Bibliostoria

Novità in biblioteca, eventi e risorse web interessanti per la storia


Lascia un commento

La questione ucraina: un banco di prova per il futuro dell’Europa

UcrainaSegnaliamo l’incontro che si terrà Venerdì 28 marzo 2014 alle ore 14.30 presso la Sala lettura Centro di Documentazione Europea (3° piano – Biblioteca Scienze Politiche), Via Conservatorio 7 – Milano dal titolo:

La questione ucraina: un banco di prova per il futuro dell’Europa

Interverranno:
Caterina Filippini (Università degli Studi di Milano)
Stefan Bielanski (Università Pedagogica di Cracovia, Polonia)
Alessandro Vitale (Università degli Studi di Milano)
Eliseo Bertolasi, (Università di Milano-Bicocca)

Nell’occasione verrà anche presentato un reportage-video di Piazza Maidan.

Ricordiamo inoltre la bibliografia sulla storia dell’Ucraina segnalata qualche giorno fa su questo blog.


Lascia un commento

Anche Dio ha i suoi guai 2014

anchediohaisuoiguaiDal giardino dell’Eden alle ‘vie umane’ dell’oggi: questo il titolo dell’edizione 2013-2014 del seminario “Anche Dio ha i suoi guai”.

Questo il programma:
(gli incontri si terranno in Sala Napoleonica, via S. Antonio 10, dalle ore 17 alle 19)

Mercoledì 19 febbraio
Il paradiso terrestre e il mito delle origini
Genesi 2, 4-17
Pierantonio Tremolada (Vicario Episcopale, Diocesi di Milano)
Salvatore Natoli (Filosofia Teoretica, Università degli Studi Milano – Bicocca)

Mercoledì 12 marzo
Affettività, sessualità, dominio: una ‘maledizione’ al femminile?
Genesi 3, 16
Aristide Fumagalli (Teologia Morale, Facoltà Teologica Italia Settentrionale)
Chiara Saraceno (Sociologia della Famiglia, Università di Torino)

Mercoledì 2 aprile
Il lavoro: condanna o vocazione?
Genesi 3, 17-19
Piero Stefani (Giudaismo, Facoltà Teologica Italia Settentrionale)
Diana Sabetai (Avvocato giuslavorista)

Mercoledì 7 maggio
La cacciata: fra la presenza del male e la cura di Dio
Genesi 3, 22-24
Virginio Colmegna (Responsabile Casa della Carità, Milano)
Laura Boella (Filosofia Morale, Università degli Studi Milano)

Il laboratorio di approfondimento per gli studenti prevede ulteriori quattro lezioni curate da Claudia di Filippo Bareggi, Miriam Franchella, Maria Vittoria Cernigliaro, con la presenza di don Bortolo Uberti. Gli incontri si terranno dalle 16.30 alle 18.30  in aula 104, Via Festa del Perdono 3.

I responsabili del progetto consigliano la lettura dei seguenti testi:

  • Ravasi, Gianfranco. Il libro della Genesi : (1-11). Roma Citta nuova, 1990
  • Cimosa, Mario. Genesi 1-11 : alle origini dell’uomo. Brescia Queriniana, 2003
  • Gerardi, Renzo [a cura di]. La creazione : Dio, il cosmo, l’uomo. Roma Studium, 1990
  • Cappelletto, Gianni. Genesi : (capitoli 1-11). Padova Messaggero, 2011


Lascia un commento

Incunabula. Printing, Trading, Collecting, Cataloguing: convegno internazionale di Studi

Incunabula. Printing, Trading, Collecting, CataloguingIncunabula: Printing, Trading, Collecting, Cataloguing è il titolo del convegno conclusivo del progetto di ricerca “Incunaboli lombardi: storia e catalogazione” (Prin 2009) organizzato dal nostro dipartimento e dall’Università Cattolica del Sacro Cuore, che si terrà a Milano dal 10 al 12 Settembre.

La prima sessione è in programma martedì 10 settembre, alle ore 15, presso la sala Weil Weiss della Biblioteca Trivulziana. Parleranno Paul Needham, Frédéric Barbier, David McKitterick, Marco Palma, Neil Harris, Giancarlo Petrella.

Il giorno successivo, mercoledì 11 settembre, sarà l’aula Pio XI dell’Università Cattolica a ospitare la sessione mattutina del convegno con interventi di Arnaldo Ganda, Piero Scapecchi, Cristina Dondi, Christian Coppens, Angela Nuovo, Paola Arrigoni, Kevin Stevens e quella pomeridiana con Isabelle de Conihout, Giorgio Montecchi, Fabio Venuda, Roberta Cesana, Marco Callegari, Alessandro Ledda, Marina Bonomelli, Paul Gehl  ed Edoardo Barbieri.

Concluderanno la mattina di giovedì 12 settembre in sala Napoleonica, Università degli Studi di Milano, Ursula Rautenberg, Marco Santoro,  Alberto Petrucciani, Falk Eisermann e Luca Rivali. [da studistorici.unimi.it]

Per chi desidera conoscere più approfonditamente l’esordio della stampa, la storia delle tecniche tipografiche  e dei primi esemplari prodotti segnaliamo alcune risorse disponibili online, di cui abbiamo parlato in precedenza sul blog:


Lascia un commento

Tra polizie e controllo del territorio: convegno internazionale di studi

tra polizie e controllo del territorioPresso l’ex convento dell’Annunciata di via Pontida ad Abbiategrasso si terrà dall’11 al 13 settembre 2013 il convegno internazionale di studi: Tra polizie e controllo del territorio: alla ricerca delle discontinuità organizzato dal Dipartimento di Studi storici in collaborazione col Cepoc (Centro Interuniversitario per la Storia delle Polizie e del Controllo del Territorio).

Il convegno, articolato in più momenti (Corpi, Spazi, Identificazione, Tecniche e Progetti) vedrà la partecipazione di numerosi docenti e ricercatori dell’Università degli Studi di Milano.

Segnaliamo inoltre la collana Cepoc “Stato, Esercito e Controllo del Territorio” dell’editore Rubbettino, diretta dal prof. Livio Antonielli.
Di seguito i libri posseduti dalla nostra biblioteca:

1. Livio Antonielli (a cura di), La polizia in Italia nell’età moderna (2002)
10L. 01.CG. 0013 /001

2. Livio Antonielli, Claudio Donati (a cura di), Corpi armati e ordine pubblico in Italia (XVI-XIX sec.) (2003)
10L. 01.CG. 0013 /002

3. Livio Antonielli, Claudio Donati (a cura di), Al di là della storia militare: una ricognizione sulle fonti (2004)
10L. 01.CG. 0013 /003

4. Livio Antonielli (a cura di), Carceri, carcerieri, carcerati. Dall’antico regime all’Ottocento (2006)
10L. 01.CG. 0013 /004

5. Silvia Bobbi, La Milano dei Fé. Appalti e opere pubbliche nel Settecento (2006)
10L. 01.CG. 0013 /005

6. Livio Antonielli (a cura di), La polizia in Italia e in Europa: punto sugli studi e prospettive di ricerca (2006)
10L. 01.CG. 0013 /006

7. Bruno Giordano, Gli ufficiali della Scuola militare di Modena (1798-1820): una ricerca prosopografica (2008)
10L. 01.CG. 0013 /007

8. Stefano Levati, La «buona azienda negli eserciti prepara la vittoria … e genera l’economia». Appalti, commissari e appaltatori nell’Italia napoleonica (2010)
10L. 01.CG. 0013 /008

9. Livio Antonielli (a cura di), Le polizie informali (2010)
10L. 01.CG. 0013 /009

10. Livio Antonielli (a cura di), Polizia, ordine pubblico e crimine tra città e campagna: un confronto comparativo (2010)
10L. 01.CG. 0013 /010

11. Livio Antonielli (a cura di), La polizia del lavoro: il definirsi di un ambito di controllo (2011)
10L. 01.CG. 0013 /011

12. Paolo Grillo (a cura di), Cittadini in armi. Eserciti e guerre nell’Italia comunale (2011)
10L. 01.CG. 0013 /012

13. Enza Pelleriti (a cura di), Fra terra e mare: sovranità del mare, controllo del territorio, sicurezza dei mercanti (2011)
10L. 01.CG. 0013 /013

14. Simona Mori, Leonida Tedoldi (a cura di), Forme e pratiche di polizia del territorio nell’Ottocento preunitario (2011)
10L. 01.CG. 0013 /014

15. Chiara Lucrezio Monticelli, La polizia del papa. Istituzioni di controllo sociale a Roma nella prima metà dell’Ottocento (2012)
10L. 01.CG. 0013 /015


Lascia un commento

Seicento anni dall’inizio del ducato di Filippo Maria Visconti

filippo maria visconti

Filippo Maria Visconti

Segnaliamo il convegno di Studi: Seicento anni dall’inizio del ducato di Filippo Maria Visconti, 1412-1447. Economia, politica, cultura.

Il convegno, organizzato a cura del dipartimento di Studi Storici della nostra Università, si terrà i giorni 13 e 14 giugno a Milano,  presso l’Università degli Studi, Sala Napoleonica di Palazzo Greppi, via S. Antonio 10 e presso il Castello Sforzesco, Sala Bertarelli, Piazza Castello 1 – Raccolte d’Arte Antica.

Per saperne di più sulla figura storica di Filippo Maria Visconti è possibile consultare la voce realizzata per il Dizionario Biografico degli Italiani da Gigliola Soldi Rondinini.

Segnaliamo inoltre alcune pubblicazioni sull’argomento disponibili presso la nostra biblioteca:

  • Ambasciatori e ambascerie al tempo di Filippo Maria Visconti : 1412-1426 / Gigliola Soldi Rondinini. – Milano : Societa Editrice Dante Alighieri, 1965. – P. 314-344 ; 24 cm.
  • I cancellieri di Giovanni Maria e di Filippo Maria Visconti / Maria Franca Baroni. – Milano : Dante Alighieri, [dopo 1966]. – P. 368-428, 3 c. di tav. : ill. ; 24 cm.
  • Contributo alla storia delle relazioni fra Amedeo 8. di Savoia e Filippo Maria Visconti : (1417-1422) / F. Gabotto. – Pavia : Fusi, 1903. – P. 154-303 ; 25 cm.
  • Feudi e feudatari del duca Filippo Maria Visconti : repertorio / Federica Cengarle. – Milano : Edizioni Unicopli, 2007. – XIX, 651 p. ; 24 cm + 5 c. geogr. ripieg. ; 47×49 cm.
  • Filippo Maria Visconti e I Turchi. – Milano : Tip. Bortolotti di Giuseppe Prato, 1890. – 8. p. 36.
  • Immagine di potere e prassi di governo : la politica feudale di Filippo Maria Visconti / Federica Cengarle. – Roma : Viella, 2006. – 207 p. ; 21 cm.
  • Ordini di Filippo Maria Visconti per l’amministrazione delle entrate ducali : [da un codice inedito della Biblioteca Trivulziana] / Caterina Santoro. – Milano : Giuffrè, 1962. – P. 465-492 ; 24 cm.
  • Per la storia delle milizie viscontee : i famigliari armigeri di Filippo Maria Visconti / di Maria Nadia Covini. – Milano : La Storia, 1993. – P. 36-63 ; 24 cm.
  • Sulle relazioni tra la Repubblica di Genova e Filippo Maria Visconti dal 1435 al 1447: Dal 1435 al 1438 / Ambrogio Pesce. – Torino, s.n., 1921. – <8>, 277 p. ; 8.
  • Vita di Filippo Maria Visconti / Pier Candido Decembrio ; a cura di Elio Bartolini. – Milano : Adelphi, [1983]. – 218 p., [1] c. di tav. : ritr. ; 18 cm.
  • L’età dei Visconti : il dominio di Milano fra 13. e 15. secolo / a cura di Luisa Chiappa Mauri, Laura De Angelis Cappabianca, Patrizia Mainoni. – Milano : La storia, 1993. – 487 p. ; 25 cm.
  • L’età dei Visconti e degli Sforza : 1277-1535 / Andrea Gamberini, Francesco Somaini ; con una premessa di Giorgio Chittolini. – Milano : Skira, [2001!. - 142 p. : ill. ; 24 cm.
  • Milano : i Visconti e gli Sforza / Guido Lopez, Francesca Vaglienti. - Milano : Fenice 2000, 1995. - 95 p. : ill. ; 19 cm.
  • Ritratti dei Visconti signori di Milano / Pompeo Litta. - Milano : Orsinidemarzo.com, [2003?!. - 83 p., [13! c. di tav. : ritr. ; 34 cm.
  • I Signori di Milano : dai Visconti agli Sforza (1262-1535) / Guido Lopez. - Roma : Newton & Compton, [2003]. – 206 p., [8] c. di tav. : ill. ; 23 cm.
  • I Visconti a Milano / testi di Maria Bellonci, Gian Alberto Dell’Acqua, Carlo Perogalli. – Milano : Cassa di risparmio delle provincie lombarde, 1977. – 285 p. : ill. ; 36 cm.


Lascia un commento

Pagine di Moda: due giorni dedicati a biblioteche, archivi, storie e linguaggi

mele

Tra gli eventi promossi dal Dipartimento di Studi storici segnaliamo

Pagine di moda: Giornate di studio nell’ambito del progetto nazionale “Archivi della moda nel Novecento“.

giovedì 7 venerdì 8 marzo
Archivio di Stato di Milano – via Senato 10
Sala Napoleonica, Palazzo Greppi – via Sant’Antonio 12

 Due giorni dedicati alla riflessione archivistica e storiografica sulla moda, organizzati dal Centro interdipartimentale MIC Moda Immagine Consumi dell’Università degli Studi di Milano, dalla Soprintendenza archivistica per la Lombardia e da ANAI con il contributo della Fondazione Cariplo e in collaborazione con il Centro di studi per la storia dell’editoria e del giornalismo.

Per avere un’idea del giornalismo di moda tra 800 e 900 vale la pena consultare il progetto di digitalizzazione della Biblioteca Universitaria Alessandrina, con annate dei periodici di moda femminili:

Infine, Bibliostoria web resources ospita anche alcune risorse dedicate alla moda, tra le quali Early modern Dress & Textiles.


Lascia un commento

Giorno del ricordo 2013

Foiba di Basovizza
Legge 30 marzo 2004, n. 92

Istituzione del «Giorno del ricordo» in memoria delle vittime delle foibe, dell’esodo giuliano-dalmata, delle vicende del confine orientale e concessione di un riconoscimento ai congiunti degli infoibati

Il Portale della rete degli Istituti per la storia della Resistenza e della società contemporanea in Italia segnala diversi eventi programmati in tutt’Italia in occasione del Giorno del ricordo. Trovate inoltre percorsi tematici per “conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe”.
In particolare a questi link gli eventi organizzati dal Comune di Milano e dalla Provincia.

Di seguito alcune indicazioni bibliografiche relative al massacro delle foibe (fonti: Bibliografia storica nazionale e ANALECTA).


