Bibliostoria

Novità in biblioteca, eventi e risorse web interessanti per la storia


1 commento

Primo maggio

Sai tutto sul Primo maggio?

La Festa dei lavoratori, detta anche Festa del lavoro, è una festività celebrata il 1° maggio di ogni anno che intende ricordare l’impegno del movimento sindacale ed i traguardi raggiunti in campo economico e sociale dai lavoratori.
Più precisamente, con essa si intende onorare le battaglie operaie volte alla conquista di un diritto ben preciso: l’orario di lavoro quotidiano fissato in otto ore. Tali battaglie portarono alla promulgazione di una legge che fu approvata nel 1866 nell’Illinois (USA). La Prima Internazionale richiese poi che legislazioni simili fossero approvate anche in Europa.
Convenzionalmente, l’origine della festa viene fatta risalire ad una manifestazione organizzata negli Stati Uniti dai Cavalieri del lavoro a New York il 5 settembre 1882. Due anni dopo, nel 1884, in un’analoga manifestazione i Cavalieri del lavoro approvarono una risoluzione affinché l’evento avesse una cadenza annuale. Altre organizzazioni sindacali affiliate all’Internazionale dei lavoratori – vicine ai movimenti socialista ed anarchico – suggerirono come data della festività il primo maggio.
Ma a far cadere definitivamente la scelta su questa data furono i gravi incidenti accaduti nei primi giorni di maggio del 1886 a Chicago (USA) e conosciuti come rivolta di Haymarket. Questi fatti ebbero il loro culmine il 4 maggio quando la polizia sparò sui manifestanti provocando numerose vittime. L’allora presidente Grover Cleveland ritenne che la festa del primo maggio avrebbe potuto costituire un’opportunità per commemorare questo episodio.
In Europa la festività del primo maggio fu ufficializzata dai delegati socialisti della Seconda Internazionale riuniti a Parigi nel 1889 e ratificata in Italia due anni dopo.

Qui trovi un’altra introduzione al Primo maggio

Leggi in biblioteca sulla storia del lavoro in Italia e a Milano:

Artigiani e salariati: il mondo del lavoro nell’Italia dei secoli 12.-15. : decimo Convegno internazionale : Pistoia, 9-13 ottobre 1981 / Centro italiano studi di storia d’arte, Pistoia. – Pistoia : Centro italiano studi di storia e d’arte, 1984. – IX, 484 p., 13! c. di tav. ; 24 cm. ((In testa al front.: Amministrazione provinciale; Camera di commercio industria agricoltura; Comune; Ente provinciale per il turismo; Cassa di risparmio di Pistoia e Pescia. I
10L. 05.1.B.2.A. 0153 /010

Dalla corporazione al mutuo soccorso : organizzazione e tutela del lavoro tra 16. e 20. secolo / a cura di Paola Massa, Angelo Moioli. – Milano : F. Angeli, [2004]. – 764 p. ; 23 cm. ((Relazioni presentate a un convegno tenuto a Imperia nel 2003.
10L. COLL. 0364 /0018

La disciplina del lavoro : operai, macchine e fabbriche nella storia italiana / Germano Maifreda. – [Milano! : B. Mondadori, c2007. - 345 p. ; 21 cm.
10L. 03.EC. 0553

Enterprise and labour : from the eighteenth century to the present / edited by Peter Mathias and John A. Davis. - Oxford ; Cambridge, MA : Blackwell, 1996. - 214 p. ; 24 cm.
10L. 03.BA. 0123.003

Fabbriche, operai, ingegneri : studi di storia del lavoro in Italia tra '800 e '900 / Roberto Romano. - Milano : F. Angeli, [2000]. – 240 p. ; 23 cm.
10L. COLL. 0136 /0258

Le fatiche di monsù Travet : per una storia del lavoro pubblico in Italia / a cura di Angelo Varni e Guido Melis. – Torino : Rosenberg & Sellier, 1997. – 198 p. ; 21 cm.
10L. 03.E. 0918 /003

