Bibliostoria

Novità in biblioteca, eventi e risorse web interessanti per la storia


Lascia un commento

Manoscritti ebraici digitalizzati

La Biblioteca Nazionale di Israele ha da poco digitalizzato la propria collezione di copie di manoscritti ebraici, con il contributo della Friedberg Jewish Manuscript Society e del Progetto Landmarks del Ministero israeliano per Gerusalemme.

Per migliaia di anni gli ebrei usarono la scrittura per esprimere le proprie credenze religiose e la propria conoscenza scientifica. Furono assiduamente trascritte le preghiere, i costumi, la storia delle comunità e le conoscenze, religiose e secolari, di un gran numero di discipline.

I manoscritti e i documenti ebraici viaggiarono poi attraverso i paesi e i continenti.
David Ben-Gurion, Primo ministro del nuovo Stato di Israele decise di riunire in un’unica collezione copia di tutti i manoscritti presenti nel mondo, fondando l’Institute of Microfilmed Hebrew Manuscripts.
Nel 1963 l’Istituto entrò a far parte della National Library of Israel, che continua oggi a collezionare copie di manoscritti, fino al 95% della totalità di essi.

Le collezioni provengono dalle maggiori biblioteche del mondo, tra cui la Biblioteca Palatina di Parma.
Ad oggi sono presenti nel portale 45 collezioni, che coprono diversi temi:

 

Annunci


Lascia un commento

The Suffrage Postcard Project

220px-Milhousdrawing

It Doesn’t Unsex Her–a women’s suffrage postcard from 1915. Fonte: Wikipedia

Il sito The Suffrage Postcard Project è un’iniziativa a cura di Kristin Allukian, The University of South Florida e Ana Stevenson, University of the Free State, South Africa.

Il progetto si concentra sulle illustrazioni e immagini di mascolinità e paternità che circolarono negli Stati Uniti durante i primi anni del Novecento, nelle cartoline pro e anti suffragio.
Molto fu detto e pubblicato sulla rappresentazione delle donne, ma gli studiosi spesso trascurarono l’aspetto della virilità, che fu ugualmente centrale nella costruzione del dibattito.
Le immagini contenute nel sito furono pubblicate tra il 1909 e il 1919, la decade che portò all’approvazione del XIX emendamento della Costituzione che concesse il voto alle donne.

Oltre alla ricerca è possibile scorrere le collezioni o le cartoline; il sito è inoltre corredato da un’interessante bibliografia sull’argomento.


Lascia un commento

Periodici locali della Biblioteca civica Barrili di Savona

Barrili_Savona_Periodici01_jpg_1944328875

Si tratta di un piccolo fondo di Storia locale, formato da periodici pervenuti in dono o per Diritto di stampa.

Questa sezione è formata principalmente da pubblicazioni periodiche che vanno dalla metà del 1800 sino agli anni ´20 del 1900 e rappresentano le tracce più importanti dello sviluppo che Savona conobbe in quell´epoca e che significò per essa un notevole ampliamento sia da un punto di vista urbanistico che demografico.

Ecco alcune delle testate digitalizzate e consultabili dal portale Internet culturale:

  • Il Popolano ligure
  • Il Saggiatore
  • Il Diario savonese
  • La Gazzetta di Savona
  • Il Letimbro
  • La Liguria Occidentale
  • Il Mare
  • Il Marciapiede
  • La voce dei Lavoratori
  • La Penna
  • La Voce Savonese
  • Bandiera Rossa 


Lascia un commento

Qatar Digital Library

logo

La Biblioteca digitale del Qatar, sviluppata come parte del “10-year Memorandum of Understanding on Partnerships” tra Qatar Foundation, Qatar National Library e The British Library, si presenta come una vasta banca dati che rende per la prima volta disponibili online documenti e materiali riguardanti la cultura islamica e la storia moderna dei Paesi del Golfo.

