Bibliostoria

Novità in biblioteca, eventi e risorse web interessanti per la storia


Lascia un commento

Antifascisti, combattenti e volontari della guerra di Spagna

GCE_frente_en_jul_1936_svg

Il fronte nel luglio 1936 (in rosa le zone controllate dai repubblicani, in marrone dai nazionalisti). Da Wikipedia

La banca dati Antifascisti, combattenti e volontari della guerra di Spagna, è il frutto di un progetto denominato “Oggi in Spagna, domani in Italia” 1936-1945: la Resistenza antifascista attraverso le biografie dei volontari di Spagna, a cura di AICVAS-INSMLI.

Si tratta di una banca dati che mette a disposizione circa 4500 biografie di volontari antifascisti italiani combattenti nella guerra civile spagnola.

Il progetto […] si propone di costruire uno strumento capace non soltanto di recuperare e mettere a disposizione dell’utenza dati biografici relativi all’intero percorso della vita di questi combattenti ma anche di ricomporli in una struttura corale e interattiva che restituisca la dimensione collettiva dell’esperienza transnazionale dell’antifascismo della prima metà del Novecento.

Ogni profilo è corredato, dove possibile, da una bibliografia, un’indicazione di fonti archivistiche, schede e documenti, fotografie.

Dal portale si accede anche ad altri database correlati, legati alla guerra di Spagna e alla Resistenza:

Annunci


Lascia un commento

Biblioteca Virtual de Prensa Histórica

banner_bvph

La Biblioteca Virtual de Prensa Histórica è un progetto del Ministerio de Cultura (Dirección General del Libro, Archivos y Bibliotecas) e delle Comunità Autonome di Spagna, con la collaborazione di altre istituzioni, come atenei, fondazioni, università, per preservare e rendere accessibile la stampa storica, in particolare le testate spagnole pubblicate dal XIX secolo all’inizio del XX.

Il portale comprende due collezioni:

Le modalità di ricerca sono varie e avanzate: è possibile effettuare lo scorrimento di testate e articoli, ricerche per luogo e data di pubblicazione.

L’ultimo aggiornamento risale a luglio 2017.


Lascia un commento

Puglia Digital Library

search_bg

Il portale Puglia Digital Library raccoglie risorse digitali relative al patrimonio culturale pugliese; si tratta di un progetto realizzato dalla Regione attraverso la società partecipata InnovaPuglia.

Ad oggi sono presenti 2.504 risorse suddivise in 1.384 testi, 998 immagini, 117 video e 5 materiali audio.

Di particolare interesse la collezione di Documenti e carte storiche, che contiene piante topografiche, planimetrie e bandi comunali.

Il Fondo monografie e periodici della Biblioteca provinciale comprende alcuni numeri de Il Giornale della Capitanata, mentre l’Archivio “Gius. Laterza & Figli” è costituito dalla corrispondenza intercorsa tra la casa editrice e i numerosi soggetti con i quali ebbe rapporti dal 1900 al 1959.


1 Commento

Manus OnLine: nuovo sito web

pagina_indici2

Lucca, Biblioteca statale, ms., 1379, c. 12v

MANUS è un database che comprende la descrizione e le immagini digitalizzate dei manoscritti conservati nelle biblioteche italiane pubbliche, ecclesiastiche e private.

Il progetto Manus, a cura dell’Istituto Centrale per il Catalogo Unico, ha avuto inizio nel 1988 ed è un censimento dei manoscritti in alfabeto latino prodotti dal Medioevo all’età contemporanea, ivi compresi i carteggi.

E’ da poco online il nuovo sito con gli Indici dei nomi di Copisti, Illustratori, Provenienze e Possessori, Origine dei manoscritti, già identificati almeno con un dato cronologico.

  • Indice copisti: copisti medievali e della prima età moderna e persone, anche di epoca successiva, che hanno vergato i testi dei manoscritti, per esempio i mittenti di lettere o gli autori di cui siano stati rinvenuti gli autografi.
  • Indice illustratori: miniatori e illustratori per i quali sia stato individuato almeno un dato cronologico.
  • Indice provenienze: possessori (e provenienza) presenti nella base dati dei manoscritti per i quali sia già stato individuato almeno un dato cronologico.
  • Indice origini: nomi di ente e di luogo in cui sono stati prodotti i manoscritti catalogati, ove presenti nella scheda. L’indice è in fieri.