Lascia un commento

Al servizio del Principe: diplomazia e corte nel Ducato di Mantova

al servizio del principe

Segnaliamo la presentazione del volume di Alessandro Bianchi
“Al servizio del principe : Diplomazia e corte nel ducato di Mantova (1665-1708)”
già disponibile per il prestito presso la nostra biblioteca.

Alla presentazione parteciperanno Pierpaolo Merlin, Gian Vittorio Signorotto, Marcello Verga. Coordina Giorgio Chittolini.

Sala Napoleonica, Palazzo Greppi - via Sant’Antonio 12
mercoledì 6 febbraio ore 11.30

Sullo stesso tema vi consigliamo, tra le risorse ospitate da bibliostoria web resources, la digitalizzazione dei periodici storici mantovani curata dalla  biblioteca Teresiana.
I primi numeri della Gazzetta Mantovana risalgono proprio al periodo a cavallo tra Seicento e Settecento.


Lascia un commento

Fare storia, praticare la storia: un convegno per ricordare Franco Della Peruta

2013-29-01-farestoria

Segnaliamo il convegno Fare storia, Praticare la storia: percorsi e prospettive della ricerca tra Ottocento e Novecento.

L’evento, organizzato in memoria del prof. Franco Della Peruta, si terrà dal 29 al 31 gennaio 2013 nella Sala Napoleonica di Palazzo Greppi - via Sant’Antonio 12, Milano.

Il convegno è organizzato dal Dipartimento di Studi Storici dell’Università degli studi di Milano, dal Museo del Risorgimeno, dall’Istituto per la storia del Risorgimento Italiano, dall’Istituo italiano di Storia Contemporanea, dalla Fondazione Feltrinelli e dalla Fondazione ISEC.

La biblioteca ha organizzato, per questa occasione, una piccola mostra di pubblicazioni del prof. Della Peruta, visitabile fino al primo febbraio.

Tra i libri in mostra, segnaliamo qui alcune opere possedute dalla nostra biblioteca.


Lascia un commento

Giornata della memoria 2013

shosh

Il 27 gennaio 2013 si celebra per il tredicesimo anno il “Giorno della Memoria”.
Molti Stati hanno istituito un “Giorno della Memoria”: l’Italia, con legge 20 luglio 2000, n. 211, lo ha fissato al 27 gennaio, giorno in cui, nel 1945, furono abbattuti i cancelli del campo di sterminio di Auschwitz

Vi segnaliamo diverse iniziative per ricordare e per riflettere su quanto accadde nei campi di concentramento nazisti, “al fine di conservare viva la memoria di quel periodo della storia europea e del nostro Paese e perché sia scongiurato per sempre il ripetersi di simili tragedie”.

Unione delle Comunità Ebraiche Italiane: gli appuntamenti in Campania, Lazio, Toscana e Veneto

Dal sito dell’ANED: altre iniziative nazionali

Comune di Milano: appuntamenti per le scuole

Comunità Ebraica di Milano: Milano ricorda la Shoah

Di seguito alcuni spettacoli teatrali che si terranno a Milano:

La Rosa bianca

Descrizione: di Lillian Groag, regia di Carmelo Rifici, con Andrea Castelli, Irene Villa, Alessio Genchi.

In occasione del Giorno della Memoria, il Piccolo ospita un testo dell’americana Lillian Groag sul gruppo studentesco Die Weisse Rose, che durante la Seconda guerra mondiale promosse la resistenza non violenta al regime di Adolf Hitler. In particolare viene messa a fuoco la storia di Hans e Sophie Scholl, i due fratelli che ne erano a capo, dall’arresto alla condanna a morte nel febbraio 1942.

Come un ermellino nel fango

Descrizione: di Liliana Segre e Tadeusz Borowski, regia di Marco Meola e Dorotea Ausenda, anche interprete con Daniela Borghetti e Margareth Locorotondo.

In occasione della Giornata della Memoria, il ricordo dei milioni di vittime dei lager nazisti nelle testimonianze di Liliana Segre e Tadeusz Borowski.

Destinatario sconosciuto

Descrizione: di Katherine Kressmann Taylor, regia di Gabriele Calindri, con Marco Pagani e Massimiliano Lotti.

Inizio anni ’30. Max, ebreo americano, e Martin, tedesco, sono amici e soci in affari. Quando il secondo decide di tornare in Germania con la famiglia, l’ombra del nazismo si insinua nella loro amicizia, mantenuta viva con un intenso scambio di lettere. L’aiuto negato da Martin alla sorella di Max, in pericolo per la sua origine ebraica, farà scattare una spietata vendetta “epistolare”.

Lager Music Hall

Descrizione: testo e regia di Paolo Scheriani, con Nicoletta Mandelli, Serena Nardi, Arianna Battilana.

In un campo di sterminio della Germania nazista, la moglie di un ufficiale delle SS riconosce tra gli ebrei detenuti una ragazza: è la figlia di un etoile della danza e la donna aveva una figlia della stessa età…

C’era un’orchestra ad Auschwitz

Descrizione: liberamente tratta da “Ad Auschwitz c’era una orchestra”  di Fania Fénelon, con Annabella Di Costanzo e Elena Lolli

Era il Gennaio del ’44 quando Fania Fénelon fu deportata ad Auschwitz e poiché sapeva cantare e suonare il pianoforte, entrò a far parte dell’orchestra femminile del campo, l’unica che sia mai esistita nei campi di concentramento nazisti, che aveva il compito di accompagnare le altre prigioniere al lavoro e di suonare per gli ufficiali SS.

Io sono partigiana!

Descrizione: testo: Emiliano Poddi – adattamento musicale: Enrico De Lotto – con: Enrico Dusio e Giovanna Rossi – al pianoforte: Vicky schaetzinger – regia: Carlo Roncaglia

«Dovremmo dire che la Resistenza l’hanno fatta le donne, con il contributo armato degli uomini».

Balkan Burger

Descrizione: di: Stefano Massini – con: Luisa Cattaneo – musica composta ed eseguita dal vivo da: Enrico Fink

Una storia incredibile, quella di Razna. Nata in una delle tante comunità ebraiche rimaste illese dall’invasione turca, vedrà cambiare la sua vita con il ritmo di una ballata kletzmer. Perché le carte si ridanno di continuo, al tavolo da gioco dei balcani. Quindi Razna danza con Dio, comunque lo si chiami.

Fonti spettacoli teatrali: http://vivimilano.corriere.it/


Lascia un commento

Bibliostoria Quiz: il nostro poster presentato ad Emmile

Il nostro blog ha ospitato per qualche tempo un piccolo quiz, realizzato per aiutare gli utenti a scoprire i servizi offerti dalle biblioteche accademiche, e dalla nostra biblioteca in particolare.
Oltre ad un supporto per i nostri utenti, i risultati ottenuti dal quiz sono stati molto utili per sapere quali servizi sono maggiormente conosciuti, e quali necessitano di modifiche o di maggior pubblicizzazione.

I dati raccolti sono stati analizzati ed è stato realizzato un poster, presentato al congresso Emmile : European Meeting on Media and Information Literacy Education in Libraries (and beyond) tenutosi a Milano lo scorso febbraio.
Ora il Poster è stato inserito anche nella banca dati E-lis (E-prints in library and information science).

Ecco quindi il poster in formato PDF e la scheda descrittiva, con abstract in lingua inglese.


Lascia un commento

Il mestiere dello storico. Franco Della Peruta a Milano

Segnaliamo un incontro in memoria di Franco Della Peruta, ordinario di Storia del Risorgimento nella Facoltà di Lettere e Filosofia della nostra Università che si terrà giovedì 22 marzo alle ore 17.30 presso la Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, Milano.

Introduce Carlo Feltrinelli
Intervengono Maria Luisa Betri, Maria Canella, Alberto De Bernardi, Enrico Decleva, Ada Gigli Marchetti, Grado Giovanni Merlo, Marina Messina, Antonio Padoa Schioppa
Coordina Salvatore Veca

Per informazioni 02 8693911
http://www.fondazionefeltrinelli.it


Lascia un commento

EMMILE in libraries (and beyond) – European Meeting on Media and Information Literacy Education

27-29 febbraio 2012 presso Auditorium Palazzo Lombardia, Milano

“EMMILE in Libraries (and beyond)” /”EMMILE in biblioteca (e oltre)” è un convegno congiunto che per tre giorni, attraverso un insieme di iniziative combinate – organizzato grazie alla fattiva collaborazione di IASL, IFLA SLRC/IL, AIB, AIB Lombardia, Regione Lombardia, Ufficio Scolastico per la Lombardia, Goethe-Institut Mailand – con la collaborazione dei progetti europei EMPATIC e NECOBELAC, mira a esplorare gli aspetti teorici e pratici nella formazione alla competenza informativa e mediatica nei diversi contesti. Sessioni plenarie, attività laboratoriali, visite a biblioteche, il curricolo MIL dell’UNESCO per gli insegnanti di scuola e la giornata dell’EMPATIC Project sulla competenza informativa nell’educazione sono parte dell’intenso programme di lavoro.

La descrizione, ripresa dal Blog di Emmile, illustra l’interessante programma di questo convegno che vede tra i partecipanti anche la nostra biblioteca, con un poster dal titolo “BibliostoriaQuiz: a study on library induction at the University of Milan“.
La partecipazione è gratuita ed è possibile iscriversi fino al 20 febbraio.


2 commenti

Seminario interdisciplinare interfacoltà presso la Facoltà di Scienze politiche: “Memoria storica e patrimonializzazione della memoria storica”


Il 12 aprile presso la Sala laurea della Facoltà di Scienze politiche dell’Università degli studi di Milano (via Conservatorio, 7) si terrà l’interessante Seminario interdisciplinare interfacoltà 2011 dal titolo “Memoria storica e patrimonializzazione della memoria storica coordinato dalla Prof.ssa Cristiana Fiammingo (e-mail: cristiana.fiammingo@unimi.it). Tra i molti temi toccati dall’incontro vi segnaliamo uno di grande attualità: l’occupazione della Libia nel 1911.
Per informazioni sul convegno, attestati di partecipazione e crediti-stage potete collegarvi a http://sii.ariel.ctu.umimi.it. Su questo sito, sarà possibile come gli anni scorsi scaricare documenti relativi ai temi trattati.
Il convegno si articolerà in tre sessioni. Di seguito trovate nel dettaglio il programma:

[h. 9.30] I SESSIONE: RIPRODURRE SOCIETA’ STORICHE: STORIA, MEMORIA E PATRIMONIO Modera: Maurizio Antonioli
GIANNI PERONA (Università degli Studi, Torino e INSMLI-Milano) Storia e patrimonializzazione della memoria storica
MAURIZIO GUSSO (Rete Ellis) Storia e politica scolastica: proposte delle associazioni didattiche disciplinari
MARINA MEDI (Rete Ellis)
Quale memoria dai manuali scolastici di storia?
STEFANO ALLOVIO (Università degli Studi, Milano) Le forme indigene della memoria storica: oralità, metafore e strategie genealogiche
BARBARA BRACCO (Università degli Studi, Milano – Bicocca) I luoghi della memoria e le narrazioni del passato
MARITA RAMPAZI (Università degli Studi, Pavia) Memorie divise
ALDO GIANNULI (Università degli Studi, Milano) Memorie condivise e silenzi condivisi nell’Italia repubblicana
GIANFRANCO PRINI (Università degli Studi, Milano) Digitalizzare il passato [h. 13.00] 1911-2011 NEL CENTENARIO DALL’OCCUPAZIONE DI LIBIA: inaugurazione della mostra fotografica “I deportati libici ad Ustica 1911-1934”
[h. 14.00] II SESSIONE: MEMORIE D’AFRICA Modera: Cristiana Fiammingo
CHIARA BRAMBILLA (Università degli Studi, Bergamo) Geografie della memoria herero: “costellazioni” spazio-temporali nella Namibia post-coloniale
MARCO MOZZATI (Università degli Studi, Pavia) 1911-2011 Il passato che non “passa”, nell’incelebrato centenario delle deportazioni dei libici in Italia
ITALA VIVAN e CLAUDIA GUALTIERI (Università degli Studi, Milano) Memoria e identità nel Sudafrica post-apartheid: musei culturali e siti celebrativi
IVAN BARGNA (Università degli Studi, Milano – Bicocca) Oggetti di memoria: arti africane e collezioni italiane
[h.16:00] III SESSIONE: COSTRUIRE COSCIENZA COLLETTIVA NELLA RICERCA DI GIUSTIZIA Modera: Roberto Charini
SILVIA BUZZELLI (Università degli Studi, Milano – Bicocca) La giustizia per i grandi crimini tra processi e commissioni
CRISTIANA FIAMINGO (Università degli Studi, Milano) Le eredità della Truth and Reconciliation Commission sudafricana
GIOVANNI SCIROCCO (Università degli Studi, Bergamo) 10 Agosto 1944: Piazzale Loreto e il processo Saevecke
PIER PAOLO RIVELLO (Tribunale Militare di Sorveglianza) Indagare contro il tempo [h.18.00] “Partiti per Bergamo”, film di Marco Pozzi, 2010 introduzione di SERGIO FOGAGNOLO

Nella stessa giornata sarà inaugurata la mostra fotografica in occasione dei cento anni dell’occupazione della Libia “I deportati libici ad Ustica 1911-1934“. La mostra rimarrà aperta presso lo scalone della Presidenza fino al 20 aprile. L’interessante esposizione si avvale del contributo dell’INSMLI e ha il patrocinio del Comitato italo-libico “Ma’an li l-Ghad Insieme per il domani”. Qui, trovate una bibliografia sull’argomento preparata dalla Biblioteca di Scienze politiche.
Il convegno del 12 aprile è solo una data del Seminario Interdisciplinare Interfacoltà Interuniversitario 2011. Sono previsti altri tre appuntamenti sul tema dei “Beni comuni”.
11 MAGGIO 2011 DIVERSITÀ E CITTADINANZAFacoltà Scienze della Formazione
Univ. Degli Studi Milano-Bicocca
Coordinatore: ELISABETTA NIGRIS (UdS Milano-Bicocca)
Iniziativa in collaborazione con il progetto interateneo “PENSARE IL FUTURO”.
19 MAGGIO 2011
V° Seminario di Portare il mondo a scuola
Facoltà di Scienze Politiche
Università degli Studi, Milano
Aula 6
Via Conservatorio 7 – Milano QUALE EDUCAZIONE PER IL BENE DI TUTTI?
5 sfide per la scuola
In memoria di Rosi Spadaro e del suo impegno nelle istituzioni per una scuola di tutti e per tutti
20 MAGGIO 2011
TAVOLA ROTONDA BENI COMUNI (CULTURA, PROTEZIONE, DIRITTO)
I coordinatori del SIII incontrano la Pubblica Amministrazione Casa della Cultura
Via Borgogna 3 – Milano.


Lascia un commento

A 150 anni dall’unità: fra storia e mito

Sono online le foto dell’incontro dal titolo “A 150 anni dall’unità: tra storia e mito” tenutosi in biblioteca il 14 marzo scorso.
Ringraziamo i relatori (Gianluca Albergoni, Maria Luisa Betri, Vittorio Criscuolo, Antonino De Francesco) e il pubblico intervenuto!


Lascia un commento

Società europea di cultura – Summer School

La Società Europea di Cultura, in collaborazione con la Fondazione Enérgeia, promuove anche questo anno la Scuola estiva internazionale “Cittadinanza europea e politica della cultura”; per sensibilizzare le giovani generazioni all’impegno politico e sociale a livello europeo.

La Scuola, che si terrà a Venezia dal 15 al 20 settembre 2010, è dedicata all’illustre parlamentare europeo, Bronislaw Geremek, scomparso nel luglio del 2008 e già Vice-Presidente della Società Europea di Cultura. Si articola in lezioni frontali (mattino) e in workshop (pomeriggio). Verranno organizzate visite guidate presso alcuni siti di rilevante interesse storico-ambientale e appuntamenti culturali. Sono ammessi laureati e laureandi preferibilmente in Scienze politiche, Scienze economiche, Giurisprudenza, Storia, Filosofia e Scienze della Comunicazione, con una buona conoscenza della lingua inglese.
Per ulteriori informazioni e per scaricare i documenti utili, consultare il sito http://secinternationalschool.wordpress.com/.


Lascia un commento

Imparare per riuscire. Studenti da orientare, motivare, sostenere

Segnaliamo in anticipo l’incontro di aggiornamento “Imparare per riuscire. Studenti da orientare, motivare, sostenere” previsto per il 22 gennaio 2010 presso la Sala della Gloria, Università Cattolica del Sacro Cuore, Via Trieste 17 – Brescia.

La giornata è organizzata dall’Università Cattolica del Sacro Cuore, Dipartimento di Psicologia.

L’incontro intende mettere a fuoco alcuni dei principali problemi che bambini e ragazzi incontrano oggi a scuola (e non solo a scuola).

Di seguito il programma e la scheda di iscrizione:
Convegno Servizi Psicologia Brescia

Per ulteriori informazioni consultate il sito dello SPAEE


Lascia un commento

Seconda conferenza nazionale degli Archivi “Fare sistema”


Dal 19 al 21 novembre si terrà a Bologna la Seconda Conferenza Nazionale degli Archivi “Fare sistema”.
Si è manifestata infatti l’esigenza di avviare una nuova riflessione sulla realtà archivistica italiana, proponendo all’attenzione programmi, criticità, prospettive, alla luce dei profondi mutamenti intercorsi nel frattempo.
La Conferenza si pone come obiettivo quello di creare di un costante colloquio e confronto tra i diversi soggetti, pubblici e privati, operanti nel settore, per l’elaborazione di programmi comuni di attività, che consentano una più razionale gestione e fruizione pubblica del patrimonio documentario nazionale, nell’intento di aprire e di far conoscere gli archivi ad un’utenza diversa e più ampia rispetto a quella tradizionale anche attraverso forme nuove di comunicazione e condivisione.
In tale ottica il programma scientifico della Conferenza è stato il frutto del lavoro comune di rappresentanti dell’Amministrazione archivistica e delle Regioni nell’ambito di una Commissione appositamente costituita.
Esso prevede nella prima giornata la presentazione della release iniziale del Portale del Sistema Archivistico Nazionale (SAN), in cui i diversi sistemi informativi esistenti, non solo degli Archivi di Stato, potranno trovare un punto di incontro, coordinamento e integrazione.
Sono state inoltre individuate aree tematiche di particolare rilevanza ed attualita,quali:
• costituzione di poli archivistici, condivisi con enti territoriali e soggetti privati;
• definizione di una nuova strategia per le sedi e per i depositi archivistici, le cui problematiche verranno affrontate attraverso la presentazione di casi concreti e il confronto tra le possibili soluzioni;
• progettazione di un data base delle genealogie degli italiani, tratte dai registri dello Stato civile;
• realizzazione delle reti degli archivi d’impresa, della moda e degli architetti;
• formazione ed eventuale nuova organizzazione delle scuole d’ archivio;
• conservazione e fruizione delle memorie digitali, standardizzazione;
• fonti archivistiche e ricerca storica.
A ciascuna di esse verranno dedicati workshop e tavole rotonde, nel corso dei quali saranno proposti per la discussione documenti di analisi e studio elaborati da specifici gruppi di lavoro.
La giornata conclusiva sarà incentrata sull’esame di un Protocollo d’Intesa tra Stato e Regioni per la realizzazione del SAN, predisposto in sede di Conferenza StatoRegioni, che è il risultato della volonta di aprire la realta degli archivi a interlocutori che vadano oltre le esigenze specialistiche dello studio e della ricerca e rappresentino le espressioni del territorio nelle sue più vive articolazioni istituzionali, cuIturali, sociali ed economiche.


Lascia un commento

“Lincoln: between History and Myth”: un convegno a Milano

linconlprogINT
Ad Abraham Lincoln, nel bicentenario della nascita, i dipartimenti “Giuridico-Politico” e “Storia della Società e delle Istituzioni” della facoltà di Scienze Politiche dedicano il 15 e il 16 novembre il seminario internazionale “Lincoln: between History and Myth. Politics and Political Uses of Abraham Lincoln”, che propone uno sguardo a tutto tondo sulla contemporaneità di una figura storica e mitica a cui il presidente Barack Obama ha fatto più volte riferimento fin dalla dichiarazione della sua candidatura alla Casa Bianca.
La giornata di studi, che si tiene tra via Conservatorio e il Polo di Sesto San Giovanni, guarda alle precondizioni storiche che hanno consentito a Lincoln di vincere la sua battaglia per l’emancipazione degli schiavi e l’unità della nazione, al posto che occupa nell’immaginario e nella memoria degli afro americani, alla sua figura vista dalla prospettiva dei nativi americani.
Lincoln come paesaggio culturale, come fondamento storico delle capacità innovative intrinseche al mito della democrazia americana nella strategia rappresentativa del nuovo presidente degli Stati Uniti: sono questi i temi fondamentali delle relazioni.
Sarà anche inaugurata la mostra “Tra storia e mito: Abraham Lincoln”: in esposizione fino al 29 novembre, alla Triennale Bovisa, le opere di 10 artisti che rileggono, in chiave contemporanea, il mito del sedicesimo presidente degli Stati Uniti.

Se vuoi saperne di più, leggi in biblioteca (i testi sono elencati in ordine di anno):
The Lincoln assassination : the evidence / edited by William C. Edwards and Edward Steers Jr.. – Urbana ; Chicago : University of Illinois press, c2009. – XXXII, 1454 p. ; 25 cm
10L. 03.R. 0843
Abraham Lincoln as a man of ideas / Allen C. Guelzo with a foreword by Michael Lind. – Carbondale : Southern Illinois University press, c2009. – IX, 216 p. ; 24 cm.
10L. 03.R. 0815
The best American history essays on Lincoln / edited by Sean Wilentz for the Organization of American Historians. – New York : Palgrave MacMillan, 2009. – XVII, 252 p. ; 24 cm.
10L. 03.R. 0814
The case of Abraham Lincoln : a story of adultery, murder, and the making of a great president / Julie M. Fenster. – Basinstoke : Palgrave MacMillan, 2007. – 255 p. : ill. ; 25 cm.
10L. 03.R. 0839
Lincoln : a life of purpose and power / Richard Carwardine. – New York : Alfred A. Knopf,, 2006. – XV, 394 p. : ill. ; 25 cm.
10L. 03.R. 0803
The rise of American democracy : Jefferson to Lincoln / Sean Wilentz. – New York ; London : Norton, c2005. – XXIII, 1044 p., c. di tav. ; 25 cm.
10L. 03.R. 0668
Lincoln / Richard J. Carwardine. – Harlow ; London : Pearson Longman, 2003. – XVIII, 352 p. ; 21 cm.
10L. COLL. 0270 /0051


Lascia un commento

Fare l’Italia

2009-10-20-fareitalia

Ricordiamo l’incontro di studi “Fare l’Italia, conflitti, identità, memoria nella nascita della nazione” organizzato dal Dipartimento di Scienze della storia e della documentazione storica, che si terrà martedì 20 ottobre alle ore 15.30 presso la Sala Napoleonica, in via Sant’Antonio, 12.

Ecco la locandina dell’iniziativa:
http://www.lettere.unimi.it/~storia/iniziative_file/2009-10-20-fareitalia.pdf


Lascia un commento

“Goti, Bizantini e Longobardi in Appennino”

Castello Dal Verme

Sabato 17 ottobre si terrà, in provincia di Pavia, il convegno “Goti, Bizantini e Longobardi in Appennino”: nuovi popoli tra le nostre montagne dopo la fine dell’Impero Romano.
Il congresso, aperto a tutti, è ospitato dal Castello Dal Verme, nel comune di Zavattello.
Tra i relatori:
Antonio Rocco Carile: Saggista, Docente di Storia e Civiltà Bizantina all’Università di Bologna
Manuela Catarsi Dall’Aglio: Archeologa, coordinatrice della Sovrintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia
Romagna, Vice-Direttrice del Museo Nazionale Archeologico di Parma
Yuri Marano: Dottore in Ricerca Storica e Archeologo
Sandra Origone: Docente di Storia Bizantina e Carlo Varaldo, docente di Archeologia Medievale, ambedue dell’Università di Genova
Andrea Rosario Staffa : Saggista, Archeologo coordinatore-Sovrintendenza per i Beni Archeologici della Regione Abruzzo


Lascia un commento

La lettura oggi tra cambiamenti culturali e difficoltà cognitive

9788834317211g

Segnaliamo la giornata di studio La lettura oggi tra cambiamenti culturali e difficoltà cognitive che si tiene oggi presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, Via Nirone 15 – Milano.

Il seminario, promosso dall’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, l’Alta Scuola di Psicologia “Agostino Gemelli”, il Servizio di Psicologia dell’Apprendimento e dell’Educazione e la casa editrice “Vita e Pensiero”, è aperto a studenti e professionisti.

Ecco di seguito il programma:

    ORE 10.00-13.00:
    Maryanne Wolf
    [Center for Reading and Language Research, Tufts University, Boston]

    Cervello che legge vs. cervello digitale
    [Relazione in lingua inglese con sintesi in lingua italiana]

    Discussants:
    Fausto Colombo
    [Docente di Teoria e tecnica dei media, Università Cattolica, Milano]

    Alessandro Antonietti
    [Docente di Psicologia cognitiva applicata, Università Cattolica, Milano]

    ORE 15.00-17.00
    Il cervello che non riesce a leggere: la dislessia e le difficoltà di lettura

    Introduzione di Maryanne Wolf

    Interventi di Enrico Profumo, Marisa Giorgetti, Daniela Traficante, Maria Luisa Lorusso, Manuela Cantoia, Assunta Zanetti


Lascia un commento

Summer School: “Cittadinanza europea e politica della cultura”

header_sx

La Società Europea di Cultura, in collaborazione con la Fondazione Enérgeia promuove la Scuola estiva internazionale «Cittadinanza europea e Politica della cultura» per sensibilizzare le giovani generazioni all’impegno politico e sociale anche alla luce dei risultati delle elezioni del Parlamento Europeo (giugno 2009).

La Scuola, che si terrà a Venezia dal 26 al 31 agosto p.v. è dedicata all’illustre parlamentare europeo, Bronislaw Geremek, scomparso nel luglio dello scorso anno e già Vice-Presidente della Società Europea di Cultura.

La Scuola si articola in lezioni frontali (mattino) e in laboratori (pomeriggi). Verranno organizzate visite guidate presso alcuni siti di rilevante interesse storico-ambientale e appuntamenti culturali.

Sono ammessi laureati e laureandi – preferibilmente in Scienze politiche, Scienze economiche, Giurisprudenza, Storia, Filosofia e Scienze della Comunicazione – con una buona conoscenza della lingua inglese.

Sono disponibili borse di studio: i candidati dovranno presentare domanda via email all’indirizzo info@societaeuropeacultura.it, allegando un curriculum vitae.

La Scuola rilascia un attestato di partecipazione che verrà consegnato durante la cerimonia di chiusura della Scuola estiva.

    Ecco il programma dettagliato:

    Wednesday, 26 August, 2009

    4 pm: Registration

    5.30 pm: Opening Address
    Prof. Vincenzo Cappelletti (President of the SEC)
    Introduction, prof. Lorella Cedroni (Sapienza Università di Roma, SEC)

    6.30 pm: SEC’s headquarters: visit and presentation

    8 pm: buffet

    Thursday, 27 August, 2009

    Morning, 10 am:
    Prof. Aurelio Musi (Università di Salerno), History of Europe
    and the Idea of Citizenship

    11 am:
    Dr. Michelle Campagnolo Bouvier (International Secretary General, SEC)
    European Citizenship and Politics of Culture, as seen through the SEC

    Noon: lunch

    Afternoon, 2-6 pm: Workshop (I)
    Prof. Roberto De Rosa (Università della Tuscia, Viterbo)
    The Elections of the European Parliament in 2009

    Friday, 28 August, 2009

    Morning, 10 am:
    Prof. Damiaan Meuwissen (Amsterdam University), Comparing
    Constitutions of European Countries, in Relation with the Treaty

    11 am:
    Prof. Michael Schäfer (Berlin – Haifa University)
    The Concept of Civil Society in the Process of European Integration

    Noon: lunch

    Afternoon, 2-6 pm: Workshop (II)

    Saturday, 29 August, 2009

    Morning, 10 am:
    Prof. Andrea Ciampani (Lumsa, Roma)
    Cultures and Social Policies of the European Union

    11 am:
    Prof. Edwin Morley-Fletcher (Sapienza Università di Roma)
    Rebuttal Democracies and the Quest for Deliberation Tools

    Noon: buffet

    Afternoon, 2-6 pm: Workshop (III)
    Work in Progress: a First Draft of Papers

    Sunday, 30 August, 2009

    Morning, 10 am:

    Dr. Claude Brulant (Anc. Fonctionnaire PE, Centre français SEC)
    Human Rights in the European Union

    11 am:
    Prof. Carlo Gelosi (Lumsa, Roma),
    Institutional Communication in the European Union

    Noon: lunch

    Afternoon, Art Exhibition, La Biennale

    Monday, 31 August, 2009

    Morning, 10 am:
    Prof. Lorella Cedroni
    European Policies and Politics of Culture

    11 am:
    On. prof. Paolo Costa (Presidente Autorità Portuale Venezia)
    European Citizenship and Politics of Culture
    Presentation of the Papers
    Farewell Ceremony

    Conclusion


Lascia un commento

La caduta dei muri. Vent’anni dopo: convegno in Università

prmuro
Sono passati quasi vent’anni da quel 9 novembre 1989 che diede avvio, con la caduta del muro di Berlino, a un processo di riunificazione del continente europeo segnato dalle contrapposizioni ideologiche e militari del secondo conflitto mondiale.
Vent’anni di cui il Convegno “La caduta dei Muri. Vent’anni dopo”, organizzato dalla Rappresentanza a Milano della Commissione europea, cerca di fare un bilancio chiamando a discuterne alcuni fra i maggiori protagonisti degli avvenimenti di quegli anni, come Lech Walesa, il leader di Solidarnosc, lo storico sindacato polacco che guidò la rivolta di Danzica, e Václav Havel, scrittore, drammaturgo e primo Presidente della Federazione delle Repubbliche Ceca e Slovacca all’indomani della caduta del muro.
Con loro, giovedì 7 maggio, moderati da Fernando Mezzetti, interverranno László Rajk, fondatore dell’Associazione dei Democratici in Ungheria; Rudolf Seiters, all’epoca ministro degli Interni tedesco; Heinrich Neisser, che negli anni Novanta fu vice Presidente del Parlamento austriaco; Martin Bùtora, membro fondatore del movimento democratico in Slovacchia.
Venerdì 8 maggio, sarà invece Carlo Corazza, Direttore della Rappresentanza a Milano della Commissione europea, a introdurre la riflessione sul ruolo dell’Unione europea nel processo di riunificazione e i vari punti di vista sul crollo dei regimi comunisti nei Paesi dell’Europa centro-orientale, presentati da esponenti del mondo accademico internazionale.
I contributi di Bianca Valota (Italia), Horst Haselsteiner (Austria), László Csorba (Ungheria), Oldrich Tuma (Repubblica Ceca), Aleksander Hall (Polonia), Dušan Kovác (Slovacchia) e Jürgen Kocka (Germania) chiuderanno i due giorni di incontro che cadono in coincidenza con la Festa dell’Europa che si celebra il 9 maggio.