Forme ed evoluzione del lavoro in Europa: 13.-18. secc. : atti della tredicesima Settimana di studio, 2-7 maggio 1981 / a cura di Annalisa Guarducci. – Firenze : Le Monnier, [1991]. – 849 p. ; 21 cm.
10L. COLL. 0118.2 /0013

La gestione della forza lavoro sotto il fascismo : razionalizzazione e contrattazione collettiva nell’industria metallurgica torinese, 1910-1940 / Stefano Musso. – Milano : F. Angeli, [1987]. – 199 p. ; 22 cm.
10L. COLL. 0136 /0095

L’impiegato allo specchio / a cura di Angelo Varni e Guido Melis. – Torino : Rosenberg & Sellier, 2002. – 352 p., \8! c. di tav. ; 21 cm.
10L. 03.E. 0918 /010

Italiane al lavoro : 1914-1920 / Barbara Curli. – Venezia : Marsilio, [1998]. – 338 p., [8] c. di tav. : ill. ; 22 cm. ((Segue: Appendici.
10L. COLL. 0193 /0089

Lavoro, cultura e mentalità nella società industriale / Eric J. Hobsbawm. – Roma [ecc.] : Laterza, 1986. – VIII, 292 p. ; 21 cm. ((Trad. di Mario Carpitella.
10L. COLL. 0024 /0079

Il lavoro della Confederazione : immagini per la storia del sindacato e del movimento operaio in Italia, 1906-1986. – Milano : Mazzotta, [1988]. – 358 p. : ill. ; 25 cm. ((Catalogo della Mostra itinerante tenuta nel 1988. – In testa al front.: CGIL.
10L. F.ED.AZ.B. 0106

Il lavoro delle donne / R. Ago … [et al.] ; a cura di Angela Groppi. – Roma [etc.] : Laterza, 1996. – XVI, 530 p., [16] p. di tav. : ill. ; 22 cm.
10L. COLL. 0024 /0232/2

Lavoro e lavoratori nell’Italia contemporanea / Mario Abrate ; introduzione di Sergio Zaninelli. – Milano : F. Angeli, ©1977. – 109 p. ; 22 cm.
10L. 03.EA. 0104

Lavoro e società nella Milano del Novecento / Germano Maifreda, Geoffrey Pizzorni, Ferruccio Ricciardi ; a cura di Roberto Romano. – Milano : Franco Angeli, ©2006. – 382 p. ; 23 cm.
10L. COLL. 0380 /0094

Il lavoro nel Medioevo / Robert Fossier. – Torino : Einaudi, 2002!. – XI, 329 p. ; 20 cm. ((Trad. di Eliana Carrara.
10L. COLL. 0062.A /0157

Il lavoro nella storia della civiltà occidentale. – [S.l. : s.n.] (Urbino : Arti grafiche editoriali). – v. ; 24 cm
10L. 04.C. 0468 /016-017

Memorie operaie : vita, politica e lavoro a Milano, 1940-1960 / Giuseppina Garigali. – Milano : F. Angeli, [1995]. – 157 p. ; 22 cm. ((Segue: Intervista a Giuseppe Granelli, a cura di Duccio Bigazzi e G. Garigali; Nota archivistica: il fondo memorie orali, di Sandra Barresi. – Nome dell’A. a p. IV di cop.: Giuseppina Maria Katia Garigali.
10L. COLL. 0136 /0195

Milano : lavoro e fabbrica, 1814-1915 [i. e. 1815-1914] / Franco Della Peruta. – Milano : F. Angeli, ©1987. – 207 p., [4] c. di tav. : ill. ; 22 cm. ((Segue: Appendice documentaria.
10L. COLL. 0136 /0088

I muscoli della storia : militanti e organizzazioni operaie a Torino 1945-1955 / a cura di Aldo Agosti ; saggi di A. Ballone … [et al.]. – Milano : F. Angeli, ©1987. – 268 p., [4] c. di tav. ; 22 cm. ((In appendice: La Federazione torinese del PCI e la Camera confederale del lavoro di Torino in cifre, a cura di Renata Jodice.
10L. COLL. 0136 /0092

