Bibliostoria

Novità in biblioteca, eventi e risorse web interessanti per la storia


Lascia un commento

Scienza a due voci: storie di donne nella scienza italiana

scienza a due vociSegnaliamo il portale “Scienza a due voci” dedicato all’attività delle donne nelle scienze dal ‘700 al ‘900.

SCIENZA A DUE VOCI è il logo di un progetto che un gruppo di storiche e storici della scienza del Dipartimento di filosofia di Bologna ha portato avanti dal 1999 con modalità e iniziative diverse, ma aventi tutte per oggetto il ruolo svolto dalle donne nel progresso e nella diffusione delle conoscenze scientifiche, anche secondo una prospettiva di genere. (https://scienzaa2voci.unibo.it/chi-siamo)

Il sito contiene profili biografici, corredati di foto e bibliografia, di scienziate italiane attive tra il XVIII ed il XX secolo: da Maria Gaetana Agnesi a Rita Levi Montalcini.

All’interno del database è possibile effettuare ricerche per parola o filtrare per :
Luogo di lavoro/studio
Secolo di riferimento
Settore disciplinare
Caratteristiche (profilo professionale, premi e riconoscimenti, etc.)

Infine, la dedica del sito:

Questo sito è dedicato al Premio Nobel per la Pace nel 1991 Aung San Suu Kyi, laureata ad honorem in Filosofia all’Università di Bologna nel 2000.

 

Annunci


Lascia un commento

ECHO: Cultural Heritage Online

ECHO CONTENT

Mappa dei contenuti di ECHO – da http://echo.mpiwg-berlin.mpg.de/content

ECHO – Cultural Heritage Online. Open Access Infrastructure for a Future Web of Culture and Sciencefinanziato in gran parte dalla Commissione Europea, ha come obiettivo la creazione di una piattaforma condivisa per la pubblicazione online di risorse digitalizzate di ambito culturale e scientifico.

Il sito del progetto, ospitato dal Max Planck institute for the History of Science presenta le collezioni provenienti da oltre 170 istituti di ricerca di tutto il mondo.
Tutte le informazioni sul progetto:

L’ultimo aggiornamento è del giugno 2014 e sono attualmente disponibili 95 collezioni di documenti di varie discipline, con particolare attenzione alla storia delle scienze.
Le collezioni sono visualizzate lungo una linea temporale (dal 6000 a.C. ad oggi) che facilita l’individuazione dei documenti di interesse, suddivisi per ambiti disciplinari.
E’ inoltre possibile scorrere la lista degli autori o effettuare una ricerca semplice (autore, titolo, anno del documento o descrizione della collezione). La ricerca avanzata (all’interno del full-text) presenta invece alcuni problemi nella visualizzazione dei documenti.

 


Lascia un commento

Leonardo, Galileo, Avogadro: strumenti per lo studio della storia della scienza nella biblioteca digitale del Museo Galileo

Per la storia delle scienze segnaliamo i materiali online del Museo Galileo, istituzione fiorentina che ospita gli strumenti scientifici progettati e realizzati da Galileo oltre ad altre importanti collezioni scientifiche.
Di particolare interesse, per la storia della ricerca scientifica sono i materiali contenuti nella biblioteca digitale, suddivisa in Collezioni digitali  e Mostre Virtuali (vere e proprie esposizioni digitali tematiche, come quelle riferite ad Amedeo Avogadro e Giorgio Roster ).
Tutte dedicate a Galileo sono invece le risorse Galileo e l’Universo dei suoi libri (realizzata in ciollaborazione con BNCF e Accademia della Crusca), ed il Portale Galileo, che riunisce tutte le risorse disponibili sul grande scienziato.
La mostra virtuale Museo Galileo 1930-2010 celebra invece l’attività del museo dai suoi esordi ad oggi.


Lascia un commento

Giornalismo scientifico

Il Repertorio è una prima ricognizione dei periodici tecnico-scientifici di area lombarda usciti tra il 1813 e il 1973 condotta a partire dal cartaceo Catalogo dei periodici delle biblioteche lombarde redatto dalla Biblioteca comunale di Milano, Catalogo centrale delle biblioteche lombarde.
L’accezione “tecnico-scientifico” è stata volutamente intesa in senso molto lato, comprendendo in essa non soltanto periodici riguardanti la meccanica, l’ingegneria, le scienze dei materiali, ma anche la medicina, la chimica, l’agricoltura, l’industria e gli insegnamenti di materie tecniche e industriali e tutto ciò che può ricondurre a tale accezione.
Lo strumento si offre come un primo orientamento alla ricerca, fornendo per ciascun periodico gli estremi cronologici (laddove indicati dal catalogo), le variazioni del titolo e il luogo di pubblicazione.


