Bibliostoria

Novità in biblioteca, eventi e risorse web interessanti per la storia


Lascia un commento

Fondo Giornali Pisani

Pisa.Un_Giornali01.jpg_1944330739

Si tratta di un piccolo fondo, frutto del progetto di digitalizzazione avviato dalla Biblioteca universitaria di Pisa.

Il fondo denominato Giornali Pisani è composto da 10 testate che appartengono alla fine dell’Ottocento e all’inizio del Novecento, estremamente interessanti per la documentazione che forniscono della storia della vita artistica, culturale e politica della città di Pisa e della sua provincia.

Ecco l’elenco dei periodici disponibili ad oggi:

  • La Provincia di Pisa (dal 1870 al 1915)
  • Il ponte di Pisa (dal 1893 al 1934)
  • Corriere dell’Arno (dal 1873 al 1894)
  • La Croce pisana (dal 1874 al 1902)
  • L’Educatore del popolo (dal 1865 al 1866)
  • L’Italia (dal 1847 al 1848)
  • La Torre di Pisa (dal 1873 al 1874)
  • La Gazzetta di Pisa (dal 1868 al 1869)
  • Il Risorgimento di Pisa (dal 1873 al 1876)
  • L’eco dell’Era (dal 1889 al 1890)
Annunci


1 Commento

Russian Revolution 100

Bundesarchiv_Bild_183-R15068,_Leo_Dawidowitsch_Trotzki

Lev Trockij, uno dei principali leader della Rivoluzione d’ottobre. Da Wikipedia

Rivoluzione d’ottobre: Fase della Rivoluzione russa (URSS) che prende il nome dagli avvenimenti del 25-26 ottobre 1917, secondo il calendario giuliano allora in vigore in Russia, ossia il 7-8 novembre del calendario gregoriano.

Fonte: Enciclopedia Treccani

In occasione del 100° anniversario della Rivoluzione Russa, che portò alla formazione della Repubblica Socialista Federativa Sovietica Russa e, in particolare, della Rivoluzione d’Ottobre, l’editore Cambridge University Press rende disponibili ad accesso libero fino a fine dicembre, articoli e saggi riguardanti la Rivoluzione Russa, il comunismo e le altre rivoluzioni avvenute nel mondo.

Dalla piattaforma Cambridge Core è possibile salvare il pdf, condividere il documento ed esportare la citazione nei formati più comuni.


Lascia un commento

The Suffrage Postcard Project

220px-Milhousdrawing

It Doesn’t Unsex Her–a women’s suffrage postcard from 1915. Fonte: Wikipedia

Il sito The Suffrage Postcard Project è un’iniziativa a cura di Kristin Allukian, The University of South Florida e Ana Stevenson, University of the Free State, South Africa.

Il progetto si concentra sulle illustrazioni e immagini di mascolinità e paternità che circolarono negli Stati Uniti durante i primi anni del Novecento, nelle cartoline pro e anti suffragio.
Molto fu detto e pubblicato sulla rappresentazione delle donne, ma gli studiosi spesso trascurarono l’aspetto della virilità, che fu ugualmente centrale nella costruzione del dibattito.
Le immagini contenute nel sito furono pubblicate tra il 1909 e il 1919, la decade che portò all’approvazione del XIX emendamento della Costituzione che concesse il voto alle donne.

Oltre alla ricerca è possibile scorrere le collezioni o le cartoline; il sito è inoltre corredato da un’interessante bibliografia sull’argomento.


Lascia un commento

Periodici locali della Biblioteca civica Barrili di Savona

Barrili_Savona_Periodici01_jpg_1944328875

Si tratta di un piccolo fondo di Storia locale, formato da periodici pervenuti in dono o per Diritto di stampa.

Questa sezione è formata principalmente da pubblicazioni periodiche che vanno dalla metà del 1800 sino agli anni ´20 del 1900 e rappresentano le tracce più importanti dello sviluppo che Savona conobbe in quell´epoca e che significò per essa un notevole ampliamento sia da un punto di vista urbanistico che demografico.

