Bibliostoria

Novità in biblioteca, eventi e risorse web interessanti per la storia


1 Commento

Margherita Sarfatti: due mostre per conoscerla meglio

margherita sarfatti.png

Margherita Sarfatti con pelliccia, fotografia dello studio Riess di Berlino, 1929, Mart, Archivio del ’900, Fondo Sarfatti. Rielaborazione grafica L. Sonnoli, I. Bacchi – studio Sonnoli -all credits to http://www.mart.trento.it/sarfatti

Chi è Margherita Sarfatti?

Nasce a Venezia, l’8 Aprile 1880, da una ricca famiglia ebrea, riceve un’ottima istruzione, impartita da grandi studiosi dell’epoca e grazie agli incontri con Gabriele d’Annunzio e i fratelli Fogazzaro, conoscenti del padre. Sposa nel 1898 Cesare Sarfatti, di cui assunse il cognome, condivide con lui l’orientamento politico, il socialismo. Nel 1902 si trasferiscono a Milano. A partire dagli anni Venti la sua casa milanese in corso Venezia divenne luogo di ritrovo e confronto dei maggiori artisti e intellettuali dell’epoca, tra cui gli esponenti del movimento futurista, come Marinetti e Carrà, Russolo e Boccioni. L’incontro con Mussolini, che avviene nel 1902, e la relazione che nasce tra i due, oscureranno il resto della storia di Margherita, giornalista, scrittrice e primo critico d’arte donna in Europa.

Le mostre 

Il Museo del Novecento di Milano e il Mart, Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto, inaugurano nell’autunno del 2018 un importante progetto espositivo dedicato a Margherita Sarfatti.

Segni, colori e luci a Milano

Mostra del museo del Novecento: promossa e prodotta con il Comune di Milano Cultura e con Electa, è a cura di Anna Maria Montaldo e Danka Giacon con la collaborazione di Antonello Negri ed è allestita con la regia dello Studio Mario Bellini Architects. Si parte dalla biografia di Margherita, per esplorare l’arte del ‘900, di cui la protagonista della mostra, è il filo conduttore. Dipinti e sculture di 40 artisti tra cui Boccioni, Borra, Bucci, de Chirico, Dudreville, Funi, Malerba, Sironi e Wildt vengono contestualizzati da filmati e fotografie, lettere, inviti ai vernissage, libri d’epoca, e anche abiti, vetri e arredi, con un approfondimento da più prospettive sulla Milano degli anni Dieci e Venti nel XX secolo.

Informazioni pratiche

Il novecento Italiano nel mondo

L’esposizione del Mart fa luce sull’ambizioso programma di espansione culturale di Sarfatti, con particolare attenzione alle mostre organizzate in Francia, Germania, Olanda, Ungheria, Svizzera, Scandinavia, Argentina e Uruguay. Il percorso è scandito sempre dalle vicende biografiche di Margherita. Organizzata in sei sezioni tematiche, la mostra presenta cento capolavori di trenta grandi maestri come Boccioni, Bucci, Carrà, Casorati, de Chirico, Dudreville, Funi, Malerba, Marussig, Morandi, Oppi, Rosso, Severini, Sironi, Wildt.

Informazioni pratiche

Per prepararsi alla mostra

Presso la Biblioteca di Scienza della Storia, puoi trovare:

Annunci


2 commenti

27 Gennaio, giorno della memoria: una mostra bibliografica in Biblioteca

Abbiamo organizzato in biblioteca una piccola mostra suddivisa in settori, in maniera da rendere più visibile, ed immediatamente identificabile, il patrimonio posseduto a riguardo dalla nostra biblioteca.

Trovate qui i riferimenti dei libri in mostra suddivisi per sezioni:

Testimonianze fotografiche:
•Israel Gutman, Bella Gutterman (a cura di), Album Auschwitz, Torino, Einaudi, 2008
•Serge Klarsfeld (a cura di), The Auschwitz Album : Lili Jacob’s Album, New York, the Beate Klarsfeld Foundation, (1979)
•Luigi Meneghello, Promemoria: lo sterminio degli ebrei d’Europa, 1939-1945, Bologna, Il Mulino, 1994
•Sebastiana Papa, I bambini della Shoah, Napoli, Edizioni Scientifiche Italiane, 1995
•Susan Zuccotti, The italians and the holocaust : persecution, rescue, and survival, New York, Basic Books, 1987
•Daniel Jonah Goldhagen, I volenterosi carnefici di Hitler: I tedeschi comuni e l’Olocausto, Milano, Mondadori, 1997

