Bibliostoria

Novità in biblioteca, eventi e risorse web interessanti per la storia


Lascia un commento

Fondazione 1563: Archivio storico della Compagnia di San Paolo

logo

La Fondazione 1563 della Compagnia di San Paolo custodisce il patrimonio documentario prodotto dal XVI al XX secolo, testimonianza della storia plurisecolare della Compagnia di San Paolo. I documenti derivano dall’antica Compagnia e dal Monte di Pietà, dalle Opere Pie di San Paolo e dall’Istituto Bancario San Paolo di Torino: il patrimonio dell’Archivio Storico della Compagnia di San Paolo è una fonte di ricerca eccezionale per la storia piemontese e nazionale, in relazione con numerosi archivi italiani, a disposizione di studiosi, ricercatori e semplici cittadini.

Dal sito della Fondazione è possibile accedere all’Archivio storico dell’antica Compagnia (1563-1852), interamente digitalizzato. Si tratta di 4.500 fascicoli e volumi descritti e associati a oltre 200.000 immagini, vera e propria porta di accesso on line alla storia dell’ente.
Le immagini digitali sono consultabili previa registrazione.

Oltre al Fondo Gallo, appartenente alla Fondazione, sono di notevole interesse storico i seguenti repertori:

Annunci


Lascia un commento

Centro di documentazione di storia locale di Marghera

 

ArchivioFotografico

foto Giacomelli

Marghera: Sobborgo industriale di Venezia, situato poco a S di Mestre (ca. 28.000 ab.). Costituisce la più grande area industriale d’Italia, situata in corrispondenza del maggiore nodo infrastrutturale, viario, portuale e aeroportuale della regione del Nord-Est, oltre che nei pressi dell’area urbana veneziana.
Le prime industrie sorsero nel 1917 con l’intento di creare molti nuovi posti di lavoro e di localizzare importanti impianti in prossimità di futuri attracchi navali …

Fonte Enciclopedia Treccani

Il Centro di documentazione di storia locale è nato nel 2008 all’interno della Biblioteca di Marghera, con lo scopo di conservare documenti, pubblicazioni e testimonianze legati alla storia di Porto Marghera, agli uomini e alle donne lavoratori e lavoratrici e parallelamente alla storia del quartiere urbano.

Il patrimonio del Centro è composto da:

  • Fondi documentari
  • Fondi fotografici
  • Audiovisivi
  • Manifesti
  • Pubblicazioni su Marghera

Vengono inoltre organizzate mostre in collaborazione con Enti, associazioni e singoli cittadini.
Attraverso il portale è possibile accedere al materiale digitalizzato, costituito da fotografie e manifesti.


Lascia un commento

The Sraffa Papers: documenti digitalizzati

Sraffa, Piero. – Economista (Torino 1898 – Cambridge, Inghilterra, 1983), prof. nelle univ. di Perugia (1923) e Cagliari (192538), e dal 1939 al Trinity College di Cambridge; socio nazionale dei Lincei (1965). Con l’ormai celebre articolo Relazioni tra prezzi e quantità prodotte (in Annali di economia, 1925), S. iniziò il movimento di revisione della teoria economica a proposito delle forme di mercato. […] La sua analisi sfocia così in una critica decisiva alla concezione del capitale inteso come quantità misurabile su cui si basa la teoria marginalista del saggio di profitto.

Voce tratta da Enciclopedia Treccani.

I contenuti dello Sraffa Archive, posseduto dalla Wren Library del Trinity College a Cambridge sono in fase di digitalizzazione; al momento sono disponibili i diari dal 1927 al 1977 e la rivista della visita alla Repubblica Popolare Cinese del 1954.

Prossimamente sarà online  la corrispondenza di Piero Sraffa con Gramsci,  Tatiana Schucht e altri, articoli di riviste e quotidiani di Sraffa relativi a Gramsci, anche dopo la sua morte e documenti non pubblicati relativi al supporto che Sraffa gli diede durante il periodo della prigionia.

Il progetto, sotto la guida di Giancarlo De Vivo e Murray Milgate, con la collaborazione dello staff della Wren Library, sarà completato entro il 2017. I materiali sono disponibili con Licenza Creative Commons.


Lascia un commento

I fondi della biblioteca: il Fondo CISS

CISS

Il fondo del Centro interdipartimentale di storia della Svizzera (10L.F.CISS) è interamente incentrato sulla storia della Svizzera e del Canton Ticino con una sezione dedicata ai periodici.

