Bibliostoria

Novità in biblioteca, eventi e risorse web interessanti per la storia


Lascia un commento

Nuovi arrivi in biblioteca: Mese di Luglio

 

Luglio 2018 (1)

Ogni mese presentiamo alcuni libri selezionati tra i nuovi acquisti, suddivisi virtualmente tra gli “scaffali” della biblioteca, se possibile accompagnati da una scheda descrittiva o una recensione.

Storia Generale Sinti e Rom : storia di una minoranza / Karola Fings – Bologna : Il mulino, 2018. – 128 p. ; 21 cm

Storia Medievale Il gioco nella società e nella cultura dell’alto Medioevo : settimane di studio della Fondazione Centro italiano di studi sull’alto Medioevo, 65. : Spoleto, 20-26 aprile 2017, Spoleto : Fondazione Centro italiano di studi sull’alto Medioevo, 2018; 2 volumi ; 25 cm.

Storia Contemporanea Prima parte: *Dai GUF al ’68 / Alessandro Amorese. – Milano : Eclettica, 2017. – 466 p. : ill. ; 21 cm.

Storia del Cristianesimo e delle religioni The Pope who would be king : the exile of Pius 9. and the emergence of modern Europe / David I. Kertzer. – New York ; Random House, 2018. – XXX, 474 p. : ill. ; 25 cm.

Storia Locale Italiana  Il pane della giustizia : Sardegna : giudici, avvocati e criminalità negli anni caldi del banditismo / Giuseppe Melis Bassu ; a cura di Manlio Brigaglia ; prefazione di Luigi Berlinguer; – Bologna : Il mulino, 2018; – 358 p. ; 22 cm

Storia delle Relazioni internazionali Boundaries of the international : law and empire / Jennifer Pitts. – Cambridge, Massachusetts ; London, England : Harvard University press, 2018. – 293 p. ; 25 cm.

Storia del pensiero filosofico, politico, economico e sociale Uno spettro informe : Edmund Burke e l’invenzione della democrazia / Mauro Lenci. – Pisa : ETS, 2018. – 98 p. ; 24 cm

Storia delle Istituzioni e delle Politiche Amministrative Comuni e province :Ottocento e Novecento : storie di istituzioni / Piero Aimo. – Pavia : Pavia University Press, 2017. – 274 p. ; 24 cm.

Storia delle Donne Autobiografia del Novecento : storia di una donna che ha attraversato la storia / Vera Pegna. – Milano : Il saggiatore, 2018. – 271 p. : ill. ; 19 cm

Moda, Immagine, Consumi Fashion history : a global view / Linda Welters and Abby Lillethun. – London [etc.] : Bloomsbury, c2018. – XIX, 224 p. : ill. 24 cm.

Biblioteconomia/Bibliografia Di una riforma d’Italia, ossia Dei mezzi di riformare i più cattivi costumi e le più perniciose leggi d’Italia / Carlantonio Pilati ; saggio introduttivo, edizione e commento a cura di Serena Luzzi. – Roma : Edizioni di storia e letteratura, 2018. – CLXII, 338 p., [5] carte di tav. : ill. ; 24 cm

Per conoscere tutti i nuovi acquisti della biblioteca è possibile consultare la pagina Bollettino novità del nostro sito.
I consigli di lettura dei mesi precedenti si trovano invece nella pagina Novità.

Annunci


Lascia un commento

E’ online, il nuovo portale: La Statale Archivi

La Statale Archivi si propone come punto di raccolta del ricco patrimonio documentale conservato presso Biblioteche, dipartimenti e centri di servizio dell’Università degli Studi di Milano.

tumblr_otpc5xXdXu1sfie3io1_1280

Si tratta di 50 archivi per un totale di oltre 150.000 unità archivistiche. Questo costituisce solo la base, la volontà è quella di aumentare sia il numero degli inventari sia la produzione della documentazione scientifica di approfondimento. La Statale Archivi accoglierà progressivamente anche gli inventari di altri fondi archivistici conservati in Statale.

Il portale costituisce la nuova forma di accesso alla conoscenza, possibile attraverso il digitale; vengono abbattute le rigide differenze tra biblioteche e archivi, nel sito infatti è possibile navigare tra immagini digitalizzate, descrizioni d’inventari e proposte di attività di approfondimento.

Accanto all’Archivio storico dell’Ateneo, le cui carte partono dalle Regie Scuole ottocentesche che precedettero la fondazione dell’Università, per arrivare agli anni Sessanta, si trovano archivi che spaziano dall’Egittologia, tra cui vi segnaliamo il fondo Edel Elmar, alla filologia, dall’arte alla filosofia, all’editoria, come l’archivio fotografico “La Notte”,  alla grafica, fino a giungere ad un insolito accostamento tra Archivi e cucina: le 101 ricette letterarie raccolte in Mangiarsi le parole volume curato da Luca Clerici, docente di Letteratura italiana contemporanea all’Università degli Studi di Milano.


