Bibliostoria

Novità in biblioteca, eventi e risorse web interessanti per la storia


Lascia un commento

Bavarikon: portale di cultura e scienza bavarese

bavarikon

Bavarikon è un portale tedesco dedicato all’arte, alla cultura e agli studi regionali presentato dallo Stato Libero di Baviera.
Il portale contiene digitalizzazioni dei manufatti e tesori provenienti dalle istituzioni culturali e scientifiche bavaresi.

Segnaliamo le sezioni a nostro avviso più significative:

Un’altra sezione del sito è dedicata ad alcune mostre online, tra cui Martin Lutero e Ludovico II di Baviera.

Il progetto, nato nel 2013, è costantemente in divenire.
I materiali sono pubblicati con licenze Creative Commons o “Free access – no re-use”.


Lascia un commento

Buone notizie: riattivato il servizio MAI-MetaOPAC Azalai italiano

azalai

Con un comunicato del 14 marzo scorso l’AIB annuncia la riapertura del servizio MAI-MetaOPAC Azalai italiano.
La ripresa dell’attività, sospesa dal 2015, è stata possibile grazie alla collaborazione con il CNR (nuovi server e supporto tecnico).

Il servizio, con aggiornamenti ancora in corso, è disponibile alla pagina seguente:
http://www.aib.it/progetti/opac-italiani/

Il metaopac Azalai è uno strumento fondamentale, e non solo per i bibliotecari: permette infatti una ricerca contemporanea in più cataloghi di biblioteche, comprese quelle non presenti in SBN, e consente quindi un reperimento più semplice, rapido ed efficace del materiale librario desiderato.
Per avere un’idea dei cataloghi consultabili, si veda la pagina Cataloghi connessi.

Tra le possibilità offerte, la ricerca per regione, per provincia o comune o per tipologia di biblioteca (Ricerca selettiva).


Lascia un commento

Quaderni fiorentini per la storia del pensiero giuridico moderno

Unifi_nuovo_svg

Il Centro di studi per la storia del pensiero giuridico moderno fu istituito su iniziativa di Paolo Grossi nel 1971, presso l’Università degli Studi di Firenze.

Il Centro è in primo luogo un rilevante polo di ricerche storico-giuridiche (la Biblioteca per la storia del pensiero giuridico moderno, promossa e curata dal Centro, ha ormai superato il traguardo dei 100 volumi) ed è anche, e soprattutto, un comune banco di lavoro che mira a riscoprire l’unità fondamentale della scienza giuridica mediante l’individuazione di radici storiche lontane e vicine.

La rivista Quaderni fiorentini per la storia del pensiero giuridico moderno, pubblicata a partire dal 1972 con cadenza annuale, è disponibile ad accesso aperto fin dal primo volume.
I testi inviati alla redazione sono sottoposti a referee anonimo da parte di due esperti selezionati dal Consiglio di redazione.


Lascia un commento

Periodico quotidiano Il Lavoro di Genova

Centro_bib_Genova_Lavoro01.jpg_1944328842

Il Centro sistema bibliotecario della Provincia di Genova ha digitalizzato l’importante quotidiano genovese Il Lavoro, in particolare gli esemplari custoditi presso Sala dell’Archivio di Palazzo Doria Spinola, che coprono gli anni dal 1907 al 1958.

Il quotidiano genovese Il Lavoro, (1903-1992) uscì sotto la direzione del parlamentare socialista Giuseppe Canepa, diventando anche sotto il regime fascista la voce delle istanze sociali e sindacali dei portuali genovesi. In seguito organo della federazione socialista ligure, dal 1947 al 1968 ebbe come direttore Sandro Pertini.

Dal 1992 fu assorbito dal quotidiano La Repubblica.


Lascia un commento

Vieni in biblioteca! Nuove date secondo semestre

Vieni_in_biblioteca_2015

Sono ripartiti il 28 febbraio gli incontri per le ricerche bibliografiche Vieni in biblioteca! organizzati dalle biblioteche umanistiche, giuridiche e socio-politiche.

In poco tempo si impara a usare la biblioteca digitale anche da casa, trovare i libri per gli esami e la tesi e fare ricerche efficaci nel web.

Sono previste due tipologie di incontri:
A – Cercare libri e riviste, da dove comincio?
B – Bibliografia per la tesi, da dove comincio?
E’ possibile frequentarne uno solo dei due o entrambi.

Domani, 14 marzo, è previsto il primo incontro B in Aula Manhattan, via Festa del perdono 3.

Ecco il documento PDF volantino con sedi e date degli incontri.
Per iscriversi compilare il modulo di iscrizione dopo essersi registrati.
Per informazioni: indirizzo di posta vieni.inbiblioteca@unimi.it


Lascia un commento

Istituto Lombardo – Accademia di Scienze e Lettere – Rendiconti di Lettere

L’Istituto Lombardo è stato istituito da Napoleone Bonaparte su modello dell’Institut de France nel 1797 con il compito di raccogliere le scoperte e perfezionare le arti e le scienze (art. 297 Costituzione della Repubblica Cisalpina). La sede venne fissata a Bologna e il regolamento prevedeva 30 membri pensionati e 30 onorari, con membri associati italiani ed esteri, suddivisi in 3 sezioni: scienze fisiche e matematiche; scienze morali e politiche; letteratura e belle arti.

Dal sito La Criée segnaliamo la rivista Rendiconti di Lettere pubblicata dall’Accademia di Scienze e Lettere.
Sono online i volumi 145-148 corrispondenti alle annate dal 2011 al 2014.

La rivista è una pubblicazione open access e peer review; le biblioteche del nostro Ateneo ne possiedono alcune annate in versione cartacea.


Lascia un commento

Archivio digitale Fondazione Carlo Maria Martini

10 febbraio 1980, cerimonia di insediamento di Carlo Maria Martini in piazza Duomo a Milano. da Wikipedia

10 febbraio 1980, cerimonia di insediamento di Carlo Maria Martini in piazza Duomo a Milano. da Wikipedia

Martini, Carlo Maria. – Ecclesiastico italiano (Torino 1927 – Gallarate 2012).  Autorevole biblista, è stato arcivescovo di Milano (1980-2002) e dal 1983 cardinale. Rettore del Pontificio istituto biblico di Roma, sostenitore dell’ecumenismo e del dialogo fra le religioni, si è ritirato nel 2002 per dedicarsi agli studi biblici.

voce tratta da Enciclopedia Treccani

Sono da poco online i documenti relativi ai primi cinque anni di episcopato dell’arcivescovo di Milano e cardinale, biblista di fama internazionale, scomparso nel 2012.

Il progetto riguarda la digitalizzazione dei documenti  conservati dalla Fondazione Carlo Maria Martini e dall’Archivio storico della diocesi di Milano.

L’Archivio digitale mette a disposizione diverse tipologie di materiale “per conoscere la vita, il pensiero, il magistero spirituale e la missione pastorale”.

Attualmente sono consultabili:

Si ricorda che “è vietata la riproduzione, anche parziale, in qualsiasi forma o con qualsiasi mezzo su altre pagine Web, pubblicazioni e riviste cartacee e digitali, Cd-Rom ed altri prodotti editoriali,  la traduzione in altre lingue, la moltiplicazione in copie dei contenuti e delle immagini del sito senza la preventiva autorizzazione della Fondazione Carlo Maria Martini”.