Dal 7 al 20 maggio, nell’atrio antistante l’Aula Magna, sarà invece possibile visitare la mostra fotografica “La riunificazione del nostro Continente”, aperta dal lunedì al venerdì.

Ecco una nostra piccola bibliografia (non esaustiva) sulla caduta del muro di Berlino (e degli altri “muri”):

Between past and future : the revolutions of 1989 and their aftermath / edited by Sorin Antohi and Vladimir Tismaneanu. – Budapest ; New York : Central European University press, 2000. – XII, 414 p. ; 23 cm.
10L. 07.D. 1787

Il crollo : la crisi del comunismo e la fine della Germania Est / Charles S. Maier. – Bologna : Il mulino, [1999]. – 557 p. ; 22 cm. ((Trad. di Natalia Seri.
10L. COLL. 0049 /0121

Dalle due Germanie alla Germania unita / Enzo Collotti. – Torino : Einaudi, [1992]. – XXIV, 347 p. ; 19 cm
10L. COLL. 0062 /0561

Dissolution : the crisis of communism and the end of East Germany / Charles S. Maier. – Princeton, N.J. : Princeton University press, c1997. – XX, 440 p. ; 25 cm.
10L. 03.I. 0607

The fall : a comparative study of the end of communism in Czechoslovakia, East Germany, Hungary and Poland / Steven Saxonberg. – Amsterdam : Harwood Academic, c2001. – XVII, 434 p. : ill. ; 24 cm.
Studi internazionali

The fall of Soviet communism : 1985-1991 / Jeremy Smith. – Basingstoke : Palgrave MacMillan, c2005. – XI, 130 p. : ill. ; 22 cm.
10L. COLL. 0187 /0028

Germania, cento anni : dall’unificazione alla riunificazione / Giuseppe Dall’Ongaro. – Roma : Bonacci, [1991]. – 199 p. ; 21 cm.
10L. COLL. 0178.1 /0005

1989: il crollo di un impero / Roberto Hopps. – Castel Maggiore : Book, 1993. – 142 p. ; 22 cm.
10L. 06.ZC. 0406

Le nuove democrazie : i processi di democratizzazione dopo la caduta del Muro di Berlino / Davide Grassi. – Bologna : Il mulino, c2008. – 293, [8] p. : c. geogr. ; 22 cm.
10L. COLL. 0200 /0099

Oltre il muro di Berlino : le ragioni della rivolta in Germania Est / Piero Bernocchi. – Roma : Erre emme, 1990. – 175 p. : ill. ; 17 cm.
10L. 06.KA. 133

Revolution in eastern Europe : understanding the collapse of communism in Poland, Hungary, East Germany, Czechoslovakia, Romania, and the Soviet Union / Peter Cipkowski. – New York [etc] : John Wiley & sons, c1991. – 184 p. : ill. ; 22 cm.
10L. 03.M. 0500

The spring will be ours : Poland and the Poles from occupation to freedom / Andrzej Paczkowski ; translated by Jane Cave. – University Park, (Pennsylvania) : The Pennsylvania State University press, 2003. – XV, 583 p. ; 24 cm.
10L. 03.M. 0854

Il sogno tedesco : la nuova Germania e la coscienza europea / Angelo Bolaffi. – Roma : Donzelli, [1993]. – VIII, 158 p. ; 19 cm.
10L. 06.O. 0121


2 commenti

BOBCATSSS 2010 (Parma): call for papers

digital-divide
Gli insegnamenti di Biblioteconomia e di Bibliografia dell’Università degli studi di Milano stanno collaborando con il corso di Biblioteca digitale dell’Università degli studi di Parma all’organizzazione del Bobcatsss Symposium 2010 che si terrà a Parma dal 25 al 27 gennaio 2010 sul tema Bridging the digital divide: libraries providing access for all?

BOBCATSS è un convegno promosso da EUCLID (European Association for Library & Information Education and Research), associazione indipendente non governativa e non-profit delle scuole europee di Library and Information Science, che si tiene annualmente in una delle sedi delle università associate, ed è organizzato interamente dagli studenti di Library and Information Science (LIS). Bobcatss è infatti l’acrononimo formato dalle prime lettere delle città che ospitarono il BOBCATSSS symposium nel 1993 (Budapest, Oslo, Barcellona, Copenhagen, Amsterdam, Tampere, Stuttgart, Szombathely e Sheffield).
Il BOBCATSS di quest’anno riguarderà il “Digital divide” e il ruolo che possono avere le biblioteche; ovvero le difficoltà e gli ostacoli che esistono e possono impedire un libero accesso alle nuove tecnologie per motivi culturali, di sviluppo tecnologico, economici, politici, censori e così via, i conseguenti limiti di accesso alla conoscenza e alle informazioni che questo comporta e il ruolo di ponte che le biblioteche possono avere nel fornire a tutti l’accesso a informazione conoscenza e tecnologie.

Il convegno è organizzato dagli studenti di Lis (library and information science) ed è costituito dalle relazioni inerenti al tema proposte dagli studenti di tutte le università associate. A questo proposito è attiva una call for papers che scade il 15 giugno 2009, per l’invio di proposte e abstract.

Gli studenti di Biblioteconomia, Bibliografia, Storia della stampa e dell’editoria, Archivistica e più in generale gli iscritti ai Corsi di laurea triennali e magistrali dell’area Storia e Beni culturali possono quindi prendere in considerazione questa opportunità di partecipare ad un convegno internazionale “di” e “per” gli studenti di LIS con delle relazioni sul tema, anche realizzate in cooperazione tra più studenti, o come parte del comitato organizzatore.

Chiunque fosse interessato ad una di queste forme di partecipazione contatti il prof. Fabio Venuda.


Lascia un commento

Humanae Litterae & New Technologies: giornata di studi all’Università di Milano

hlandnt1

Giovedì 14 Maggio 2009, dalle ore 9.15 in aula 211 presso l’Università degli Studi di Milano si svolgerà la giornata di studi dedicata alle nuove tecnologie, alla ricerca e alla letteratura scientifica: Humanae Litterae & New Technologies. E-publishing, ricerca e letteratura scientifica.
L’incontro, a cura di Claudia Berra, Paola Galimberti e Paolo Borsa è promosso dall’Università degli studi di Milano, dal Centro APICE, dalla facoltà di Lettere e filosofia, in collaborazione con il dipartimento di filologia moderna e la scuola di dottorato Humanae Litterae.
Le nuove tecnologie applicate all’editoria scientifica saranno protagoniste delle due sessioni, che tratteranno i temi delle risorse open access, dei diritti d’autore e degli e-book, illustrando poi i progetti attivati dall’Università degli studi di Milano.
La partecipazione è gratuita, ma è necessario registrarsi.
Disponibili il programma della giornata e gli abstract degli interventi divisi nelle due sessioni:
Mattino – Introduzione e coordinate di riferimento
Pomeriggio – Riviste digitali e e-book


1 commento

WORLD LIBRARY AND INFORMATION CONGRESS: news sulla conferenza IFLA 2009 Milano


Dopo Durban (2007) e Québec City (2008) si terrà a Milano dal 23 al 27 Agosto 2009 presso il Centro Congressi di Fiera Milano City il convegno annuale dell’IFLA , International Federation of Library Associations and Istitutions, spazio di confronto e dibattito per gli specialisti delle scienze dell’informazione e della biblioteconomia provenienti da tutto il mondo. Il programma del 75° congresso mondiale, dal titolo “Libraries create futures: building on cultural heritage”, è disponibile online sul sito ufficiale dell’IFLA. Oltre alle sessioni di discussione sono previsti eventi collaterali, quali visite guidate alle più rilevanti istituzioni bibliotecarie milanesi, bresciane e bergamasche, comprese le biblioteche dell’Università degli Studi di Milano.
Per informazioni sulle modalità di partecipazione, sugli eventi satellite e sulle novità relative al congresso è possibile consultare il sito ufficiale italiano dedicato al convegno.


Lascia un commento

“La formazione degli insegnanti di storia. Tradizioni, esperienze, prospettive.”

instestazione

Segnaliamo la VI Assemblea SISEM dal titolo “La formazione degli insegnanti di storia. Tradizioni, esperienze, prospettive” in programma a Manfredonia dal 27 al 28 marzo 2009.
Per informazioni e prenotazioni consultate il sito della Società Italiana per la Storia dell’Età Moderna, promotrice dell’evento.


1 commento

L’assistenza all’infanzia e alla maternità dalla Ca’ Granda alla Provincia di Milano (1456-1920)

si_consegna_questo_figlio_interno
Viene presentato oggi, mercoledì 10 dicembre 2008, il sesto volume della collana “Le vetrine del sapere”: Si consegna questo figlio. L’assistenza all’infanzia e alla maternità dalla Ca’ Granda alla Provincia di Milano 1446-1920, edito da Skira e nato dalla stretta collaborazione tra Provincia di Milano e Università degli Studi.
Fino agli inizi del Novecento il brefotrofio milanese - situato nei pressi della Ca’ Granda allora sede dell’Ospedale Maggiore e oggi della Statale – ha offerto sostegno e protezione a centinaia di bambini abbandonati e mamme in difficoltà.
Il volume, frutto del lavoro di storici, numismatici e storici dell’arte svolto sui documenti e materiali dell’archivio storico del brefotrofio oltre a materiale tratto dal Fondo Alfieri del nostro Centro Apice, restituisce alla memoria collettiva la storia e i luoghi di un’istituzione di beneficenza pubblica a forte impatto sociale e umano.
Caratteristica del libro è l’attenzione riservata, accanto agli aspetti più istituzionali, alle persone che hanno vissuto la condizione di assistenza: bambini, madri e famiglie ritratti in un ampio “album” fotografico che accompagna e completa l’esposizione.
E così accanto alle immagini più serie e istituzionali dei fondatori e operatori, delle sedi assistenziali e della letteratura medica e giuridica, compaiono quelle più modeste ma altrettanto interessanti e affascinanti dei bigliettini, dei giochi, delle monete e di tutto ciò che i parenti potevano lasciare al momento della consegna alla “ruota”.
Una testimonianza della vita quotidiana del passato quindi raccontata con le parole di chi non sapeva scrivere, ma che la storia dell’arte, la numismatica e la storia della cultura materiale riescono a far riemergere accanto alle pagine della storia ufficiale scritta solo dai “grandi”.
Il volume è stato curato da Maria Canella, Luisa Dodi e Flores Reggiani del nostro dipartimento di Scienze della storia e della documentazione storica.
Alla presentazione interverranno il rettore Enrico Decleva, Filippo Penati e Ezio Casati, rispettivamente presidente e assessore alle Politiche sociali della Provincia di Milano.

“Il Brefotrofio di Milano nel 1867 assisteva oltre 10 mila bambini l’ anno. Sino al 1868 i neonati non voluti venivano portati all’ospizio di Santa Caterina in via Francesco Sforza, dove una ruota nel muro permetteva alle madri di abbandonare i “figli della colpa”, o della miseria, senza essere viste. E le suore conservavano fasce e pannicelli per facilitare il riconoscimento nel caso i genitori ci ripensassero. Dopo l’Unita’ d’ Italia la cura dei trovatelli passo’ dalla Ca’ Granda alla Provincia.
Marta Isnenghi, Dove crescevano i bambini

Qui, trovate la pagina web dell’Archivio storico del Brefotrofio di Milano (in viale Piceno).

Potete trovare un inquadramento sulla storia del Brefotrofio di Milano, nella tesi di Francesca Gioia, L’Opera Pia del Baliatico e il Pio Istituto di Maternità e dei Ricoveri (con bibliografia)

Qui, trovate il link alla voce wikipedia dedicata alla ruota degli esposti


Lascia un commento

La storia moderna tra ricerca, comunicazione e divulgazione

Il 12 e il 13 dicembre a Milano presso la Sala Napoleonica di Palazzo Greppi (via S. Antonio 10) la SISEM e il Dipartimento di Scienze della Storia promuovono un interessante seminario:La storia moderna tra ricerca, divulgazione e comunicazione.

Il seminario propone una riflessione sul ruolo della storia, ed in particolare della storia moderna, quale strumento per la formazione civile nel tempo presente. Il colloquio intende mettere a confronto più punti di vista rispetto a questione che si presentano complesse e per molti versi urgenti.
Nella prima sessione viene prospettato il punto di vista degli storici dell’età moderna: saranno discussi gli itinerari e le modalità di ricerca in rapporto alle più ampie opzioni culturali e politiche, nonché le difficoltà e le potenzialità del “mestiere” di storico in relazione ad una fruizione più estesa e generalizzata degli esiti di ricerca della ricerca storica.
Nella seconda sessione sarà messo a fuoco il punto di vista di coloro che operano nel campo dell’editoria. L’obiettivo è quello di individuare le convergenze e le divergenze tra linguaggio e generi, necessariamente eterogenei, e un pubblico di lettori che esprime domande che non sempre trovano risposte del tutto soddisfacenti da parte della comunità scientifica.

Molti e illustri i relatori presenti. Qui, trovate il programma.
Da più parti si sente l’esigenza di una riflessione e di una “riscoperta” della storia moderna. Nel numero speciale che Il Sole 24 ore del 30 novembre 2008 ha dedicato ai 25 anni del suo inserto domenicale, Massimo Firpo denuncia la sempre più cresente marginalità dello studio della storia moderna proprio nel momento in cui “i grandi processi di trasformazione in corso esigerebbero una vigorosa coscienza dell’identità culturale dell’Europa”.
Lo studioso punta il dito contro le riforme “che si sono abbattute su Scuola e Università che hanno relegato ai margini la Storia moderna per privilegiare la contemporaneità [...] e lo scandaloso uso politico che sotto la maschera dei cosiddetti revisionismi sta devastando lo stesso statuto scientifico della ricerca storica, ridotta ad una sorta di arsenale misitficatorio della polemica politica e deprivata del suo ruolo di strumento indispensabile per comprendere il presente”.


