Bibliostoria

Novità in biblioteca, eventi e risorse web interessanti per la storia


3 commenti

Phaidra: collezioni digitali dell’Università di Padova

Fondi speciali: libri antichi e rari di Ca' Foscari

Fondi speciali: libri antichi e rari di Ca’ Foscari

Phaidra “è la piattaforma unica per la gestione e l’archiviazione delle collezioni digitali (digitali native e digitalizzate)” dell’Università degli Studi di Padova.

La piattaforma contiene 90.000 oggetti digitali, tra cui immagini, documenti, libri, audio, musica, video e risorse per la didattica.

Ogni oggetto è descritto accuratamente con metadati completi, visualizzabile e scaricabile.

“Grazie ad un sistema controllato di licenze, le risorse presenti in Phaidra possono essere riutilizzate per fini didattici o di ricerca senza incorrere in violazioni della legge sul diritto d’autore”.

Annunci


Lascia un commento

Milanosifastoria. La storia della istruzione, formazione ed educazione a Milano e in altre aree comparabili

Milanosifastoria è un Progetto pluriennale caratterizzato da uno stretto intreccio fra ricerca, documentazione, divulgazione e didattica storico-interdisciplinari, promosso da diversi enti con il patrocinio del Dipartimento di Studi storici della nostra Università allo scopo di contribuire al rilancio della cultura e della formazione storica nell’area milanese.

La prima edizione, dedicata alla Storia della istruzione, formazione, educazione a Milano e in altre aree comparabili, si aprirà con la settimana da lunedì 3 a domenica 9 novembre 2014.

Il ricco programma che potete trovare sul sito www.storieinrete.org prevede seminari, tavole rotonde, interviste, letture, concerti e incontri.
Segnaliamo in particolare le iniziative dedicate a insegnanti e studenti delle scuole di ogni ordine e grado, considerati non solo tra i principali fruitori, ma tra gli attori della manifestazione: ci saranno anche mostre, laboratori e visite guidate.

Ogni scuola che lo desideri può produrre testimonianze, ricerche, mostre, elaborati sui temi:

  • “La scuola dei nonni, la scuola dei genitori”. Fotografie, quaderni, pagelle, oggetti, ricordi ecc.
  • “La storia della mia scuola”. L’edificio scolastico, il personaggio o l’avvenimento a cui la scuola è intitolata ecc.
  • “Una proposta grafica per Milanosifastoria”. Un segnalibro, una cartolina, una locandina con immagini, frasi, personaggi, luoghi, storie relativi alla storia della scuola milanese.

I migliori elaborati verranno stampati con l’indicazione della scuola, della classe e/o degli studenti che li hanno realizzati.
I lavori potranno essere presentati nelle rispettive scuole e verranno segnalati su: facebook.com/milanosifastoria
www.storieinrete.org

È previsto un evento conclusivo per presentare i lavori svolti.
Per informazioni e per inviare materiali web: milanosifastoria@libero.it

 


Lascia un commento

Portale “Storia XXI Secolo”

Testataportale

Segnaliamo oggi il portale “Storia XXI secolo”, realizzato e gestito dal Centro Studi della Resistenza dell’ANPI della Provincia di Roma e dal Centro Telematico di Storia Contemporanea.

Il sito si differenzia da tutti gli altri siti amatoriali sia per l’accuratezza dei contenuti che per la struttura e le funzionalità delle pagine web.

Interessanti i link esterni ad Archivi e Biblioteche, le Bibliografie e la Biografia della Resistenza italiana curata da Mario Avagliano.


Lascia un commento

MERLOT: Multimedia Educational Resource for Learning and Online Teaching

Segnaliamo il portale MERLOT (Multimedia Educational Resource for Learning and Online Teaching), creato dall’Università della California, che si presenta come il più noto repository di risorse e learning objects (a oggi più di 38.000) a livello mondiale.

Molti sono i materiali dedicati alla didattica della storia, ma anche all’Information literacy, come quiz, giochi, tutorial, tutti catalogati, indicizzati e peer reviewed, ovvero selezionati e valutati da una comunità di esperti.


Lascia un commento

Centro di documentazione sui campi di concentramento italiani

E’ il sito del Centro di documentazione sui campi di concentramento ospitato presso Villa Oliveto presso Civitella in Val di Chiana (AR).
Durante la seconda guerra mondiale la villa fu sede di un campo di concentramento per ebrei. Oggi è sede del Centro di documentazione per volontà del Comune.

Il campo di Villa Oliveto fu installato nel giugno del 1940 in un edificio già utilizzato nel 1934 come campo di addestramento per gli ustascia.
Il campo aveva una capienza di circa 70 posti, nel febbraio del 1941 erano presenti 64 internati, dei quali 30 ebrei e 34 ariani. Nell’agosto del 1941 gli internati erano 48, diventati 70 nel giugno 1942, scesi a 47 nel marzo 1943, e risaliti a 69 nell’agosto del 1943. Nel giugno 1944 il campo risultava ancora attivo con 14 internati.
Gli internati erano ebrei tedeschi, sudditi francesi, inglesi e polacchi. Nell’aprile del 1941 furono internati una cinquantina di marinai jugoslavi poi rilasciati.

L’archivio contiene oltre 3000 documenti, foto, testimonianze e filmati, attinenti le varie tipologie di campi organizzate dallo Stato Italiano dal 1911 al 1944. E’ possibile fare ricerche libere, scorrere gli elenchi e visualizzare i documenti stessi.


Lascia un commento

Fathom. The source for online learning: seminari e corsi free


Fathom. The source for online learning è il portale curato dalla Columbia University che offre l’accesso a numerose e interessanti risorse sviluppate dagli enti membri del “Fathom consortium”. Si tratta di corsi on-line, seminari, letture, mostre, trascrizioni di fonti e documenti.
Potete scorrere l’elenco per materie o per enti.


Lascia un commento

History OnLine: risorse e strumenti web per la storia dell’educazione

header
History OnLine (HOL) è un interessante portale web per studenti e ricercatori di storia dell’educazione sviluppato con il concorso di diverse università europee che si propone di utilizzare le opportunità offerte dalla rete e dai moderni processi di digitalizzazione per la ricerca e l’insegnamento della storia.
Queste in particolare sono le sue finalità:

HOL would like to encourage the historical research by professional and non-professional historians, to facilitate the availability and reproducibility of primary historical sources, to offer new tools for qualitative and quantitative analysis, to promote the integration between researchers coming from different European countries, to promote new ways of writing history online, and to make resources on the history of education and didactics accessible to teachers and secondary school students.

Le sezioni in cui si articola il sito sono tre:

.
Nella prima sezione trovate fonti primarie e secondarie, risorse utili alla ricerca sull’argomento. In particolare, sono a disposizione:

Studying History OnLine fornisce invece l’accesso “Educational Package” sulla ricerca storica, in particolare su quella che utilizza l’ICT e la rete.
Nell’ultima sezione trovate la realizzazione pratica dell’uso delle fonti e del web; in altre parole sono presenti 9 saggi su questi argomenti:

    – The Birth of the school subjects in pre-unification Piedmont
    – School publishing and textbooks in the fascist period
    – Gender Identity and Political Power in Primary School Textbooks
    – Handbooks and the development of a new type of identity
    – Caricatural perspectives of woman between tradition and the change of society
    – The return of the Baltic capitals to Europe
    – The French-German history handbook
    – Dictatorship and Literature Teaching in Secondary Education in Greece (1936-1940)