Bibliostoria

Novità in biblioteca, eventi e risorse web interessanti per la storia


Lascia un commento

Le banche dati d’Ateneo: Papal letters

220px-Giotto_-_Bonifatius_VIII

Bonifacio VIII indice il giubileo del 1300 (Giotto – frammento di affresco). Fonte: Wikipedia

La banca dati Papal letters, conosciuta anche come Ut per litteras apostolicas, edita da Brepolis e curata dall’École française de Rome e dall’Institut de recherche et d’histoire des textes, rappresenta la versione elettronica dei famosi Registri e lettere dei Papi del XIII secolo (32 vol.; Roma, 1883- ) e di quelli relativi al XIV secolo (48 vol.; Roma, 1899- ).

Comprende quindi il testo completo delle “litterae communes” e delle “litterae secretae”, per un totale di 24 milioni di parole.

Per la qualità del materiale contenuto, la base dati offre una rappresentazione significativa dei vari aspetti della vita sociale e culturale del medioevo cristiano, come le istituzioni ecclesiastiche, il clero, lo Stato Pontificio, la politica, il sistema giuridico, le tasse, il governo e le finanze, la società secolare, la vita religiosa, quella intellettuale e artistica, l’economia, le guerre, l’ambiente e i disastri naturali.

La stampa e la copia del materiale recuperato sono consentite, in modo non sistematico, per uso personale di studio o di ricerca.

Annunci


Lascia un commento

Castelli del Trentino

castelli

Il portale Castelli del Trentino rappresenta i risultati della ricerca APSAT, progetto che ha convolto ricercatori di vari enti, tra cui le Università di Trento, Padova e Venezia.

Il progetto, durato quattro anni, ha indagato gli aspetti storici, architettonici e archeologici dei paesaggi d’altura del Trentino e si è concentrato in particolar modo sulle fortificazioni medievali sorte tra il tardo antico e il basso medioevo; non solo castelli quindi, ma ma anche torri, castra e domus murate.

Nel portale sono presenti 194 schede riferite alle strutture indagate e riportanti informazioni di carattere storico, artistico ed iconografico, consultabili attraverso una navigazione geografica, per compartimenti vallivi, per sito oppure tramite la funzione cerca. E’ possibile visionare anche alcune notizie sui castelli “scomparsi”, ossia menzionati nella documentazione antica ma non più rintracciabili sul territorio.

Ogni scheda è così composta:

  • storia (con una breve bibliografia)
  • iconografia
  • voci e curiosità


Lascia un commento

Le banche dati d’Ateneo: Lexikon des Mittelalters

LexikondesMittelalters

Lexikon des Mittelalters. Fonte: Wikipedia

Lexikon des Mittelalters online (LexMA), basato sull’omonima enciclopedia pubblicata in Germania tra il 1977 e il 1999, è un importante strumento di ricerca per i medievisti, pubblicato da Brepolis.

Le voci del LexMA coprono tutti gli aspetti disciplinari del Medioevo nel periodo compreso tra il 300 e il 1500 e in un’area geografica che comprende l’intera Europa, parte del Medio Oriente e del Nord Africa.
L’intento è quello di documentare le radici della cultura occidentale e di quella ai suoi confini (cultura bizantina, araba e giudaica).

La versione online ha incrementato le voci presenti nell’edizione tedesca a stampa con l’inclusione di keyword in inglese e con i collegamenti all’International Medieval Bibliography e alla Bibliographie de civilisation médiévale.

Come per le altre banche dati, l’accesso da casa è consentito autenticandosi con le credenziali della posta elettronica d’Ateneo.


1 Commento

Bibliographie Historique de l’Ordre de Saint-Augustin

header_background

Sono online le informazioni bibliografiche pubblicate dal 1976 nella rivista Augustiniana, sotto il titolo Bibliographie Historique de l’Ordre de Saint-Augustin
La bibliografia, così come la rivista, è edita dall’Istituto Storico Agostiniano di Lovanio.