1 commento

Aldo Moro nella politica italiana

header2
Si conclude oggi a Roma la seconda sessione del convegno di studi dedicato ad Aldo Moro: “Aldo Moro nella politica italiana“. L’intento è quello di andare al di là della tragica vicenda del rapimento per tracciare un bilancio storiografico sull’attività politica dello statista pugliese. Molti e illustri gli studiosi presenti. Qui, trovate gli abstract degli interventi e il programma.
La prima sessione svoltasi a giugno a Lecce ha tracciato un quadro storiografico dell’impegno politico di Aldo Moro nel contesto internazionale, in un arco di tempo che va dal 1959 al 1974.


Lascia un commento

Religiosità e spiritualità nell’Europa medievale


E’ ripartita presso il Mondadori Multicenter (via Marghera, 28 ) il 25 ottobre la VII edizione di Medioevo in Libreria, produzione dell’Associazione Culturale Italia Medievale con il patrocinio del Comune di Milano, Cultura e Musei – Settore Musei e Mostre.
Quest’anno viene affrontato un tema di grande attualità: Religiosità e spiritualità nell’Europa medievale. Santi, monaci, ecclesiastici, eretici, laici, scismatici e inquisitori. Il ciclo di conferenze è affiancato da visite guidate alla scoperta della Milano medievale e da una serie di incontri sul Medioevo al cinema.
Vi segnaliamo che interverranno il 24 gennaio e il 21 febbraio due medievisti del nostro Dipartimento: il Prof. Giovanni Grado Merlo e la Prof.ssa Marina Benedetti.

Questo il programma in dettaglio:

Sabato 25 ottobre 2008

Ore 11,00: Visita guidata. Santa Maria Rossa in Crescenzago, Una chiesa antica fuori dai circuiti turistici (Via D. Berra, 11 – 20132 Milano). Ritrovo in loco.
Ore 15,30: Medioevo Movie. Viaggio nel Medioevo filmato. A cura di Italia Medievale
Ore 16,00: Massimo Arcangeli, Università di Cagliari: Fra sermo nobilis e lingua rustica: il latino e il volgare nella comunicazione e nella predicazione religiosa.

Sabato 22 novembre 2008

Ore 11,00: Visita guidata: Museo del Castello, Frammenti scultorei della storia civile e politica milanese nel Medioevo (Castello Sforzesco – Piazza Castello 20121 Milano). Ritrovo alla Torre del Filerete.
Ore 15,30: Medioevo Movie. Viaggio nel Medioevo filmato. A cura di Italia Medievale
Ore 16,00: Simonetta Cerrini, Storica del Medioevo, Ovada: La rivoluzione Templare. Una storia dimenticata del XII secolo

Sabato 13 dicembre 2008

Ore 11,00: Visita guidata: Basilica di San Simplicano La chiesa dei crociati e dell’epica lotta contro il Barbarossa. (P.zza S.Simpliciano – 20121 Milano). Ritrovo in loco.
Ore 15,30: Medioevo Movie. Viaggio nel Medioevo filmato. A cura di Italia Medievale
Ore 16.00: Marco Meschini, Università Cattolica, Milano: I crociati avevano un’anima?

Sabato 24 gennaio 2009

Ore 11,00: Visita guidata: Pinacoteca di Brera, le sale fino al Quattrocento. Rivalutiamo le sale in cui spesso si passa frettolosamente alla ricerca dei capolavori successivi (Via Brera, 28 – 20121 Milano). Ritrovo sotto la statua di Napoleone.
Ore 15,30: Medioevo Movie. Viaggio nel Medioevo filmato. A cura di Italia Medievale
Ore 16,00: Grado Giovanni Merlo, Università di Milano: Eretici ed eresie
Grado Giovanni Merlo dal 1977 assistente alla cattedra di Storia medievale ( prof. Giovanni Tabacco ) e dal 1982 professore associato di Storia della Chiesa medievale e dei movimenti ereticali presso l’Università degli Studi di Torino, nel 1987 è stato chiamato nell’Università degli Studi di Milano, dove nel 1990 è diventato professore ordinario di Storia della Chiesa medievale e dei movimenti ereticali presso la facoltà di Lettere e Filosofia. Dopo essere stato Direttore dell’Istituto di Storia medievale e moderna, è dal 2005 Direttore del Dipartimento di Scienze della Storia e della Documentazione Storica (medioevo, età moderna, età contemporanea) dell’Università degli Studi di Milano.

Sabato 21 febbraio 2009

Ore 11,00: Visita guidata: Sant’ Eustorgio e Cappella Portinari La memoria di un santo inquisitore e martire al tempo dei Catari (Piazza Sant’Eustorgio, 1 – 20122 Milano). Ritrovo in loco.
Ore 15,30: Medioevo Movie. Viaggio nel Medioevo filmato. A cura di Italia Medievale
Ore 16,00: Marina Benedetti, Università di Milano, Santi, eretici e inquisitori nella Milano duecentesca
Marina Benedetti insegna Storia della Chiesa medievale e dei movimenti ereticali presso l’Università degli Studi di Milano. Si occupa di eresie medievali, di inquisizione, di storia delle donne, di storia della cultura e della trasmissione della tradizione manoscritta. In particolar modo, in ambito milanese si è occupata dell’avventura religiosa dei devoti e delle devote di Guglielma (Io non sono Dio. Guglielma di Milano e i Figli dello Spirito santo, Milano, Edizioni Biblioteca Francescana, 1998 (rist. 2004); curando l’edizione critica dei processi milanesi: Milano 1300. I processi inquisitoriali contro le devote e i devoti di Guglielma, a cura di Marina Benedetti, Milano, Libri Scheiwiller, 1999). Ha studiato i processi inquisitoriali contro i valdesi della fine del XV secolo e i libri manoscritti da loro prodotti e eccezionalmente superstiti (Il «santo bottino». Circolazione di manoscritti valdesi nell’Europa del Seicento, Torino, Claudiana, 2006). Recentemente ha pubblicato Inquisitori lombardi del Duecento, Roma, Edizioni di Storia e Letteratura, 2008.

Sabato 28 marzo 2009

Ore 11,00: Visita guidata: Abbazia di Chiaravalle La memoria di monaci santi e riformatori che plasmarono a loro immagine il territorio milanese (Via S. Arialdo, 102 – 20139 Milano). Ritrovo in loco.
Ore 15,30: Medioevo Movie. Viaggio nel Medioevo filmato. A cura di Italia Medievale
Ore 16,00: Anna Benvenuti, Università di Firenze: Santi e eremiti nelle fonti agiografiche

Sabato 18 aprile 2009

Ore 11,00: Visita guidata: Monastero di Torba Gornate Olona (VA). Il ritrovo sarà comunicato nei prossimi giorni.
Ore 15,30: Medioevo Movie. Viaggio nel Medioevo filmato. A cura di Italia Medievale
Ore 16,00: Marina Montesano, Università di Genova: La cristianizzazione dell’Italia nel Medioevo.


Lascia un commento

La Grande Guerra, il fronte alpino, la società e la memoria storica

In occasione del novantesimo anniversario della fine della Prima Guerra Mondiale, la Regione Lombardia organizza il 23 e il 24 ottobre il convegno: “La Grande Guerra, il fronte alpino, la società e la memoria storica“.
La Lombardia venne direttamente coinvolta nel conflitto, sia nel suo territorio (il fronte dallo Stelvio al Garda), sia nella sua società: dalle popolazioni montane che vissero il dramma della guerra sulla porta di casa, ai contadini richiamati, agli operai sfruttati nell’industria bellica, alle donne costrette a sostituire gli uomini partiti per il fronte.

Il convegno si propone di fare il punto sugli studi storici e sociologici relativi a questi temi, ma anche di analizzare questioni d’attualità come la tutela e la valorizzazione del patrimonio storico della Prima guerra mondiale e di esplorare i nuovi territori degli studi sul Primo conflitto mondiale come l’archeologia di guerra; è imminente l’approvazione di una legge regionale su questa materia.

Qui, puoi scaricare la locandina del convegno.

Leggi in biblioteca sull’argomento:
La grande guerra in Lombardia : dai diari dei volontari del 5. alpini / a cura di Giuseppe Magrin ; testimonianze dal fronte alpino sulle più alte battaglie di tutti i tempi dai diari di Carlo Prada … et al!. – Udine : P. Gaspari, 2001. – 224 p. : ill. ; 24 cm.


Lascia un commento

Valdesi medievali. Bilanci e prospettive di ricerca

Si apre oggi a Milano, nella Sala di rappresentanza del Rettorato (via Festa del Perdono 7) il convegno organizzato dal Dipartimento di Scienze della Storia e della Documentazione storica con l’adesione della Società di Studi Valdesi e del Centro Culturale Protestante, dedicato alla storia medievale dei Valdesi: Valdesi medievali. Bilanci e prospettive di ricerca.
La prima giornata del convegno è dedicata alla Storiografia e fonti utili alla ricostruzione storica; mentre il secondo giorno è incentrato sulla Letteratura valdese, di cui si vogliono offrire delle proposte di lettura.

Movimento religioso cristiano. Nato tra XII e XIII secolo intorno alla figura di Valdo di Lione, era in origine un movimento di laici che predicavano la povertà evangelica e che per questo furono chiamati Poveri di Lione. Originariamente essi tentarono l’inserimento nella Chiesa cattolica, ma la loro disubbidienza al divieto di esercitare la libera predicazione, imposto dalla gerarchia ecclesiastica, li pose fuori dell’ortodossia, in posizione ereticale. La condanna della chiesa in realtà accelerò la loro diffusione, poiché ne favorì i viaggi itineranti in tutta Europa. Sostenevano il diritto dei laici, anche donne, a predicare; si schierarono contro i giuramenti, la pena di morte e il servizio militare e subordinarono il valore dei sacramenti all’integrità dei sacerdoti, da cui pretendevano un comportamento dignitoso. Dopo la Riforma la Chiesa valdese si organizzò secondo il modello della Chiesa di Ginevra. Il culto pubblico fu inaugurato nella valle di Angrogna in Piemonte, nel 1555. Durante la Controriforma fu massacrata la comunità di Calabria (1561), mentre in Piemonte Emanuele Filiberto concesse la tolleranza alle comunità valdesi, limitatamente alle valli in cui erano stanziate. Nuovamente oggetto di sanguinose persecuzioni da parte di Carlo Emanuele II, ottennero una piena libertà di culto solo nel 1848 con un editto di Carlo Alberto.

Se vuoi avvicinarti alla storia dei Valdesi, puoi leggere questa bibliografia (non esaustiva) sulla storia dei Valdesi dalle origini al Novecento, che comprende testi presenti nella nostra Biblioteca.
Un’ottimo strumento da cui trarre indicazioni è anche la Bibliografia valdese, presente in rete dal 2003 che offre non solo la possibilità di consultazione delle schede, ma anche di inserire nuove schede e di aggiornare o correggere quelle già esistenti. Si può fare una ricerca semplice o avanzata o scorrere il soggettario e i preziosi indici: degliautori, dei titoli, dei luoghi


Lascia un commento

Il pensiero politico francese fra ’700 e ’800: la politica del Terrore

Prosegue il ciclo di seminari di Storia delle dottrine politiche: al centro dell’incontro di domani (14 ottobre) è la politica del “Terrore“. Sarà relatore il prof. Patrice Guennifey con questo intervento: “Il pensiero politico francese fra ’700 e ’800: la politica del Terrore“. Coordina la prof.ssa Maria Luisa Cicalese. Qui, potete scaricare la locandina dell’incontro.
Il Prof. Patrice Guennifey è “specialista” del tema; è infatti l’autore de “La politique de la Terreur: Essai sur la violence révolutionnaire 1789–1794” (Parigi, Fayard, 2000).
Qui, potete trovare una breve recensione del suo testo.
Vi aspettiamo numerosi.


Lascia un commento

I disturbi dell’apprendimento “a congresso”

Segnaliamo il XVII Congresso AIRIPA (Associazione Italiana per la Ricerca e l’Intervento nella Psicopatologia dell’Apprendimento) dal titolo “I disturbi dell’apprendimento” che si terrà il 17 e 18 ottobre presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore – Sede di Piacenza – Facoltà di Scienze della Formazione, Via Emilia Parmense, 84.
Nel sito dell’AIRIPA potete trovare il programma dettagliato delle giornate e il modulo di iscrizione.


1 commento

Inaugurazione dell’Archivio Storico dell’Enel


Oggi nell’ambito del convegno “Anni luce” viene presentato e inaugurato a Napoli l’Archivio Storico dell’Enel. In un unico istituto confluirà il ricco patrimonio relativo all’industria elettrica italiana dalla fine del secolo XIX e all’attività dell’Enel dal 1962, quando oltre 1270 aziende elettriche furono nazionalizzate e vi confluirono.
Si tratta di un corpus documentario di notevole interesse storico, la cui importanza spicca tra gli archivi italiani d’impresa: ammonta a 13.000 metri lineari di documenti (amministrativi, corrispondenza, progetti…) più fotografie, filmati, disegni tecnici, libri e riviste del settore.
Potete trovare informazioni sul patrimonio e la formazione dell’archivio nelle pagine dedicate sul sito dell’Enel, a partire da quella dell’inaugurazione.
Segnaliamo inoltre un altro utile strumento, Enelikon, che mette a disposizione in rete una scelta di materiale proveniente dagli archivi storico, fotografico e audiovisivo dell’Enel. I tre archivi sono interrogabili separatamente tramite una maschera di ricerca i cui campi si differenziano leggermente in base alle peculiarità dei documenti catalogati.


Lascia un commento

Libri per tutti. Giornate di studio


Segnaliamo questa interessante iniziativa alla quale partecipa anche il nostro Dipartimento di scienze della storia e della documentazione storica.

24-26 settembre 2008
Le statistiche sulla lettura in Italia forniscono regolarmente un panorama sconfortante, al punto che sostenere che gli italiani non leggono è ormai diventato un luogo comune. Più complicato è però capire perché questo sia avvenuto. Nel proposito di considerare il difficile rapporto tra gli Italiani e la lettura può essere utile cercare di vedere quali sono stati i libri più diffusi nel nostro paese. Sono esistiti generi di lunga durata che talvolta per secoli sono passati per le mani degli Italiani di ogni ceto, condizionando il loro modo di rapportarsi al testo stampato. È un insieme molto composito, costituito da titoli di devozione, di insegnamenti pratici, di testi letterari e scolastici, spesso definito “popolare” per le sue caratteristiche materiali e tematiche e per l’ampia diffusione. Oggi si preferisce usare l’espressione “libri di larga circolazione”, dal momento che erano presenti a tutti i livelli sociali, anche se venivano letti, recepiti e utilizzati in modi differenti.

