Bibliostoria

Novità in biblioteca, eventi e risorse web interessanti per la storia


Lascia un commento

Lincolniana at Brown

Abraham Lincoln. http://it.wikipedia.org

Abraham Lincoln. http://it.wikipedia.org

Lincolnkën⟩, Abraham. – Statista statunitense (Hodgensville, Kentucky, 1809Washington1865), sedicesimo presidente degli Stati Uniti d’America. Avvocato autodidatta, convinto antischiavista, fu deputato per i whig dal 1834 al 1842 al parlamento dell’Illinois e successivamente al Congresso (1846-49), mentre dal 1856 aderì al nuovo partito repubblicano. La sua elezione a presidente nel 1860 provocò una sollevazione degli stati schiavisti, cui seguì la creazione di una confederazione indipendente e la guerra di secessione. Nel 1863 L. emanò il proclama di emancipazione dei neri, che aboliva la schiavitù limitatamente, però, agli Stati scissionisti. Riconfermato presidente nel 1864, l’anno successivo fece approvare al Congresso l’emendamento alla Costituzione che sanciva l’abolizione della schiavitù in tutta l’Unione americana. Fu ucciso poco dopo la resa definitiva dei sudisti.

Voce dall’Enciclopedia Treccani

Il Center for Digital Scholarship della Brown University ha una ricchissima collezione di materiali digitalizzati relativi al Presidente americano. Continua a leggere

Annunci


Lascia un commento

Samuel J. May Anti-Slavery Collection

cover_02

La biblioteca della Cornell University possiede una delle più ricche collezioni al mondo di documenti abolizionisti e riguardanti la Guerra civile americana.

La collezione, in origine appartenuta al reverendo Samuel Joseph May, comprende più di 10.000 titoli, tra cui sermoni, position papers, offprints, newsletter della locale Anti-Slavery Society, antologie di poesie, testimonianze di schiavi emancipati, volantini e altri materiali che documentano le implicazioni sociali e politiche del movimento antischiavista.

Le modalità di ricerca sono due: ricerca per autore, titolo o data oppure il browse.

 


Lascia un commento

Amistad: storia di un ammutinamento per la libertà

amistad

Rivolta sulla nave Amistad- da wikipedia.en

2 luglio 1839: sulla nave Amistad, che trasporta schiavi della Sierra Leone verso Cuba, scoppia una rivolta. La rotta della nave viene deviata ed approda infine nel Connecticut: le ripercussioni sulla vita politica americana e sul movimento abolizionista saranno fortissime. La corte suprema degli Stati Uniti, supportata dall’ex presidente John Quincy Adams,  dichiara infatti gli ammutinati vittime di un sequestro, con il diritto di recuperare la propria libertà in qualunque modo.

Per farsi un’idea…

Leggi in biblioteca…

  • La ribellione dell’Amistad : un’odissea atlantica di schiavitù e libertà / Marcus Rediker ; traduzione di Francesco Peri. – Milano : Feltrinelli, 2013. – 318 p., [8] carte di tav. : ill. ; 22 cm
  • Mutiny on the Amistad : the saga of a slave revolt and its impact on American abolition, law, and diplomacy / Howard Jones. – New York ; Oxford : Oxford university press, 1987. – IX, 271 p. ; 21 cm.

Approfondimento…

 


Lascia un commento

Frederick Douglass e l’abolizione della schiavitù negli USA

Frederick Douglass, ca 1879

Frederick Douglass, ca 1879

Frederick Douglass (1818-1895): politico, scrittore ed abolizionista statunitense, nell’arco della sua vita passò dalla schiavitù ad un posto di primo rilievo nella vita politica degli Stati Uniti d’America .

Per ripercorrere le tappe principali della sua vita, strettamente legate ai cambiamenti politici e sociali dell’Ottocento americano, consigliamo gli strumenti realizzati dalla Library of Congress, all’interno del portale dedicato a Douglass. In particolare possono essere utili:

Per consultare altre opere di Douglass ad accesso libero consigliamo  la sezione “collegamenti esterni” della voce di wikipedia.

In biblioteca, invece è possibile leggere i seguenti testi su abolizionismo e schiavitù negli Stati Uniti:


Lascia un commento

Trans-Atlantic Slave Trade Database

E’ un database sulla tratta di oltre 10 milioni di schiavi deportati in America tra il 1500 e il 1800. La banca dati contiene informazioni su 35.000 viaggi transatlantici.
E’ possibile ricercare informazioni su una specifica spedizione e consultare mappe introduttive.
Il database contiene inoltre manoscritti dei registri relativi alle navi catturate dalla marina britannica, immagini di luoghi, schiavi e imbarcazioni e informazioni su più di 67.000 africani ridotti in schiavitù.


Lascia un commento

The Atlantic Slave Trade and Slave Life in the Americas: A Visual Record


[Wooden Yokes Used in Coffles, Senegal, ca. 1789 in Source
Thomas Clarkson, Letters on the slave-trade, and the state of the natives in those parts of Africa, . . . contiguous to Fort St. Louis and Goree (London, 1791), plate 2, facing p. 36, figs. 1-5]
The Atlantic Slave Trade and Slave Life in the Americas: A Visual Record è una collezione di circa 1.275 immagini selezionate da un’ampia varietà di fonti, la maggior parte delle quali proprio del periodo della schiavitù. La collezione è concepita come una raccolta iconografica utile per la didattica e per chi in generale è interessato alla storia della tratta della schiavitù e delle condizioni di vita degli schiavi deportati nelle Americhe. Di ogni immagini vengono fornite le indicazioni bibliografiche, la data e il luogo e un piccolo commento.


Lascia un commento

Digital library. Materiali antichi di Francofonia: trattati sulla storia della schiavitù (1700-1800) e relazioni di viaggio (1600-1800)


Digital library: Materiali antichi di Francofonia è la biblioteca digitale del Dipartimento di Lingue dell’Università di Parma che contiene la digitalizzazione di materiali microfilmati rari di cultura francofona non altrimenti reperibili in rete.
Due sono i filoni tematici: