Bibliostoria

Novità in biblioteca, eventi e risorse web interessanti per la storia


Lascia un commento

Museo delle Donne a Merano

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ripercorrere la storia delle donne, attraverso oggetti di uso quotidiano, prodotti di bellezza, vestiti, è questo lo scopo del FrauenMuseum, il museo delle donne di Merano, costruito nell’ex convento delle Clarisse.

Attraverso l’esposizione, si cerca di capire e comprendere il ruolo delle donne nel passato e quello del futuro. Sono tanti gli eventi che vengono organizzati: presentazioni di libri, mostre fotografiche e convegni.

Il sito web del Museo, è in ristrutturazione. E’ possibile consultare la pagina Facebook e il blog, per avere maggiori informazioni e conoscere tutte le iniziative.

Annunci


Lascia un commento

National Women’s History Museum

Il sito National Womens’ History Museum raccoglie articoli, biografie, testimonianze sulla storia delle donne negli Stati Uniti.

Nella sezione Women’s History è possibile trovare articoli, programmi organizzati dal Museo, visitare mostre, collegandosi direttamente con il sito Google Arts&Culture.

Molto interessante risulta essere la parte Students and Educators, dove sono presenti biografie, approfondimenti suddivisi per argomento, poster scaricabili.

In “Resources”, è possibile effettuare la ricerca per il tipo di risorsa, per tema e per grado di difficoltà.

crusade for the vote

Un collegamento specifico, è dedicato alle crociata, intrapresa dalle donne, per la conquista del voto. Sono presenti lezioni, che consentono a studenti o a semplici appassionati, di ricostruire la vicenda, passo dopo passo, video ed articoli. http://www.crusadeforthevote.org/


Lascia un commento

Biblioteca Digitale delle Donne

La Biblioteca Italiana delle Donne di Bologna, ha realizzato la Biblioteca Digitale delle Donne, un progetto di digitalizzazione delle risorse del proprio patrimonio storico, realizzato anche grazie al finanziamento del Ministero per i beni e le attività culturali.

Nell’archivio possiamo ritrovare risorse digitalizzate di diverse epoche: monografie, periodici, fotografie, manifesti, relativi alla memoria storica, culturale, politica e sociale delle donne italiane e dei loro movimenti di emancipazione e liberazione dall’Ottocento ad oggi.

Gli obiettivi del progetto sono :

  • valorizzazione del patrimonio storico
  • fornire agli utenti, un accesso alle risorse semplice ed intuitivo
  • incrementare e favorire la conoscenza della storia del Movimento delle Donne
  • inserire l’iniziativa all’interno di un quadro globale di digitalizzazione delle risorse, attraverso l’utilizzo di standard internazionali   (ISBD e norme ICCD per l’acquisizione digitale delle immagini) e metadati per la conservazione (Dublin Core).

I tips di bibliostoria (2)


Lascia un commento

The Suffrage Postcard Project

220px-Milhousdrawing

It Doesn’t Unsex Her–a women’s suffrage postcard from 1915. Fonte: Wikipedia

Il sito The Suffrage Postcard Project è un’iniziativa a cura di Kristin Allukian, The University of South Florida e Ana Stevenson, University of the Free State, South Africa.

Il progetto si concentra sulle illustrazioni e immagini di mascolinità e paternità che circolarono negli Stati Uniti durante i primi anni del Novecento, nelle cartoline pro e anti suffragio.
Molto fu detto e pubblicato sulla rappresentazione delle donne, ma gli studiosi spesso trascurarono l’aspetto della virilità, che fu ugualmente centrale nella costruzione del dibattito.
Le immagini contenute nel sito furono pubblicate tra il 1909 e il 1919, la decade che portò all’approvazione del XIX emendamento della Costituzione che concesse il voto alle donne.

Oltre alla ricerca è possibile scorrere le collezioni o le cartoline; il sito è inoltre corredato da un’interessante bibliografia sull’argomento.


1 Commento

Storia delle donne: rivista open access

sdd_cover

Il periodico Storia delle donne, edito da Firenze University Press, è disponibile ad accesso aperto nella versione online.

Ha periodicità annuale e si avvale della collaborazione di studiose specialiste di epoche e discipline diverse, così come del contributo di giovani studiose e studiosi, attraverso la pubblicazione di parti di tesi di laurea o di tesi di dottorato ed anche studi da queste indipendenti.

L’idea che è a fondamento del progetto SdD guarda al nesso tra storia e politica delle donne, ma accorda priorità a quello fra storia e politiche per le donne e con le donne; questa è una delle ragioni per cui la scelta del tema dei fascicoli è dettata dai processi in atto e dalle urgenze che la contemporaneità propone.

Tutti i testi sono sottoposti al processo di double blind peer review.


Lascia un commento

Nuovi archivi digitali sulla storia delle donne

National_Women's_Suffrage_Association

National Women’s Suffrage Association. en.wikipedia.org

Su iniziativa della nostra Biblioteca e grazie alla generosa donazione della professoressa Elena Brambilla, ordinaria di Storia moderna e di storia delle donne e dell’Identità di genere, sono disponibili, nella Biblioteca Digitale dell’Ateneo, tre nuovi archivi digitali.

Si tratta di:

Ricordiamo ai nostri utenti che le risorse sono raggiungibili dai computer in rete d’Ateneo, o da casa, effettuando l’accesso off-campus.


Lascia un commento

Scienza a due voci: storie di donne nella scienza italiana

scienza a due vociSegnaliamo il portale “Scienza a due voci” dedicato all’attività delle donne nelle scienze dal ‘700 al ‘900.

SCIENZA A DUE VOCI è il logo di un progetto che un gruppo di storiche e storici della scienza del Dipartimento di filosofia di Bologna ha portato avanti dal 1999 con modalità e iniziative diverse, ma aventi tutte per oggetto il ruolo svolto dalle donne nel progresso e nella diffusione delle conoscenze scientifiche, anche secondo una prospettiva di genere. (https://scienzaa2voci.unibo.it/chi-siamo)

Il sito contiene profili biografici, corredati di foto e bibliografia, di scienziate italiane attive tra il XVIII ed il XX secolo: da Maria Gaetana Agnesi a Rita Levi Montalcini.

All’interno del database è possibile effettuare ricerche per parola o filtrare per :
Luogo di lavoro/studio
Secolo di riferimento
Settore disciplinare
Caratteristiche (profilo professionale, premi e riconoscimenti, etc.)

Infine, la dedica del sito:

Questo sito è dedicato al Premio Nobel per la Pace nel 1991 Aung San Suu Kyi, laureata ad honorem in Filosofia all’Università di Bologna nel 2000.