Bibliostoria

Novità in biblioteca, eventi e risorse web interessanti per la storia

27 gennaio 2009: il Giorno della Memoria

Lascia un commento

sin7_09.gif
Il 27 gennaio è il Giorno della Memoria.
Il Giorno della Memoria è una ricorrenza istituita con la legge n. 211 del 20 luglio 2000 dal Parlamento italiano che ha in tal modo aderito alla proposta internazionale di dichiarare il 27 gennaio come giornata per commemorare le vittime del nazionalsocialismo e dell’Olocausto.
Il testo dell’articolo 1 della legge così definisce le finalità del Giorno della Memoria:
« La Repubblica italiana riconosce il giorno 27 gennaio, data dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz, “Giorno della Memoria”, al fine di ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati. »
La scelta della data ricorda il 27 gennaio 1945 quando le truppe sovietiche dell’Armata Rossa, nel corso dell’offensiva in direzione di Berlino, arrivarono presso la città polacca di Oświęcim (nota con il nome tedesco di Auschwitz), scoprendo il suo tristemente famoso campo di concentramento e liberandone i pochi superstiti. La scoperta di Auschwitz e le testimonianze dei sopravvissuti rivelarono compiutamente per la prima volta al mondo l’orrore del genocidio nazista.

Sull’argomento, puoi leggere una bibliografia (non esaustiva) di testi presenti nella nostra biblioteca: Olocausto e antisemitismo nell’Italia fascista.

Puoi anche guardare sullo schermo del tuo PC il Dossier “Settimana della memoria”, curata dalla trasmissione televisiva La storia siamo noi.

Un ottima risorsa sulla giornata è il sito curato dall’Unione delle Comunità ebraiche italiane: 27 gennaio [Giorno della Memoria] dove trovate molte risorse: sitografie, bibliografie, filmografie, testimonianze e un glossario.
E’ presente anche un aggiornato calendario di tutte le iniziative promosse in Italia per la giornata.

Di seguito vi riportiamo gli appuntamenti previsti per la città di Milano e immediati dintorni

    27 Gennaio ore 17.45 nello Spazio Civico di via Turati, 21 Pero (MM Molino DOrino)
    “Stelle, piume, violini”
    “Stelle, piume, violini” è un viaggio poetico di musica e immagini che racconta la cultura ebraica, quella degli indiani d’america e quella dei gitani, da sempre in lotta per la difesa della propria identità.
    Il gruppo alterna a propri brani, interpretazioni di autori come Weill, Gebirtig, De Andrè e recita liriche di Brecht, Baudelaire, poeti sinti e navajo.
    Per info: http://www.scataglini.info, 340.8226110

    27 Gennaio 2008
    ore 20.30 – Conservatorio G. Verdi di Milano
    Serata commemorativa per il Giorno della Memoria in collaborazione con il Conservatorio di Milano: incontro con un Testimone e Concerto con musiche di Ernest Bloch, Max Bruch e Dimitri Shostakovich. P. Berman (violino), V. Dvorkin (pianoforte) e E. Dindo (violoncello).

    27 gennaio 2008
    Ore 16, presso l’Auditorium della scuola media di via Kennedy di Casorate Primo, concerto del coro Col Hakolot con il trio Nef-Esh
    Ore 20.45, presso l’Adei, piazza della Repubblica 6, in occasione del Giorno della Memoria, Quando l’assassino si fa testimone e narratore; una riflessione sul libro Le benevole di Jonathan Littell, edito da Einaudi, tradotto dall’originale francese Les Bienveillantes edito da Gallimard, vincitore del Premio Goncourt 2006. Commento di Cecilia Nizza, Nedo Fiano, Roberto De Pas.

    27 Gennaio – 9 Marzo
    Museo di Storia Contemporanea,
    Via Sant’Andrea 6
    DAL LAGER – disegni di Lodovico Belgiojoso

    In occasione del Giorno della Memoria 2008 le Raccolte Storiche del Comune di Milano presentano la mostra “DAL LAGER – disegni di Lodovico Belgiojoso”. Il celebre architetto milanese, morto nel 2004, fu tra i quattro soci dello Studio BBPR – autore tra l’altro della Torre Velasca – uno degli studi che più hanno influenzato l’architettura milanese ed italiana tra gli anni trenta e la fine del secolo scorso. Durante la guerra i BBPR hanno cooperato con la resistenza e per questo motivo due dei soci – Gian Luigi Banfi e lo stesso Belgiojoso – sono stati arrestati e deportati a Mauthausen, da dove Banfi non sarebbe più tornato. Dopo la liberazione dei campi da parte degli americani e prima del rientro in patria, Lodovico Belgiojoso realizzò una serie di schizzi e disegni, nei quali fissò i suoi ricordi della prigionia. Per la prima volta l’intero corpus di disegni, viene presentato, accompagnato dalle testimonianze dello stesso Belgiojoso, dei suoi familiari e da documenti e fotografie inediti. I disegni, gentilmente prestati dalla famiglia Belgiojoso, a cui appartengono, costituiscono una significativa testimonianza della quotidianità nei lager.
    Inaugurazione alle ore 11,00
    La mostra resterà aperta, ad ingresso libero, fino al 9 marzo 2008, da martedì a domenica, con i seguenti orari: 9.30 – 13.00 / 14.00 – 17.30.

