Bibliostoria

Novità in biblioteca, eventi e risorse web interessanti per la storia


Lascia un commento

Nuovi arrivi in biblioteca: Agosto e Settembre

Novità in biblioteca!

000

Ogni mese presentiamo alcuni libri selezionati tra i nuovi acquisti, suddivisi virtualmente tra gli “scaffali” della biblioteca, se possibile accompagnati da una scheda descrittiva o una recensione.

Storia Generale Un’ altra scuola… per un altro paese : Ottavio Gigli e l’Associazione nazionale per la fondazione di Asili rurali per l’infanzia tra lotta all’analfabetismo e nation-building (1866-1873) / Anna Ascenzi e Roberto Sani. – Macerata : EUM, 2014. – 436 p. ; 21 cm.

Storia Medioevale La magia nel medioevo / Ilaria Parri. – Roma : Carocci, 2018. – 166 p. ; 22 cm.

Storia Medioevale  Visions of Kinship in Medieval Europe / Hans Hummer. – Oxford : Oxford University Press, 2018. – 380 p. ; 24 cm.

Storia Moderna e Contemporanea Orphans and abandoned children in European history : Sixteenth to Twentieth centuries / Nicoleta Roman. – London ; New York : Routledge, 2018. – XIV, 285 p. : ill. ; 24 cm.

Storia Moderna e Contemporanea Ho 16 anni e sono fascista : indagine sui ragazzi e l’estrema destra / Christian Raimo. – Milano : Piemme, 2018. – 112 p. ; 19 cm

Storia del Cristianesimo e delle religioni  Ecclesiastico e gentiluomo : clero, sesso e politica nella prima età moderna / Flavio Rurale. – Viterbo : Sette città, c2018. – 215
p. ; 22 cm.

Storia locale italiana Colpi di scena : la rivoluzione del quarantotto a Venezia / Piero Brunello. – Sommacampagna : Cierre, 2018. – 438 p. : ill. ; 21cm.

Storia locale italiana Dalle macerie : cronache sul fronte meridionale / Alessandro Leogrande ; prefazione di Goffredo Fofi ; a cura di Salvatore Romeo. – Milano : Feltrinelli, 2018. – 313 p. ; 22 cm

Storia delle Relazioni internazionali Fascismo, comunismo e guerra fredda : attenzione dell’Italia e diplomazia vaticana in Albania, Romania, Ungheria (1947-1954)
/ Ugo Frasca ; presentazione di Giuseppe Ignesti. – Roma : Studium, 2018. – 341 p. ; 21 cm

Storia delle Relazioni internazionali Tolmino 1915-16 / Guido Alliney. – Gorizia : LEG, 2016. – 183 p. : ill. ; 24 cm.

Storia del pensiero filosofico, politico, economico e sociale The Labour party, Denis Healey and the international socialist movement : rebuilding the Socialist International during the cold war, 1945-1951 / Ettore Costa. – Cham (CH) : Palgrave MacMillan, [2018]. – XVIII, 333 p. ; 22 cm

Storia del pensiero filosofico, politico, economico e sociale Il giovane Schleiermacher : etica e religione / Davide Bondì. – Brescia : Morcelliana, 2018. – 248 p. ; 21 cm.

Teoria e storia della storiografia Global history, globally : research and practice around the world / edited by Sven Beckert and Dominic Sachsenmaier. -London [etc.]: Bloomsbury Academic, 2018. – XIII, 306 p. ; 24 cm

Storia delle Donne  Women and the Cuban insurrection : how gender shaped Castro’s victory / Lorraine Bayard de Volo. – Cambridge : Cambridge University press, 2018. – XI, 272 p. ; 24 cm.

Storia delle Donne Sophie de Habsbourg : l’imperatrice de l’ombre / Jean-Paul Bled. – Paris : Perrin, c2018. – 303 p., [8] p. di tav. : ill. ; 21 cm

Biblioteconomia Storie di biblioteche di libri e di lettori / Giorgio Montecchi. – Milano : Angeli, 2018. – 282 p. ; 23 cm.

Biblioteconomia Che cos’è la bibliologia / Andrea De Pasquale. – Roma : Carocci, 2018. – 143 p. : ill. ; 20 cm

Per conoscere tutti i nuovi acquisti della biblioteca è possibile consultare la pagina Bollettino novità del nostro sito.
I consigli di lettura dei mesi precedenti si trovano invece nella pagina Novità.

Annunci


1 Commento

Manoscritti della Parker Library online

parker-library-dean-krafft-with-logo-min

Parker Library on the Web 2.0 è il nuovo portale che contiene le digitalizzazioni dei manoscritti posseduti dal Corpus Christi College di Cambridge.

La Biblioteca deve il nome al suo benefattore, Arcivescovo Matthew Parker (1504-75) che donò oltre 400 manoscritti al College nel 1575, tra cui il Gospels of St Augustine, risalente al VI secolo e il più antico manoscritto della Cronaca anglosassone.

Il progetto, a cura della Parker Library e delle biblioteche della Stanford University, presenta una collezione di rari manoscritti medievali e rinascimentali, così come dei primi libri a stampa.

I volumi sono accompagnati da una descrizione dettagliata e da una ricca bibliografia.


1 Commento

Codici decorati braidensi dei secoli 13.-17.

