Bibliostoria

Novità in biblioteca, eventi e risorse web interessanti per la storia


Lascia un commento

Biblioteca digitale di Ateneo: nuove riviste elettroniche

deGruyter

La Biblioteca Digitale di Ateneo ha ampliato la sua offerta bibliografica con la sottoscrizione dei periodici elettronici dell’editore De Gruyter.

Si tratta di una collezione di 383 riviste disponibili in full-text, prevalentemente in lingua inglese e tedesca e orientata alle scienze umane e sociali oltre che, in misura minore, alle discipline mediche e tecnico-scientifiche.

I titoli relativi alle discipline storiche sono 76.

L’accesso è consentito, come per le altre risorse della Biblioteca digitale, dalle postazioni di Ateneo, oppure da casa tramite autenticazione.


Lascia un commento

Banca dati Historical Abstract in versione full text

logoEhost

Grazie al contributo della nostra Biblioteca, la banca dati Historical Abstract, da bibliografica, passa alla versione full text, con gli articoli scaricabili in pdf.

Historical Abstracts è una risorsa del gruppo EBSCO Publishing e comprende tutti i temi della storia moderna e contemporanea mondiale (dal 1450 ai giorni nostri) ad esclusione della Storia Americana. Ha un ottima copertura sui temi europei ed italiani. Spoglia, indicizza e riassume articoli di periodici e monografie in quasi 50 lingue, con una particolare attenzione ai contributi in lingua inglese. Sono incluse anche le tesi di dottorato angloamericane.

La banca dati è accessibile a partire dalle pagine della Biblioteca Digitale sezione Banche Dati e tutti i titoli a testo pieno sono presenti nell’elenco alfabetico degli e-journals e  degli e-books.
L’accesso, come per tutte le altre risorse, è consentito dalle postazioni in rete d’Ateneo, o da casa autenticandosi con le credenziali della posta elettronica.


Lascia un commento

New York Public Library: materiali di pubblico dominio online

pd_banner_magnified_3

Lo scorso 6 gennaio la New York Public Library ha annunciato la messa in linea di  più di 180.000 documenti, tra fotografie, cartoline, manoscritti, mappe e altri materiali di pubblico dominio da condividere e riutilizzare senza restrizioni.

I materiali sono scaricabili in alta risoluzione dalla pagina delle Collezioni digitali.
Il progetto rappresenta un accesso semplificato per studiosi, ma anche semplici utilizzatori della rete, a un tesoro di documenti unici e rari.

Riportiamo dal sito alcune delle collezioni incluse:


Lascia un commento

Biblioteca digitale di Bucarest: risorse e fonti per la storia della Romania

monitorul comunal

Monitorul comunal da http://digibuc.ro/

La più importante biblioteca digitale romena è la Biblioteca Digitală a Bucureştilor, precedentemente denominata Dacoromanica. 

Il  sito, in lingua Romena, offre la possibilità di accedere ad immagini, riviste, audio e video e copie digitalizzate dei documenti che fanno parte della Biblioteca Metropolitana di Bucarest e di altri enti, quali la Biblioteca Academiei Române l’Institutul de Istorie „Nicolae Iorga” e il Muzeul Literaturii Române.

E’ proprio la Biblioteca Metropolitana di Bucarest che, seguendo le direttive europee, ha dato avvio all’organizzazione e alla digitalizzazione dei fondi nel 2009. Continua a leggere


Lascia un commento

Mantova in digitale: il patrimonio della biblioteca Teresiana

biblioteca digitale teresianaIl ricco e variegato patrimonio storico della biblioteca Teresiana di Mantova è consultabile online: un progetto di digitalizzazione di oltre 350.000 immagini, sostenuto, oltre che dall’amministrazione comunale, da Regione Lombardia, Provincia di Mantova, Fondazione Cariverona e Fondazione B.A.M.