“Già nel maggio 2002 si era costituita, presso il Dipartimento di Scienze della Storia e della Documentazione Storica dell’Università degli Studi di Milano, un’associazione denominata «Centro Studi di storia della Svizzera “Bruno Caizzi”». La presenza all’interno del Dipartimento di vari studiosi che si interessano o si sono interessati alla storia della Svizzera (e in particolare della Svizzera italiana) aveva spinto a proporre la formazione di un punto d’incontro “stabile” in cui in primo luogo potessero confluire le esperienze e i risultati di ricerca di chi si occupa, sotto diverse angolazioni e differenti ambiti cronologici, della storia di un paese confinante spesso a torto considerato di rilievo marginale. […] Nel  maggio 2003 è stato costituito con Decreto rettorale il «Centro Interdipartimentale di Storia della Svizzera “Bruno Caizzi”» […] Dalla costituzione al 2006 è stato Presidente del Centro il prof. Giorgio Rumi, prematuramente scomparso”.

Il fondo è così suddiviso:

A.         Svizzera
B.         Canton Ticino
PER.   Periodici

Di seguito il catalogo in pdf: Fondo CISS

Abbiamo già dedicato un post al Fondo Bruno Caizzi, già docente di Storia economica presso la nostra Università, a cui è intitolato il Centro.


1 Commento

Fondazione Einaudi: collezioni digitalizzate

FEATFondazioneNEW1

La Fondazione Luigi Einaudi ha digitalizzato, grazie al contributo della Regione Piemonte, 450 titoli posseduti dalla Biblioteca; si tratta di alcune delle più importanti opere economiche, italiane e straniere, in traduzione italiana, pubblicate dal 1600 al 1830.

I volumi sono consultabili sul sito della TECA Digitale della Regione Piemonte.

La collezione comprende anche 198 titoli di opere, articoli e lettere di Luigi Einaudi.


Lascia un commento

Archivio Carlo Erba

Magnesia Erba. Il bianco spazzacamino dell’intestino, inserzione. 1926, Archivio storico Carlo Erba

Magnesia Erba. Il bianco spazzacamino dell’intestino, inserzione. 1926, Archivio storico Carlo Erba

Dal portale LombardiaBeniCulturali segnaliamo il percorso tematico che riguarda la storica azienda farmaceutica milanese Carlo Erba fondata nel 1853 dal farmacista vigevanese.

Il percorso tematico si sviluppa in tre direzioni: la prima riguarda la figura di Carlo Erba, la seconda ripercorre in sintesi le tappe principali dell’impresa dalla sua fondazione agli anni Novanta del Novecento, un’ultima sezione è dedicata ai prodotti e alle loro forme di comunicazione.

L’Archivio è stato donato nel 2003 al Centro di cultura per l’impresa; tra le risorse collegate troviamo anche l’inventario del fondo, consultabile presso gli spazi messi a disposizione dal Politecnico di Milano a Sesto Ulteriano.


Lascia un commento

I fondi librari della biblioteca: il Fondo Bruno Caizzi

bruno_caizzi

Il fondo Bruno Caizzi (1909-1992), docente di Storia economica presso l’Università degli Studi di Milano, include 351 monografie (10L.F.CAIZZI.) che rispecchiano gli interessi di ricerca del donatore: la storia sociale ed economica della Svizzera, ed in particolare della Svizzera italiana, e i suoi rapporti con il sistema economico lombardo.

Nel sito della BSI, Banca della Svizzera italiana, da cui abbiamo tratto la breve biografia qui di seguito, è possibile scaricare la brochure che ricorda il Premio che la Fondazione del centenario della banca ha voluto dedicare allo storico nel 1983.

Bruno Caizzi, storico ed economista, ha dato, nella sua lunga carriera di insegnante e di studioso in Italia ed in Svizzera, un apporto determinante alla formazione di una classe di operatori economici, contribuendo, con il suo magistero e le sue pubblicazioni storiografiche, allo sviluppo degli scambi e delle relazioni culturali fra i due paesi.

La nostra Biblioteca conserva anche l’archivio Caizzi, donato dalla famiglia nel 2004 al Centro interdipartimentale di Storia della Svizzera “Bruno Caizzi” dell’Università degli studi di Milano.

Il catalogo del fondo è scaricabile in pdf.