Nazione e lavoro : saggio sulla cultura borghese in Italia, 1870-1925 / Silvio Lanaro. – Venezia : Marsilio, 1979. – 296 p. ; 21 cm.
10L. 03.EG. 0009

Operai / a cura di Stefano Musso. – Torino : Rosenberg & Sellier, 2006. – 276 p. ; 24 cm. ((In cop.: Centro studi storia del lavoro.
10L. 03.E. 0918 /013

Operaie e socialismo : Milano, le leghe femminili, la Camera del lavoro (1891-1918 ) / Fiorella Imprenti ; prefazione di Andreina De Clementi. – Milano : Franco Angeli, [2007]. – 293 p. : ill. ; 23 cm.
10L. COLL. 0380 /0104

L’organizzazione internazionale del lavoro e il sindacalismo fascista / di Renata Allio. – Bologna : Il mulino, [1973]. – 147 p. ; 21 cm.
10L. 03.EE. 0017

L’oro e il fuoco : capitale e lavoro attraverso i secoli / Corrado Barbagallo. – Milano : Corbaccio, 1927. – 277 p. ; 19 cm
10L. 09.A. 013

Le parti e le controparti : le organizzazioni del lavoro dal Risorgimento alla liberazione / Fabio Bertini. – Milano : F. Angeli, [2004]. – 232 p. ; 23 cm.
10L. COLL. 0380 /0048

Pittura e storia : lavoro e classi povere in Italia, 1850-1915 / Carlo Cartiglia. – Scandicci : La nuova Italia, 1990. – 117 p., [48] c. di tav. : ill. ; 21 cm.
10L. 09.D. 0157

Il prezzo del lavoro : Torino e l’industria italiana nel primo ’900 / Simonetta Ortaggi Cammarosano ; introduzione di David Montgomery. – Torino : Rosenberg & Sellier, 1988. – 301 p. ; 21 cm. ((Nome dell’A. in cop.: Simonetta Ortaggi.
10L. 03.EC. 0437

Le regole e l’elusione : il governo del mercato del lavoro nell’industrializzazione italiana, 1888-2003 / Stefano Musso. – Torino : Rosenberg & Sellier, 2004. – 452 p. ; 21 cm.
10L. 03.E. 0918 /011

Riformisti e rivoluzionari : la Camera del lavoro di Milano dalle origini alla Grande guerra / Maurizio Antonioli, Jorge Torre Santos. – Milano : F. Angeli, ©2006. – 298 p. ; 23 cm.
10L. COLL. 0380 /0090

Scioperi e conflitti sociali nell’Italia liberale : la relazione finale della Commissione ministeriale d’inchiesta sugli scioperi (1878 ) / Carlo Vallauri. – Roma : Lavoro, [2000]. – 175 p. ; 21 cm. ((Con il testo.
10L. 03.EE. 0104

Il secolo lungo : lavoro e diritti sociali nella storia europea / Antonio Cantaro. – Roma : Ediesse, [2006]. – 1 v. ; 21 cm. + CD Rom.
10L. 03.BB. 0440

Storia del lavoro in Italia : dall’Unità a oggi / Stefano Musso. – Venezia : Marsilio, 2002. – 279 p. ; 21 cm.
10L. 03.EI. 0025

Storia della Camera del lavoro di Milano / a cura di Ivano Granata e Roberto Romano. – Milano : F. Angeli, ©2006. – 5 v. ; 24 cm. ((In cop.: Associazione Archivio del lavoro. – In cofanetto.
10L. COLL. 0380 /0090-93

Storia e storie del lavoro : vicende, riflessioni, immagini tra ’800 e terzo millennio / a cura di Angelo Varni. – Torino : Rosenberg & Sellier, 1997. – 220 p. : ill. ; 21 cm. ((Relazioni presentate a un convegno tenuto a Alghero nel 1995.
10L. 03.E. 0918 /002