Lascia un commento

Nuova veste grafica per il Catalogo di Ateneo

opac

Il Catalogo di Ateneo cambia la sua veste grafica per adattarsi alla visualizzazione via smartphone.
La versione web si arricchisce di nuovi filtri per la scelta del materiale, la versione mobile permette una ricerca veloce ed efficace.

Dalle pagine interne del Catalogo è inoltre possibile collegarsi a Explora, il motore della Biblioteca Digitale di Ateneo, che fornisce l’accesso a una vasta collezione di risorse online:

  • più di 11.500 periodici elettronici
  • circa 240 banche dati bibliografiche e a testo completo
  • cataloghi, repertori e riproduzioni di intere collezioni di opere a stampa (EEBO – Early English Books, ECCO – Eighteenth Century Collections).
  • circa 355.000 libri elettronici di varia natura (manuali, enciclopedie, dizionari, opere di riferimento, ecc.)
  • motori di ricerca e portali tematici ad accesso gratuito.

Ricordiamo che la Biblioteca Digitale è rivolta al personale docente e tecnico amministrativo e agli studenti dell’Università degli Studi di Milano che abbiano un rapporto di lavoro o di studio in essere.


Lascia un commento

Biblioteca del Mobile e dell’Arredamento

scansione_mansarda300

La Biblioteca del Mobile ha sede a Lissone, storica “capitale” brianzola dell’arredamento e costituisce un patrimonio unico in Italia e in Europa.

“Il patrimonio librario della biblioteca, compresa fra le biblioteche speciali della Regione Lombardia, è ricco di più di 6.500 opere in varie lingue, ed è costituito unicamente da volumi che documentano:

  • la storia e gli stili del mobile nei secoli e nel mondo;
  • la produzione del mobile dal 1970 ad oggi con particolare riguardo al mobile italiano;
  • la storia e la teoria del design e i designers italiani e stranieri;
  • la situazione economica del settore legno e arredamento con particolare attenzione per la realtà lissonese e brianzola
  • l’architettura (storia, architetti, tipologie di edifici, progettazione), l’urbanistica (storia, studio e progettazione del territorio) e l’ingegneria (storia delle costruzioni edili, materiali e tecniche costruttive)
  • le norme italiane ed europee su mobili, legno e sughero”.

La biblioteca possiede inoltre un fondo di disegni, con centinaia di tavole in microfilm, ed altri interessanti materiali non ancora catalogati.

Sono disponibili, anche al prestito, una serie di riviste dedicate all’arredamento, il cui catalogo è consultabile online.

 


1 Commento

Il fondo della stamperia Valdonega in Statale

Campionario caratteri della Tipografia Poliglotta Vaticana, 1980

Campionario caratteri della Tipografia Poliglotta Vaticana, 1980

Grazie al contributo della Regione Lombardia il Centro Apice della nostra Università ha completato la catalogazione del fondo librario dell’Archivio della Stamperia Valdonega.

Il Centro Apice, Archivi della Parola, dell’Immagine e della Comunicazione Editoriale, è nato nell’ottobre del 2002 all’interno dell’Università degli Studi di Milano con l’obiettivo di raccogliere, conservare e valorizzare collezioni bibliografiche e archivistiche di fondamentale importanza per lo studio della letteratura, dell’arte e dell’editoria moderna e contemporanea.

La Stamperia Valdonega venne fondata a Verona nel 1948 da Giovanni Mardersteig, con l’obiettivo di creare una tipografia industriale che tuttavia realizzasse libri di alta qualità: perciò venivano utilizzate macchine Monotype e grande cura era prestata nella scelta delle carte, degli inchiostri e delle forniture per legatoria.
A partire dagli anni Cinquanta del XX secolo alcune importanti case editrici affidarono regolarmente la realizzazione delle loro opere alla Valdonega, dalla Albatros inglese, poi Tauchnitz editions, alla Sansoni, fino alle editrici newyorkesi Limited editions e New Directions.

Il fondo della stamperia Valdonega comprende quasi 1500 volumi di grande importanza per la cultura e l’arte della stampa, che sono ora ricercabili nel catalogo di Ateneo e disponibili per la consultazione.

Oltre alla quasi totalità dei volumi prodotti dalla stamperia (dal 1949 al 2007), sono stati catalogati dal Centro Apice anche i libri della Biblioteca interna aziendale con interessanti campionari di caratteri, di carte, di materiali da legatoria, e numerosi manuali d’epoca sulle diverse tecniche di stampa, come quelli destinati agli operatori delle macchine Monotype.