Di seguito la descrizione delle collezioni presenti, tratta dalla presentazione della biblioteca digitale:

  • Catalogo Bibliografico Storico
    Sono state digitalizzate 152.101 schede catalografiche suddivise in 774 cassetti virtuali. In 20.399 casi è stato acquisito, oltre al recto, anche il verso della scheda, per una completa documentazione degli elementi significativi.
    La banca dati generata è risultata quindi composta complessivamente da 172.500 immagini.
    Le immagini sono state acquisite tra il 2009 ed il 2010 nell’ambito del progetto di creazione della presente Biblioteca Digitale di Mantova.
  • Periodici Storici Locali
    L’archivio contiene 38 testate (comprendenti 45.288 singoli numeri) che coprono un arco cronologico che va dal 1665 al 1958.
    Le 127.056 immagini in b/n sono ricavate da riproduzioni digitali di vecchi microfilm, che hanno costituito il primo nucleo della Biblioteca Digitale che la Teresiana ha messo in rete, a seguito di un progetto specifico conclusosi nel 2005.
  • Stampe
    Viene qui messa a disposizione soltanto una parte (la più antica e rilevante) del Fondo posseduto alla Biblioteca.
    L’archivio attualmente contiene 196 stampe di grande formato, digitalizzate nel 2011, in truecolor.
  • Manoscritti Polironiani
    Vengono qui resi disponibili i manoscritti raccolti nei primi 100 volumi del Fondo manoscritto polironiano.
    Le 19.680 immagini a colori sono frutto di un progetto di digitalizzazione in corso dal 1995.
    Sono pure disponibili le 553 immagini in b/n che costituiscono la riproduzione integrale del Catalogo Meroni (già direttore della Biblioteca Teresiana) realizzata nel 2009.
  • Manoscritti Ebraici
    Il fondo manoscritto comprende 161 codici databili fra il XIV e il XVIII secolo, con numerosi esemplari miscellanei.
    Le 28.911 immagini a colori sono frutto di un precedente progetto di digitalizzazione, iniziato nel 1991 e concluso nel 2003.

Inoltre, è presente l’Archivio della comunità ebraica di Mantova.

Per navigare in ciascuna sezione i comandi si trovano sulla colonna di sinistra, ed è possibile scorrere l’elenco dei materiali presenti oppure effettuare una ricerca .
La visualizzazione delle immagini, anche se in alcuni casi in bianco e nero, è buona ed è possibile stampare.


Lascia un commento

Le risorse per la ricerca storica: nuovo incontro in biblioteca

vieni in biblioteca logo

Vi ricordiamo l’appuntamento con l’ultimo incontro dedicato alle risorse di storia del progetto “Vieni in biblioteca!”, curato dalle biblioteche umanistiche e giuridiche Unimi.

L’incontro, dedicato agli studenti, si terrà mercoledì 14 maggio a partire dalle ore 14, in Aula Zeta via Santa Sofia, 9/1 – Milano.

Quali saranno gli argomenti trattati durante l’incontro?

  • Come affrontare una ricerca bibliografica: uso dei cataloghi di biblioteca, del web e delle banche dati
  • Come utilizzare a valutare i siti web in ambito accademico
  • La biblioteca digitale di ateneo: struttura e funzionamento
  • Le banche dati per la ricerca storica: vedremo… Jstor, WBIS, Historical Abstracts, Darwinbooks ed il portale Brepols.

Per partecipare è necessario iscriversi scrivendo a corsi.bglf@unimi.it.

Tutte le informazioni ed i materiali sono disponibili alla pagina dedicata agli incontri del portale SBA.

Vi aspettiamo!


Lascia un commento

Aluka: risorse accademiche dall’Africa e sull’Africa

aluka

Aluka è una biblioteca digitale che si propone come punto di accesso a risorse accademiche prodotte nel continente africano o riguardanti l’Africa. Aluka, senza fini di lucro, fa parte del più ampio progetto JStor e si propone non solo di rendere accessibili i frutti della ricerca, ma anche di mettere in contatto studiosi, studenti e docenti.
Le collezioni sono liberamente accessibili negli stati africani, mentre per gli stati esteri è necessario sottoscrivere un abbonamento (il portale è comunque molto ricco di materiali e documenti accessibili liberamente).

Questo il lavoro svolto da Aluka:

We seek to build digital collections by attracting high-quality scholarly content about Africa from institutions and individuals across the globe. By contributing their collections to the Aluka platform, content owners will have a means of offering access to their collections to an international audience—without having to develop and support their own technology platforms.

I documenti contenuti nel portale sono suddivisi per ambiti disciplinari e per tipologia documentaria (documenti, immagini, modelli 3d, modelli geospaziali, video, progetti architettonici, fotografie, etc.):