Bibliostoria

Novità in biblioteca, eventi e risorse web interessanti per la storia


1 Commento

Mappe declassificate della CIA online

Per festeggiare il 75° anniversario del suo Centro cartografico, nato nel 1941, la Central Intelligence Agency (CIA) ha deciso di mettere a disposizione e condividere diversi album di mappe declassificate, che rappresentano decenni di attività del centro.

Dal fronte russo del 1942 alla popolazione di elefanti minacciati in Africa nel 2013, le mappe rappresentano un archivio che documenta il coinvolgimento americano nei conflitti e nelle crisi globali.

Dal 1941 il Centro cartografico ha raccontato la storia della ricostruzione dopo la Seconda guerra mondiale, la crisi di Suez, la crisi missilistica cubana, la Guerra delle Falklands e molti altri eventi storici. La sua missione è quella di fornire una vasta gamma di mappe, analisi geografiche e ricerche a supporto della CIA e della Casa Bianca.

I materiali sono ospitati su Flickr e generalmente non sono soggetti a copyright. Ogni informazione sull’utilizzo delle immagini è riportata nelle pagine del Governo americano dedicate a U.S. Government Works.

Annunci


Lascia un commento

Colonial North American Project at Harvard University

0f9e917c3f4b29549dd33cc4467a7b5c

Winthrop, William,1753-1825. Notebook concerning mathematical equations: manuscript, 1769-1774. MS Am 550. Houghton Library, Harvard University, Cambridge, Mass.

Il progetto, curato dall’Università di Harvard, ha portato alla creazione di un portale che fornisce l’accesso a immagini digitalizzate di materiali d’archivio e manoscritti posseduti dalla biblioteca di Harvard; i documenti si riferiscono al Nord America e ai secoli XVII e XVIII.

Gli argomenti trattati sono: società, educazione, commercio, finanza, politica, rivoluzione, guerra, donne, vita dei nativi americani, schiavitù, scienza, medicina e religione. Inoltre vengono affrontati aspetti della vita e del lavoro in Gran Bretagna, Francia, Canada, Caraibi e Messico.

Il sito è in continuo aggiornamento.


Lascia un commento

Lincolniana at Brown

Abraham Lincoln. http://it.wikipedia.org

Abraham Lincoln. http://it.wikipedia.org

Lincolnkën⟩, Abraham. – Statista statunitense (Hodgensville, Kentucky, 1809Washington1865), sedicesimo presidente degli Stati Uniti d’America. Avvocato autodidatta, convinto antischiavista, fu deputato per i whig dal 1834 al 1842 al parlamento dell’Illinois e successivamente al Congresso (1846-49), mentre dal 1856 aderì al nuovo partito repubblicano. La sua elezione a presidente nel 1860 provocò una sollevazione degli stati schiavisti, cui seguì la creazione di una confederazione indipendente e la guerra di secessione. Nel 1863 L. emanò il proclama di emancipazione dei neri, che aboliva la schiavitù limitatamente, però, agli Stati scissionisti. Riconfermato presidente nel 1864, l’anno successivo fece approvare al Congresso l’emendamento alla Costituzione che sanciva l’abolizione della schiavitù in tutta l’Unione americana. Fu ucciso poco dopo la resa definitiva dei sudisti.

Voce dall’Enciclopedia Treccani

Il Center for Digital Scholarship della Brown University ha una ricchissima collezione di materiali digitalizzati relativi al Presidente americano. Continua a leggere


Lascia un commento

Martin Luther King: digital archive

Martin Luther King, Jr con Mathew Ahmann, marcia di Washington, 28 agosto 1963. Da Wikipedia.org

Martin Luther King, Jr con Mathew Ahmann, marcia di Washington, 28 agosto 1963. Da Wikipedia.org

Ecclesiastico battista e uomo politico statunitense (Atlanta, Georgia, 1929 – Memphis, Tennessee, 1968). Una delle figure più carismatiche della lotta contro la segregazione razziale, premio Nobel per la pace (1964), il suo ruolo fu decisivo per l ‘approvazione negli Stati Uniti della legge sui diritti civili (1964). Arrestato più volte per la sua attività, subì varie aggressioni e infine fu ucciso a Memphis il 4 apr. 1968. Profondamente incisivi i suoi sermoni a commento di passi dei Vangeli, raccolti sotto il titolo Strength to love (1963; trad. it. 1967).

Voce tratta da Enciclopedia Treccani.

Esistono quasi un milione di documenti associati a Martin Luther King Jr.; nell’archivio digitale del King Center di Atlanta sono contenuti discorsi, telegrammi, note, ammonimenti e suppliche.

Le pagine presentano una visione più dinamica della vita e del periodo storico di Martin Luther King: i documenti rivelano lo studioso, il padre e il pastore. Gli scritti mostrano gli Stati Uniti d’America in uno dei momenti più vulnerabili, onesti e forse più umani della loro storia.

La modalità di consultazione più semplice e veloce è il browse; è necessario richiedere l’autorizzazione per l’utilizzo dei documenti all’Intellectual Properties Management (IPM) (licensing@i-p-m.com).

Nella sezione Learn trovate un Glossario della Nonviolenza e una Bibliografia selezionata su Martin Luther King, Jr., diritti civili e nonviolenza.

Sulla stessa risorsa consigliamo il bell’articolo di Letizia Cortini Immagini, percorsi, sogni nell’archivio digitale on line di Martin Luther King pubblicato su Visionidallastoria.


Lascia un commento

The price of freedom: Americans at war

Armed Forces History, Division of History of Technology, National Museum of American History

Armed Forces History, Division of History of Technology, National Museum of American History

La mostra virtuale, curata dal National Museum of American History, mostra come le guerre hanno modellato la storia della nazione e trasformato la società americana.

La collezione include centinaia di manufatti relativi alla storia militare americana. Selezionando “Enter the exibition” viene visualizzata una timeline dove è possibile selezionare le guerre a cui gli americani hanno preso parte, tra cui la Prima guerra mondiale.

Le altre possibilità di ricerca sono il browse delle collezioni, la ricerca per parola chiave o la ricerca avanzata.

Molto interessante la sezione Learning Resources, dove si possono scaricare guide introduttive alla mostra, manuali per gli insegnanti e altro materiale di supporto, come video e lezioni.


Lascia un commento

American Social History Project

civil war

“Too often History is an irrelevant school subject to be endured for a year or two, a bunch of names and dates quickly forgotten”

L’attività dell’ America Social history project – center for media and learning nasce proprio per scongiurare questa visione della storia e per incentivare l’apprendimento e la comprensione dei fenomeni storici.
ASHP/CML produce pubblicazioni, filmati, e materiali multimediali per analizzare la storia sociale degli Stati Uniti d’America.
Nel sito, molto ricco e ben costruito, si presenta come punto di raccordo di diversi progetti didattici, archivi online e biblioteche digitali. Tra i molti a disposizione, vale la pena segnalare i contenuti della sezione podcast, e della sezione Web project , in particolare l’archivio digitale dell’Undici settembre e Investigating U.S. history, laboratorio interattivo di storia per imparare ad analizzare le fonti primarie.