Bibliostoria

Novità in biblioteca, eventi e risorse web interessanti per la storia


Lascia un commento

“Oltre il pregiudizio: il caso Medioevo”

 

Clicca sull'immagine per leggere e scaricare la rivista

“Oltre il pregiudizio: il caso Medioevo” è il titolo dell’ultima rivista di “Via Borgogna 3”, magazine della “Casa della cultura”.

Con questo numero della rivista la riflessione storiografica entra anche in viaBorgogna3: in queste pagine riportiamo la discussione svoltasi durante il ciclo curato in Casa della Cultura da Mariateresa Beonio Brocchieri e Massimo Campanini. I quattro incontri hanno messo a fuoco uno dei grandi nodi della storiografia, il Medioevo, con l’obiettivo di smontare un pregiudizio che risale alle battaglie ideali e culturali degli umanisti e degli illuministi ma che è ancora largamente diffuso. ( Tratto da L’editoriale di apertura del fascicolo n9 di viaBorgogna3, di Ferruccio Cappelli)

I tips di Bibliostoria

 

Clicca sull'immagine per leggere e scaricare la rivista

Annunci


Lascia un commento

Archivi storici comunali della Campania

Per ricercatori, studiosi o semplicemente appassionati di storia locale, segnaliamo la pubblicazione dell’ e-book di Salvatore Marino e Maria Elisabetta Vendemia “Archivi storici comunali della Campania.Censimento (I)”, edizioni Cnr-Issm.

Il libro rappresenta una fonte preziosa per approfondire dettagli del paesaggio storico campano, rimasti ancora nascosti. Il libro può essere liberamente consultato o scaricato nella sezione “Libri digitali“, dell’ Istituto di Studi sulle società del Mediterraneo.

 

 


Lascia un commento

E’ online, il nuovo portale: La Statale Archivi

La Statale Archivi si propone come punto di raccolta del ricco patrimonio documentale conservato presso Biblioteche, dipartimenti e centri di servizio dell’Università degli Studi di Milano.

tumblr_otpc5xXdXu1sfie3io1_1280

Si tratta di 50 archivi per un totale di oltre 150.000 unità archivistiche. Questo costituisce solo la base, la volontà è quella di aumentare sia il numero degli inventari sia la produzione della documentazione scientifica di approfondimento. La Statale Archivi accoglierà progressivamente anche gli inventari di altri fondi archivistici conservati in Statale.

Il portale costituisce la nuova forma di accesso alla conoscenza, possibile attraverso il digitale; vengono abbattute le rigide differenze tra biblioteche e archivi, nel sito infatti è possibile navigare tra immagini digitalizzate, descrizioni d’inventari e proposte di attività di approfondimento.

Accanto all’Archivio storico dell’Ateneo, le cui carte partono dalle Regie Scuole ottocentesche che precedettero la fondazione dell’Università, per arrivare agli anni Sessanta, si trovano archivi che spaziano dall’Egittologia, tra cui vi segnaliamo il fondo Edel Elmar, alla filologia, dall’arte alla filosofia, all’editoria, come l’archivio fotografico “La Notte”,  alla grafica, fino a giungere ad un insolito accostamento tra Archivi e cucina: le 101 ricette letterarie raccolte in Mangiarsi le parole volume curato da Luca Clerici, docente di Letteratura italiana contemporanea all’Università degli Studi di Milano.


Lascia un commento

Storia digitale: contenuti online per la storia

Vi segnaliamo un repertorio di risorse digitali, utili alla ricerca storica, per l’ambito cronologico, compreso tra Medioevo ed Età contemporanea.

46784_398701200236636_210719757_n

Fonte: https://www.facebook.com/storiadigitale

E’ possibile effettuare le ricerche, sia per area cronologica che per area geografica.

Una ricca selezione di metafonti ( audio, fotografie, manoscritti, mappe, stampe, video) permette di effettuare uno studio a 360° sull’argomento che desideriamo approfondire.

La sezione strumenti consente di scoprire le migliori applicazioni in ambito storico, da poter scaricare su smartphone e tablet, permette l’accesso a ipertesti tratti da Tesi di Laurea discusse in Atenei italiani e rese disponibili dagli autori con aggiornamenti bibliografici e risorse digitali.

