Bibliostoria

Novità in biblioteca, eventi e risorse web interessanti per la storia


Lascia un commento

Archivi in Toscana

Maria_Lai_Home

Il portale Archivi in Toscana, nato da un accordo tra la Soprintendenza Archivistica della Toscana e la Regione Toscana sottoscritto nel 2013, si avvale anche della collaborazione della Scuola Normale Superiore per l’attività di redazione.

Esso si pone due obiettivi fondamentali: da un lato quello di far conoscere la straordinaria ricchezza del patrimonio archivistico presente sul territorio regionale; dall’altro quello di facilitare la ricerca offrendo un punto di accesso integrato alle risorse archivistiche in rete.

Segnaliamo la sezione Visti da vicino, che si articola in quattro approfondimenti.

  • La vetrina dei segreti: “un breve viaggio tra i tesori degli archivi e degli istituti culturali toscani a partire da semplici ma uniche curiosità”.
  • Visita un archivio: “un programma di appuntamenti (a  cadenza mensile) alla scoperta del patrimonio archivistico con focus dedicati agli archivi meno noti o di più difficile accesso”.
  • Percorsi: “un approfondimento tematico (anch’esso mensile) su uno specifico fondo archivistico o su più archivi tra loro connessi”.
  • Il giornale della tutela: i sopralluoghi “effettuati dai funzionari della Soprintendenza e dagli ispettori archivistici alle molte realtà toscane e le relazioni stilate in tali occasioni”.

Per finire, all’interno dell’utilissima Come cercare si trovano sistemi informativi e banche dati attualmente in linea, strumenti di corredo e una biblioteca digitale per la professione archivistica.

Annunci


1 Commento

Resistenza mAPPe

mappe_logo

Dal sito della rivista Diacronie, segnaliamo il progetto Resistenza mAPPe, Guerra e Resistenza in Emilia-Romagna settant’anni dopo. Percorsi al di qua e al di là della Linea Gotica – Mappe urbane e regionali della Guerra e della Resistenza, a cura degli Istituti Storici dell’Emilia-Romagna in Rete, nato per ricordare i luoghi e gli eventi della Seconda Guerra Mondiale e della Resistenza.

Nella sua versione aggiornata, il portale dà accesso a una collana di web-app dedicate a itinerari turistico-culturali all’interno dei centri urbani dei capoluoghi di provincia, a tre nuovi percorsi tematici regionali dedicati alla Resistenza in pianura, in montagna e sulla costa, e infine a un’app specifica dedicata ai cippi e alle lapidi nelle strade e alle piazze della città di Modena.

“Grazie al sistema di geolocalizzazione, l’utente che scarica l’app sul proprio supporto mobile potrà visitare i luoghi della memoria seguendo percorsi ideati su argomenti specifici”.

Il portale, molto utile per il mondo della scuola, ospita una sezione dedicata a progetti didattici, oltre a una timeline e un interessante Glossario.


Lascia un commento

RefME – Referencing made easy

one-click-1

RefME è un’applicazione gratuita sviluppata da ReferenceME Ltd. e disponibile per Apple e Android, che permette di creare bibliografie in più di 6.500 stili citazionali, inclusi Harvard, APA e MLA.

Diverse sono le modalità di acquisizione delle citazioni:

  • ricerca di libri e articoli tramite titolo, DOI, ISBN, ISSN
  • copia/incolla della url di un sito web
  • inserimento manuale dei titoli
  • scansione del barcode di libri e periodici

E’ possibile importare ed esportare il proprio lavoro su Microsoft Word, Evernote e Mendeley; accedendo al sito web sono disponibili anche altri software.


Lascia un commento

MOVIO: software per creare mostre digitali online

movioICCU – Istituto Centrale per il Catalogo Unico e Fondazione Telecom Italia presentano il progetto MOVIO: un kit open source (oltre al software di gestione, anche per mobile, ci sono tutorial online e mostre-demo) per la realizzazione di mostre online dedicato ad istituzioni culturali pubbliche e private.
Tutte le informazioni sono disponibili nell’opuscolo informativo.
Sono disponibili anche tutorial e vegono periodicamente organizzati corsi di formazione: l’installazione richiede infatti delle buone competenze informatiche.

Queste alcune delle mostre realizzate con MOVIO:


1 Commento

Coursera: corsi di qualità, online, gratuiti

Coursera è una piattaforma che offre corsi online gratuiti organizzati da Università ed Istituzioni di tutto il mondo.
Le discipline sono le più varie, suddivise in classi: dalle scienze umane alla medicina, alla matematica, al diritto, alla chimica.
I corsi sono disponibili in varie lingue (anche in italiano, ma un solo corso) ma quella maggiormente rappresentata è senza dubbio l’inglese: la maggior parte delle istituzioni partecipanti è infatti statunitense. Non manca la partecipazione italiana, rappresentata dall’Università La Sapienza di Roma, che presenta il corso: La visione del mondo della Relatività e della Meccanica Quantistica di Carlo Cosmelli).

Per partecipare ai corsi è necessario iscriversi, ed entrare così a far parte di una vera e propria classe: al momento dell’iscrizione viene segnalata la durata del corso (per la maggior parte tra le 4 e le 10 settimane), la data di inizio ed il calendario delle lezioni, e le informazioni riguardo al docente. Una volta iscritti, gli studenti hanno a disposizione materiali didattici e forum per la discussione con altri partecipanti da tutto il mondo.

Per quanto riguarda l’ambito storico, i corsi in partenza prossimamente non sono moltissimi, ma di sicuro interesse: A New History for a New China, 1700-2000: New Data and New Methods (The Hong Kong University of Science and technology, da luglio 2013 per 4 settimane) e Live!:  A History of Art for Artists, Animators and Gamers (California Institute of the Arts, da ottobre 2013 per 8 settimane). Corsi generali di storia (The Modern World: Global History since 1760, University of Virginia e A History of the World since 1300, Princeton University) sono già in corso di svolgimento o appena conclusi: c’è però la possibilità di essere informati non appena partirà la nuova edizione.
Nel frattempo, Coursera offre molte altre possibilità di apprendimento…


Lascia un commento

Google Cultural Institute

Un cartello dell'epoca dell'apartheid

Un cartello dell’epoca dell’apartheid

Vi segnaliamo il progetto Cultural Institute di Google, che ha sviluppato delle mostre interattive per ripercorrere gli eventi storici che hanno caratterizzato il XX secolo, (1892-2008).

Navigando tra le esposizioni troverete link a fotografie, video, manufatti e manoscritti originali; diversi sono i percorsi dedicati allo sterminio nazista e all’apartheid in Sudafrica.


Lascia un commento

Wikiradio

Vi segnaliamo oggi il sito della trasmissione radiofonica Wikiradio (di Rairadio3), dove potete riascoltare le lezioni divulgative (tenute in genere da docenti universitari), riguardanti gli avvenimenti storici accaduti il giorno della puntata.

E’ anche possibile riascoltare “discorsi storici”, come quello di Barack Obama in occasione della sua prima vittoria, il 5 novembre 2008.