PROGRAMMA

mercoledì 24 settembre

ore 15.00
Apertura dei lavori e saluti
Enrico Decleva, Elio Franzini, Luca Formenton, Grado Giovanni Merlo

ore 15.30
ORALITÀ E SCRITTURA
Introduce Mario Infelise
Interventi di Marina Roggero, Federico Barbierato, Tiziana Plebani, Paola Govoni

giovedì 25 settembre

ore 9.15
LETTURE RELIGIOSE
Presiede Alberto Petrucciani
Interventi di Mario Rosa, Roberto Rusconi, Maria Iolanda Palazzolo

ore 11.00
NUOVI GENERI E NUOVI LETTORI
Presiede Vittorio Spinazzola
Interventi di Giovanna Rosa, Giorgio Bacci, Ada Gigli Marchetti

ore 14.30
LIBRI PER RAGAZZI E PER LA SCUOLA
Presiede Marco Bologna
Interventi di Pino Boero, Giorgio Chiosso, Monica Galfré

ore 16.45
LE FORME DELLA DISTRIBUZIONE
Presiede Luisa Finocchi
Interventi di Gabriele Turi, Adolfo Scotto di Luzio, Aldo Cecconi

venerdì 26 settembre

ore 9.15
“LIBRI PER TUTTI” NELLA STORIOGRAFIA
Introduce Lodovica Braida
Interventi di Antonio Castillo Gómez, Hans-Jürgen Lüsebrink, Jean-Yves Mollier

ore 11.30
QUALE FUTURO PER IL LIBRO DI LARGA CIRCOLAZIONE?
Coordina Alberto Cadioli
Ne discutono Benedetta Centovalli, Stefano Magagnoli, Alberto Rollo, Giuseppe Strazzeri


Lascia un commento

Fonti, temi e metodi per la storia delle scritture femminili in età moderna e contemporanea


Oggi, 29 maggio in Sala Napoleonica (Palazzo Greppi, via S.Antonio, 10, Milano) il Corso di “Storia delle donne e delle identità di genere” e il Dottorato di ricerca “Società europea e vita internazionale nell’età moderna e contemporanea” organizza un interessante incontro di studi, dal titolo:
Fonti, temi e metodi per la storia delle scritture femminili in età moderna e contemporanea.
Qui, puoi scaricare la locandina.

Nell’occasione sarà presentato il volume:
Scritture di donne: la memoria restituita : atti del Convegno, Roma, 23-24 marzo 2004 / a cura di Marina Caffiero e Manola Ida Venzo. – Roma : Viella, 2007. – 405 p. ; 21 cm. (presente in Biblioteca: 10L. 10.A. 0018 /001)

Quanto, come e cosa scrivevano le donne del passato? Quali sono state le trasformazioni del rapporto delle donne con la pagina scritta? Esiste una specificità della scrittura femminile?
Ad almeno alcune di queste domande cerca di rispondere il volume, indagando sulle finalità e sui livelli di consapevolezza con cui le donne di diversi ambienti sociali e culturali hanno utilizzato e vissuto il mezzo della scrittura nella vita privata e pubblica, e analizzando i lunghi processi attraverso i quali le donne sono passate da una pratica della scrittura strettamente domestica a un uso pubblico o addirittura professionale, anche a costo di trasgressioni, diffidenze e controlli.

Qui, puoi vedere l’indice del libro

    Leggi sugli strumenti per la ricostruzione della storia delle scritture femminili (diari, carteggi, epistolari):

    L’ alterita nella parola : storia e scrittura di donne nel Piemonte di epoca moderna / a cura di Cristina Bracchi. – Torino : Theleme, c2002. – 184 p. ; 24 cm.

    Archivio per la storia delle donne / fondato da Adriana Valerio. – 1(2004)- . – Napoli : M. D’Auria, 2004- . – 35 cm. ((Annuale. – In cop.: Fondazione Pasquale Valerio per la Storia delle Donne).
    (è periodico: in Sottocrociera)

    Carte di donne: per un censimento regionale della scrittura delle donne dal 16. al 20. secolo : atti della Giornata di studio, Firenze, Archivio di stato, 5 marzo 2001 / a cura di Alessandra Contini e Anna Scattigno. – Roma : Edizioni di storia e letteratura, 2005. – 318 p. ; 24 cm.
    10L. 10.C. 0100

    Dolce dono graditissimo : la lettera privata dal Settecento al Novecento / a cura di Maria Luisa Betri, Daniela Maldini Chiarito. – Milano : F. Angeli, 2000. – 474 p. ; 23 cm.
    10L. COLL. 0136 /0275

    Donna, disciplina, creanza cristiana dal 15. al 17. secolo : studi e testi a stampa / a cura di Gabriella Zarri. – Roma : Edizioni di storia e letteratura, 1996. – 800 p. : ill. ; 24 cm.
    10L. 04.B. 0139

    Donne : due secoli di scrittura femminile in Sardegna, 1775-1950 : repertorio bibliografico / a cura di Franca Ferraris Cornaglia … [et al.] ; saggio introduttivo di Laura Pisano

    Donne e fede : santità e vita religiosa in Italia / G. Barone … [et al.] ; a cura di Lucetta Scaraffia e Gabriella Zarri. – Roma [etc.] : Laterza, 1994. – XVI, 552 p., [24] c. di tav. : ill. ; 21 cm.
    10L. COLL. 0024 /0232/1

    Il doppio itinerario della scrittura : la donna nella tradizione letteraria italiana / Marina Zancan. – Torino : Einaudi, [1998]. – XXX, 234 p. ; 21 cm.
    10L. 10.C. 0013

    Esperienza religiosa e scritture femminili tra Medioevo ed età moderna / a cura di Marilena Modica Vasta. – Acireale : Bonanno, 1992. – 153 p. ; 24 cm.
    10L. 04.M. 101

    A history of womens writing in Italy / edited by Letizia Panizza and Sharon Wood. – Cambridge : Cambridge University press, 2000. – XVI, 361 p. ; 23 cm.
    10L. 10.C. 0140

    Me son missa a scriver questa letera… : lettere e altre scritture femminili tra Umbria, Toscana e Marche nei secoli 15.-16. / Maria Grazia Nico Ottaviani. – Napoli : Liguori, 2006. – VIII, 199 p. ; 24 cm. ((In appendice: Testi dal carteggio Alfani.

    Per lettera : la scrittura epistolare femminile tra archivio e tipografia, secoli 15.-17. / a cura di Gabriella Zarri. – Roma : Viella, 1999. – XXIX, 629 p. : ill. ; 21 cm.
    10L. COLL. 0391 /0016

    Salotti e ruolo femminile in Italia: tra fine Seicento e primo Novecento / a cura di Maria Luisa Betri ed Elena Brambilla. – Venezia : Marsilio, 2004. – XI, 607 p. ; 22 cm. ((Atti del Convegno tenuto a Milano nel 2003.
    10L. 10.E. 0050

    La scrittura nascosta : donne di lettere e loro immagini tra Arcadia e Restaurazione / Luisa Ricaldone. – Paris : H. Champion ; Fiesole : Cadmo, 1996. – 219 p. ; 22 cm.
    10L. 10.E. 0052

    Scritture di desiderio e di ricordo : autobiografie, diari, memorie tra Settecento e Novecento / a cura di Maria Luisa Betri, Daniela Maldini Chiarito. – Milano : F. Angeli, c2002. – 444 p. ; 23 cm. ((Atti del convegno svoltosi a Milano nel 2000.
    10L. COLL. 0136 /0310

    Scritture femminili in Toscana : voci per un autodizionario / introduzione e cura di Ernestina Pellegrini ; postfazione di Pietro Clemente. – Firenze : Le lettere, [2006]. – 344 p. : ill. ; 22 cm.
    10L. COLL. 0190 /0068

Leggi anche il nostro post: Scritture femminili e storia


Lascia un commento

Il piacere e l’arte della danza di società nella Milano dell’800


In onore del 225mo anno di fondazione della Società del Giardino di Milano si terrà stasera alle ore 18.30 una conferenza dedicata alla danza nella Milano dell’Ottocento dal titolo:
Il piacere e l’arte della danza di società nella Milano dell’Ottocento: il primato della Società del Giardino“.
La conferenza, di cui sarà relatore il dott. Fabio Mòllica , della Società di Danza, avrà momenti teorici alternati con proiezioni di immagini ed esibizioni dal vivo di coppie in abiti d’epoca.

Puoi leggere sulla danza a Milano:

in Biblioteca:
La danza a Milano nelle stampe / Giorgio Lise. – Milano : Istituto ortopedico Gaetano Pini, 1978. – 122 p. : ill. ; 27 cm.

Questa la scheda del libro:
Il volume ripercorre la storia della danza a Milano dall’età degli Sforza al XX secolo, danza intesa nel significato più generale: il testo infatti vuole essere “un omaggio a quelle manifestazioni di storia del costume e di vita quotidiana che i documenti iconografici riportano con immediatezza”. (dall’Introduzione) Si succedono così resoconti di feste, mascherate, veglioni e balli dall’età sforzesca ai primi del Novecento ricostruiti attraverso vario e interessante materiale iconografico (bozzetti leonardeschi di danzatori, biglietti di invito per i grandi balli del XVIII e XIX secolo, manifesti pubblicitari per gli spettacoli teatrali del XX secolo). Le feste infatti sono il primo ambito in cui si sviluppano i primi spettacoli di danza, insieme di musica e, talvolta di canto. Dopo la “standardizzazione” cinquecentesca di questi eventi e dopo la battuta di arresto nel Seicento, è nel Settecento che , complice un modo nuovo di concepire la vita di società, si diffondono le feste in maschera e soprattutto i balli in villa e in giardini.
Nell’Ottocento invece sono due teatri la sede di famosi e riusciti veglioni popolari con ballo: il Teatro alla Canobbiana (trasformato poi nel Teatro Lirico) e il Carcano. Nell’ultimo scorcio del secolo alla Scala invece si succedono i balli faraonici di Luigi Manzotti di inaudita macchinosità, sia realizzativa che scenografica e coreografica. Nel primo Novecento irrompono sulla scena, sulla scorta dell’esempio di Parigi, i caffè-concerto dove si esibivano tra gli altri anche ballerine, e più raramente, ballerini, soprattutto in coppie di carattere che potevano lanciare una moda, un ballo

.

La danza e il balletto : iconografia, cimeli, testi : Museo teatrale alla Scala – Sale superiori, 4 dicembre 1965 – 6 gennaio 1966 / catalogo a cura di Giampiero Tintori. – [S.l. : s.n., 1966?] [Milano : Arti grafiche Milli]. – 107 p. : ill. ; 23 cm. ((Catalogo della mostra tenuta a Milano nel 1965-1966. – In cop.: Museo teatrale alla Scala.
Biblioteca di Giurisprudenza Lettere Filosofia

La danza in Italia : 1500-1900 / Raffaele Carrieri. – Milano : Editoriale Domus, 1946 (Tip. A. Pizzi). – 119 p. : ill. ; 39 cm.
Biblioteca di Arte musica spettacolo


Lascia un commento

’900: Conversazioni e storie su Milano


Parte oggi, alle ore 18, alla Fondazione Adolfo Pini, in Corso Garibaldi, 2 a Milano un ciclo di conferenze dedicato a Milano: ’900. Conversazioni e storie su Milano.

Poco più di 100 anni or sono, Milano era celebrata come capitale industriale italiana in occasione della nuovissima Esposizione Internazionale organizzata nel 1906.
Questo ciclo di conferenze intende mettere in luce, come un particolare obiettivo fotografico, i cambiamenti sociali, politici, economici, che hanno determinato dall’inizio del XX secolo in poi la storia e le sorti della città ambrosiana.
Il panorama offerto dalle singole conferenze si snoda come una serie di immagini per ricostruire l’ambiente e il clima generali che hanno fatto di Milano quello che la città stessa è stata ed è ancora oggi. Il discorso storico è, di fatto, imprescindibile introduzione per comprendere gli uomini e i personaggi che vissero e operarono sulla scena culturale dell’epoca. Ed è questa, in ultima analisi, la motivazione per la quale la Fondazione Pini, dedicata al pittore Renzo Bongiovanni Radice, intende sostenere la propria attività in campo artistico grazie anche a un inquadramento storico generale il più possibile esaustivo. Renzo Bongiovanni Radice e Adolfo Pini, infatti, furono in primis gli esponenti di una borghesia colta, attiva e socialmente influente, che fece di Milano la capitale economica d’Italia

Qui, puoi scaricare il programma.
Apre il ciclo di conferenze il Prof. Alfredo Canavero, docente nel nostro Dipartimento di Storia contemporanea con un intervento dal titolo: La Milano politica fra le due guerre.

Leggi la nostra bibliografia: Milano nel Novecento. Storia politica, economica e sociale.


Lascia un commento

“Fumetto in aula”: giornata di studi


Oggi, 13 maggio 2008 (Sala Napoleonica, via Sant’Antonio 12), il Centro APICE organizza una giornata di studio in occasione della pubblicazione di Tirature ’08 che ha per titolo “Fumetto in aula”. Tirature ’08 è l’annario editoriale curato dallo stesso Spinazzola che in questo numero si occupa de “L’immaginario a fumetti” :

Giovani o postgiovani, gran parte dei lettori d’oggi ha un debito di riconoscenza con i protagonisti delle saghe fumettistiche che hanno vivacizzato l’immaginario collettivo del nostro tempo. Ecco allora una galleria di personaggi memorabili per l’icasticità del disegno e l’estrosità della fisionomia narrativa: avventurosi come Corto Maltese e Dylan Dog o comico-satirici come Cocco Bill e Cipputi e Bobo, uomini d’ordine come Tex Willer o trasgressori come Zanardi, graficamente lineari come Diabolik o sofisticati come Valentina. Eroi di carta che sciorinano una ricchezza indiscutibile di motivi d’interesse, non solo per le varie forme d’uso di un linguaggio della modernità letteraria più inedita, ma sul piano dei fenomeni di costume più schiettamente vitali.

Presiede la discussione iniziale Elio Franzini, preside della Facoltà di Lettere e Filosofia e vi partecipano Goffredo Fofi, Luca Raffaelli, Marco Modenesi e Paolo Interdonato. Il programma prevede una sessione pomeridiana presieduta da Bruno Falcetto del Dipartimento di Filologia Moderna. Oltre a Vittorio Spinazzola, intervengono: Bruno Cavallone, Giuliano Cenati, Michele Serra e Giancarlo Soldi che introduce la proiezione del suo film Nuvole parlanti.
Il film-documentario sui fumetti di Soldi è stato anche trasmesso in due parti il 9 e 16 maggio 2006 nel programma “La storia siamo noi” di Giovanni Minoli. Qui, puoi vedere la puntata, accedere ad una piccola bibliografia e linkografia.

Qui, trovi la recensione del film:
La prima parte del film “TEMPO & MEMORIA” racconta il fumetto italiano dalle origini agli anni sessanta,protagonisti alcuni caposaldi della storia del fumetto italiano, come il Corriere dei Piccoli, Tex, Linus e Corto Maltese. La seconda parte “LA MODERNITA’” è il racconto di quanto è avvenuto dagli anni 70 ad oggi e affronterà i temi della modernità e della creatività, a partire dall’opera delle creatici di Diabolik, le sorelle Giussani, passando per Tiziano Sclavi, autore di Dylan Dog, fino ad arrivare ai due talenti italiani più riconosciuti a livello internazionale: Gipi e Gabriele Dell’Otto. Sono tanti gli ospiti e gli amici,scrittori,registi, artisti da Bernardo Bertolucci a Marco Lodoli, da Giovanni Gandini a Tiziano Sclavi, fino a Giulio Giorello e anche Michele Ginevra, storico operatore del Centro Fumetto “Andrea Pazienza”, che con i loro pensieri dipanano la matassa della “letteratura disegnata”.