Ecco alcune delle testate digitalizzate e consultabili dal portale Internet culturale:

  • Il Popolano ligure
  • Il Saggiatore
  • Il Diario savonese
  • La Gazzetta di Savona
  • Il Letimbro
  • La Liguria Occidentale
  • Il Mare
  • Il Marciapiede
  • La voce dei Lavoratori
  • La Penna
  • La Voce Savonese
  • Bandiera Rossa 


Lascia un commento

Archivio storico Aldo Aniasi

[La Fondazione Aldo Aniasi nasce a Milano nel 2009] per onorare la memoria di Aldo Aniasi, i valori e gli ideali che egli ha espresso durante la sua proficua attività di combattente per la libertà (è stato comandante partigiano in Valdossola e in Valsesia), di amministratore pubblico (per oltre 10 anni sindaco di Milano), di uomo delle istituzioni (due volte ministro della Repubblica e per circa 10 anni vice Presidente della Camera dei Deputati), di dirigente di partito (ha militato per lunghissimi anni nel Psi).

Dal sito è possibile ricostruire la biografia del partigiano, politico e Sindaco di Milano grazie a una ricca galleria fotografica e video.

L’Archivio è stato inaugurato nel 2011 con il contributo della Fondazione Cariplo.
Fino ad oggi sono 7 i fondi inventariati; dei primi 6 è possibile scaricare gli inventari in pdf:

Segnaliamo infine il ciclo di incontri Winter Schools di Storia contemporanea, proposto da Istituto lombardo di storia contemporanea, in collaborazione con la Fondazione Aldo Aniasi, l’Istituto nazionale Ferruccio Parri e l’Isec, che si terranno a Milano da ottobre a febbraio 2017.
Per informazioni: corsistoriaws@gmail.com.


Lascia un commento

Qatar Digital Library

logo

La Biblioteca digitale del Qatar, sviluppata come parte del “10-year Memorandum of Understanding on Partnerships” tra Qatar Foundation, Qatar National Library e The British Library, si presenta come una vasta banca dati che rende per la prima volta disponibili online documenti e materiali riguardanti la cultura islamica e la storia moderna dei Paesi del Golfo.

La Qatar Digital Library include archivi, mappe, manoscritti, registrazioni audio, fotografie, per un totale di più di 950.000 immagini, corredate da note esplicative e link in arabo e inglese.

Ecco alcune delle collezioni più significative:

  • i record dell'”India Office”, relativi alla corrispondenza tra il Governo britannico e quello indiano, per il periodo 1763–1951;
  • un’introduzione alla storia del Golfo, J. G. Lorimer’s Gazetteer of the Persian Gulf Historically used by the British to refer to the sea area between the Arabian Peninsula and Iran. Often referred to as The Gulf or the Arabian Gulf. , Oman and Central Arabia (1908, 1915);
  • 500 carte e mappe del Golfo persico;
  • le carte private di Sir Lewis Pelly, “Political Resident” nei paesi del Golfo tra il 1862 e il 1872;
  • manoscritti scientifici arabi provenienti dalla British Library’s Manuscripts Collections;
  • una selezione di manoscritti, fotografie e altri oggetti a stampa;
  • una collezione di materiali audio, tra cui 200 dischi di gommalacca registrati in Bahrain, Kuwait e Iraq tra il 1920 e il 1940.

La biblioteca digitale è ad accesso libero e i materiali possono essere riutilizzati, rispettando la citazione della fonte.


Lascia un commento

Archivio del quotidiano “La Notte”

Schermata-2015-01-02-alle-15_47_45-292x300

Un lettore de’ «La Notte» http://www.apice.unimi.it/?page_id=1524

Tra le collezioni del Centro Apice (Archivi della Parola, dell’Immagine e della Comunicazione Editoriale) della nostra Università, segnaliamo l’archivio del quotidiano “La Notte”.

«La Notte» è stato un quotidiano del pomeriggio pubblicato a Milano dal 1952 al 1995, fondato dall’industriale Carlo Pesenti con l’obiettivo politico di ottenere il consenso dell’opinione pubblica a favore della legge elettorale maggioritaria, nota come “legge truffa”, varata per le elezioni del 1953. Nonostante le intenzioni di Pesenti, che prevedeva per «La Notte» una breve vita, legata alla campagna elettorale, sotto la guida di Nino Nutrizio il giornale si impose come quotidiano nazionale di primo piano, con un’alta distribuzione soprattutto a Milano. [..] Negli anni Ottanta cominciò una fase di declino, che portò a vari cambi di proprietà e alla chiusura nel 1995.

L’archivio, che comprende oltre 100.000 fascicoli, è stato inventariato con il contributo della Fondazione Cariplo.

Vi invitiamo a leggere i post pubblicati nel blog relativi ad altre collezioni del centro Apice: