Bibliostoria

Novità in biblioteca, eventi e risorse web interessanti per la storia


1 Commento

Europeana Regia

logo-er-dark

Il progetto Europeana Regia, sviluppato nell’arco di due anni, dal 2010 al 2012, con il supporto della Commissione europea e la collaborazione di cinque tra le maggiori biblioteche europee, ha reso possibile la digitalizzazione di più di 1000 rari e preziosi manoscritti dal Medioevo al Rinascimento.

I manoscritti erano parte di tre grandi collezioni reali, attualmente disperse, che rappresentano l’attività culturale europea in tre distinti periodi: la Biblioteca Carolina (VIII e IX secolo), la Biblioteca di Carlo V e famiglia (XIV secolo) e la Biblioteca dei Re aragonesi di Napoli (XV e XVI secolo).

Vi segnaliamo gli altri post pubblicati sul blog relativi al progetto Europeana:


Lascia un commento

Colonial North American Project at Harvard University

0f9e917c3f4b29549dd33cc4467a7b5c

Winthrop, William,1753-1825. Notebook concerning mathematical equations: manuscript, 1769-1774. MS Am 550. Houghton Library, Harvard University, Cambridge, Mass.

Il progetto, curato dall’Università di Harvard, ha portato alla creazione di un portale che fornisce l’accesso a immagini digitalizzate di materiali d’archivio e manoscritti posseduti dalla biblioteca di Harvard; i documenti si riferiscono al Nord America e ai secoli XVII e XVIII.

Gli argomenti trattati sono: società, educazione, commercio, finanza, politica, rivoluzione, guerra, donne, vita dei nativi americani, schiavitù, scienza, medicina e religione. Inoltre vengono affrontati aspetti della vita e del lavoro in Gran Bretagna, Francia, Canada, Caraibi e Messico.

Il sito è in continuo aggiornamento.


Lascia un commento

Biblioteca Augusta di Perugia: biblioteca digitale

La biblioteca digitale della Biblioteca Augusta di Perugia raccoglie numerose collezioni di libri, periodici e manoscritti digitalizzati, con particolare riferimento alla storia locale.

Queste le categorie di materiali disponibili per la libera consultazione:

Giornali storici umbri

Manoscritti

Opere a stampa di interesse locale

Per la consultazione dei documenti è necessario scaricare il software DjVu Browser plug-in  (https://www.cuminas.jp/en/downloads/download?pid=1)


Lascia un commento

Biblioteca Digitale Ligure

Antica mappa del 1576 del territorio ligure. Da Wikipedia.org

Antica mappa del 1576 del territorio ligure. Da Wikipedia.org

E’ online da pochi giorni la Biblioteca Digitale Ligure (BDL); fornisce l’accesso ai contenuti digitali prodotti dalla Regione o messi a disposizione dalle biblioteche o da altre istituzioni liguri.

Ad oggi contiene principalmente riproduzione di materiali rari manoscritti o a stampa posseduti da biblioteche liguri (libri antichi, materiale cartografico, periodici liguri, opuscoli), ma in futuro verranno inseriti anche contenuti di altro tipo, inclusi quelli multimediali.

I materiali sono pubblicati nel rispetto della normativa sul diritto d’autore, privilegiando le licenze libere ed in particolare la Creative Commons BY.


Lascia un commento

Grafiche in comune: immagini digitalizzate dalle maggiori raccolte grafiche milanesi

grafiche in comuneDisponibili online, grazie al progetto GraficheInComune le più belle immagini tratte dalle raccolte grafiche del comune di Milano (maggiori informazioni: http://graficheincomune.comune.milano.it/GraficheInComune/gicprogetto.html)

Al progetto aderiscono molti dei più importanti enti conservatori milanesi, tra i quali la Civica Raccolta delle Stampe “Achille Bertarelli”, il Civico Gabinetto dei Disegni, l’Archivio Storico Civico e Biblioteca Trivulziana, la Biblioteca d’Arte e CASVA (Centro di Alti Studi delle Arti Visive) del Castello Sforzesco e le Civiche Raccolte Storiche.

E’ possibile scorrere le gallerie di immagini proposte (ad esempio, quelle dedicate a Leonardo, all’alimentazione, alla prima guerra mondiale, all’esposizione internazionale di Milano del 1906  e molte altre) oppure effettuare una ricerca all’interno della banca dati (ricerca semplice oppure per liste: Autore dell’oggetto grafico, Titolo immagine, Tecnica, Editore, Tipologia dell’oggetto grafico, Datazione dell’oggetto grafico).

Per l’utilizzo di ciscuna immagine è necessario consultare la sezione “avvertenze“, in cui sono riportati i termini di utilizzo.


Lascia un commento

The Morgan Library & Museum: Music Manuscripts online

Interior in 1963. - Wikipedia.org

Interior in 1963. – en.wikipedia.org

Il Morgan Library & Museum di New York nacque come biblioteca privata di Pierpont Morgan (1837–1913), uno dei principali collezionisti e “benefattori” degli Stati Uniti. Dal 1890 Morgan cominciò a raccogliere manoscritti miniati, di letteratura e storia, primi testi stampati, dipinti e stampe di grandi maestri dell’arte. Nel corso degli anni, il museo continuò ad acquisire materiale pregiato, manoscritti musicali, libri per bambini, “Americana” e altri documenti del XX secolo; contemporaneamente allargò considerevolmente l’edificio in cui è ospitato.

Il sito del museo è ricco di esibizioni virtuali, ma vogliamo segnalare in particolare il progetto Music Manuscripts Online. Continua a leggere


Lascia un commento

IDEA: Isabella d’Este Archive

welcome1 E’ online l’enorme carteggio di Isabella d’Este, moglie di Francesco Gonzaga, una delle donne più influenti del Rinascimento italiano. Si tratta di più di 28.000 lettere digitalizzate grazie a un progetto realizzato in collaborazione tra l’Archivio di Stato di Mantova e l’University of California, Santa Cruz, diretto da: Daniela Ferrari, Archivio di Stato di Mantova, Anne MacNeil, University of North Carolina, Chapel Hill Deanna Shemek, University of California, Santa Cruz.

ISABELLA d‘Este, marchesa di Mantova. – Nacque a Ferrara il 17 maggio 1474, primogenita del duca Ercole I d’Este e di Eleonora d’Aragona, figlia del re di Napoli Ferdinando I.  […] Nell’aprile del 1480 fu proposto il contratto di matrimonio di I. con il quindicenne Francesco Gonzaga, erede del Marchesato di Mantova, in cambio di una dote di 25.000 ducati […]. Insieme alla poesia – che praticò con il letterato Antonio Tebaldeo, anch’egli suo precettore -, sviluppò un grande amore per la musica, il canto e la danza, ben presto condiviso con il futuro sposo […] Voce tratta dal Dizionario Biografico degli Italiani

Continua a leggere

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Segui assieme ad altri 1.362 follower