Bibliostoria

Novità in biblioteca, eventi e risorse web interessanti per la storia


Lascia un commento

Bibliografia per la tesi: strumenti utili

Il Servizio bibliotecario ha preparato una pagina che illustra i principali strumenti utili per gestire le bibliografie, salvare, archiviare e condividere le citazioni, inserire le referenze in un testo, scegliere tra i diversi formati citazionali messi a disposizione e modificarli in modo automatico.
Ecco i principali:

Segnaliamo che, grazie ad un accordo con Elsevier, la versione Institutional del software Mendeley per creare e gestire bibliografie è gratuitamente a disposizione di tutti gli utenti con casella di posta @unimi.it.
L’upgrade permette maggiori funzionalità: 100 GB di memoria e la possibilità di creare un illimitato numero di gruppi di lavoro.
Mendeley si propone anche come un ”academic social network”: dopo l’autenticazione è possibile accedere alla pagina University of Milan, seguire le ricerche di coloro che vi hanno aderito e recuperare citazioni preziose archiviate dagli altri aderenti al network.

Per gli utenti non appartenenti all’Università degli studi di Milano è sempre possibile utilizzare la versione free.

Ricordiamo che il Servizio bibliotecario d’Ateneo organizza periodicamente degli incontri sull’uso di questo software bibliografico. 

Annunci


Lascia un commento

Open day 2018: Library tour

LBRARY TOUR

Un’occasione unica, per le future matricole, per conoscere il mondo delle biblioteche universitarie di ricerca!

Sabato 26 Maggio

in occasione dell’Open Day, presso l’Università Statale di Milano, si svolgeranno visite guidate ad una biblioteca della sede storica di via Festa del Perdono per capire com’è fatta una biblioteca universitaria, quali servizi offre e come può supportare gli studenti durante tutto il loro percorso di studi.

Presso lo stand del Servizio Bibliotecario, sarà possibile ritirare materiale informativo sulle biblioteche e sulla Biblioteca Digitale di Ateneo


 


Lascia un commento

Internet detective: la valutazione dei siti web in ambito accademico

internet detectiveNuova puntata per gli strumenti da utilizzare per una ricerca efficace e consapevole nel web: dopo Internet for History consigliamo il sito Internet Detective.
Il progetto, iniziato nel 1998 e curato da università inglesi, è alla sua terza edizione (Tutte le informazioni sugli enti coinvolti alla pagina About us). L’obiettivo è quello di fornire indicazione utili per un uso corretto dei siti web per ricerche accademiche.

Il percorso, organizzato come una vera e propria indagine poliziesca, spazia dalla raccolta degli indizi per la valutazione dei siti web al diritto d’autore ed unisce parti teoriche ed esercitazioni pratiche:

Riteniamo questa risorsa molto utile non solo per una fruizione autonoma da parte degli studenti, ma anche come punto di partenza per i docenti interessati a fornire ai propri studenti elementi utili per muoversi con sicurezza e valutare criticamente le risorse disponibili online.

Alcune informazioni utili per la valutazione dei siti web si trovano anche nelle slide utilizzate durante i corsi delle biblioteche umanistiche e giuridiche Unimi: Google, Wikipedia e valutazione siti web.


Lascia un commento

Bibliostoria Quiz: il nostro poster presentato ad Emmile

Il nostro blog ha ospitato per qualche tempo un piccolo quiz, realizzato per aiutare gli utenti a scoprire i servizi offerti dalle biblioteche accademiche, e dalla nostra biblioteca in particolare.
Oltre ad un supporto per i nostri utenti, i risultati ottenuti dal quiz sono stati molto utili per sapere quali servizi sono maggiormente conosciuti, e quali necessitano di modifiche o di maggior pubblicizzazione.

I dati raccolti sono stati analizzati ed è stato realizzato un poster, presentato al congresso Emmile : European Meeting on Media and Information Literacy Education in Libraries (and beyond) tenutosi a Milano lo scorso febbraio.
Ora il Poster è stato inserito anche nella banca dati E-lis (E-prints in library and information science).

Ecco quindi il poster in formato PDF e la scheda descrittiva, con abstract in lingua inglese.


Lascia un commento

EMMILE in libraries (and beyond) – European Meeting on Media and Information Literacy Education

27-29 febbraio 2012 presso Auditorium Palazzo Lombardia, Milano

“EMMILE in Libraries (and beyond)” /”EMMILE in biblioteca (e oltre)” è un convegno congiunto che per tre giorni, attraverso un insieme di iniziative combinate – organizzato grazie alla fattiva collaborazione di IASL, IFLA SLRC/IL, AIB, AIB Lombardia, Regione Lombardia, Ufficio Scolastico per la Lombardia, Goethe-Institut Mailand – con la collaborazione dei progetti europei EMPATIC e NECOBELAC, mira a esplorare gli aspetti teorici e pratici nella formazione alla competenza informativa e mediatica nei diversi contesti. Sessioni plenarie, attività laboratoriali, visite a biblioteche, il curricolo MIL dell’UNESCO per gli insegnanti di scuola e la giornata dell’EMPATIC Project sulla competenza informativa nell’educazione sono parte dell’intenso programme di lavoro.