    28 Gennaio
    ore 17.30
    Facoltà di Scienze politiche dell’Università degli Studi di Milano, Sala Lauree, via Conservatorio 7
    Comunicare la storia attraverso il teatro, in occasione del Giorno della Memoria: “Era solo ieri”, a cura di Magda Poli
    .
    Lo spettacolo – promosso dalla Facoltà di Scienze politiche in collaborazione con altri enti tra cui l’Istituto lombardo di storia contemporanea – è il racconto di un viaggio attraverso la memoria, la testimonianza e la rimozione. Le parole di testimoni, di filosofi, di poeti, di studiosi, ci aiuteranno a ripercorrere la tragedia dei “sommersi” e dei “salvati” dello sterminio nazista, ma ci spingeranno anche a guardare un oggi di genocidi, pulizie etniche, campi profughi che non vogliamo vedere.
    I brani che vengono letti nel corso dello spettacolo, scelti e ordinati da Magda Poli, appartengono, per citare solo gli autori più noti, a Brecht, Hannah Arendt, Vittorio Foa, Amos Luzzatto, Peter Weiss, Primo Levi, Simone Weil. L’intero documento verrà prossimamente pubblicato sul sito dell’Istituto lombardo di storia contemporanea, a disposizione di insegnanti e studenti.

    28 Gennaio 2008
    ore 10.30 – Conservatorio G. Verdi di Milano
    In collaborazione con il Conservatorio di Milano, incontro per studenti con un Testimone ed esecuzione di un concerto degli allievi del Conservatorio.
    Per prenotazioni: produzione@consmilano.it
    In collaborazione con Il Sole24ORE.com è prevista una diretta video dell’evento. Sarà quindi possibile seguire l’intera ripresa dal proprio Istituto scolastico collegandosi direttamente al sito de Il Sole 24 ORE http://www.ilsole24ore.com

    30 gennaio 2008
    ore 18.00 – Stazione Centrale di Milano
    (ingresso da via Ferrante Aporti, 3)
    Cerimonia di commemorazione della deportazione degli ebrei milanesi partiti il 30 gennaio 1944, organizzata dalla Comunità di Sant’Egidio e dalla Comunità ebraica di Milano.

    31 Gennaio 2008
    ore 10.30 – Conservatorio G. Verdi di Milano
    In collaborazione con il Conservatorio di Milano, incontro per studenti con un Testimone ed esecuzione di un concerto degli allievi del Conservatorio.
    Per prenotazioni: produzione@consmilano.it

    CINISELLO BALSAMO

    Presentazione e proiezioni di “Destinazione ignota”.
    Una pagina di storia locale per celebrare il Giorno della Memoria, e il ricordo torna al sacrificio dei deportati politici di Cinisello Balsamo
    . La città, infatti, ha partecipato attivamente alla Resistenza, versando un tributo di sangue per l’opposizione al regime nazi-fascista: 49 cittadini cinisellesi, 5 donne e 44 uomini, furono deportati per ragioni politiche, in gran parte a seguito dell’adesione agli scioperi del marzo 1944 nelle fabbriche dell’area industriale di Sesto San Giovanni. 17 uomini morirono nei lager, 3 morirono pochi anni dopo il loro ritorno a casa.
    Le storie di questi cittadini verranno presentati attraverso un documentario ideato e realizzato dall’Ufficio Manifestazioni Istituzionali del Comune di Cinisello Balsamo.
    Il documentario verrà proiettato alla città martedì 22 Gennaio 2008 in villa Ghirlanda alle ore 20,45 alla presenza di Giuseppe Valota e Dario Venegoni, Presidente Aned di Milano.
    Nel corso della serata sarà presentato anche il volume Streikertransport – la deportazione politica nell’area industriale di Sesto San Giovanni 1943-1945 di Giuseppe Valota.

Annunci

Autore: Bibliostoria

Biblioteca di scienze della storia e della documentazione storica Università degli Studi di Milano, Via Festa del Perdono, 7

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...