Con il nome Ordine di Sant’Agostino si indicano tanto i canonici regolari di S. Agostino, che nella loro organizzazione attuale risalgono a subito dopo il concilio lateranense del 1059, come gli eremitani di S. Agostino, che si organizzarono ad ordine nel 1256 quando Alessandro IV riunì in un sol corpo varie congregazioni di eremiti professanti la regola agostiniana.

da Enciclopedia Italiana Treccani (1929)

E’ molto utile la funzione browse, all’interno del quale si possono scorrere le seguenti voci:

  • Ordine geografico
  • Provincie
  • Congregazioni
  • Indice tematico
  • Storia generale
  • Storia delle Persone
  • Suore agostiniane
  • Agiografia – Iconografia


1 Commento

Manus OnLine: nuovo sito web

pagina_indici2

Lucca, Biblioteca statale, ms., 1379, c. 12v

MANUS è un database che comprende la descrizione e le immagini digitalizzate dei manoscritti conservati nelle biblioteche italiane pubbliche, ecclesiastiche e private.

Il progetto Manus, a cura dell’Istituto Centrale per il Catalogo Unico, ha avuto inizio nel 1988 ed è un censimento dei manoscritti in alfabeto latino prodotti dal Medioevo all’età contemporanea, ivi compresi i carteggi.

E’ da poco online il nuovo sito con gli Indici dei nomi di Copisti, Illustratori, Provenienze e Possessori, Origine dei manoscritti, già identificati almeno con un dato cronologico.

  • Indice copisti: copisti medievali e della prima età moderna e persone, anche di epoca successiva, che hanno vergato i testi dei manoscritti, per esempio i mittenti di lettere o gli autori di cui siano stati rinvenuti gli autografi.
  • Indice illustratori: miniatori e illustratori per i quali sia stato individuato almeno un dato cronologico.
  • Indice provenienze: possessori (e provenienza) presenti nella base dati dei manoscritti per i quali sia già stato individuato almeno un dato cronologico.
  • Indice origini: nomi di ente e di luogo in cui sono stati prodotti i manoscritti catalogati, ove presenti nella scheda. L’indice è in fieri.


Lascia un commento

Studi di Storia: collana open access

logo-ecf-slider

Segnaliamo la collana Studi di Storia, pubblicata in open access dalla casa editrice dell’Università Ca’ Foscari.

La collana, coordinata da Laura Cerasi, Mario Infelise e Anna Rapetti, si propone di ospitare studi di storia medievale, moderna e contemporanea, spaziando tra la dimensione locale della storia veneziana e veneta e quella ampia della storia europea ed extraeuropea. “Studi di storia” intende dedicare particolare attenzione alle ricerche che adottino una prospettiva di indagine interdisciplinare e che siano aperte ai contatti con le scienze sociali. Vi troveranno spazio pubblicazioni che scaturiscono dalle attività di ricerca di Ca’ Foscari e pubblicazioni di studiosi e istituzioni italiane e straniere che contribuiscano a mettere in evidenza la rete delle collaborazioni nazionali e internazionali dell’Ateneo in ambito storico.

Sul portale delle Edizioni Ca’ Foscari sono consultabili online alcuni volumi:

L’editore pubblica anche, dal 2012, una serie di riviste ad accesso aperto e peer review.


1 Commento

Manoscritti della British Library datati 700-1200

hero-image-medieval-manuscripts

Sono online i primi 100 manoscritti miniati risalenti al periodo 700-1200, appartenenti alla British Library.

Il progetto, sostenuto da The Polonsky Foundation, mira a creare due nuovi portali che, entro il mese di Novembre 2018, renderanno disponibile la consultazione ad accesso libero di 800 manoscritti digitalizzati, posseduti, appunto, dalla British Library e della Bibliothèque nationale de France.

La collezione include sfarzosi Vangeli miniati, come i Préaux Gospels, che risalgono alla Normandia del XII secolo, con le miniature degli evangelisti e le preziose Tavole dei canoni.
Un altro pezzo importante è un affascinante manoscritto del IX secolo, che rappresenta le arti liberali (grammatica, retorica, musica e astronomia) dalla Lotaringia.

I manoscritti sono per il momento ricercabili dal portale dedicato della British Library.