Bibliostoria

Novità in biblioteca, eventi e risorse web interessanti per la storia


Lascia un commento

Directory of Open Access Books: DOAB

doab

DOAB è la piattaforma Open Access che fornisce l’accesso a 11519 e-book accademici e ai relativi saggi, provenienti da 261 editori.

Il progetto affianca il già affermato DOAJ, Directory of Open Access Journal, a cui abbiamo dedicato un post agli esordi del nostro blog.

Tutti gli e-book sono sottoposti al processo di peer-review e viene garantita quindi la qualità dei contenuti.

1681 sono ad oggi i titoli relativi alla Storia, tutti pubblicati con licenza Creative Commons 3.0.  Tra le discipline sono rappresentate anche Diplomatica, Biblioteconomia e Studi di genere.

Annunci


Lascia un commento

Libreria Open Access Firenze University Press

img_openaccess

“La libreria Open Access è una collezione di opere ad Accesso Aperto scaricabili in versione integrale dal sito in formato pdf. Firenze University Press aderisce così alla politica dell’Accesso Aperto, con l’obiettivo di favorire la disseminazione di pubblicazioni scientifiche di qualità garantite dal proprio comitato scientifico e nel rispetto dei diritti d’autore”.

Dal portale dell’editore Firenze University Press è possibile accedere a 524 volumi Open Access, tra cui molti dedicati alle Scienze Umanistiche e Sociali e alla Storia.

In passato abbiamo dedicato un post alle riviste di ambito storico sempre dello stesso editore.


1 Commento

OpenEdition Books

logo-oeb

La piattaforma OpenEdition Books ospita 4489 testi di scienze umane e sociali, di cui più della metà disponibili ad accesso aperto.

Gli editori rappresentati sono 71, per la maggior parte francesi, ma anche qualcuno italiano; la piattaforma è inoltre in continuo aggiornamento, con 2000 nuove acquisizioni ogni anno.

OpenEdition Books si presenta come una banca dati open access, nella quale è possibile effettuare ricerche bibliografiche per libro e per capitolo. Inoltre la ricerca avanzata permette di selezionate la Disciplina e il Tema di interesse.

Ricordiamo che la Biblioteca Digitale di Ateneo comprende una banca dati molto simile, Darwinbooks, archivio digitale delle pubblicazioni della casa editrice Il Mulino, che presenta diverse centinaia di testi di ricerca di autori italiani pubblicati a stampa dopo il 2000.
L’accesso da casa è riservato agli utenti istituzionali dell’Università degli Studi di Milano.


Lascia un commento

154 nuovi ebook nella Biblioteca digitale d’Ateneo

library-1666702_960_720

La Biblioteca Digitale di Ateneo si arricchisce di una selezione di ebook di argomento giuridico, umanistico e politico sociale dell’editore SpringerNature e Palgrave.

Gli ebook sono accessibili  dalla lista degli ebook e dal discovery tool Explora digitando il titolo nel campo di ricerca.

30 sono i titoli di argomento storico, elencati nel file qui di seguito: Elenco_ebook_Springer_Palgrave.

L’accesso è riservato agli utenti istituzionali dell’Università degli Studi di Milano; off-campus, previa autenticazione.


1 Commento

Share Books: collane open access

pageHeaderLogoImage_en_US

Sono sempre più numerose le iniziative editoriali italiane dedicate all’open access.
Segnaliamo la piattaforma Share Books in cui sono pubblicate ad accesso aperto, appunto, le collane di libri elettronici delle università aderenti a Universities SHARE (Scholarly Heritage and Access to Research), ovvero le Università di Napoli Federico II, Napoli L’Orientale, Napoli Parthenope, Salerno, Sannio e Basilicata.

“Tutte le pubblicazioni di SHARE Press osservano precisi requisiti minimi, hanno caratteri di originalità e una forma atta alla verifica e al riuso in attività di ricerca”.

