Bibliostoria

Novità in biblioteca, eventi e risorse web interessanti per la storia

Archivio Giulio Pastore e Archivio della Segreteria Confederale Cisl

1 Commento


Nel sito della Fondazione Giulio Pastore dedicata a Pastore, segretario generale della CISL dal 1950 al 1958, potete consultare gli inventari di diversi interessanti archivi, dichiarati di “notevole interesse storico” in fonte “fonte preziosa per la storia politica, sociale ed economica dell’Italia contemporanea”.

    Archivio Giulio Pastore che è articolato in 169 buste dal 1946 al 1969 e contiene la documentazione relativa all’attività sindacale e politica di Giulio Pastore. Un primo ordinamento, fatto nel 1974 su indicazione di Renzo De Felice, ne ha determinato l’attuale struttura:

      – buste 1-75: (1946 -1969): contengono il materiale preparatorio e i discorsi di Giulio Pastore;
      – buste 76-103: (1950 – 1957) documentazione relativa ai rapporti tra Pastore, Uil, Acli, e Cisl;
      – buste 104-127: (1958 -1968) riguardano l’impegno di Pastore come ministro della Cassa per il Mezzogiorno;
      – buste 128-134: (1952 -1958) riguardano la corrente sindacalista della Dc denominata “forze sociali”;
      – buste 135-169: (1950 -1969) sono una miscellanea complessiva dell’ attività politica e sindacale di Pastore;

    Archivio Fotografico Giulio Pastore che integra e completa la documentazione archivistica di Pastore. E’ costuituito da una documentazione fotografica raccolta e ordinata cronologicamente, dal 1947 al 1979, e conservata in 10 scatole e 12 album fotografici, organizzata all’interno in fascicoli/buste per ogni singolo anno e per evento;
    Archivio della Segreteria Confederale Cisl che conserva la documentazione Cisl e della Libera Cgil dalle origini 1947 al 1958, termine del mandato di Pastore, ma che contiene una parte di documentazione fino al 1967. Il fondo costituito da 58 buste per un totale di oltre 6000 documenti, riflette l’originaria struttura organizzata dal segretario particolare di Pastore, Giuseppe Jelmini, in funzione dell’attività quotidiana inerente al sindacato. Si tratta di materiale di lavoro e di corrispondenza interna o ufficiale del lavoro svolto dalla segreteria di Pastore;
    Archivio Lamberto Giannitelli (in corso di riordinamento) sindacalista “bianco”, le cui carte coprono un arco cronologico che va dal 1913 al 1974: dalle prime esperienze delle leghe bianche alla Cil e all’Internazionale cristiana, alla rinascita sindacale libera nel 1943-44 alla scissione del 1948 della Corrente sindacale cristiana per arrivare, attraverso la Libera Cgil, alla Cisl prima e alla Federazione italiana artisti e professionisti poi, fino agli anni ’70.

Autore: Bibliostoria

Biblioteca di scienze della storia e della documentazione storica Università degli Studi di Milano, Via Festa del Perdono, 7

One thought on “Archivio Giulio Pastore e Archivio della Segreteria Confederale Cisl

  1. Pingback: Per il Primo Maggio: lavoro e lavoratori tra Otto e Novecento | Bibliostoria

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...