Bibliostoria

Novità in biblioteca, eventi e risorse web interessanti per la storia


Lascia un commento

Storia digitale: contenuti online per la storia

Vi segnaliamo un repertorio di risorse digitali, utili alla ricerca storica, per l’ambito cronologico, compreso tra Medioevo ed Età contemporanea.

46784_398701200236636_210719757_n

Fonte: https://www.facebook.com/storiadigitale

E’ possibile effettuare le ricerche, sia per area cronologica che per area geografica.

Una ricca selezione di metafonti ( audio, fotografie, manoscritti, mappe, stampe, video) permette di effettuare uno studio a 360° sull’argomento che desideriamo approfondire.

La sezione strumenti consente di scoprire le migliori applicazioni in ambito storico, da poter scaricare su smartphone e tablet, permette l’accesso a ipertesti tratti da Tesi di Laurea discusse in Atenei italiani e rese disponibili dagli autori con aggiornamenti bibliografici e risorse digitali.

 

 

Annunci


2 commenti

Trove: le collezioni digitalizzate della National Library of Australia tra mappe, manoscritti e molto altro…

National Library of AustraliaLa Biblioteca Nazionale Australiana ha avviato un imponente opera di digitalizzazione del proprio patrimonio, con particolare attenzione alle opere dedicate alla storia e alla società australiane. Le collezioni comprendono mappe, manoscritti, preriodici ma anche fotografie, filmati e siti internet.

Collezioni “materiali” e “digitali” sono integrate in un unico catalogo, e suddivise per collezioni.

I materiali digitali sono consultabili dalla sezione Collections del sito, oppure ricercabili attraverso il portale TROVE.
Dal portale Trove la ricerca è simultanea in tutte le tipologie documentarie, e permette così di mettere a confronto immagini, testi e file audio-video inerenti lo stesso argomento. L’indicizzazione è effettuata molto accuratamente, e permette una ricerca precisa ed efficace. I risultati della ricerca all’interno del sito sono integrati con materiali di siti esterni, come Google books e Wikipedia. Purtroppo tra i risultati vengono segnalati anche riferimenti a siti commerciali, come amazon.

Particolarmente significative sono le collezioni di mappe, quotidiani ed illustrazioni. Inoltre, la storia australiana ha un posto di rilievo nelle collezioni Oral History and Folklore, Indigenous e Pacific.

Infine, per saperne di più sulla vita della biblioteca e sulle nuove acquisizioni consigliamo di dare un’occhiata al blog della NLA Behind the scenes.


Lascia un commento

UCL (University College of London): Collezioni digitali

Le collezioni digitali della biblioteca dell’Università di Londra sono ricchissime e molto varie: si passa dalle mappe storiche all’archivio George Orwell, dagli antichi libri di viaggio a lettere digitalizzate di importanti autori ed artisti, come Emile Zola e Dante Gabriel Rossetti.

Un settore molto interessante è quello dedicato alle mostre tenutesi all’interno dell’Università, con materiali digitalizzati, fotografie delle esposizioni e cataloghi.

Infine, da segnalare anche l’archivio dei manoscritti di Jeremy Bentham, filosofo e giurista inglese considerato l’ispiratore dei principi di laicità e democraticità dell’accesso all’istruzione dell’University College.