Bibliostoria

Novità in biblioteca, eventi e risorse web interessanti per la storia


Lascia un commento

Il lavoro sul fondo Antonello Gerbi continua

Nel mese di giugno, in occasione del progetto alternanza scuola-lavoro, è proseguito il “salvataggio” dei materiali allegati ai volumi del fondo librario Antonello Gerbi iniziato nei mesi precedenti (vedi l’articolo precedente).

La novità importante riguarda l’innovazione dei materiali utilizzati nel lavoro:

Pagine danneggiate dalla carta acida

  • Guanti in cotone per prevenire il danneggiamento dei documenti.
  • Cartellette in carta alcalina, utili per una conservazione a lungo termine dei materiali rinvenuti all’interno dei volumi (soprattutto costituiti da ritagli di giornale in carta acida). La carta alcalina infatti è un particolare tipo di carta trattato con sali come il bicarbonato di calcio, la cui utilità consiste nel ripristinare un PH (valore dell’acidità presente) neutro.

 

Analisi dei documenti in corso

SEZIONI TRATTATE

Durante il lavoro sono stati esaminati tre settori tematici:

  • Cristianesimo antico (FAG.02)
  • Risorgimento (FAG.03)
  • Benedetto Croce. Testi e studi ( FAG.04)

Il primo settore trattato non sembra essere stato soggetto di particolare interesse da parte di Gerbi: infatti una grande quantità di volumi non presenta segni di lettura (fascicoli non ancora tagliati).

Per quanto riguarda il settore riservato al Risorgimento, la percentuale di ritrovamento di documenti all’interno dei volumi è stata di circa il 20%, piuttosto bassa rispetto alle aspettative ( i settori finora analizzati presentavano una percentuale di circa il 30-40%).

La sezione dedicata a Benedetto Croce è stata invece particolarmente studiata e sviluppata da Gerbi; infatti i due intrattenevano un rapporto di amicizia e  Gerbi aveva preso spunto  dall’opera Gli elementi di politica dello stesso Croce per sviluppare la propria tesi di laurea “I teorici dello Stato come forza o potenza”.

È in corso il lavoro sul settore “Illuminismo” (FAG.05).

 

BIBLIOGRAFIA

 

A cura di Tommaso Muzio e Federico Barlera, studenti del liceo scientifico P.Bottoni a Milano.

Alternanza Scuola-Lavoro, giugno 2017


1 Commento

Lavori in corso sul fondo Antonello Gerbi

In occasione dell’alternanza scuola-lavoro del mese di Febbraio 2017 è stato avviato un progetto di recupero dei materiali reperiti all’interno dei volumi del fondo librario di Antonello Gerbi, parzialmente ospitato presso la nostra biblioteca.

Il post seguente è stato curato da Ottavia Fracchiolla & Giulia Gualmini, studentesse presso il liceo Luigi Galvani di Milano, momentaneamente ospitate presso la biblioteca.

Biografia di Antonello Gerbi

Antonello Gerbi (Firenze 1904 – Civenna 1976), di origine ebraica, dopo la laurea in Legge entrò alla Banca Commerciale Italiana dove rimase per circa quarant’anni, nel ruolo di capo dell’Ufficio Studi. Egli fu riconosciuto come uno fra i più importanti studiosi di storia americana. A causa delle leggi razziali, durante la seconda guerra mondiale, si trasferì a Lima dove visse per dieci anni.

Maggiori informazioni alla voce Antonello Gerbi nel Dizionario biografico degli italiani.

Il Fondo Librario

img_20170224_102420

Alcuni dei libri del fondo Gerbi in lavorazione

Il Fondo Antonello Gerbi  è parte di una più ampia biblioteca suddivisa, secondo l’ambito disciplinare, tra le biblioteche dell’Università degli Studi di Milano
La biblioteca di Scienze della Storia possiede circa 3000 volumi  suddivisi in dieci settori tematici

01.       America
02.
       Cristianesimo antico
03.
       Risorgimento
04.
       Benedetto Croce. Testi e studi
05.
       Illuminismo
06.
       Rivoluzione francese
07.
       Storia delle idee
08.
       Storia d’Europa
09.
       Biografie
10.
       Opere di A. Gerbi

oltre ad un fondo di Edizioni Pregiate.