Storia e storie del lavoro : vicende, riflessioni, immagini tra ’800 e terzo millennio / a cura di Angelo Varni. – Torino : Rosenberg & Sellier, 1997. – 220 p. : ill. ; 21 cm. ((Relazioni presentate a un convegno tenuto a Alghero nel 1995.
10L. 03.E. 0918 /002

La storia rincorsa : lavoro e libertà dalla fine dell’Ottocento a oggi / Giuseppe Sircana ; prefazione di Guglielmo Epifani. – Roma : Ediesse, [2007]. – 182 p. : ill. ; 21 cm.
10L. COLL. 0400 /0025

Travail et travailleurs en Europe au Moyen Age et au debut des temps modernes / textes presentes et edites par Claire Dolan. – Toronto : Pontifical institute of mediaeval studies, c1991. – XIII, 357 p. ; 24 cm.
10L. 02.CA. 0058

Vieni o maggio : aspetti del primo maggio in Italia tra Otto e Novecento / Maurizio Antonioli. – Milano : F. Angeli, [1988]. – 176 p. ; 22 cm.
10L. 03.EA. 0178


2 commenti

Fonti dello storico, fonti del regista. Il processo inquisitoriale contro Cecco d’Ascoli


Nell’ambito del Corso di Storia della Chiesa medievale e dei movimenti ereticali, mercoledì 30 aprile (in aula 113 dalle ore 9:00 alle ore 11:30) si terrà l’incontro Fonti dello storico, fonti del regista. Il processo inquisitoriale contro Cecco d’Ascoli.
Dopo la proiezione del film “Il maestro degli errori” (2005), incentrato proprio sulla figura di Cecco d’Ascoli, ne discuteranno il regista Piero Benfatti, la prof.ssa Elena Brambilla e la prof.ssa Marina Benedetti.
L’incontro è aperto a tutti.
Qui, trovi una biografia di Cecco d’Ascoli e le immagini del frontespizio del commento di Cecco d’Ascoli alla Sphera del Scrobosco

A condannare Cecco d’Ascoli al rogo “potrebbe essere stato un commento critico de “La Sphera de Sacro Bosco”, opera di valenza ermetica stampata solennemente a Basilea nel 1485, e che ricomparve alcuni anni più tardi con il titolo di “Sphera Mundi cun tribus commentariis Cicchi Asculani”.
I testi già attribuiti a Cecco, dal titolo “Praelectiones ordinariae Astrologiae habitae Bononiae” e “Incipit scriptum de principiis Astrologiae secundum Ciccum”, ora si presumono essere state, invece, opere dei suoi discepoli bolognesi. Riferimenti più marcatamente esoterici e alchemici dell’Ascolano, compaiono soprattutto nell’opera maggiore, “L’Acerba”.
E’ questo un componimento poetico di scienze naturali, di fisica e di filosofia religiosa. Apparve per la prima volta riprodotto in più copie nel 1476, a cura del canonico Filippo di Pietro da Venezia, con il titolo latinizzato appunto di “L’Acerba”, ovvero cumulo di cose riunite alla rinfusa.
Alcuni storici dell’esoterismo, invece, hanno sostenuto che il titolo originale dato dallo stesso Cecco, sarebbe stato “La Cerba”, la cerva, animale sacro e simbolo dei “Fedeli d’Amore”, movimento letterario-iniziatico del quale l’Ascolano avrebbe fatto parte. [...]
Per molti secoli, infatti, Cecco venne considerato soltanto uno stregone. Si disse che avesse svolto riti magici in combutta con il demonio per portare il mare sotto le mura di Ascoli Piceno, o che avesse fatto scomparire il Lago di Capovallazza, situato nei pressi di Ussita. Altre credenze popolari riportano che Cecco si fosse recato sui “monti azzurri”, i Sibillini, per consacrare ai demoni il suo “libro del comando”, e che le fate dei monti avessero obbedito ai suoi ordini. Esiste anche una leggenda secondo la quale Cecco non sarebbe morto nel rogo di Firenze, ma si sarebbe salvato fuggendo a cavallo grazie alle sue capacità magiche di “sdoppiamento” della figura. Decine e decine di altri racconti parlano di Cecco. Racconti fantastici, non sempre denigratori, anzi spesso esaltanti.