Vi ricordiamo che Centro APICE conserva l’ archivio di Giovanni Gandini (Milano, 1929-2006):
Gandini nel 1963 fondò la casa editrice Milano Libri, che iniziò a pubblicare le strisce dei Peanuts di Charles Schulz, all’epoca molto popolari in America ma quasi del tutto sconosciute in Europa. Due anni dopo insieme a Oreste del Buono Gandini creò la rivista Linus, che diresse fino al 1972. Linus diffuse in Italia il fumetto non più destinato ai ragazzi, ma ad un pubblico colto e adulto. Accanto ai Peanuts sul mensile apparvero le strisce di “Bristow” di Frank Dickens, “La donna seduta” di Copi, “Valentina” di Guido Crepax, che esordì proprio su Linus, “BC” di Hart e “Wiz il mago di Id” sempre di Parker insieme a Hart, “Corto Maltese” di Hugo Pratt. Accanto ai fumetti contemporanei erano pubblicati gli ormai classici Krazy Kat, Popeye e Dick Tracy. In seguito Gandini, che lasciò a Del Buono la direzione di Linus, pubblicò Il Giornalone (giornale “per bambini di tutte le età”, dal taglio fortemente sperimentale) e Uffa.


Lascia un commento

La storia delle dottrine politiche e altre storie


Venerdì 9 maggio (Aula Seminari, Settore A, secondo piano, ore 10.30) nell’ambito delle iniziative del Dottorato di ricerca “Società europea e vita internazionale nell’età moderna e contemporanea” il Prof. Luciano Russi e il Prof. Gabriele Carletti terranno un seminario su: La storia delle dottrine politiche e le altre storie. Introduce la Prof.ssa Maria Luisa Cicalese, docente di Storia delle dottrine politiche presso il nostro Ateneo.

Qui, puoi scaricare i classici del pensiero politico e 215 testi integrali del pensiero politico.
Puoi anche accedere alle voci del Lessico politico. Le strutture e le grandi correnti del pensiero politico della modernità, digitalizzazione di una parte di:

Politica : vocabolario / a cura di Lorenzo Ornaghi. – Milano : Jaca book, 1996. – 528 p. : ill. ; 21 cm.
10L. 07.B. 034

Questo è invece il sito dell’Associazione italiana degli storici delle dottrine politiche. Da salvare gli imdirizzi web degli strumenti on-line

    Se vuoi andare preparato all’incontro, in biblioteca puoi leggere queste monografie di inquadramento generale:

    Appunti di storia delle dottrine politiche / Mario D’Addio. – Genova : ECIG, 1980. – v. ; 21 cm.
    1: Stato costituzionale e societa industriale: da Montesquieu a Marx / Mario D’Addio. – Genova : ecig, 1980. – 311 p. ; 21 cm.
    10L. 07.C. 164 /2

    Gli avvenimenti e le idee : metodologia, storia e filosofia per l’introduzione allo studio delle dottrine politiche / a cura di Luciano Aguzzi ; presentazione di Ettore A. Albertoni. – Milano : Cisalpino, [1991]. – 398 p. ; 24 cm.
    10L. 07.B. 008

    Civilis sapientia : dottrine giuridiche e dottrine politiche fra Medioevo ed Eta moderna : saggi per la storia del pensiero giuridico moderno / Diego Quaglioni. – Rimini : Maggioli, [1989]. – 249 p. ; 24 cm.
    10L. 07.D. 0636

    I concetti politici nella storia : dalle origini al 19. secolo / Franco Livorsi. – Torino : G. Giappichelli, °2003!. – VII, 183 p. ; 24 cm.
    10L. 07.D. 2741

    Coscienza e politica nella storia : le motivazioni dell’azione collettiva nel pensiero politico contemporaneo : dal 1800 al 2000 / Franco Livorsi. – Torino : G. Giappichelli, °2003!. – VIII, 502 p. ; 24 cm.
    10L. 07.D. 2740

    Dottrine e istituzioni politiche medievali e moderne : raccolta / Antonio Marongiu. – [Milano] : Giuffre, 1979. – IV, 738 p. ; 25 cm.
    10L. COLL. 0043 /0028

    La filosofia politica medioevale : appunti di storia delle dottrine politiche / Alessandro Passerin d’Entreves. – Torino : G. Giappichelli, 1934. – 238 p. ; 25 cm.
    10L. 07.A. 0731

    Introduzione alla storia delle dottrine politiche : tre saggi di ricerca / Ettore A. Albertoni. – Milano : Cisalpino-Goliardica, stampa 1977. – XLI, 171 p. ; 24 cm.
    10L. 07.D. 2065

    Lineamenti di storia delle dottrine politiche : con appendici bibliografiche / Felice Battaglia. – 2. ed. riv., corr. e ampliata. – Milano : A. Giuffre, 1952. – 238 p. ; 24 cm. ((Indice dei nomi di persona.
    10L. FAG.07. 0022

    Manuale di storia delle dottrine politiche / Antonio Sarubbi. – Torino : G. Giappichelli, [1991]. – 774 p. ; 24 cm.
    10L. 07.C. 062

    La storia delle dottrine politiche / Rodolfo De Mattei. – Firenze : Sansoni, 1938. – LXXIV, 173 p. ; 18 cm
    10L. FAG.07. 0225

    Storia delle dottrine politiche / John Dunn. – Milano : Jaca book, 1992. – 95 p. ; 19 cm. ((Trad. di Teresita Vanotti.
    10L. 07.C. 069

    Storia delle dottrine politiche / Giorgio Galli. – Milano : B. Mondadori, [1995]. – XVII, 300 p. ; 24 cm.
    10L. 07.C. 114

    Storia delle dottrine politiche / Gaetano Mosca. – 9. ed. – Roma ; Bari : Laterza, 1974. – 318 p. ; 18 cm.
    10L. 03.B. 0182

    Storia delle dottrine politiche / George H. Sabine. – 6. ed./ a cura di Francesco Paolo Maranini. – Milano : Etas Kompass, 1967. – XVI, 755 p. ; 25 cm.
    10L. 07.C. 152

    Storia delle dottrine politiche / Mario D’Addio. – Genova : Egis, 1984- . – v. ; 21 cm.
    10L. 07.C. 164 /1

    Storia delle dottrine politiche in Italia : saggio / Ettore A. Albertoni. – Milano : A. Mondadori, 1985. – XIX, 411 p. ; 20 cm.
    10L. 07.C. 158


1 commento

“Quante storie nella storia”

In occasione della VII Settimana della didattica in archivio (16-23 aprile 2008) l’Archivio di Stato di Piacenza in collaborazione con Soprintendenza Archivistica per l’Emilia Romagna, ANAI dell’Emilia Romagna, Soprintendenza per i Beni Librari e Documentari della Regione Emilia-Romagna, Assessorato alla Cultura della Provincia di Bologna promuove la manifestazione “Quante storie nella storia” con la finalità di proporre un percorso formativo pluriennale, rivolto ad insegnanti e studenti, di comprensione del mondo dell’istruzione e in particolare della storia della propria scuola attraverso i documenti scolastici.
Mercoledì 16 aprile alle ore 17 si terrà l’incontro “Storie di scuola” in cui si illustrerà il progetto che mira alla realizzazione alla fine del 2009 di un convegno sulla scuola piacentina.
Sabato 19 aprile alle 10 verranno presentati i laboratori delle classi che si sono accreditate per il laboratorio «Lettera per lettera» rivolto alle scuole elementari e medie.
Per ulteriori informazioni visita il sito.
Vi segnaliamo che nell’Archivio di Stato di Piacenza è ospitato anche il Museo didattico e della didattica.
Il progetto di un piccolo museo nasce dalla volontà di rendere visibili materiali che, giunti in Archivio di Stato con il versamento di alcuni fondi documentari scolastici, possono contribuire ad illustrare diversi aspetti dell’attività didattica. Si tratta di materiale piuttosto eterogeneo, comprendente sussidi didattici veri e propri, come cartine geografiche, registratori, proiettori, vetrinette didattiche da laboratorio e altro materiale, spesso molto simili a quelli tuttora utilizzati nelle scuole, ma anche oggetti delle più varie tipologie provenienti da alcuni istituti professionali del territorio, come gli strumenti di lavoro usati in ambito agricolo o in ufficio.
A questo materiale si è aggiunto nel 2004, dono del pedagogista Daniele Novara all’Archivio di Stato, un interessante fondo bibliografico, costituito da circa 300 testi scolastici per le scuole elementari e le scuole medie inferiori e superiori, dai primi anni del Novecento fino all’ultimo Dopoguerra.
Tutto il materiale bibliografico (testi scolastici) è catalogato ed è possibile consultare il catalogo on line della biblioteca dell’Archivio di Stato alla voce Servizi al pubblico – > Biblioteca -> Opac . Per estrarre i titoli dei libri della sezione Museo occorre digitare la parola museo nel campo Segnatura.


1 commento

Convegno sui Longobardi: Fonti per la storia dei Longobardi in Italia


[Paolo Diacono. Miniatura del XI secolo. Biblioteca Laurenziana di Firenze]
L’11 e il 18 aprile l’Università degli Studi di Bergamo organizza due giornate di studio. La giornata dell’11 aprile sarà dedicata alle Fonti per la storia dei Longobardi in Italia, mentre il 18 aprile il seminario sarà sul tema: Divenire comune. Documentazione, società e coscienza cittadina a Bergamo nei secoli XI e XII.

Se invece vi interessa la Langobardia minor, ossia le regioni dell’Italia meridionale controllate dai Longobardi, un ottima presentazione con risorse (testi da scaricare e bibliografia) è il sito curato da Stefania Manni.

Leggi in biblioteca:

Atti del 6. Congresso internazionale di studi sull’alto Medioevo : [*Longobardi e Lombardia: aspetti di civiltà longobarda] : Milano, 21-25 ottobre 1978 / Centro italiano di studi sull’Alto Medioevo. – Spoleto : Centro di studi sull’alto Medioevo, 1980. – 2 v. (743 p. compless.) : ill. ; 25 cm.
10LB. COLL. 003 /0006/1-2

Codice diplomatico longobardo / a cura di Luigi Schiaparelli. – Torino : Bottega d’Erasmo, 1960-1966. – v. ; 26 cm. ((Ripr. dell’ed.: Roma : Tipografia del Senato, 1929-1933.
10L. PAL.A. 0163 /1-2

La cultura tradizionale dei longobardi : struttura tribale e resistenze pagane / Stefano Gasparri. – Spoleto : Centro italiano di studi sull’Alto Medioevo, 1983. – 186 p. ; 22 cm.
10LB. COLL. 007 /0006

Un curricolo di storia non urbana / Stefano Gasparri. – Firenze : La nuova Italia, 1982. – IX, 155 p. ; 21 cm.
10L. 01.B. 0330

Il ducato di Benevento sino alla caduta del regno longobardo : (contributo alla storia dell’Italia meridionale nel Medio Evo) / Ferdinando Hirsch ; traduzione di M. Schipa. – Torino etc. : L. Roux e C., 1890. – 112 p. ; 23 cm .
10L. E.P.2.B. 0266

I duchi longobardi / di Stefano Gasparri. – Roma : nella sede dell’Istituto, 1978. – 117 p. ; 25 cm
10L. COLL. 0173.1 /0109

L’età longobarda. – Milano : Giuffrè, 1966- . – v. ; 24 cm.
10L. F.MARTINI. 0760 /1-4

L’età longobarda a Pavia, a Benevento, in Puglia / A. P. Anthropos. – Fasano : Grafischena. – v. ; 24 cm.
10L. 02.C. 0321.1-.2

L’Italia centro-settentrionale in età longobarda : atti del Convegno : Ascoli Piceno, 6-7 ottobre 1995 / a cura di Lidia Paroli. – Firenze : All’insegna del Giglio, 1997. – 430 p., [8] c. di tav. : ill. ; 29 cm. ((In testa al front.: Ministero per i beni culturali e ambientali, Soprintendenza archeologica di Ostia; Comune di Ascoli Piceno, Assessorato alla cultura.
10L. 02.CD. 0085 /013

Italia longobarda / a cura di Gian Carlo Menis ; contributi di Volker Bierbrauer … [et al.]. – Venezia : Marsilio, 1991. – VII, 280 p. : ill. ; 30 cm
10L. 02.GA. 0088

Italia meridionale longobarda / Nicola Cilento. – Milano ; Napoli : R. Ricciardi, 1966. – VII, 263 p., 2 c. ripieg. ; 24 cm.
10L. 05.1.B.3. 0335

I Longobardi : storia e archeologia di un popolo / Neil Christie ; traduzione di Bruno Rombi. – Genova : ECIG, 1997. – 235 p. : ill. ; 21 cm.
10L. 02.C. 0394

I Longobardi dei ducati di Spoleto e Benevento : atti del 16. Congresso internazionale di studi sull’alto Medioevo : Spoleto, 20-23 ottobre 2002, Benevento, 24-27 ottobre 2002. – Spoleto : Fondazione Centro italiano di studi sull’alto Medioevo, 2003. – 2 v. ; 25 cm.
10LB. COLL. 003 /0016/1-2

Longobardi e Bizantini / Paolo Delogu, André Guillou, Gherardo Ortalli. – Torino : UTET, c1980. – XII, 450 p., [19] c. di tav. : ill. ; 25 cm.
10L. 01.C. 0192.01

I Longobardi e la guerra : da Alboino alla battaglia sulla Livenza (secc. 6.-8.). – Roma : Viella, 2004. – 191 p. : ill. ; 24 cm. ((Contiene gli atti del convegno Guerra e società nell’Italia longobarda, Motta di Livenza, 2001.
10L. 05.1.B.1.B. 0473

Longobardia e longobardi nell’Italia meridionale: le istituzioni ecclesiastiche : atti del 2. Convegno internazionale di studi promosso dal Centro di cultura dell’Università cattolica del Sacro Cuore, Benevento, 29-31 maggio 1992 / Autori vari ; a cura di Giancarlo Andenna e Giorgio Picasso. – Milano : Vita e pensiero, 1996. – XI, 404 p. ; 22 cm. ((Segue: Appendice.
10L. 02.C. 0429 /011

La Longobardia meridionale : 570-1077 / Il Ducato di Benevento, ?di F. Hirsch? ; Il principato di Salerno, ?di M. Schipa?. – Ristampa con introduzione e bibliografia a cura di Nicola Acocella. – Roma : Edizioni di storia e letteratura, 1968. – XXIV, 324 p. ; 25 cm (( Tit. orig. dell’opera di F. Hirsch: Das Herzogthum Benevent bis zum Untergang des langobardischen Reiches. – In testa al front.: F. Hirsch, M. Schipa.
10L. COLL. 0037 /0019

