Bibliostoria

Novità in biblioteca, eventi e risorse web interessanti per la storia


Lascia un commento

Un viaggio nello Spazio: Archivio Storico della Nasa

Questo slideshow richiede JavaScript.

Si sente molto parlare di spazio, in questa estate 2018: l’eclissi lunare di venerdì 27 Luglio, la minima distanza raggiunta da Marte, dalla Terra, martedì 31 Luglio.

Vi proponiamo di seguito una risorsa digitale, in linea con questo argomento! 

NASA History è l’archivio storico, realizzato dalla Nasa, che contiene fotografie digitalizzate e l’accesso ai documenti, dal 1958 ai giorni nostri. Ogni foto viene accompagnata da una descrizione, e da una serie di link, che consentono al lettore di approfondire l’argomento. Nel caso di una particolare ricerca da effettuare, è possibile affidarsi allo staff del Nasa History Program, nella sezione Media Resources, si trovano tutti i riferimenti per poterli contattare.

 

 

 

Annunci


Lascia un commento

Biblioteca Digitale delle Donne

La Biblioteca Italiana delle Donne di Bologna, ha realizzato la Biblioteca Digitale delle Donne, un progetto di digitalizzazione delle risorse del proprio patrimonio storico, realizzato anche grazie al finanziamento del Ministero per i beni e le attività culturali.

Nell’archivio possiamo ritrovare risorse digitalizzate di diverse epoche: monografie, periodici, fotografie, manifesti, relativi alla memoria storica, culturale, politica e sociale delle donne italiane e dei loro movimenti di emancipazione e liberazione dall’Ottocento ad oggi.

Gli obiettivi del progetto sono :

  • valorizzazione del patrimonio storico
  • fornire agli utenti, un accesso alle risorse semplice ed intuitivo
  • incrementare e favorire la conoscenza della storia del Movimento delle Donne
  • inserire l’iniziativa all’interno di un quadro globale di digitalizzazione delle risorse, attraverso l’utilizzo di standard internazionali   (ISBD e norme ICCD per l’acquisizione digitale delle immagini) e metadati per la conservazione (Dublin Core).

I tips di bibliostoria (2)


1 Commento

Europeana Photography

Il progetto Europeana Photography, ovvero EUROPEAN Ancient PHOTOgraphic vintaGe repositoRies of DigitAized Pictures of Historic qualitY, intende riunire diverse collezioni fotografiche provenienti da archivi, biblioteche pubbliche, musei e agenzie di 13 paesi dell’Unione Europea.

Il portale contiene 430.000 fotografie a partire dal 1839 alla fine della Seconda guerra mondiale e le rende per la prima volta disponibili al vasto pubblico.

Le fotografie catturano vita quotidiana, sport, ritratti, paesaggi, politica lungo l’arco dell’Ottocento e durante i difficili anni della guerra.
Alcune foto sono di dominio pubblico, mentre altre sono protette da copyright.

Ecco di seguito i link ai nostri post relativi ai progetti Europeana:


Lascia un commento

Tutti a scuola! La storia della scuola con Fotoedu

 Durante l'ora di disegno, 1920 - Istituto magistrale parificato, Ivrea (TO). Ente conservatore: Indire Firenze

Durante l’ora di disegno, 1920 – Istituto magistrale parificato, Ivrea (TO) – Ente conservatore: Indire Firenze

Fotoedu è il progetto di Indire in collaborazione con la Società italiana per lo studio della fotografia nato per valorizzare il ricco patrimonio fotografico che documenta la storia della scuola italiana, a partire dalla fine dell’Ottocento fino agli anni Sessanta del Novecento. In homepage alcuni articoli approfondiscono temi legati alla storia dell’educazione, corredati dalle foto dell’archivio.

All’interno del Catalogo è possibile cercare per parole chiave o usufruire della ricerca guidata che permette di cercare per

 

I testi del sito sono coperti da coopyright, ma le immagini sono protette da licenza creative commons: Attribuzione – Non commerciale – Condividi allo stesso modo 3.0 Italia (CC BY-NC-ND 3.0 IT)


2 commenti

14-18 Immagini della Grande Guerra

Storia_moderna_contemporanea_Grande_guerra01_jpg_1944328943

E’ ora accessibile, nel portale InternetCulturale, la nuova importante collezione digitale di illustrazioni e fotografie relative alla Grande Guerra.

Durante la prima guerra mondiale, illustrazione e fotografia rivestivano particolare importanza: esse infatti avevano un potere di suggestione e di presa sulla società civile, in larga misura analfabeta, che la parola scritta o parlata non aveva.

La collezione comprende Fondi iconografici posseduti da istituzioni diverse:

  • Biblioteca di Storia moderna e contemporanea (Fondo della Grande Guerra con 3.000 testate di giornali italiani e stranieri e 2.000 fotografie)
  • Museo centrale del Risorgimento (Album fotografici della Grande Guerra e vedute panoramiche)
  • Biblioteca nazionale centrale di Roma  (Archivio fotografico Vittorio Emanuele).
  • Biblioteca universitaria Alessandrina (Fondo Guerra).

Putroppo la collezione non è ancora completa, seguiranno aggiornamenti.


Lascia un commento

Africa through a lens: fotografie sull’Africa del Colonial Office dal 1860 al 1980


Africa through a lens è un progetto dei National Archives del Regno Unito. Si tratta della digitalizzazione di una delle collezioni del Colonial Office; appunto, le fotografie che riguardano 20 paesi africani e che sono state scattate fra il 1860 e il 1980. I paesi più rappresentati sono: il Kenya (758 fotografie), il Ghana (713 fotografie), la Nigeria (905 fotografie), l’Africa del sud (560 fotografie) e la Tanzania (337 fotografie).

The collection was brought about by the request of the Secretary of State for the Colonies in 1869. He asked governors to arrange for the taking of photographs of ‘noteworthy buildings and scenery … together with individuals of various races peculiar to the colony’. Each governor interpreted the task in his own way, which has culminated in this unique and varied collection. The original records include what appear to be personal scrapbooks, official albums, printed pamphlets and even framed photographs and paintings. Some images are official public information shots, others are hand drawn sketches. The number of images for each country also varies, depending on how diligently the request was carried out.

L’intera collezione è presente anche in Flickr Commons con i relativi tag.
Da segnalare anche la presenza di podcast (sul progetto, sui metodi di conservazione della collezione, sulla Nigeria, sull’Africa del Sud nel periodo coloniale…) e di link ad altre risorse archivistiche sull’argomento.