I volumi sono ricercabili per disciplina: sotto la categoria History & Political Science troviamo i titoli della collana ClioPress pubblicati dal 2014 al 2017, più altri testi di ambito storico/sociale.


Lascia un commento

Studi di Storia: collana open access

logo-ecf-slider

Segnaliamo la collana Studi di Storia, pubblicata in open access dalla casa editrice dell’Università Ca’ Foscari.

La collana, coordinata da Laura Cerasi, Mario Infelise e Anna Rapetti, si propone di ospitare studi di storia medievale, moderna e contemporanea, spaziando tra la dimensione locale della storia veneziana e veneta e quella ampia della storia europea ed extraeuropea. “Studi di storia” intende dedicare particolare attenzione alle ricerche che adottino una prospettiva di indagine interdisciplinare e che siano aperte ai contatti con le scienze sociali. Vi troveranno spazio pubblicazioni che scaturiscono dalle attività di ricerca di Ca’ Foscari e pubblicazioni di studiosi e istituzioni italiane e straniere che contribuiscano a mettere in evidenza la rete delle collaborazioni nazionali e internazionali dell’Ateneo in ambito storico.

Sul portale delle Edizioni Ca’ Foscari sono consultabili online alcuni volumi:

L’editore pubblica anche, dal 2012, una serie di riviste ad accesso aperto e peer review.


Lascia un commento

Milano digitale: e-book e digitalizzazioni delle biblioteche milanesi

Numerique  papier un texte est un texte - Rémi Mathis https://creativecommons.org/licenses/by-sa/2.0/deed.it

Numerique papier un texte est un texte – Rémi Mathis  CC BY-SA 2.0

 

Molte biblioteche milanesi sono attive in progetti di digitalizzazione. Elenchiamo di seguito alcuni dei progetti più significativi ed accessibili senza abbonamento. Alcuni di essi sono già stati segnalati sul nostro blog.

  • BEIC – Bibliotec Europea di Informazione e Cultura: a luglio 2014 sono stati inseriti nella biblioteca digitale quasi 6000 titoli.
    “La Biblioteca digitale BEIC si propone di rendere liberamente accessibile un vasto complesso di opere tra le più importanti della cultura umanistica e scientifica, lungo un arco temporale che va dal mondo antico all’età contemporanea”.
    Leggi sul blog: Biblioteca digitale BEIC
  • DigitaMI – Biblioteca digitale di Milano: la memoria storica della città tratta dalle collezioni della biblioteca Sormani e digitalizzata.
    “DigitaMi è una biblioteca digitale di documenti rappresentativi della tradizione storica e culturale di Milano. Il fondo, che comprende opere rare e preziose, spazia dai testi letterari di grandi scrittori milanesi e lombardi a quelli di autori minori, dalle descrizioni di costume alle vicende storiche, senza ignorare le tradizioni popolari e la letteratura dialettale”. 
  • BiD – Braidense in Digitale: Emeroteca, raccolta drammatica, monografie, fondi fotografici ed archivi musicali. Le collezioni storiche della biblioteca Braidense disponibili online.
    “La Biblioteca Nazionale Braidense, come altre biblioteche del Ministero per i Beni e le attività Culturali, è stata una delle prime in Italia a produrre collezioni digitali tratte dai propri fondi storici, operando a favore tanto della diffusione e della valorizzazione delle proprie collezioni quanto della salvaguardia delle stesse dall’usura della consultazione materiale, fin da quella che si può oggi chiamare la protostoria del digitale”.
    Leggi sul blog: EVA – Emeroteca Virtuale Aperta; Alla scoperta delle biblioteche milanesi: la Biblioteca Nazionale Braidense

Altri materiali digitalizzati di notevole interesse sono proposti anche dalla Biblioteca digitale del Conservatorio di Milano, dalla Biblioteca della Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, dalla Biblioteca della Triennale.

Hai suggerimenti per arricchire l’elenco dei progetti? Lascia un commento!