 

 


Lascia un commento

Il Giro d’Italia tra storia e leggenda: 100 anni di vita italiana

Il Giro d’Italia, la corsa ciclistica a tappe più famosa ed importante del nostro paese, giunge quest’anno alla sua 100° edizione.
Nel corso degli anni la manifestazione sportiva si intreccia alle vicende italiane ed abbandona l’ambito strettamente sportivo per diventare un vero e proprio specchio della società italiana e dei suoi mutamenti.

In questa occasione vogliamo segnalare risorse online, libri e strumenti utili per ricostruire il percorso della manifestazione, dalla prima edizione del 1909 all’attuale in corso.

Consigli di lettura

Strumenti utili

Dal sito della Gazzetta dello sport i partecipanti, i vincitori e le classifiche: tutte le edizioni del giro d’Italia.

Sempre dalla Gazzetta, le tappe di tutte le edizioni.

Risorse online

Esordi del ciclismo e avvio del Giro nell’articolo di Eugenio Camillo Costamagna, Come si arrivò al giro d’Italia in bicicletta, Rivista mensile del touring club italiano, 01/1909.

Su RaiStoria (visibile anche online) va in onda Viaggio nell’Italia del Giro: per i 100 anni, particolare attenzione a curiosità ed aneddoti della storia del ciclismo.

Abbondantissima la documentazione foto-video disponibile sul sito dell’Istituto Luce: più di 200 tra cinegiornali e documentari, e oltre 200 fotografie.

Per gli articoli di cronaca, consigliamo una ricerca nell’archivio storico de “La Stampa“: Tra i primi articoli pubblicati in proposito, il 14 maggio 1909, la cronaca della prima tappa Milano-Bologna.

Curiosità

Anche una donna ha corso il giro d’Italia insieme ai colleghi maschi, ben prima che il ciclismo femminile fosse riconosciuto: Alfonsina Morini Strada.

Dopo due edizioni del giro di Lombardia partecipò infatti al Giro d’Italia 1924, e fu tra i pochi atleti che conclusero la manifestazione.

Per approfondire:

Voce Alfonsina Morini Strada nella Enciclopedia delle donne.

Voce Alfonsina Strada a cura di Alessandra Antinori nel portale 150anni.it che nella sezione Le italiane ripropone in versione digitale 260 schede biografiche di italiane illustri.

 

 

 

 


3 commenti

Phaidra: collezioni digitali dell’Università di Padova

Fondi speciali: libri antichi e rari di Ca' Foscari

Fondi speciali: libri antichi e rari di Ca’ Foscari

Phaidra “è la piattaforma unica per la gestione e l’archiviazione delle collezioni digitali (digitali native e digitalizzate)” dell’Università degli Studi di Padova.

La piattaforma contiene 90.000 oggetti digitali, tra cui immagini, documenti, libri, audio, musica, video e risorse per la didattica.

Ogni oggetto è descritto accuratamente con metadati completi, visualizzabile e scaricabile.

“Grazie ad un sistema controllato di licenze, le risorse presenti in Phaidra possono essere riutilizzate per fini didattici o di ricerca senza incorrere in violazioni della legge sul diritto d’autore”.


Lascia un commento

Biblioteca digitale di Bucarest: risorse e fonti per la storia della Romania

monitorul comunal

Monitorul comunal da http://digibuc.ro/

La più importante biblioteca digitale romena è la Biblioteca Digitală a Bucureştilor, precedentemente denominata Dacoromanica. 

Il  sito, in lingua Romena, offre la possibilità di accedere ad immagini, riviste, audio e video e copie digitalizzate dei documenti che fanno parte della Biblioteca Metropolitana di Bucarest e di altri enti, quali la Biblioteca Academiei Române l’Institutul de Istorie „Nicolae Iorga” e il Muzeul Literaturii Române.

E’ proprio la Biblioteca Metropolitana di Bucarest che, seguendo le direttive europee, ha dato avvio all’organizzazione e alla digitalizzazione dei fondi nel 2009. Continua a leggere