La Qatar Digital Library include archivi, mappe, manoscritti, registrazioni audio, fotografie, per un totale di più di 950.000 immagini, corredate da note esplicative e link in arabo e inglese.

Ecco alcune delle collezioni più significative:

  • i record dell'”India Office”, relativi alla corrispondenza tra il Governo britannico e quello indiano, per il periodo 1763–1951;
  • un’introduzione alla storia del Golfo, J. G. Lorimer’s Gazetteer of the Persian Gulf Historically used by the British to refer to the sea area between the Arabian Peninsula and Iran. Often referred to as The Gulf or the Arabian Gulf. , Oman and Central Arabia (1908, 1915);
  • 500 carte e mappe del Golfo persico;
  • le carte private di Sir Lewis Pelly, “Political Resident” nei paesi del Golfo tra il 1862 e il 1872;
  • manoscritti scientifici arabi provenienti dalla British Library’s Manuscripts Collections;
  • una selezione di manoscritti, fotografie e altri oggetti a stampa;
  • una collezione di materiali audio, tra cui 200 dischi di gommalacca registrati in Bahrain, Kuwait e Iraq tra il 1920 e il 1940.

La biblioteca digitale è ad accesso libero e i materiali possono essere riutilizzati, rispettando la citazione della fonte.


Lascia un commento

Editoria digitale: RomaTrE-Press

logo_piccolo

Riprendiamo le pubblicazioni del blog dopo la pausa estiva con una nuova segnalazione di un editore open access.
Si tratta delle edizioni digitali dell’Università degli Studi Roma Tre, il progetto Roma TrE-press.

I costi di una casa editrice tradizionale, soprattutto per le difficoltà finanziarie degli ultimi anni, hanno sempre impedito la realizzazione di questo progetto, che ora può essere ripreso e aggiornato per la creazione di una University e-press. Le edizioni digitali corrispondono meglio, tra l’altro, alle nuove esigenze dell’informazione scientifica, che è possibile soddisfare grazie all’innovazione tecnologica.
Il Sistema Bibliotecario di Ateneo è già dotato degli strumenti che permettono la pubblicazione di testi in formato digitale. I libri così pubblicati sono resi disponibili automaticamente attraverso gli strumenti di ricerca di Roma Tre e i più usati motori di ricerca (Google, ecc..) e quindi immediatamente comunicati alle biblioteche universitarie più importanti.

Tra le pubblicazioni ricordiamo quelle dedicate alle Scienze Umanistiche e alle Scienze Sociali.
E’ possibile scaricare in pdf la pubblicazione completa oppure i singoli contributi.


Lascia un commento

Biblioteca Virtual de Prensa Histórica

banner_bvph

La Biblioteca Virtual de Prensa Histórica è un progetto del Ministerio de Cultura (Dirección General del Libro, Archivos y Bibliotecas) e delle Comunità Autonome di Spagna, con la collaborazione di altre istituzioni, come atenei, fondazioni, università, per preservare e rendere accessibile la stampa storica, in particolare le testate spagnole pubblicate dal XIX secolo all’inizio del XX.

Il portale comprende due collezioni:

Le modalità di ricerca sono varie e avanzate: è possibile effettuare lo scorrimento di testate e articoli, ricerche per luogo e data di pubblicazione.

L’ultimo aggiornamento risale a luglio 2017.


Lascia un commento

154 nuovi ebook nella Biblioteca digitale d’Ateneo

library-1666702_960_720

La Biblioteca Digitale di Ateneo si arricchisce di una selezione di ebook di argomento giuridico, umanistico e politico sociale dell’editore SpringerNature e Palgrave.

Gli ebook sono accessibili  dalla lista degli ebook e dal discovery tool Explora digitando il titolo nel campo di ricerca.

30 sono i titoli di argomento storico, elencati nel file qui di seguito: Elenco_ebook_Springer_Palgrave.

L’accesso è riservato agli utenti istituzionali dell’Università degli Studi di Milano; off-campus, previa autenticazione.