Testimonianze documentarie:
•Rudolf Vrba, I protocolli di Auschwitz : Aprile 1944: il primo documento della Shoah, Milano: BUR, 2008
•Alfred Wetzler, Escape from Hell : the true story of the Auschwitz Protocol, New York, Berghahn books, 2007
•Kurt Patzold, Erika Schwarz, Ordine del giorno: sterminio degli ebrei: la conferenza di Wannsee del 20 gennaio 1942 e altri documenti sulla “soluzione finale”, Torino, Bollati Boringhieri, 2000
•Giuliana, Marisa, Gabriella Cardosi, Sul Confine: la questione dei “matrimoni misti” durante la persecuzione antiebraica in Italia e in Europa (1935-1945), Torino, Zamorani, 1998
•La menzogna della razza: documenti e immagini del razzismo e dell’antisemitismo fascista, Bologna, Grafis, 1994

Memoria individuale:
•Nadia Neri, Un’estrema compassione: Etty Hillesum testimone e vittima del Lager, Milano, Bruno Mondadori, 1999
•David Bidussa, Dopo l’ultimo testimone, Torino, Einaudi, 2009
•Comandante ad Auschwitz: memoriale autobiografico di Rudolf Hoss, Torino, Einaudi, 1960
•Giorgio Agamben, Quel che resta di Auschwitz: l’archivio e il testimone, Torino, Bollati Boringhieri, 1998
•Danilo Santolini, Auschwitz: ricordi di un ingegnere deportato politico, Udine, Gaspari, 2005
•Anna Bravo, Daniele Jalla (a cura di), La vita offesa: storia e memoria dei Lager nazisti nei racconti di duecento sopravvissuti, Milano, FrancoAngeli, 1988
•Mario Jona (a cura di), La percezione della Shoah, Firenze, La Giuntina, 2008
•Elisa Springer, Il silenzio dei vivi: all’ombra di Auschwitz, un racconto di morte e resurrezione, Venezia, Marsilio, 1997
•Elie Wiesel, La notte, Firenze, Giustina, 1994

Cronologie, bibliografie ed enciclopedie:
•Liliana Picciotto Fargion, Il libro della memoria: gli Ebrei deportati dall’Italia (1943-1945), Milano, Mursia, 1991
•Robert Rozett, Shmuel Spector, Encyclopedia of the Holocaust, Chicago-Londra, Fitzroy Dearborn, 2000
•Danuta Czech, Kalendarium: gli avvenimenti nel campo di concentramento di Auschwitz-Birkenau 1939-1945, Milano, Mimesis, 2006
•Saul Friedlander, The years of extermination: Nazi Germany and the Jews 1939-1945, Londra, Weidenfeld & Nicolson, 2007
•Walter Laqueur (a cura di), Dizionario dell’Olocausto, Torino, Einaudi, 2004
•Oliver Lustig, Dizionario del Lager, Scandicci, La nuova Italia, 1996
•Christine Syren, Shoah: une bibliographie, Digione, CRDP de Bourgogne, 1999
•Marina Cattaruzza (a cura di), Storia della Shoah, Torino, UTET, 2005 (5 voll. + dvd)
•Otto Friedrich, Auschwitz: storia del lager 1940-1945, Milano, Baldini Castoldi Dalai, 2008
•Raul Hilberg, La distruzione degli Ebrei d’Europa, Torino, Einaudi, 1995David M. Crowe, The Holocaust: roots, history and aftermath, Boulder, Westview Press, 2008

Riflessione storiografica:
•Valentina Pisanty, L’irritante questione delle camere a gas : logica del negazionismo, Milano, Bompiani, 1998
•Gadi Luzzatto Voghera, Ernesto Perillo (a cura di), Pensare e insegnare Auschwitz: memorie storie apprendimenti, Milano, FrancoAngeli, 2004
•Saul Friedlander, Aggressore e vittima: per una storia integrata dell’Olocausto, Roma-Bari, Laterza, 2009
•Istituto italiano per gli studi filosofici, La Sho’ah: tra interpretazione e memoria, Napoli, Vivarium, 1998
•Ronnie S. Landau, Studying the Holocaust: issues, readings and documents, Londra-New York, Routledge, 1998
•Yehuda Bauer, Ripensare l’Olocausto, Milano, Baldini Castoldi Dalai, 2009
•Susan Zuccotti, Il Vaticano e l’Olocausto in Italia, Milano, Bruno Mondadori, 2001
•Daniel Jonah Goldhagen , Una questione morale: la Chiesa cattolica e l’Olocausto, Milano, Mondadori, 2003
•Dalia Ofer e Leonore J. Weitzman, Donne nell’Olocausto, Firenze, Le Lettere, 2001

Triangoli:
la collana “Aned – Associazione nazionale ex deportati politici nei campi nazisti”, edita da Franco Angeli.