Magistra barbaritas : i barbari in Italia / Maria Giovanna Arcamone … [et al.] ; premessa di Giovanni Pugliese Carratelli. – Milano : Libri Scheiwiller, 1984. – 694 p. : in gran parte ill., facs., c. geogr. ; 29 cm.
10L. 02.GA. 0086.07

Paolo Diacono: uno scrittore fra tradizione longobarda e rinnovamento carolingio : atti del Convegno internazionale di studi, Cividale del Friuli, Udine, 6-9 maggio 1999 / a cura di Paolo Chiesa. – Udine : Forum, 2000. – 625 p. ; 24 cm.
10L. BIBL.A. 0043.009

Potere, istituzioni, chiese locali : aspetti e motivi del Mezzogiorno medioevale dai longobardi agli angioini / Bruno Ruggiero. – Bologna : [s. n.], 1977 (Bologna : Tamari). – VIII, 202 p. ; 21 cm. ((In testa al front.: Centro salentino di studi medioevali, Nardo
10L. 05.1.B.3. 0341

La principauté lombarde de Salerne, 9.-11. siècle : pouvoir et société en Italie lombarde méridionale / Huguette Taviani-Carozzi. – Roma : École française de Rome, 1991. – 2 v. : ill. ; 24 cm.
10L. COLL. 0321 /0152/1-2

Storia dei longobardi / Jörg Jarnut. – Torino : Einaudi, [1995]. – XI, 148 p. ; 19 cm. ((Trad. di Paola Guglielmotti.
10L. COLL. 0062 /0623

Le storie dei longobardi : dall’origine a Paolo Diacono / Stefano Maria Cingolani. – Roma : Viella, 1995. – 206 p. ; 24 cm.
10L. COLL. 0391 /0006

Visigoti e longobardi : atti del Seminario, Roma 28-29 aprile 1997 / a cura di Javier Arce e Paolo Delogu. – Firenze : All’insegna del giglio, 2001!. – 389 p. : ill. ; 24 cm. ((In testa al front: Consejo superior de investigaciones cíentificas, Escuela española de historia y arqueología en Roma; Università di Roma La Sapienza, Dipartimento di studi sulle società e le culture del Medioevo.
10L. 01.C. 0575


Lascia un commento

La storia dell’industria: insegnamento e formazione con strumenti multimediali

didattica_storia_grande.jpg
Ecco un’altro incontro di aggiornamento per insegnanti: si tratta della giornata di studio “La storia dell’industria. Insegnamento e formazione con strumenti multimediali”, in programma martedì 18 marzo , presso l’Aula Magna dell’ Istituto Professionale per l’Industria e l’Artigianato “G. Plana” di Torino.
L’incontro, organizzato dal CSI-Piemonte in collaborazione con la Fondazione per la Scuola della Compagnia di San Paolo e con il patrocinio dell’Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte, intende affrontare il cambiamento che web e multimedia apportano alle pratiche di insegnamento e ai metodi di studio della storia.
Per scaricare il programma e confermare la partecipazione, visitate il sito del Centro on line Storia e Cultura dell’Industria.


2 commenti

LEGGO E GUARDO: IMPARO? Gli aspetti percettivo-cognitivi della comprensione di testi e immagini nei materiali di apprendimento

logospaeepic.jpg
Segnaliamo un’interessante giornata di studio rivolta agli insegnanti di ogni ordine e grado a cura dello SPAEE, Servizio di Psicologia dell’Apprendimento e dell’Educazione in Età Evolutiva dell’Università Cattolica del Sacro Cuore.
La giornata, dal titolo “LEGGO E GUARDO: IMPARO? Gli aspetti percettivo-cognitivi della comprensione di testi e immagini nei materiali di apprendimento” si svolgerà il prossimo 5 aprile ed è focalizzata sui materiali di apprendimento, con particolare attenzione all’editoria scolastica.
La mattinata vedrà un confronto tra coloro che si occupano dei diversi passaggi della creazione di un libro e di uno strumento multimediale: dal progetto dell’autore, passando per il lavoro della redazione, le politiche degli editori fino ad arrivare agli insegnanti. I laboratori del pomeriggio forniranno indicazioni operative e strumenti di intervento.
Per informazioni e iscrizioni (fino al 31 marzo) consultate il sito dello SPAEE


Lascia un commento

Art, Culture, and Government: The New Deal at 75

roosevelt.gif
Per commemorare il 75mo anniversario del “Franklin D. Roosevelt’s New Deal“, l’Archivio di stato statunitense, il National Archives Experience, in collaborazione con il Library of Congress’s American Folklife Center organizza per il 13 e il 14 marzo il simposio: Art, Culture, and Government: The New Deal at 75.

Questa la finalità del simposio:
The symposium at the Library, and similar events, will re-focus attention on the New Deal, the multi-faceted social, cultural, and fiscal recovery programs launched by the Roosevelt administration in 1933, to reform and reinvigorate national life in the wake of the Great Depression.
The Library presentation will feature contemporary scholarship and recent discoveries inspired by the Library’s unparalleled collections of documentary materials from that era. It will highlight the lasting impact this federal initiative has had on culture, documentation, and conservation.

In particolare, l’Archivio di stato americano ha in programma la discussione: Electing FDR: The New Deal Campaign of 1932 e il festival “For a Better America: The New Deal on Film – All-Day Film Festival” , nel quale il “Charles Guggenheim Center for the Documentary Film” presenterà i film prodotti dal governo americano risalenti a quel periodo storico.
Se vuoi visionare il ricco materiale posseduto dalla Library of Congress sul New Deal, guarda questa bibliografia e sitografia che vuole mostrare l’apporto dei programmi del New Deal sulla cultura folk e tradizionale; include infatti testi, articoli e siti internet che attingono dal patrimonio della Works Progress Administration (WPA) e Farm Security Administration (FSA).

Leggi in biblioteca:

L’*America da Roosevelt a Reagan : storia degli Stati Uniti dal 1939 a oggi / Giuseppe Mammarella. – Roma \ecc.! : Laterza, 1986. – VIII, 571 p. ; 21 cm.
Collocazione: 10L. 03.R. 0189

[2]: L’avvento del New Deal / Arthur M. Schlesinger jr. – Bologna : Il mulino, ©1963. – XII, 646 p. ; 23 cm. ((Trad. di Giorgio Polla.
Collocazione: 10L. COLL. 0055 /0002/2

Corporativismo e New Deal : integrazione e conflitto sociale negli Stati Uniti , 1933-1941 / Maurizio Vaudagna. – Torino : Rosenberg & Sellier, 1981. – 251 p. ; 21 cm
Collocazione: 10L. 03.R. 0435

Designs within disorder : Franklin D. Roosevelt, the economists, and the shaping of American economic policy, 1933-1945 / William J. Barber. – Cambridge [etc.] : Cambridge University Press, 1996. – IX, 178 p. ; 24 cm.
Collocazione: 10L. 03.BA. 0291BS

L’età delle riforme: da Bryan a F. D. Roosevelt / Richard Hofstadter ; introduzione di Vittorio de Caprariis. – Bologna : Il mulino, [1962!. - XX, 316 p. ; 24 cm. ((Trad. di Paolo Maranini.
Collocazione: 10L. COLL. 0055 /0010

Famiglia, welfare e stato tra progressismo e New Deal / Mariarosa Dalla Costa. - Milano : Angeli, c1983. - 118 p. ; 22 cm.
Collocazione: 10L. 03.R. 0352

Franklin D. Roosevelt : the New Deal and war / M. J. Heale. - London ; New York : Routledge, 1999. - XX, 82 p. : ill. ; 22 cm.
Collocazione: 10L. 03.R. 0473

La grande crisi e le riforme di Roosevelt / Adolf A. Berle jr. e altri... ; a cura e con un saggio introduttivo di Francesco Villari. - Roma : Gangemi editore, 2007. - 286 p. ; 22 cm.
10L. 03.R. 0647

Hoover, Roosevelt and the brains trust : from depression to New Deal / Elliot A. Rosen. - New York : Columbia University Press, 1977. - XIV, 446 p. : ill. ; 24 cm.
Collocazione: 10L. 03.R. 0071

Launching the New Deal : Mar. 1933-Sept. 1934 / editor D. K. Adams. - [S. l.] : University publications of America, c1986. – XXI, 388 p. ; 31 cm.
Collocazione: 10L. 06.A. 0240.2.03.04

The New Deal : the depression years, 1933-40 / Anthony J. Badger. – Basingstoke ; London : Macmillan, 1989. – X, 392 p. ; 23 cm.
Collocazione: 10L. 03.R. 0303

The New Deal consolidates : Dec. 1936-Dec. 1939 / editor D. K. Adams. – S. l.] : University publications of America, c1986. – XXI, 363 p. ; 31 cm
Collocazione: 10L. 06.A. 0240.2.03.06

New deal e lotte operaie : il Socialist party of America negli anni Trenta / Corso Paolo Boccia. – Milano : F. Angeli, [1993]. – 278 p. ; 22 cm.
Collocazione: 10L. COLL. 0202.2 /0034

The New Deal peaks : Oct. 1934-Nov. 1936 / editor D. K. Adams. – [S. l.] : University publications of America, c1986. – XXI, 339 p. ; 31 cm.
Collocazione: 10L. 06.A. 0240.2.03.05

Il piano Roosevelt / J. A. Schumpeter … et al.!. – Torino : Einaudi, 1935. – 157 p. ; 22 cm
Collocazione: 10L. 07.D. 0272

The politics of recovery : Roosevelts New Deal / Albert U. Romasco. – New York ; Oxford, 1983. – IX, 276 p. ; 22 cm.
Collocazione: 10L. 03.R. 0126

Prosperity, depression and the New Deal / Peter Clements. – 2. ed. – London : Hodder & Stoughton, 2001. – VI, 168 p. : ill. 22 cm.
Collocazione: 10L. COLL. 0248 /0037

Roosevelt e il New deal (1932-1940) / William E. Leuchtenburg ; introduzione di Lucio Villari. – Roma ; Bari : Laterza, 1976. – XIII, 368 p. ; 18 cm. ((Trad. di Alberto Aquarone.
Collocazione: 10L. 03.R. 0037

Roosevelts peacetime administrations, 1933-41 : a documentary history of the New Deal years / edited by G. H. Bennett. – Manchester ; New York : Manchester University press, 2004. – VII, 264 p. ; 22 cm.
Collocazione: 10L. 03.R. 0675

La società migliore : principi e politiche del new deal / Antonella Besussi. – Milano : Il saggiatore, 1992. – 334 p. ; 21 cm.
Collocazione: 10L. 07.D. 0772

Technology as freedom : the New deal and the electrical modernization of the American home / Ronald C. Tobey. – Berkeley \etc.! : University of California Press, c1996. – XVIII, 316 p. : ill. ; 24 cm.
Collocazione: 10L. 03.R. 0539


Lascia un commento

Volti del Messico. Un percorso tra cultura, religione e politica

cristeros.jpg
Volti del Messico. Un percorso storico tra cultura, religione e politica è il titolo del seminario interdisciplinare (Milano, Palazzo Greppi, via Sant’Antonio, 12) che intende offrire a studenti e studiosi interessati una prima occasione di confronto interdisciplinare, fra storia e storiografia, lingua e letteratura, sul Messico in età moderna e contemporanea.
A partire dal volume di M. De Giuseppe, Messico 1900-1930. Stato, Chiesa e popoli Indigeni, Morcelliana, Brescia 2007, infatti si discuterà delle stratificate temporalità e delle complesse dinamiche etniche, politiche, sociali, religiose e culturali che sin dal XVI secolo hanno suscitato l’attenzione del mondo italiano verso il paese americano.

Il volume rilegge le relazioni tra Stato e Chiesa nel Messico di inizio ‘900 attraverso lo specchio della questione indigena. Ne scaturisce un percorso articolato che parte dall’epoca liberale del “porfiriato”, attraversa gli eventi rivoluzionari e si concentra sulla fase “ricostruttiva” degli anni Venti, intrecciando storia politica, sociale, culturale e religiosa.
In quella stagione di modernizzazione e dispute sul passato, si sviluppò un’azione dirompente da parte dello Stato che arricchì di nuovi elementi, miti e speranze, i progetti di costruzione nazionale e il confronto-scontro tra centro e “periferie”.
Al contempo la Chiesa cattolica cercò di riorganizzarsi, sia sul fronte sociale che missionario, ridefinendo la propria complessità e articolazione.
Fu in questo periodo di tensioni esterne e rivoluzioni interne, scontri verbali, leggi radicali, esperimenti sociali, scomuniche, scioperi del culto e lotte armate, che si registrò, in modo forse silenzioso ma sintomatico, il riemergere della questione indigena, cruciale per gli equilibri (ideali e concreti) della nazione. In questa luce s’è cercato di rileggere fenomeni quali il rilancio missionario, il cattolicesimo sociale, lo zapatismo, le rivolte armate, le “missioni culturali” e le politiche di “defanatizzazione”.
La lotta con la Chiesa, culminata nella cristiada, ma non certo riducibile ad essa, il “conflitto educativo”, la nascita di un indigenismo incorporativo, sono fenomeni difficilmente comprensibili se slegati da un contesto in profonda mutazione.

Qui puoi leggere una sintesi dello scontro tra Chiesa e governo messicano in quegli anni: la guerra cristera (o guerra de los cristeros o cristiada)


Lascia un commento

Rileggere l’Ottocento: Risorgimento e nazione (convegno, 30 gennaio-2 febbraio, Milano)

rileggere_ottocento_img-int.jpg
Il dipartimento di Scienze della Storia e della Documentazione storica promuove il convegno Rileggere l’Ottocento: Risorgimento e Nazione, per offrire un momento di confronto e dibattito sui risultati degli studi più recenti relativi alle vicende del Risorgimento italiano e del processo di costruzione dello Stato nazionale.

L’evento – di grande importanza perché riunisce gli studiosi di 18 atenei, da Torino a Lecce, da Bologna a Roma – è stato organizzato dalla professoressa Maria Luisa Betri e vedrà la partecipazione del Rettore Enrico Decleva, di Elio Franzini, Preside della facoltà di Lettere e Filosofia, e di numerosi altri docenti del Dipartimento, fra cui il professor Della Peruta.
Il convegno avrà luogo dal 30 gennaio al 2 febbraio 2008 a Milano, a Palazzo Greppi, nella Sala napoleonica in via S.Antonio, 12.

L’Ottocento, ponte fra l’Età moderna e contemporanea, suscita oggi un rinnovato interesse da parte del mondo della ricerca, sia per la pluralità e complessità degli aspetti storico-politici e sociali, sia perché le rinnovate metodologie e discipline inducono ad ampliare i temi e gli ambiti di indagine.
Le sessioni del convegno affronteranno i problemi di una rilettura critica del Risorgimento, le articolazioni del discorso patriottico e le sue modalità di diffusione nei concreti progetti politici e nei canali della circolazione culturale, per giungere infine alla caratterizzazione dell’apparato burocratico-amministrativo tra la prima e la seconda metà del secolo.

Qui puoi scaricare il programma completo del convegno.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 822 follower