Lascia un commento

Banca dati Historical Abstract in versione full text

logoEhost

Grazie al contributo della nostra Biblioteca, la banca dati Historical Abstract, da bibliografica, passa alla versione full text, con gli articoli scaricabili in pdf.

Historical Abstracts è una risorsa del gruppo EBSCO Publishing e comprende tutti i temi della storia moderna e contemporanea mondiale (dal 1450 ai giorni nostri) ad esclusione della Storia Americana. Ha un ottima copertura sui temi europei ed italiani. Spoglia, indicizza e riassume articoli di periodici e monografie in quasi 50 lingue, con una particolare attenzione ai contributi in lingua inglese. Sono incluse anche le tesi di dottorato angloamericane.

La banca dati è accessibile a partire dalle pagine della Biblioteca Digitale sezione Banche Dati e tutti i titoli a testo pieno sono presenti nell’elenco alfabetico degli e-journals e  degli e-books.
L’accesso, come per tutte le altre risorse, è consentito dalle postazioni in rete d’Ateneo, o da casa autenticandosi con le credenziali della posta elettronica.


Lascia un commento

Banca dati del partigianato ligure

ilsrec-2

Dal 18 aprile scorso è disponibile la Banca dati del partigianato ligure, progetto pluriennale, a cura dell’Istituto ligure per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea, con il contributo della Compagnia di San Paolo, che si focalizza sul fenomeno resistenziale in Liguria tra il 1943 e il 1945.

Il progetto si sviluppa grazie alla collaborazione dell’Archivio Centrale dello Stato, presso il quale sono conservate le pratiche e la documentazione costituenti il fondo Ricompart “Ufficio per il riconoscimento qualifiche e per le ricompense ai partigiani”, istituito nell’ immediato dopoguerra, per il censimento e l’assegnazione delle qualifiche partigiane.
In esso sono raccolte le carte della Commissione regionale Ligure, incluse oltre 34.000 schede riepilogative che si riferiscono ad altrettanti fascicoli contenenti la documentazione prodotta per ogni singola richiesta.

Le schede riportano i dati anagrafici di ciascun combattente, l’attività partigiana con ruolo, qualifica e grado, informazioni sulla detenzione e/o deportazione, l’esperienza militare precedente all’8 settembre 1943 e la qualifica attribuita dalla Commissione ligure.


Lascia un commento

Russi in Italia

Cartolina, inizio del XX secolo.

Il progetto “Russi in Italia“, finanziato nell’ambito dei progetti finalizzati del Ministero dell’Università e della Ricerca scientifica, si propone di ricostruire un panorama della presenza russa in Italia nella prima metà del Novecento nei suoi rapporti con la cultura e la società italiana.

I materiali contenuti nel sito sono tratti da Archivi, Biblioteche e Collezioni private.

  • Russi in Italia, dizionario: voci nominali bio-bibliografiche, elencate in ordine alfabetico
  • Istituzioni politiche e culturali: dati sulle istituzioni culturali e politiche fondate dalla diaspora russa in Italia
  •  Luoghi russi in Italia: descrizione di alcuni dei luoghi che hanno ospitato i protagonisti della diaspora russa in Italia
  • La Russia nella stampa italiana (1900-1940): “Bibliografia dei Russi in Italia”, spoglio di un centinaio di riviste italiane del periodo, per documentare la conoscenza, la diffusione e la presenza della Russia nella stampa italiana
  • Cronologia: riunisce, anno per anno (dall’inizio del Novecento all’inizio degli anni Cinquanta), accanto ad alcune date storiche i momenti più significativi della presenza russa in Italia
  • Biblioteca virtuale: materiali d’archivio, monografie e periodici digitalizzati
  • Musei virtuali: museo virtuale degli artisti russi in Italia nella prima metà del Novecento che contribuisce alla ricostruzione di un quadro complessivo dell’arte russa novecentesca

Nella sezione Risorse sono raccolti documenti e materiali prodotti negli anni dal gruppo promotore del progetto; infine vengono suggeriti alcuni percorsi di lettura che collegano i protagonisti dell’emigrazione russa ai luoghi e alla storia d’Italia.

I materali sono protetti da copyright e utilizzabili esclusivamente previa autorizzazione.