Braidense_AC_XIII_41_0009.jpg_1944330702

Sono online i manoscritti digitalizzati provenienti dalle raccolte della Biblioteca nazionale Braidense, che sono stati scelti tra quelli più importanti all’interno dei fondi.

Elenchiamo di seguito alcuni titoli rappresentativi:

  • la Geografia di Francesco Berlinghieri (AC.XIX.44), allestita per Lorenzo il Magnifico
  • il codice miniato quattrocentesco della Leggenda di Josaphat e Barlaam (AC.XI.37)
  • la Legenda aurea di Jacopo da Varagine datata 1493 (AE.XIV.19-20)
  • due Uffici mariani (AC.VIII.28 e 32)
  • il Graduale Carthusianum (AD.XII:20), della Certosa di Garegnano
  • il Missale ad usum Ordinis Carthusiensis (AG.XII.1), della Certosa di Pavia
  • un codice fiorentino miniato della terza cantica della Divina Commedia, con i commenti di Jacopo della Lana (AG.XII.2)

I manoscritti sono consultabili dal portale Internet Culturale.


Lascia un commento

Manoscritti ebraici digitalizzati

La Biblioteca Nazionale di Israele ha da poco digitalizzato la propria collezione di copie di manoscritti ebraici, con il contributo della Friedberg Jewish Manuscript Society e del Progetto Landmarks del Ministero israeliano per Gerusalemme.

Per migliaia di anni gli ebrei usarono la scrittura per esprimere le proprie credenze religiose e la propria conoscenza scientifica. Furono assiduamente trascritte le preghiere, i costumi, la storia delle comunità e le conoscenze, religiose e secolari, di un gran numero di discipline.

I manoscritti e i documenti ebraici viaggiarono poi attraverso i paesi e i continenti.
David Ben-Gurion, Primo ministro del nuovo Stato di Israele decise di riunire in un’unica collezione copia di tutti i manoscritti presenti nel mondo, fondando l’Institute of Microfilmed Hebrew Manuscripts.
Nel 1963 l’Istituto entrò a far parte della National Library of Israel, che continua oggi a collezionare copie di manoscritti, fino al 95% della totalità di essi.

Le collezioni provengono dalle maggiori biblioteche del mondo, tra cui la Biblioteca Palatina di Parma.
Ad oggi sono presenti nel portale 45 collezioni, che coprono diversi temi:

 


Lascia un commento

Il fondo della stamperia Valdonega in Statale

Campionario caratteri della Tipografia Poliglotta Vaticana, 1980

Campionario caratteri della Tipografia Poliglotta Vaticana, 1980

Grazie al contributo della Regione Lombardia il Centro Apice della nostra Università ha completato la catalogazione del fondo librario dell’Archivio della Stamperia Valdonega.

Il Centro Apice, Archivi della Parola, dell’Immagine e della Comunicazione Editoriale, è nato nell’ottobre del 2002 all’interno dell’Università degli Studi di Milano con l’obiettivo di raccogliere, conservare e valorizzare collezioni bibliografiche e archivistiche di fondamentale importanza per lo studio della letteratura, dell’arte e dell’editoria moderna e contemporanea.

La Stamperia Valdonega venne fondata a Verona nel 1948 da Giovanni Mardersteig, con l’obiettivo di creare una tipografia industriale che tuttavia realizzasse libri di alta qualità: perciò venivano utilizzate macchine Monotype e grande cura era prestata nella scelta delle carte, degli inchiostri e delle forniture per legatoria.
A partire dagli anni Cinquanta del XX secolo alcune importanti case editrici affidarono regolarmente la realizzazione delle loro opere alla Valdonega, dalla Albatros inglese, poi Tauchnitz editions, alla Sansoni, fino alle editrici newyorkesi Limited editions e New Directions.

Il fondo della stamperia Valdonega comprende quasi 1500 volumi di grande importanza per la cultura e l’arte della stampa, che sono ora ricercabili nel catalogo di Ateneo e disponibili per la consultazione.

Oltre alla quasi totalità dei volumi prodotti dalla stamperia (dal 1949 al 2007), sono stati catalogati dal Centro Apice anche i libri della Biblioteca interna aziendale con interessanti campionari di caratteri, di carte, di materiali da legatoria, e numerosi manuali d’epoca sulle diverse tecniche di stampa, come quelli destinati agli operatori delle macchine Monotype.


1 Commento

Walters Art Museum: collezione online di manoscritti

walters-museum

Il Walters Art Museum di Baltimora possiede, tra le opere d’arte, una collezione, riconosciuta a livello mondiale, di più di 900 manoscritti miniati, provenienti da tutto il mondo, 1.250 esemplari dei primi libri a stampa (circa 1455-1500) e altre edizioni che risalgono al XVI secolo.

Tra i volumi più interessanti troviamo Libri di Gospel etiopi e bizantini, Libri delle ore francesi e fiamminghi e capolavori dall’Impero Ottomano.

Il progetto di digitalizzazione dei manoscritti, tutt’ora in corso, risponde alle esigenze di conservazione e alla missione del museo di avvicinare l’arte alle persone per divertimento, scoperta e apprendimento.

Dal sito Walters Ex Libris è possibile effettuare una ricerca libera o scorrere le liste.