Bibliostoria

Novità in biblioteca, eventi e risorse web interessanti per la storia


2 commenti

Blog in vacanza – Estate 2014

coney island

Coney Island, the Beach – [between ca. 1910 and ca. 1915] – Library of Congress

Bibliostoria blog sarà in vacanza fino a settembre…. ma non la nostra biblioteca!

Ecco gli orari estivi:

04-08/08: h 9-12.30

11-15/08: chiusura ateneo

18-29/08: h 9-12.30

Riapertura con i consueti orari a partire dal 1° settembre.

Si ricorda che i prestiti in scadenza tra il 9 ed il 17 agosto sono automaticamente prorogati al 18 agosto.

Per informazioni e proroghe: prestito.storia@unimi.it

Buone vacanze a tutti!

 


Lascia un commento

I fondi librari della biblioteca: il Fondo Edelstein

Il fondo Edelstein (10L.F.EDEL.) comprende l’interessante biblioteca di Jerome Melvin Edelstein (1924-1996), bibliografo e collezionista.

Lavorò come Distinguished Bibliographer nella John Carter Brown Library presso la Brown University, come Assistant Director al Getty Center for the History of Art and the Humanities e come Chief Librarian alla National Gallery of Art di Washington.

Il fondo rispecchia gli interessi del donatore: include testi di bibliografia, di storia del libro e cataloghi editoriali.

Ricordiamo che nella nostra biblioteca un intero settore è dedicato alla Biblioteconomia e Bibliografia; si tratta della collocazione 10L.BIBL. Elenchiamo di seguito le suddivisioni tematiche:

A. Bibliografia, storia della bibliografia e storia delle biblioteche

B. Biblioteconomia e scienza dell’informazione

C. Storia della lettura, storia della stampa e dell’editoria dal ‘400

D. Storia della stampa periodica

E. Editoria digitale

A questo link trovate tutti i post del nostro blog dedicati alla Storia del libro.


Lascia un commento

La Grande Guerra. Sogni e macerie di un secolo fa.

1400677838033GrandeGuerra_05_640x360Tra le diverse manifestazioni in occasione del centenario dell’inizio della Prima guerra mondiale vogliamo segnalare il programma radiofonico andato in onda dal 30 giugno al 25 luglio su RaiRadio3 e ora accessibile online, anche tramite podcast.

Un viaggio attraverso gli anni, i luoghi e i protagonisti del conflitto per raccontare come la Grande Guerra, cento anni fa, ha cambiato il mondo e la mentalità dei popoli.

Ogni puntata affronta un tema specifico che viene approfondito grazie agli interventi di importanti ospiti italiani e stranieri e all’ausilio di preziose fonti sonore: voci e testimonianze, film, canzoni, letture e interpretazioni di brani tratti da documenti d’epoca come lettere, diari e annotazioni.

Consigliamo inoltre alcuni nostri post sull’argomento che rimandano ad archivi di documenti dell’epoca (fotografie, mappe, lettere, giornali, volantini, illustrazioni…) conservati presso diverse Istituzioni italiane o straniere e da queste resi di disponibili per la consultazione online.


Lascia un commento

Viaggiatori stranieri in Italia: Fondo Tursi

Marciana_Viaggiatori_stranieri01_JPG_1944330764

“Il Fondo Tursi – che raccoglie 26.000 documenti, fra libri, opuscoli, stampe e raccolte di articoli – fu donato alla Biblioteca Marciana nel 1968 da Angiolo Tursi (Taranto 1885- Venezia 1977). [...] Nel Fondo si trovano resoconti di viaggio di autori stranieri – letterati, politici, artisti, storici dal XVI al XX secolo – opere di interesse storico documentaristico, raccolte di stampe, oltre ai testi letterari di quegli autori che maggiormente subirono il fascino della cultura e dell’ambientazione italiana nelle loro opere”.

Un itinerario storico e pittoresco in un’Italia vista attraverso gli occhi di viaggiatori stranieri, di volta in volta attratti e affascinati dalle sue bellezze artistiche e ambientali e al contempo capaci di coglierne i forti contrasti sociali: dalla descrizione del Lazio di Athanasius Kircher alle Lettere di Rabelais, dalle Observations sur l’Italie di Pierre-Jean Grosley alle lettere di Lady Mary Wortley Montague.

La nuova collezione, all’interno del portale Internet culturale, è stata messa a disposizione grazie a un progetto di digitalizzazione della BEIC, a cui ha collaborato la Biblioteca Nazionale Marciana di Venezia.


Lascia un commento

Mantova in digitale: il patrimonio della biblioteca Teresiana

biblioteca digitale teresianaIl ricco e variegato patrimonio storico della biblioteca Teresiana di Mantova è consultabile online: un progetto di digitalizzazione di oltre 350.000 immagini, sostenuto, oltre che dall’amministrazione comunale, da Regione Lombardia, Provincia di Mantova, Fondazione Cariverona e Fondazione B.A.M.