La descrizione, ripresa dal Blog di Emmile, illustra l’interessante programma di questo convegno che vede tra i partecipanti anche la nostra biblioteca, con un poster dal titolo “BibliostoriaQuiz: a study on library induction at the University of Milan“.
La partecipazione è gratuita ed è possibile iscriversi fino al 20 febbraio.


Lascia un commento

Calibre: un software free per gestire gli e-book


Considerata la sempre maggiore diffusione degli e-book, vi segnaliamo un interessante programme freeware per Windows, Mac e Linux con cui catalogare e gestire gli e-book: Calibre.
Può infatti essere usato per organizzare la libreria, convertire i libri in vari formati e connettersi con un lettore eReader. Potete quindi organizzare gli e-book, modificarne alcune informazioni basilari (titolo, autore…), visualizzarli sul PC ed eventualmente inviarli ad un dispositivo portatile.
Calibre supporta un’ampia varietà di formati per eBook, praticamente tutti i più noti ed usati. Può essere sincronizzato con i più diffusi dispositivi esterni: il Sony PRS 500/505/700, il Cybook Gen 3, l’ Amazon Kindle (1 e 2) e l’iPhone. E se si possiede un libro elettronico in un formato non compatibile con uno di questi dispositivi, Calibre è in grado di eseguire conversioni.
Calibre sfrutta anche le risorse messe a disposizione dalla rete per scaricare i metadati dei libri. Può anche scaricare contenuti di Feed RSS, e trasformarli in eBook per leggerli comodamente sul proprio dispositivo. E anche se non si possiede un eReader, è ottimo per tenere organizzata la propria libreria.
Via: Maestro Roberto.


Lascia un commento

Learning Tools Directory: una directory di software e di tools per la didattica e l’apprendimento


Riprendiamo da un interessante blog dedicato alla didattica, la segnalazione che il Centre for Learning & Performance Technologies pubblica e recensisce la Learning Tools Directoryche nella sua ultima versione 2010 cataloga circa 2000 risorse e tool da utilizzare nell’Apprendimento, la Didattica e l’Insegnamento, e di questi oltre 1400 sono completamente gratuiti.
Queste sono le 12 categorie che raggruppano i vari singoli strumenti a seconda della tipologia di utilizzo:

    1 Instructional Tools – Strumenti didattici: strumenti per la creazione, la distribuzione, la gestione, l’apprendimento e/o creazione di un ambiente di apprendimento sociale.
    2 Live Tools: strumenti per la distribuzione di contenuti dal vivo, la condivisione dello schermo e l’accesso / costruzione di mondi virtuali. Include web, audio, video conferenze, trasmissioni in diretta, 3D / mondi virtuali
    3 Documenti per Presentazioni: strumenti per creare, ospitare e/o condividere documenti, file PDF, e-book e/o presentazioni. Comprende l’elaborazione di testi, strumenti di presentazione, convertitori PDF, documenti e l’hosting di siti.
    4 Blogging, Web e Wiki Tools: strumenti per creare blog, pagine web/siti e wiki, oltre a fornire l’interattività su tali siti. Include strumenti di blogging, strumenti per siti web, wiki, widget, feed RSS, sondaggi web e siti di indagine.
    5 Immagini, Audio e Video Tools: strumenti per creare, modificare e/o immagini, avatar, file audio, podcast, screencast e video. Comprende editor di immagini, immagini di siti hosting, editor audio, video makers, strumenti di screencasting, video siti hosting.
    6 Strumenti di comunicazione: strumenti per una vasta gamma di attività di comunicazione sincrona e asincrona, comprende e-mail, voce/video messaggi, instant messaging, chat e forum di discussione.
    7 Micro-blogging Tools: questi strumenti sono per aggiornamento in tempo reale (140 caratteri in un momento), sia pubblicamente o privatamente, come pure una serie di utili applicazioni Twitter. Comprende micro-blogging e Twitter
    8 Strumenti di collaborazione avanzati: si tratta di strumenti per lavorare e imparare in modo più efficace sia con gli altri che per per conto proprio. Include social bookmarking, condivisione del calendario, mind mapping, appunti/condivisione, lavagne, ricerca e altri strumenti.
    9 Social Networking e Collaboration Spaces: questi social media platform includono reti pubbliche sociali, nonché strumenti per la creazione collaborativa privata, spazi sociali per i gruppi o comunità, come pure sistemi aziendali di collaborazione. Comprendee reti pubbliche sociali, piattaforme di networking e di comunità, spazi di gruppo, sistemi Enterprise 2.0
    10 Personal Productivity Tools: questi strumenti sono per migliorare il lavoro personale di apprendimento ai fini della produttività. Include mind mapping, informazioni e strumenti di gestione del tempo, ricerca sul web, e strumenti per la produttività.
    11 Browser e lettori: questi strumenti sono utili per la navigazione nel Web e l’accesso ai contenuti web. Inclusi i browser, estensioni, plugin, bookmarklet, barre degli strumenti, lettori, pagine iniziali online.
    12 Mobile Tools: questi sono strumenti mobili per il lavoro, l’apprendimento e/o la produttività. Comprendono strumenti per iPhone / iTouch, Blackberry e dispositivi Android.