Bibliostoria

Novità in biblioteca, eventi e risorse web interessanti per la storia


Lascia un commento

MuseoFerrara: museo virtuale della città di Ferrara

Veduta del Castello Estense. Wikipedia

Veduta del Castello Estense. Wikipedia

[Il MuseoFerrara nasce su modello del MuseoTorino] come museo virtuale e reale, la cui collezione è costituita dalla città presente, considerata tanto nella sua dimensione di patrimonio storico da custodire e interpretare, quanto come organismo vivente in continuo mutamento e sviluppo.

Il Museo della Città di Ferrara, creato in occasione del 70° anniversario della Liberazione, si presenta nella duplice forma di museo ‘diffuso’, grande come la città, e di museo online, costituito dal suo sito web.

Il progetto è concepito come una nuova forma di museo, visitabile attraverso percorsi di ricerca differenti:

  • la mappa online della città: cliccando su un punto di interesse “si trovano informazioni e approfondimenti su luoghi, eventi, soggetti e temi legati alla città”
  • i percorsi tematici, che possono essere proposti anche dai visitatori
  • il catalogo del museo
  • la mediateca, ovvero fototeca, biblioteca e videoteca con immagini e indicazioni bibliografiche.

Segnaliamo la Biblioteca digitale che mette a disposizione opere su Ferrara e la sua storia, a partire da edizioni antiche e rare. I testi sono scaricabili in formato pdf oppure ebook.


Lascia un commento

Europa, le grandi Trasformazioni

europe_map

E’ online da pochi giorni il portale Europa, le grandi Trasformazioni che illustra la storia del nostro continente, dal Risorgimento attraverso tutto il Novecento.

Si tratta di un progetto di Fondazione Giangiacomo Feltrinelli in collaborazione con Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Fondazione Istituto Gramsci e Fondazione Cariplo.
Il progetto ha lo scopo di  “presentare le fonti, i materiali e gli esiti delle ricerche effettuate sulla storia d’Europa a partire dal patrimonio di libri, documenti, immagini, manoscritti e fonti di archivio”.

Il viaggio si snoda tra fotografie, video, interviste, e-book scaricabili, documenti e lezioni di storia ed è guidato da David Bidussa, storico e responsabile editoriale della Fondazione Giangiacomo Feltrinelli.

 All’interno del portale è stato creato anche un accesso alla Biblioteca digitale, che ha l’obiettivo di “riversare in formato digitale le fonti archivistiche e bibliografiche sulle scienze sociali conservate dalla Fondazione Giangiacomo Feltrinelli”.


Lascia un commento

Dizionario topografico-storico degli stati estensi: cartaceo & online

dizionario topografico storicoSegnaliamo la disponibilità della digitalizzazione dell’opera Dizionario topografico-storico degli stati estensi di Girolamo Tiraboschi, edito nel 1824-25, in due volumi.

Entrambi i volumi sono disponibili su google books:

L’opera è disponibile in forma cartacea presso la nostra biblioteca, con collocazione 10L. E.P.2.A. 0050 /1 -2.

Maggiori indicazioni sull’autore nella voce Girolamo Tiraboschi dell’Enciclopedia Treccani.


Lascia un commento

Fondazione Mansutti per la storia dell’assicurazione

La Fondazione Mansutti è nata a Milano nel 2004 dalla donazione che Francesco Mansutti ha fatto della biblioteca e del suo archivio storico imperniati sulla storia dell’assicurazione, documentata – dalle origini all’epoca moderna – dal punto di vista economico, giuridico, tecnico, sociale e di costume.

Il ricco patrimonio librario, archivistico e museale della Fondazione è consultabile attraverso il catalogo online: si tratta di “oltre 9000 documenti, incentrati sulla storia dell’assicurazione dalle origini ai giorni nostri, suddivisi in quattro collezioni: libri, manifesti, polizze e targhe incendio.
Il patrimonio librario comprende oltre 6000 volumi, mentre le collezioni museali sono costituite da una raccolta di 300 manifesti assicurativi e da 637 rare targhe incendio; il fondo archivistico consiste in circa 2500 antiche polizze di assicurazione“.

Elenchiamo di seguito alcuni tra i volumi pregiati posseduti dalla biblioteca:

  • Tractatus de assecurationibus di Pietro Santerna (ed. 1552)
  • Statuti della città di Albenga (1519)
  • Tractatus de contractibus et usuris di S. Bernardino da Siena (manoscritto, circa 1470)
  • Trattato de’ traffichi giusti di Tommaso Buoninsegni (1588)

Alcune tra queste opere, insieme ad altri volumi preziosi sulla storia delle assicurazioni, sono consultabili attraverso la Biblioteca digitale della Fondazione.


1 Commento

Walters Art Museum: collezione online di manoscritti

walters-museum

Il Walters Art Museum di Baltimora possiede, tra le opere d’arte, una collezione, riconosciuta a livello mondiale, di più di 900 manoscritti miniati, provenienti da tutto il mondo, 1.250 esemplari dei primi libri a stampa (circa 1455-1500) e altre edizioni che risalgono al XVI secolo.

Tra i volumi più interessanti troviamo Libri di Gospel etiopi e bizantini, Libri delle ore francesi e fiamminghi e capolavori dall’Impero Ottomano.

Il progetto di digitalizzazione dei manoscritti, tutt’ora in corso, risponde alle esigenze di conservazione e alla missione del museo di avvicinare l’arte alle persone per divertimento, scoperta e apprendimento.

Dal sito Walters Ex Libris è possibile effettuare una ricerca libera o scorrere le liste.


Lascia un commento

Wikisource: biblioteca digitale multilingue

Wikisource-newberg-de

Wikisource è un progetto di Wikipedia che ha lo scopo di creare una biblioteca digitale multilingue, che accoglie testi e libri in pubblico dominio o con licenze libere.

Comprende 87 versioni linguistiche; quella italiana ospita documenti, monografie e testi di ogni tipologia ed epoca e conta ad oggi oltre 105.000 testi.

Molte sono le biblioteche italiane che hanno aderito fin ora a Wikisource, tra cui la Biblioteca nazionale centrale di Firenze, la BEIC, la Biblioteca Alessandrina di Roma.

I testi digitali sono editabili e ciò consente di effettuare ricerche all’interno del testo e di creare collegamenti tra un testo e l’altro.

Nella home page è presente un Indice autori, un Indice per testi e uno per Categorie e Sottocategorie. All’interno della categoria Storia troviamo volumi che spaziano dall’Archeologia alla Numismatica.


Lascia un commento

Jacob Bidermann e il teatro gesuita

ludi

Ludi theatrales sacri sive opera comica – da google books

Disponibile online nella biblioteca digitale della Bayerische Staatsbibliothek la digitalizzazione della raccolta delle opere teatrali di Jacob Bidermann, letterato gesuita tedesco, uno dei massimi esponenti della drammaturgia religiosa del Seicento.

L’opera, Ludi theatrales sacri sive opera comica, pubblicata postuma nel 1666, comprende anche l’opera più conosciuta di Bidermann, il Cenodoxus (1602).

Volume 1

Volume 2

Per approfondire, leggi in biblioteca:
Religious drama and the humanist tradition : Christian theater in Germany and in the Netherlands, 1500-1680 / by James A. Parente, jr. – Leiden [ecc.] : E. J. Brill, 1987. – X, 240 p. ; 25 cm.
10L. COLL. 0166 /0039