Bibliostoria

Novità in biblioteca, eventi e risorse web interessanti per la storia


1 Commento

Grafiche in comune: immagini digitalizzate dalle maggiori raccolte grafiche milanesi

grafiche in comuneDisponibili online, grazie al progetto GraficheInComune le più belle immagini tratte dalle raccolte grafiche del comune di Milano (maggiori informazioni: http://graficheincomune.comune.milano.it/GraficheInComune/gicprogetto.html)

Al progetto aderiscono molti dei più importanti enti conservatori milanesi, tra i quali la Civica Raccolta delle Stampe “Achille Bertarelli”, il Civico Gabinetto dei Disegni, l’Archivio Storico Civico e Biblioteca Trivulziana, la Biblioteca d’Arte e CASVA (Centro di Alti Studi delle Arti Visive) del Castello Sforzesco e le Civiche Raccolte Storiche.

E’ possibile scorrere le gallerie di immagini proposte (ad esempio, quelle dedicate a Leonardo, all’alimentazione, alla prima guerra mondiale, all’esposizione internazionale di Milano del 1906  e molte altre) oppure effettuare una ricerca all’interno della banca dati (ricerca semplice oppure per liste: Autore dell’oggetto grafico, Titolo immagine, Tecnica, Editore, Tipologia dell’oggetto grafico, Datazione dell’oggetto grafico).

Per l’utilizzo di ciscuna immagine è necessario consultare la sezione “avvertenze“, in cui sono riportati i termini di utilizzo.

Annunci


3 commenti

Europeana Fashion

generic-logo Europeana Fashion è il nuovo portale, all’interno della biblioteca Digitale Europea, appositamente dedicato alla moda. A partire dal mese di marzo (il progetto ha avuto una durata triennale e si è concluso lo scorso febbraio) sono stati resi disponibili online più di 700.000 oggetti tra cui abiti storici, accessori, fotografie, manifesti, disegni, schizzi, video e cataloghi di moda.

Le digitalizzazioni provengono dalle collezioni di più di 20 partners, i quali rappresentano molti dei principali musei pubblici e privati dei paesi europei che partecipano all’iniziativa. Il sito ha al suo interno anche un blog aggiornato e una sezione tematica: interessante quella dedicata alla Grande Guerra.


Lascia un commento

Archivio storico Pirelli

pirelli1

E’ online l’Archivio storico della Fondazione Pirelli, azienda milanese fondata nel 1872 e attiva nella produzione di pneumatici per automobili, moto e veicoli industriali.

E’ possibile la consultazione di fotografie, disegni, manifesti, documenti, audiovisivi e pubblicazioni sulla storia dell’azienda, dalla sua fondazione al 2011.
Sono stati digitalizzati anche i volumi della rivista “Pirelli”:

Edita dal 1948 al 1972, a cadenza prevalentemente bimestrale,“Pirelli: rivista di informazione e di tecnica” si afferma come modello di integrazione fra  cultura tecnico-scientifica e cultura umanistica. Sulle sue pagine trovano spazio contributi importanti per il progresso e lo sviluppo del nostro Paese. Giornalisti, scrittori, scienziati e importanti personalità della cultura internazionale hanno raccontato lo sviluppo italiano dal secondo dopoguerra fino ai primissimi anni Settanta.


Lascia un commento

Archivio storico del Teatro alla Scala: storia e patrimonio artistico online

Archivio La Scala

Archivio La Scala – ©TeatroallaScala

Per gli appassionati e gli studiosi di teatro, ma anche per chi desidera approfondire la storia culturale della città di Milano, consigliamo una visita al sito http://www.archiviolascala.org/.

Dopo la registrazione gratuita sarà possibile accedere ad una selezione di documenti digitalizzati appartenenti al DAM, ovvero l’archivio esteso del Teatro alla Scala: strumento di memoria storica ma anche di lavoro quotidiano.

Attraverso la maschera di ricerca (per tipologia di spettacolo, titolo, anno, autore, personaggio o per tipologia documentaria) è possibile trovare locandine, fotografie, bozzetti di costumi e scenografie, soggetti e libretti.

Molto interessante anche la sezione “Bonus” :

Nella sezione BONUS vi offriamo l’esempio di una ricerca estesa su un titolo campione: agli oggetti visibili online, vengono aggiunti elementi attinti dall’archivio esteso DAM. Questa volta, come opera, abbiamo selezionato Don Giovanni (…) da archiviolascala.org

Per l’utilizzo corretto di immagini e testi consigliamo la lettura della pagina Disclaimer.


Lascia un commento

Carnival Collections

apollo

La Louisiana Research Collection (LaRC) della Tulane University si propone di preservare la più grande collezione di carte ed ephemera relative al Carnevale di New Orleans: si tratta di inviti, tavole e incisioni con carri stampati e disegni originali di carri e costumi.

Probabilmente la collezione più importante è costituita da più di 5.000 disegni originali che provengono dalla “Golden Age” del Carnevale e che rispecchiano il lavoro di noti designers: Comus (1901-1975), Proteus (1882-1939), Momus (1902), Rex (1912-1914), Elves of Oberon (1896) e altri.


2 commenti

Biblioteca di storia moderna e contemporanea: documenti digitalizzati

bibris

E’ in corso il progetto di digitalizzazione dei documenti più significativi della Biblioteca di Storia Moderna e Contemporanea di Roma.

La Digiteca, in fase di sviluppo, raccoglie fotografie, cartoline, incisioni e stampe, disegni e dipinti, manifesti, periodici, opuscoli, spartiti musicali e manoscritti.

E’ possibile effettuare anche una ricerca all’interno della banca dati La Repubblica Romana del 1849, dove vengono, per la prima volta, raccolti e messi a disposizione migliaia di documenti di difficile reperibilità e di fondamentale importanza per gli studi storici, pubblicati tra l’elezione al soglio pontificio di Pio IX e il suo definitivo ritorno a Roma.


Lascia un commento

Cornell University Collection of Political Americana

Cabinet officers, Republican party, 1865

La collezione è composta da circa 5.500 prodotti promozionali e commemorativi relativi alle elezioni presidenziali americane nel periodo compreso tra il 1789 e il 1980.

Il materiale comprende vignette, stampe e poster; bottoni, nastri,  stoffe, cappelli; schede elettorali, volantini, depliant e altri ephemera; pamphlet e altre pubblicazioni formali; spartiti e canzonieri e una varietà di oggetti tridimensionali.

La maggior parte della collezione fu donata alla Cornell University dalla collezionista Susan H. Douglas tra il 1957 e il 1961. Le campagne elettorali svolte tra il 1832 e il 1960 sono molto ben rappresentate.