Bibliostoria

Novità in biblioteca, eventi e risorse web interessanti per la storia


Lascia un commento

Tracce di gusto. Fonti per la storia dell’alimentazione nelle Marche

tavola

Segnaliamo la mostra online Tracce di gusto. Fonti per la storia dell’alimentazione nelle Marche, secc. XIV-XXI, realizzata nel 2015 dalla Soprintendenza archivistica e bibliografica dell’Umbria e delle Marche e dall’Archivio di Stato di Ancona in occasione di Expo.

Documenti antichi e moderni provenienti dagli Archivi di Stato di Ancona, Ascoli Piceno, Fermo, Macerata e Pesaro, nonché dagli archivi delle più antiche imprese marchigiane, interviste realizzate ad hoc per preservare la memoria di alcune attività importati per l’economia regionale, opere pittoriche, brani letterari, reperti archeologici…: ogni tipo di testimonianza è stato utilizzato per illustrare nel migliore dei modi il “racconto” della mostra.

Ecco le sezioni in cui si articola la mostra:

La sezione Galleria multimediale contiene i link ai video con interessanti interviste a ristoratori e imprenditori locali.

Per completare la mostra si offre una piccola bibliografia di testi legati alla storia dell’alimentazione.


Lascia un commento

ToscanaNovecento: Portale di Storia Contemporanea

https://www.facebook.com/pages/ToscanaNovecento/604516919627943?sk=timeline&ref=page_internal

ToscanaNovecento

ToscanaNovecento è un interessante portale promosso dalla rete toscana degli Istituti per la Storia della Resistenza e dell’età contemporanea, con lo scopo di divulgare la conoscenza di figure, luoghi ed eventi del Novecento e raccogliere ricordi e testimonianze.

Si compone di diverse sezioni

Continua a leggere


Lascia un commento

Archivi della musica

header Il portale tematico Archivi della musica è un’iniziativa promossa dalla Direzione Generale per gli Archivi (DGA); permette di accedere agli archivi della musica del Novecento e contemporanea, per un totale di 54 istituzioni.

Ecco le sezioni in cui si articola

  • istituti: comprende l’elenco delle istituzioni che possiedono archivi musicali
  • musica ieri e oggi: evidenzia i periodi salienti nel panorama musicale del Novecento con un’attenzione particolare al contesto storico
  • protagonisti: presenta le biografie dei musicisti e compositori
  • per approfondire: schede di approfondimento su tematiche e personaggi
  • galleria multimediale: oltre 300 oggetti digitali (partiture e spartiti manoscritti e a stampa, bozzetti, figurini, manifesti, programmi di sala, recensioni, ecc.)
  • trovarchivi: ricerca per campi
  • strumenti di ricerca: elenco di siti afferenti alla musica contemporanea (work in progress)

Continua a leggere


Lascia un commento

Weddings in Eastern Europe

A young couple (Kurpie region). 1920-1930

A young couple (Kurpie region). 1920-1930

 

Tra le mostre virtuali presenti nel portale Europeana ci sembra molto interessante quella dedicata alle celebrazioni dei matrimoni nell’Europa dell’Est.

In paesi come Ungheria, Lituania, Polonia e Slovenia, i matrimoni conservano ancora tradizioni e rituali, come musica e danze, nonostante il fenomeno della globalizzazione e dell’industrializzazione.
In passato durante le cerimonie, che variavano di paese in paese, ma anche di regione in regione, si toccavano aspetti come la fertilità, la longevità, la prosperità e più in generale la felicità della coppia.

 

La mostra, con foto, video e registrazioni audio, si articoli in diversi temi:

  • suoni e immagini del passato
  • la sera prima delle nozze
  • la benedizione cerimoniale
  • lo spostamento verso la casa del marito
  • le canzoni mattutine
  • il ruolo del “matchmaker”
  • l’arrivo degli ospiti
  • il tragitto verso la chiesa
  • la cerimonia dei cappelli
  • la partenza degli ospiti

 


Lascia un commento

Sbarco in Normandia: 6 giugno 1944

Sbarco di fanti statunitensi della 1ª Divisione ad Omaha Beach. Da Wikipedia.org

Sbarco di fanti statunitensi della 1ª Divisione ad Omaha Beach. Da Wikipedia.org

L’Encyclopeadia Britannica, nella sezione “Spotlights” dedica particolare attenzione ad alcuni fatti storici salienti, dedicando agli avvenimenti dei veri e propri portali.

E’ il caso della Encyclopeadia Britannica’s Guide to Normandy 1944.

Il 6 giugno 1944, data da sempre conosciuta come D-Day, una poderosa armata attraversò lo stretto braccio di mare tra l’Inghilterra e la Normandia e incrinò il potere nazista sull’Europa occidentale.

La Britannica racconta lo sbarco degli alleati attraverso la storia orale dei veterani che hanno combattuto e i contributi degli storici che hanno dedicato anni allo studio della grande campagna.

Il portale contiene biografie dei generali che hanno guidato l’armata, fotografie, file audio, video, mappe interattive e fonti tratte dai documenti di guerra.
Gli insegnanti troveranno materiali utili nella sezione “Learning activities”, in particolare giochi di ruolo e contenuti multimediali.


Lascia un commento

Cinquantamila giorni

laGrandeGuerra

Si tratta di un sito realizzato con il contributo della fondazione del Corriere della sera e degli archivi RCS, dell’Istituto del Risorgimento italiano, della Biblioteca di storia moderna e contemporaneae di altre istituzioni culturali e storiche, come Cinecittà Luce.

Creato nel 2012, è dedicato alla storia italiana; a partire quindi dal 1861, nascita del Regno d’Italia, è possibile selezionare una data e visualizzare gli avvenimenti che l’hanno caratterizzata. Le notizie sono corredate da foto, video e rassegne stampa.


Lascia un commento

I campi fascisti: dalle guerre in Africa alla Repubblica di Salò

Borgo San Dalmazzo. Entrata dell'ex caserma degli alpini. Da: Wikipedia.org

Borgo San Dalmazzo. Entrata dell’ex caserma degli alpini. Da: Wikipedia.org

Il sito costituisce un progetto senza fini di lucro, finanziato dall’Unione Europea, dalla Fondazione Museo della Shoah e da Audiodoc.

Si tratta di un centro di documentazione on line sull’internamento (di popolazioni straniere, oppositori politici, ebrei, omosessuali e rom) e la prigionia come pratiche di repressione messe in atto dallo Stato italiano nel periodo che va dalla presa del potere da parte di Benito Mussolini (1922) fino alla fine della seconda guerra mondiale (1945).

“L’obiettivo del progetto è quello di raccogliere documenti, testimonianze, fotografie e altro materiale in modo da realizzare una mappatura il più completa possibile di queste centinaia di diversi campi o luoghi di internamento”. E’ un work in progress, quindi il sito è in continuo aggiornamento. Sono pubblicati ad oggi quasi 2.500 documenti e censiti oltre 900 diversi luoghi.

I campi sono ricercabili per tipologia:
Campi di concentramento
Campi di lavoro coatto
Campi di transito
Località di confino
Località di internamento
Località di soggiorno obbligatorio
Carceri
Campi per prigionieri di guerra P.G
Campi P.G. Distaccamenti di lavoro
Campi provinciali RSI (Repubblica sociale italiana)