Bibliostoria

Novità in biblioteca, eventi e risorse web interessanti per la storia


2 commenti

The Vogue Archive

vogue

La Biblioteca digitale di Ateneo si arricchisce di un’altra nuova risorsa resa disponibile grazie al contributo della nostra Biblioteca.

Si tratta di The Vogue ArchiveLink verso un sito esterno, una documentazione unica della moda, della cultura e della società americana e internazionale, che contiene tutti i numeri della edizione statunitense della rivista Vogue, dalla prima uscita nel 1892 al mese corrente.

 Le immagini sono ricercabili anche per tipo di indumento, stilista e marchio.

L’accesso è consentito, come per le altre banche dati, da tutte le postazioni in rete di Ateneo e off-campus previa autenticazione con le credenziali utilizzate per la posta elettronica.


Lascia un commento

Groundbreaking: rivista di culture della moda

homeheadertitleimage_it_it

E’ uscito il 1° numero di Groundbreaking, la rivista di culture della moda degli studenti dell’Università degli Studi di Milano, curata, tra gli altri, dalla docente del Dipartimento di Studi Storici Emanuela Scarpellini.

La rivista, open access e peer review, è raggiungibile dal portale delle riviste Unimi.

Il progetto Riviste UNIMI è stato avviato dalla Facoltà di Lettere e Filosofia e nasce dalla adesione ai principi dell’Open Access secondo i quali i lavori di ricerca finanziati pubblicamente devono essere pubblicamente accessibili, ma anche dalla necessità di rendere visibile una parte della ricerca svolta in Ateneo a cui, anche quando trova la strada dei tradizionali canali di distribuzione, non viene dato il rilievo che merita.

La maschera di ricerca è semplice e intuitiva e comprende, oltre alla ricerca full-text, anche la funzione di browse per fascicolo, autore e titolo.


1 Commento

Europeana Fashion

generic-logo Europeana Fashion è il nuovo portale, all’interno della biblioteca Digitale Europea, appositamente dedicato alla moda. A partire dal mese di marzo (il progetto ha avuto una durata triennale e si è concluso lo scorso febbraio) sono stati resi disponibili online più di 700.000 oggetti tra cui abiti storici, accessori, fotografie, manifesti, disegni, schizzi, video e cataloghi di moda.

Le digitalizzazioni provengono dalle collezioni di più di 20 partners, i quali rappresentano molti dei principali musei pubblici e privati dei paesi europei che partecipano all’iniziativa. Il sito ha al suo interno anche un blog aggiornato e una sezione tematica: interessante quella dedicata alla Grande Guerra.


Lascia un commento

Early Modern Dress and Textiles

moda

Nell’Europa della prima età moderna, ciò che si indossava definiva la propria identità. L’abbigliamento, a partire dal cappello, fino alle calze e alle scarpe era un chiaro segno identificativo del proprio genere, dello stato sociale, della provenienza geografica. Molti abiti erano confezionati da manifatture tessili molto costose e l’investimento nell’abbigliamento era enorme a tutti i livelli sociali.

Segnaliamo questo sito a cura dell’Arts and Humanities Research Council (AHRC), che propone bibliografie relative ala storia della moda in Europa tra il 1500 e il 1800.


Lascia un commento

Valentino Garavani Virtual Museum

E’ il museo online ricco di oltre 5000 documenti, più di 300 abiti, bozzetti, illustrazioni, campagne pubblicitarie, editoriali, immagini e video di sfilate, eventi e red carpet che raccontano i 47 anni di Valentino Garavani.

Dopo aver scaricato l’applicazione ogni visitatore può creare un percorso personalizzato attraverso le gallerie per scoprire ogni aspetto del mondo di Valentino.