Bibliostoria

Novità in biblioteca, eventi e risorse web interessanti per la storia


Lascia un commento

Comic Book + Archivio Storico Fumetti

Estate, terminati gli esami universitari, finalmente è tempo di ferie, è tempo di rilassarsi, senza abbandonare il proprio istinto di storici.

Vi proponiamo l’archivio Comic Book +, una storica selezione di fumetti, appartenenti alla Golden age e alla Silver age.

This is a historically significant archive, that has taken a great many people thousands of hours to create and we are ever vigilant to ensure that no content breaches copyright or trademark laws.

E’possibile effettuare una ricerca, per:

Risulta molto interessante, la selezione per Newsstand, dopo aver selezionato l’anno e il mese di preferenza, inizialmente troviamo una piccola descrizione dei maggiori avvenimenti accaduti, e un’edicola virtuale di quel periodo.

E’ possibile leggere online i fumetti, per poterli scaricare, in maniera completamente gratuita, è necessario registrarsi.

 

 

Annunci


1 Commento

Biblioteca del Senato: Archivio giornali storici in digitale

L’archivio digitale dei giornali antichi, disponibile presso il sito della Biblioteca del Senato, comprende, tra quotidiani e periodici, circa sessanta riviste pubblicate in Italia fra il XVIII e il XIX secolo.

senato

Molte riviste, risalgono all’epoca risorgimentale, come ad esempio Il 22 Marzo, uscita in concomitanza con le Cinque giornate di Milano. Non mancano inoltre, giornali appartenenti al periodo illuministico e romantico, come Il Caffè di Pietro Verri. E’ presente anche Il corriere delle dame “Giornale di mode, letteratura, belle arti, teatri e notizie politiche”, un settimanale di moda illustrato avviato a Milano nel giugno del 1804 per opera del giornalista Giuseppe Lattanzi (1762-1822) e diretto dalla moglie Carolina Arienti (1771-1818).

L’archivio permette di:

  • sfogliare i numeri delle singole riviste
  • salvarli in formato pdf e utilizzarli su supporti personali di memoria esterna


Lascia un commento

Archivio storico del parlamento europeo: pubblicazioni e documenti online

L’archivio storico raccoglie, custodisce e rende disponibile alla consultazione dei cittadini la documentazione prodotta dal parlamento europeo nel corso della sua attività. La documentazione conservata viene digitalizzata ed è disponibile per la consultazione nella sede dell’archivio.

E’ comunque disponibile online una selezione di documenti di particolare rilevanza, che permette di mostrare la struttura dell’archivio, presentato nelle seguenti sezioni:

  • Introduction
  • Parliamentary activity
  • Presidents records
  • Senior administration
  • Members of the EP
  • Interinstitutional cooperation
Particolarmente interessante la serie di interviste, corredate da documenti digitalizzati e trascrizioni di discorsi, ai presidenti del parlamento europeo: da Emilio Colombo (1977-1979) a Josep Borrell Fontelles (2004-2007). I documenti relativi agli ultimi tre presidenti non sono ancora disponibili.

Da segnalare anche la presenza di pubblicazioni (circa una ventina) ad accesso libero: European Parliament History Series e European Union History Series.


Lascia un commento

Comune di Belluno: Archivio storico

Stemma ufficiale del Comune di Belluno (ASCB, Municipio di Belluno, Comune b.s. 1, n. 3337)

Stemma ufficiale del Comune di Belluno (ASCB, Municipio di Belluno, Comune b.s. 1, n. 3337)

L’archivio storico del comune di Belluno custodisce un ampio corpus documentario, ed in particolare:

La documentazione archivistica più antica risale agli anni ’70 del secolo XIV, nell’ambito del fondo Comunità di cividàl di Belluno, segnatamente le serie delle deliberazioni e libri iurium: per l’età precedente si conservano sporadici atti originali non riconducibili a serie e copie di età posteriore. Il complesso documentario comunale testimonia i quasi quattro secoli durante i quali la Città ed il suo territorio ebbero istituzioni di governo in campo amministrativo e giudiziario proprie e peculiari, coordinate e sorvegliate da un rappresentante di Venezia, il Rettore, che racchiudeva in sé i poteri di podestà e capitano. Sono qui custodite nell’ambito del fondo Podestaria di cividàl di Belluno atti a carattere amministrativo e soprattutto fiscale dal secolo XVI alla caduta della Repubblica (Estimi); commissioni, filze e scritture contabili di alcuni rettori del secolo XVIII. Per tale periodo d’antico regime sono conservati anche alcuni importanti atti del Capitanato di Agordo, territorio all’epoca dipendente dalla citata Comunità di Belluno. Più copiosi gli atti prodotti dal Comune di Belluno moderno e postunitario, serie quest’ultima per la quale l’aggiornamento inventariale è sempre essendo l’Ente produttore tuttora in vita. (archivio storico – la sede http://archivio.comune.belluno.it/la-sede/)

Continua a leggere


1 Commento

L’Italia al telefono: l’archivio storico Telecom Italia

Le operatrici al lavoro presso lo schedario numerico del reparto Elenco Abbonati di Torino, 1959 - Archivio storico Telecom Italia

Le operatrici al lavoro presso lo schedario numerico del reparto Elenco Abbonati di Torino, 1959 – Archivio storico Telecom Italia

Il sito dell’Archivio storico Telecom Italia permette di accedere a documenti, pubblicazioni, foto e video legati all’avvento e allo sviluppo del sistema telefonico italiano.

Il portale consente la consultazione attraverso due sezioni:

  • L’Italia al telefono e oltre: percorsi tematici realizzati grazie alla documentazione d’archivio, che testimoniano la presenza della telefonia nella vita quotidiana del Paese.
  • Guida all’Archivio storico: strumento di supporto alla consultazione della documentazione d’archivio, utile per chi voglia approfondire la storia delle telecomunicazioni.

Il sito presenta inoltre una emeroteca dedicata alle pubblicazioni aziendali e al fondo ASCAI, relativo alla storia della comunicazione e delle pubbliche relazioni dell’industria italiana.

Di supporto agli studiosi sono anche la bibliografia e la cronologia, oltre all’elenco delle tesi di laurea depositate presso la biblioteca.


Lascia un commento

Archivio storico del comune di Modena: nove secoli di documentazione

Pittore modenese (1538?), San Geminiano sorregge la città di Modena, Archivio Storico del Comune di Modena, Statuti Merciai, 1538-1779, c. 1. r.

Pittore modenese (1538?), San Geminiano sorregge la città di Modena, Archivio Storico del Comune di Modena, Statuti Merciai, 1538-1779, c. 1. r.

Segnaliamo il sito dell’Archivio storico del comune di Modena.
Il sito presenta, oltre alle attività e alle pubblicazioni promosse dall’Archivio, la possibilità di effettuare ricerche all’interno della banca dati:

La Banca dati dell’Archivio Storico del Comune di Modena nasce dopo un lavoro di riordinamento e inventariazione sistematica dei fondi ivi conservati. In particolare raccoglie le schede di quelle serie documentarie che più tipicamente riflettono la quotidiana attività politica e amministrativa del comune.
In tali schede vengono dapprima sistematicamente descritti i fondi e quindi le singole unità archivistiche.
(da http://www.comune.modena.it/archiviostorico/).

Molto interessante, specialmente per la didattica, è il Manuale in Rete, portale che viene via via arricchito con i contributi prodotti dalle scuole che partecipano al progetto, ed offre spunti interessanti per effettuare percorsi di ricerca guidata all’interno dei documenti d’archivio.