Lascia un commento

Polvere di stelle: gli archivi storici degli osservatori astronomici italiani

Fotografia dell’eclisse totale di Sole osservata da Carlini, 18 luglio 1860

Polvere di stelle è il portale dedicato agli archivi storici degli osservatori astronomici italiani che fanno parte dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF) e a quello del Dipartimento di Astronomia dell’Università di Bologna, custode della tradizione astronomica della città.

Il progetto del portale è stato avviato al termine del 2009, Anno Internazionale dell’Astronomia, grazie ad un finanziamento ottenuto dall’Istituto Nazionale di Astrofisica, quale contributo del Servizio Biblioteche ed Archivi dell’INAF per la valorizzazione e lo studio del prestigioso patrimonio archivistico e la diffusione della conoscenza scientifica.
Il portale sarà presentato martedì 31 gennaio 2012 alle ore 17 presso la Sala Conferenze dell’Archivio di Stato di Torino (Piazza Castello 209, entrata da Piazzetta Mollino 1).


Lascia un commento

I congressi degli scienziati italiani


© 2010 Museo Galileo

Nel sito dell’ Istituto e Museo di storia della scienza potete trovare “i congressi degli scienziati italiani” in versione integrale. Si tratta dei resoconti a stampa delle nove riunioni della comunità scientifica italiana, tenute durante il periodo 1839-1863, che rappresentarono un’importante e stimolante occasione di incontro per gli uomini di scienza del tempo e che mostrarono l’esistenza di una cultura italiana unitaria.
La pubblicazione on line degli Atti dei congressi degli scienziati italiani è la prima parte di un progetto che intende mettere a disposizione degli studiosi anche fonti inedite, come i manoscritti della riunione di Venezia (1847).


Lascia un commento

Le radici del sapere scientifico: mostra bibliografica virtuale


Le radici del sapere scientifico è la digitalizzazione della mostra che ha avuto luogo nel Salone del Rettorato della Sapienza di Roma dal 3 al 13 febbraio 2010 prorogata a richiesta fino al 19 febbraio.
Al suo interno trovate questi interessanti percorsi bibliografici con le relative introduzioni e digitalizzazioni dei testi esposti:

    1. La Rinascita del Sapere dal X secolo. Dalle Scuole Cattedrali alle Università
    2. L’ Umanesimo. Artisti, Filosofi e Scienziati
    3. Le grandi edizioni della Letteratura Alessandrina nell’Epoca Rinascimentale. La circolazione dei saperi – La stampa a caratteri mobili
    4. La nuova Filosofia della Natura. Tecnica e Società XVI – XVII secolo
    5. La Nuova Scienza. I grandi protagonisti
    6. Le Accademie e le Riviste scientifiche
    7. La Statistica. Il Governo dello Stato e l’Aritmetica politica
    8. Il secolo dei Lumi e della Ragione. Dalla conoscenza enciclopedica all’Encyclopédie
    9. Antoine Laurent Lavoisier e la nascita della chimica moderna
    10. Le Scienze Biologiche. L’analisi della Natura
    11. Tavole anatomiche e disegni di architettura
    12. Le tappe fondamentali della speculazione filosofica nel XVIII secolo
    13. Botanica. La rappresentazione della natura nei secoli XVIII e XIX
    14. Statistica e Fisica Sociale
    15. La Chimica dell’Ottocento. La specializzazione nelle varie aree disciplinari
    16. La Fisiologia nel XIX secolo
    17. Giganti della Matematica. Johann Carl Friedrich Gauss – Jules-Henri Poincarè
    18. L’Evoluzionismo. Charles Darwin – Ernest Haeckel
    19. La Formazione dell’Ingegnere nell’Italia del XIX secolo
    20. Tracce del Progresso nel XX secolo
    21. La Statistica in Italia. Corrado Gini
    22 Nuove teorie fisiche del mondo. Albert Einstein

Potete anche consultare i 140 testi presenti sfogliando gli indici per autori e titoli delle edizioni e per anno di edizione.