Bibliostoria

Novità in biblioteca, eventi e risorse web interessanti per la storia


Lascia un commento

The Sraffa Papers: documenti digitalizzati

Sraffa, Piero. – Economista (Torino 1898 – Cambridge, Inghilterra, 1983), prof. nelle univ. di Perugia (1923) e Cagliari (192538), e dal 1939 al Trinity College di Cambridge; socio nazionale dei Lincei (1965). Con l’ormai celebre articolo Relazioni tra prezzi e quantità prodotte (in Annali di economia, 1925), S. iniziò il movimento di revisione della teoria economica a proposito delle forme di mercato. […] La sua analisi sfocia così in una critica decisiva alla concezione del capitale inteso come quantità misurabile su cui si basa la teoria marginalista del saggio di profitto.

Voce tratta da Enciclopedia Treccani.

I contenuti dello Sraffa Archive, posseduto dalla Wren Library del Trinity College a Cambridge sono in fase di digitalizzazione; al momento sono disponibili i diari dal 1927 al 1977 e la rivista della visita alla Repubblica Popolare Cinese del 1954.

Prossimamente sarà online  la corrispondenza di Piero Sraffa con Gramsci,  Tatiana Schucht e altri, articoli di riviste e quotidiani di Sraffa relativi a Gramsci, anche dopo la sua morte e documenti non pubblicati relativi al supporto che Sraffa gli diede durante il periodo della prigionia.

Il progetto, sotto la guida di Giancarlo De Vivo e Murray Milgate, con la collaborazione dello staff della Wren Library, sarà completato entro il 2017. I materiali sono disponibili con Licenza Creative Commons.

Annunci


Lascia un commento

Antonio Gramsci: risorse utili

giustizia e libertà

Giustizia e libertà del 30/04/1937 tratto dalla biblioteca Gino Bianco http://www.bibliotecaginobianco.it/?e=flip&id=4

Nella ricorrenza della morte di Antonio Gramsci (27 aprile 1937) segnaliamo alcune risorse utili per conoscere la figura del fondatore del partito comunista italiano (oltre che storico, filosofo e scrittore)

 


Lascia un commento

Fondazione istituto Gramsci: archivi, bibliografie e materiali digitali per la storia contemporanea

fondazione istituto gramsciNel 1950 fu costituita in Roma la Fondazione Antonio Gramsci (ridenominata Istituto Gramsci nel 1954) con il proposito di raccogliere la documentazione relativa all‘opera e al pensiero di Antonio Gramsci e di dare impulso alle ricerche sulla storia del movimento operaio italiano e internazionale. Da: http://www.fondazionegramsci.org/2_fondazione/fondazione_storia.htm

Attualmente sono ospitati dalla fondazione, oltre alla biblioteca, ai manoscritti e all’archivio Gramsci, numerosi archivi di assoluta rilevanza.
In particolare segnaliamo i seguenti, dei quali è disponibile consultare l’inventario online:

Archivi personali
·Sibilla Aleramo
·Enrico Berlinguer
·Paolo Bufalini
·Luigi Longo
·Alessandro Natta
·Gian Carlo Pajetta
·Ugo Pecchioli
·Palmiro Togliatti
·Luchino Visconti

Archivi di Enti
·Istituto Gramsci
·Partito Comunista Italiano. Sezione Mogadiscio

Segnaliamo inoltre la sezione più rilevante, dedicata ad Antonio Gramsci, ed in particolare la bibliografia gramsciana, curata da John M. Cammett, Francesco Giasi e da Maria Luisa Righi, raccoglie volumi, saggi e articoli su Gramsci e comprende anche le pubblicazioni degli scritti di Gramsci, sia in italiano che in traduzione (volumi e anticipazioni di brani apparsi per la prima volta su periodici). Da: http://www.fondazionegramsci.org/5_gramsci/ag_bibliogramsci.htm

Infine, le tre sezioni della biblioteca digitale offrono interessanti spunti di ricerca sui temi:
La questione meridionale
Il gattopardo: dal romanzo al film
La comunicazione politica nell’Italia del Novecento