Bibliostoria

Novità in biblioteca, eventi e risorse web interessanti per la storia


Lascia un commento

La collezione di partiture della Regina Maria Carolina d’Austria

Majella_Maria_Carolina04_jpg_1944328913

La regina Maria Carolina d’Austria, moglie di Ferdinando IV, era molto appassionata di musica ed aveva anche ricevuto una buona istruzione dal maestro di musica della famiglia imperiale asburgica, Johann Adolf Hasse. Già da prima del suo matrimonio con il re di Napoli aveva incominciato a formare una collezione di partiture, che si ampliò notevolmente nel corso della sua vita partenopea.

La collezione, dal portale Internet culturale, comprende 170 titoli e fu donata nel 1795 alla Biblioteca del Conservatorio di musica S. Pietro a Majella di Napoli.

Si tratta soprattutto di opere rappresentate sulle scene napoletane e in altre città, ma anche composizioni strumentali, musica religiosa e opere didattiche.


1 Commento

BOhisto: la storia di Bolzano attraverso i documenti

 bohistobohisto creditsIl portale BOhisto Bozen-Bolzano’s history online, realizzato dall’Archivio storico della città,  permette la consultazione delle principali fonti sulla storia cittadina.

In particolare sono stati digitalizzati i protocolli consiliari (copertura temporale XV-XIX secolo), ma il progetto è in continuo aggiornamento.
Maggiori informazioni su questa tipologia documentaria si trovano alla pagina informazioni, insieme ai contatti dei curatori del progetto e ad una piccola bibliografia.

E’ possibile scorrere i manoscritti per anno (grafica molto semplice ed intuitiva) ed effettuare una ricerca (al momento, una ricerca di base in unico box). Vista la ricchezza dei metadati che accompagnano i documenti, sarebbe molto utile avere la possibilità di effettuare anche una ricerca avanzata su campi specifici (data, luogo, etc.).

Da segnalare anche la politica di accesso aperto all’informazione. I dati contenuti, sono distribuiti con licenza Creative Commons (le specifiche a questo indirizzo: http://creativecommons.org/licenses/by/4.0/deed.it).


Lascia un commento

Manuscriptorium: Digital Library of Written Cultural Heritage

slide_XIII_A_6_1200x400_0

Il progetto Manuscriptorium, sviluppato dalla Biblioteca nazionale della Repubblica Ceca, ha lo scopo di creare una biblioteca digitale che permetta il libero accesso a una serie di documenti di ambito storico (manoscritti, incunaboli, testi a stampa, mappe e altri tipi di risorse). I documenti, posseduti da varie biblioteche nel mondo, sono in questo modo consultabili tramite una singola interfaccia.

Il servizio fornisce l’accesso a più di 5 milioni di immagini e l’interfaccia è pensata per permettere una ricerca semplice; il valore aggiunto del progetto è la possibilità di creare uno spazio personale e documenti virtuali da condividere con la comunità di studenti, ricercatori e altri utenti del portale.
Gli utenti possono usufruire anche di diversi strumenti di supporto, tra cui un blog, guide e tutorial.

Manuscriptorium è un sub-aggregatore di Europeana, per la sfera delle risorse di ambito storico.


1 Commento

Europeana Regia

logo-er-dark

Il progetto Europeana Regia, sviluppato nell’arco di due anni, dal 2010 al 2012, con il supporto della Commissione europea e la collaborazione di cinque tra le maggiori biblioteche europee, ha reso possibile la digitalizzazione di più di 1000 rari e preziosi manoscritti dal Medioevo al Rinascimento.

I manoscritti erano parte di tre grandi collezioni reali, attualmente disperse, che rappresentano l’attività culturale europea in tre distinti periodi: la Biblioteca Carolina (VIII e IX secolo), la Biblioteca di Carlo V e famiglia (XIV secolo) e la Biblioteca dei Re aragonesi di Napoli (XV e XVI secolo).

Vi segnaliamo gli altri post pubblicati sul blog relativi al progetto Europeana:


Lascia un commento

Colonial North American Project at Harvard University

0f9e917c3f4b29549dd33cc4467a7b5c

Winthrop, William,1753-1825. Notebook concerning mathematical equations: manuscript, 1769-1774. MS Am 550. Houghton Library, Harvard University, Cambridge, Mass.

Il progetto, curato dall’Università di Harvard, ha portato alla creazione di un portale che fornisce l’accesso a immagini digitalizzate di materiali d’archivio e manoscritti posseduti dalla biblioteca di Harvard; i documenti si riferiscono al Nord America e ai secoli XVII e XVIII.

Gli argomenti trattati sono: società, educazione, commercio, finanza, politica, rivoluzione, guerra, donne, vita dei nativi americani, schiavitù, scienza, medicina e religione. Inoltre vengono affrontati aspetti della vita e del lavoro in Gran Bretagna, Francia, Canada, Caraibi e Messico.

Il sito è in continuo aggiornamento.


Lascia un commento

Biblioteca Augusta di Perugia: biblioteca digitale

La biblioteca digitale della Biblioteca Augusta di Perugia raccoglie numerose collezioni di libri, periodici e manoscritti digitalizzati, con particolare riferimento alla storia locale.

Queste le categorie di materiali disponibili per la libera consultazione:

Giornali storici umbri

Manoscritti

Opere a stampa di interesse locale

Per la consultazione dei documenti è necessario scaricare il software DjVu Browser plug-in  (https://www.cuminas.jp/en/downloads/download?pid=1)


Lascia un commento

Biblioteca Digitale Ligure

Antica mappa del 1576 del territorio ligure. Da Wikipedia.org

Antica mappa del 1576 del territorio ligure. Da Wikipedia.org

E’ online da pochi giorni la Biblioteca Digitale Ligure (BDL); fornisce l’accesso ai contenuti digitali prodotti dalla Regione o messi a disposizione dalle biblioteche o da altre istituzioni liguri.

Ad oggi contiene principalmente riproduzione di materiali rari manoscritti o a stampa posseduti da biblioteche liguri (libri antichi, materiale cartografico, periodici liguri, opuscoli), ma in futuro verranno inseriti anche contenuti di altro tipo, inclusi quelli multimediali.

I materiali sono pubblicati nel rispetto della normativa sul diritto d’autore, privilegiando le licenze libere ed in particolare la Creative Commons BY.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Segui assieme ad altri 1.469 follower