Di seguito la descrizione delle collezioni presenti, tratta dalla presentazione della biblioteca digitale:

  • Catalogo Bibliografico Storico
    Sono state digitalizzate 152.101 schede catalografiche suddivise in 774 cassetti virtuali. In 20.399 casi è stato acquisito, oltre al recto, anche il verso della scheda, per una completa documentazione degli elementi significativi.
    La banca dati generata è risultata quindi composta complessivamente da 172.500 immagini.
    Le immagini sono state acquisite tra il 2009 ed il 2010 nell’ambito del progetto di creazione della presente Biblioteca Digitale di Mantova.
  • Periodici Storici Locali
    L’archivio contiene 38 testate (comprendenti 45.288 singoli numeri) che coprono un arco cronologico che va dal 1665 al 1958.
    Le 127.056 immagini in b/n sono ricavate da riproduzioni digitali di vecchi microfilm, che hanno costituito il primo nucleo della Biblioteca Digitale che la Teresiana ha messo in rete, a seguito di un progetto specifico conclusosi nel 2005.
  • Stampe
    Viene qui messa a disposizione soltanto una parte (la più antica e rilevante) del Fondo posseduto alla Biblioteca.
    L’archivio attualmente contiene 196 stampe di grande formato, digitalizzate nel 2011, in truecolor.
  • Manoscritti Polironiani
    Vengono qui resi disponibili i manoscritti raccolti nei primi 100 volumi del Fondo manoscritto polironiano.
    Le 19.680 immagini a colori sono frutto di un progetto di digitalizzazione in corso dal 1995.
    Sono pure disponibili le 553 immagini in b/n che costituiscono la riproduzione integrale del Catalogo Meroni (già direttore della Biblioteca Teresiana) realizzata nel 2009.
  • Manoscritti Ebraici
    Il fondo manoscritto comprende 161 codici databili fra il XIV e il XVIII secolo, con numerosi esemplari miscellanei.
    Le 28.911 immagini a colori sono frutto di un precedente progetto di digitalizzazione, iniziato nel 1991 e concluso nel 2003.

Inoltre, è presente l’Archivio della comunità ebraica di Mantova.

Per navigare in ciascuna sezione i comandi si trovano sulla colonna di sinistra, ed è possibile scorrere l’elenco dei materiali presenti oppure effettuare una ricerca .
La visualizzazione delle immagini, anche se in alcuni casi in bianco e nero, è buona ed è possibile stampare.


Lascia un commento

ECHO: Cultural Heritage Online

ECHO CONTENT

Mappa dei contenuti di ECHO – da http://echo.mpiwg-berlin.mpg.de/content

ECHO – Cultural Heritage Online. Open Access Infrastructure for a Future Web of Culture and Sciencefinanziato in gran parte dalla Commissione Europea, ha come obiettivo la creazione di una piattaforma condivisa per la pubblicazione online di risorse digitalizzate di ambito culturale e scientifico.

Il sito del progetto, ospitato dal Max Planck institute for the History of Science presenta le collezioni provenienti da oltre 170 istituti di ricerca di tutto il mondo.
Tutte le informazioni sul progetto:

L’ultimo aggiornamento è del giugno 2014 e sono attualmente disponibili 95 collezioni di documenti di varie discipline, con particolare attenzione alla storia delle scienze.
Le collezioni sono visualizzate lungo una linea temporale (dal 6000 a.C. ad oggi) che facilita l’individuazione dei documenti di interesse, suddivisi per ambiti disciplinari.
E’ inoltre possibile scorrere la lista degli autori o effettuare una ricerca semplice (autore, titolo, anno del documento o descrizione della collezione). La ricerca avanzata (all’interno del full-text) presenta invece alcuni problemi nella visualizzazione dei documenti.

 


Lascia un commento

Martin Luther King: digital archive

Martin Luther King, Jr con Mathew Ahmann, marcia di Washington, 28 agosto 1963. Da Wikipedia.org

Martin Luther King, Jr con Mathew Ahmann, marcia di Washington, 28 agosto 1963. Da Wikipedia.org

Ecclesiastico battista e uomo politico statunitense (Atlanta, Georgia, 1929 – Memphis, Tennessee, 1968). Una delle figure più carismatiche della lotta contro la segregazione razziale, premio Nobel per la pace (1964), il suo ruolo fu decisivo per l ‘approvazione negli Stati Uniti della legge sui diritti civili (1964). Arrestato più volte per la sua attività, subì varie aggressioni e infine fu ucciso a Memphis il 4 apr. 1968. Profondamente incisivi i suoi sermoni a commento di passi dei Vangeli, raccolti sotto il titolo Strength to love (1963; trad. it. 1967).

Voce tratta da Enciclopedia Treccani.

Esistono quasi un milione di documenti associati a Martin Luther King Jr.; nell’archivio digitale del King Center di Atlanta sono contenuti discorsi, telegrammi, note, ammonimenti e suppliche.

Le pagine presentano una visione più dinamica della vita e del periodo storico di Martin Luther King: i documenti rivelano lo studioso, il padre e il pastore. Gli scritti mostrano gli Stati Uniti d’America in uno dei momenti più vulnerabili, onesti e forse più umani della loro storia.

La modalità di consultazione più semplice e veloce è il browse; è necessario richiedere l’autorizzazione per l’utilizzo dei documenti all’Intellectual Properties Management (IPM) (licensing@i-p-m.com).

Nella sezione Learn trovate un Glossario della Nonviolenza e una Bibliografia selezionata su Martin Luther King, Jr., diritti civili e nonviolenza.

Sulla stessa risorsa consigliamo il bell’articolo di Letizia Cortini Immagini, percorsi, sogni nell’archivio digitale on line di Martin Luther King pubblicato su Visionidallastoria.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 914 follower