Bibliostoria

Novità in biblioteca, eventi e risorse web interessanti per la storia


Lascia un commento

Antifascisti, combattenti e volontari della guerra di Spagna

GCE_frente_en_jul_1936_svg

Il fronte nel luglio 1936 (in rosa le zone controllate dai repubblicani, in marrone dai nazionalisti). Da Wikipedia

La banca dati Antifascisti, combattenti e volontari della guerra di Spagna, è il frutto di un progetto denominato “Oggi in Spagna, domani in Italia” 1936-1945: la Resistenza antifascista attraverso le biografie dei volontari di Spagna, a cura di AICVAS-INSMLI.

Si tratta di una banca dati che mette a disposizione circa 4500 biografie di volontari antifascisti italiani combattenti nella guerra civile spagnola.

Il progetto […] si propone di costruire uno strumento capace non soltanto di recuperare e mettere a disposizione dell’utenza dati biografici relativi all’intero percorso della vita di questi combattenti ma anche di ricomporli in una struttura corale e interattiva che restituisca la dimensione collettiva dell’esperienza transnazionale dell’antifascismo della prima metà del Novecento.

Ogni profilo è corredato, dove possibile, da una bibliografia, un’indicazione di fonti archivistiche, schede e documenti, fotografie.

Dal portale si accede anche ad altri database correlati, legati alla guerra di Spagna e alla Resistenza:

Annunci


Lascia un commento

Dizionario biografico umbro dell’Antifascismo e della Resistenza

umbro

Il Dizionario biografico è un progetto dell’Istituto per la storia dell’Umbria contemporanea, che si presenta come un repertorio completo dei personaggi attivi durante il ventennio fascista e durante la guerra di Liberazione. Le biografie sono relative agli antifascisti e ai resistenti originari dell’Umbria, che hanno operato nella regione o fuori di essa, e a chi, non umbro, ha partecipato alla resistenza umbra.

“Un altro asse del lavoro consiste nel fatto che le voci biografiche si riferiscono tanto ai combattenti in armi, ovvero nella resistenza armata (nelle brigate partigiane in Italia o all’estero, o anche nella guerra civile di Spagna), quanto ai partecipanti alla resistenza non armata, ovvero alla cosiddetta resistenza civile (con riferimento all’internamento militare, alla protezione dei profughi e degli ebrei, alle fucilazioni dei renitenti alla leva). Ovviamente, in ambedue i campi particolare attenzione si è rivolta alla presenza delle donne, sia nell’antifascismo che nella resistenza armata e civile”.

La ricerca per campi permette di selezionare il nome, il luogo di nascita e l’orientamento politico dei protagonisti.


Lascia un commento

Bibliografia dell’Antifascismo Italiano

antifascismo

Bibliografia dell’Antifascismo italiano

La Bibliografia dell’Antifascismo Italiano è un progetto di ricerca promosso e realizzato da studiosi di diverse città italiane (progetto scientifico di A. De Bernardi, L. Rapone, A. Riosa E. Signori, M. Tesoro, A. Vittoria). La banca dati comprende fonti primarie del periodo compreso tra il 1926 e il 1943. La scelta di questi estremi cronologici è ben chiarita nell’Introduzione all’opera:

 Il termine a quo è costituito dunque dai provvedimenti legislativi presentati il 5 novembre 1926 al Consiglio dei ministri, quando di fatto venne chiusa la fase di destrutturazione dello Stato liberale con lo scioglimento di tutti i partiti, le associazioni e le organizzazioni che svolgevano un’attività di opposizione. […] Forse più scontata, anche alla luce di tali presupposti, la scelta del termine ad quem: nella storia del regime fascista, e quindi dell’esperienza antifascista, il 25 luglio 1943 appresenta indubbiamente una data periodizzante. Benché il ruolo giocato dagli oppositori nella caduta di Mussolini sia stato pressoché ininfluente, il crollo del regime pose fine a un’epoca storica di ventennale contrapposizione tra fascismo e antifascismo. Gli eventi che si svolsero tra il 25 luglio 1943 e il 25 aprile 1945 appartengono, a nostro giudizio, a un’altra fase che chiama in causa la Resistenza e le origini della Repubblica, nella quale l’impegno antifascista è collocato in una nuova prospettiva, non più caratterizzata in termini esclusivi dalla lotta contro il regime di Mussolini.  Fonte:  http://66.71.178.156/bibliografiaantifascismo/introduzione.pdf

Nella banca dati è raccolta anche la storiografia prodotta dal 1945 al 2005.
Interessanti le possibilità di ricerca offerte all’utente: accanto ai tradizionali campi (autore, titolo, editore etc.) è possibile selezionare la “provenienza” dei documenti (area politica) e la loro tipologia (atti di congressi, opuscoli, saggi, etc.).