Le Carte d’archivio sono invece ospitate nell’Archivio Storico di Banca Intesa-S. Paolo.

Il recupero dei documenti

img_20170224_102400

Analisi dei documenti in corso

Gerbi ha raccolto, nel corso dei suoi studi, vari materiali; essi sono oggi contenuti all’interno dei libri del fondo, accessibili a tutti. Questi materiali si possono quindi perdere facilmente.
La biblioteca, consapevole del valore storico dei documenti contenuti, ha deciso di analizzare attentamente ogni libro e conservare in sicurezza ogni documento ritrovato all’interno.
L’attività si è resa necessaria per proteggere sia i materiali allegati, sia i volumi che li contengono poiché si possono rovinare se tenuti a contatto con carta acida (la maggior parte dei materiali rinvenuti è infatti composta da ritagli di giornale).
Si è proceduto quindi esaminando e descrivendo i documenti, indicando per ciascuno tipologia documentaria, dimensione e punto del libro in cui è stato ritrovato.
Ciascun materiale è stato poi imbustato con allegata la scheda di rilevazione.

img_20170224_102458

Scheda di rilevazione

Per ora sono stati analizzati circa 570 libri, appartenenti al settore 01 – America, ed è stato ritrovato del materiale allegato in circa il 40% di essi.
Tra i materiali ritrovati, oltre ad un elevatissimo numero di ritagli di giornali, si segnalano dattiloscritti, cartoline, biglietti del tram, ricevute e fatture, pubblicità e fotografie.

Le prossime fasi del lavoro

Tutto il fondo Gerbi andrà analizzato nel corso dei prossimi mesi ed il lavoro completato per tutte le sezioni.
Il materiale recuperato sarà nelle prossime settimane trasferito in buste e contenitori in carta a riserva alcalina per permetterne una conservazione a lungo termine.
E’ probabile che i prossimi studenti del progetto alternanza scuola-lavoro siano coinvolti nella prosecuzione del “salvataggio”.

 


Lascia un commento

I fondi librari della biblioteca: il fondo Antonello Gerbi

Antonello Gerbi  - da http://www.iiclima.esteri.it

Antonello Gerbi – da http://www.iiclima.esteri.it

Antonello Gerbi (Firenze 1904 – Civenna 1976), di origine ebraica, dopo la laurea in Legge entrò alla Banca Commerciale Italiana dove rimase per circa quarant’anni, nel ruolo di capo dell’Ufficio Studi. Dal 1938 al 1948, a causa dei provvedimenti antiebraici, Gerbi venne inviato da Raffaele Mattioli a Lima, dove intraprese ricerche sulla storia e la realtà del Perù, che poi pubblicò nel suo libro più famoso, La disputa del nuovo mondo. Storia di una polemica, 1750-1900 (Milano, Ricciardi, 1955). Ritornato a Milano, Gerbi si dedicò al progetto del rilancio della casa editrice Ricciardi, ancora una volta su incarico di Mattioli. (dal sito web di Apice).
Maggiori informazioni su Antonello Gerbi nel Dizionario Biografico degli Italiani.

Il Fondo Antonello Gerbi (catalogo) è parte di una più ampia biblioteca suddivisa, secondo l’ambito disciplinare, tra le biblioteche dell’Università degli Studi di Milano. Di seguito gli argomenti dei libri ospitati presso la nostra biblioteca:

01.       America
02.
       Cristianesimo antico
03.
       Risorgimento
04.
       Benedetto Croce. Testi e studi
05.
       Illuminismo
06.
       Rivoluzione francese
07.
       Storia delle idee
08.
       Storia d’Europa
09.
       Biografie
10.
       Opere di A. Gerbi

Per consultare l’intero catalogo della biblioteca di Antonello Gerbi (comunque ricercabile all’interno dell’opac di ateneo) è possibile consultare il sito La biblioteca di Antonello Gerbi, curato da CAEB ed APICE – Archivi della Parola, dell’Immagine e della Comunicazione Editoriale.

Le Carte d’archivio sono invece ospitate nell’Archivio Storico di Banca Intesa S. Paolo.