Bibliostoria

Novità in biblioteca, eventi e risorse web interessanti per la storia


Lascia un commento

E’ online, il nuovo portale: La Statale Archivi

La Statale Archivi si propone come punto di raccolta del ricco patrimonio documentale conservato presso Biblioteche, dipartimenti e centri di servizio dell’Università degli Studi di Milano.

tumblr_otpc5xXdXu1sfie3io1_1280

Si tratta di 50 archivi per un totale di oltre 150.000 unità archivistiche. Questo costituisce solo la base, la volontà è quella di aumentare sia il numero degli inventari sia la produzione della documentazione scientifica di approfondimento. La Statale Archivi accoglierà progressivamente anche gli inventari di altri fondi archivistici conservati in Statale.

Il portale costituisce la nuova forma di accesso alla conoscenza, possibile attraverso il digitale; vengono abbattute le rigide differenze tra biblioteche e archivi, nel sito infatti è possibile navigare tra immagini digitalizzate, descrizioni d’inventari e proposte di attività di approfondimento.

Accanto all’Archivio storico dell’Ateneo, le cui carte partono dalle Regie Scuole ottocentesche che precedettero la fondazione dell’Università, per arrivare agli anni Sessanta, si trovano archivi che spaziano dall’Egittologia, tra cui vi segnaliamo il fondo Edel Elmar, alla filologia, dall’arte alla filosofia, all’editoria, come l’archivio fotografico “La Notte”,  alla grafica, fino a giungere ad un insolito accostamento tra Archivi e cucina: le 101 ricette letterarie raccolte in Mangiarsi le parole volume curato da Luca Clerici, docente di Letteratura italiana contemporanea all’Università degli Studi di Milano.


Lascia un commento

South Africa: overcoming apartheid, building democracy

65-254-43-168-overcoming_apartheid-a0a4h0-a_3272

Fourth anniversary of April 1994 election

La battaglia del Sudafrica per la libertà e la democrazia è una delle storie più drammatiche del nostro tempo. La tirannia razziale dell’apartheid finì con una negoziata transizione a una democrazia, ma non senza un coinvolgimento di migliaia di uomini, donne e giovani.

Nel sito Overcoming apartheid, creato dalla Michigan State University e dedicato alla storia del Sudafrica, è possibile trovare interviste ad attivisti sudafricani, video e filmati che documentano la resistenza delle masse e la repressione della polizia, documenti storici, fotografie e narrazioni originali che raccontano quei dolorosi eventi.

Il portale contiene una sezione For Educators dedicata alle scuole.


Lascia un commento

The Academy of motion picture arts & sciences

The Academy

In occasione della ormai prossima Notte degli Oscar segnaliamo l’interessantissimo sito della Academy of motion picture arts & sciences.

Associazione professionale statunitense fondata nel 1927, che raggruppa persone operanti in diversi campi dell’attività cinematografica. Attualmente la sua funzione principale, oltre alla definizione degli standard tecnici di riferimento per la produzione e l’esercizio, è l’attribuzione di un premio annuale, l’Academy Award, che viene consegnato a coloro che si sono distinti nei diversi settori dell’industria cinematografica (The Academy of motion picture in Enciclopedia Treccani Online).

Il sito, accanto alla storia dell’Academy e alla descrizione sue attività attuali, presenta numerose risorse utili anche per lo studio della storia del cinema.
In particolare:

  • Nella sezione Meet the Academy, una serie di e-book da scaricare gratuitamente previa registrazione, dedicati alle professioni del cinema e alla sua storia.
  • Nella sezione Education, le guide per gli insegnanti dedicate all’alfabetizzazione visiva con focus su regia, costumi e trucco, montaggio, media literacy, animazione e molto altro.
  • La sezione indubbiamente più ricca di risorse è Research & Preservation. In particolare il settore Resources & databases con collezioni digitali (dai menu agli inviti, dalle fotografie alle lettere) e database dei nominati e dei vincitori dei premi oscar e dei discorsi tenuti alla cerimonia. Un esempio dei documenti digitalizzati? Il programma della prima serata degli Oscar, del 1927.
Program and menu, 1927/28 (1st) Academy Awards

Program and menu, 1927/28 (1st) Academy Awards

 


Lascia un commento

Centro di documentazione sui campi di concentramento italiani

E’ il sito del Centro di documentazione sui campi di concentramento ospitato presso Villa Oliveto presso Civitella in Val di Chiana (AR).
Durante la seconda guerra mondiale la villa fu sede di un campo di concentramento per ebrei. Oggi è sede del Centro di documentazione per volontà del Comune.

Il campo di Villa Oliveto fu installato nel giugno del 1940 in un edificio già utilizzato nel 1934 come campo di addestramento per gli ustascia.
Il campo aveva una capienza di circa 70 posti, nel febbraio del 1941 erano presenti 64 internati, dei quali 30 ebrei e 34 ariani. Nell’agosto del 1941 gli internati erano 48, diventati 70 nel giugno 1942, scesi a 47 nel marzo 1943, e risaliti a 69 nell’agosto del 1943. Nel giugno 1944 il campo risultava ancora attivo con 14 internati.
Gli internati erano ebrei tedeschi, sudditi francesi, inglesi e polacchi. Nell’aprile del 1941 furono internati una cinquantina di marinai jugoslavi poi rilasciati.

L’archivio contiene oltre 3000 documenti, foto, testimonianze e filmati, attinenti le varie tipologie di campi organizzate dallo Stato Italiano dal 1911 al 1944. E’ possibile fare ricerche libere, scorrere gli elenchi e visualizzare i documenti stessi.


Lascia un commento

Cinema d’Impresa


I film d’impresa di Ermanno Olmi

L’Archivio Nazionale Cinema d’Impresa nasce nel 2005 per la conservazione e la diffusione dei documenti visivi realizzati in ambito d’impresa. Il canale di Web TV contiene sia i film in palinsesto, sia 300 filmati industriali, molti dei quali inediti.
“Il cinema d’impresa ha rappresentato per tutto il Novecento un settore importante della politica industriale, e ha portato alla produzione di migliaia di documenti filmati che affrontano tutti gli aspetti della vita aziendale, abbracciando in uno sguardo complessivo la produzione – con le catene di montaggio, i film didattici per i lavoratori, la documentazione dei processi produttivi e dei prodotti; e il rapporto con i consumatori attraverso la pubblicità, e dunque l’evoluzione dei modelli possibili di società.”
I film sono ricercabili per Titolo, Regia, Anno di produzione e Impresa.