Qui, puoi scaricare Rastrelli, Fatti attinenti all’Inquisizione e sua istoria generale e particolare di Toscana .

Una bibliografia:
M. Albertazzi, Studi stabiliani: raccolta di interventi editi su Cecco d’Ascoli, Trento, La finestra, 2002
M. Alessandrini, Cecco d’Ascoli, Fermo, Tip. La rapida, 1969
A. Beccaria (memoria di) , I biografi di maestro Cecco d’ Ascoli e le fonti per la sua storia e per la sua leggenda, Torino, Clausen, 1908
A. Beccaria, Le redazioni in volgare della Sentenza di Frate Accursio contro maestro Cecco d’ Ascoli. Nota, Torino, C. Clausen, 1906
G. Boffito, Le cognizioni fisiche e naturali di Cecco d’ Ascoli e di Dante Alighieri, Napoli, 1929
G. Boffito, Perché fu condannato al fuoco l’astrologo Cecco d’Ascoli?, Roma. De Propaganda Fide, 1900
G. Castelli, La vita e le opere di Cecco d’Ascoli, Bologna, Zanichelli, 1892
Recensione Hugo A. Rennert, La vita e le opere di Cecco d’Ascoli di Giuseppe Castelli, in “Modern Language Notes”, Vol. 8, No. 7 (Nov., 1893), pp. 216-219 (leggi in JSTOR)
P. Fanfani, Cecco d’Ascoli. Racconto storico del secolo XIV, Tipografía di G. Carnesecchi, 1870
F. Filippini, Cecco D’ Ascoli a Bologna : con nuovi documenti, Imola, Coop. tip. ed. P. Galeati, 1929
Cecco d’Ascoli in Thomas Glick, Steven J. Livesey, Faith Wallis (editors), Medieval Science, Technology, and Medicine: An Encyclopedia, New York, Routledge, 2005
C. Lozzi, Cecco d’ Ascoli. Saggio critico e bibliografico, Firenze, Leo S. Olschki, 1903
V. Paoletti (nota di), Il piu antico documento autentico su Cecco d’ Ascoli, Roma,Tipografia della R. Accademia dei Lincei, 1906
A. M. Partini, V. Nestler, Cecco d’ Ascoli. Poeta occultista medievale, Roma, Edizioni mediterranee, 2006
A. Rigon (a cura), Cecco d’ Ascoli. Cultura scienza e politica nell’Italia del Trecento. Atti del convegno di studio svoltosi in occasione della 17. edizione del Premio internazionale Ascoli Piceno. Ascoli Piceno, Palazzo dei Capitani, 2-3 dicembre 2005, Roma, Istituto storico italiano per il Medio Evo, 2007
A. Rossi-Brunori, La sentenza dell’Inquisizione contro l’astrologo Cecco d’ Ascoli : (studio), Ascoli Piceno : Premiata Tip. economica, 1906


Lascia un commento

Jewish Encyclopedia per studiare l’ebraismo


[Relation of the Cabalistic Spheres, From Horwitz, "Shefa' Tal," 1612. in Jewish Encyclopedia]
Ecco qui un’ottima risorsa per gli studiosi del mondo ebraico: la Jewish Encyclopedia .
I 12 volumi della Jewish Encyclopedia disponibili in linea sono stati pubblicati tra il 1901-1906 e contengono più di 15.000 articoli e illustrazioni.
E’ evidente che, dati gli anni in cui l’enciclopedia è stata pubblicata, manchino voci sulla storia dell’ultimo secolo dell’ebraismo (nascita di Israele, l’Olocausto…), ma è da segnalare la presenza comunque di numerose voci interessanti.
Qui, puoi leggere la prefazione dell’edizione a stampa.
E’ possibile sia lanciare una ricerca libera sia scorrere le voci dell’enciclopedia.


Lascia un commento

Indici on-line di Bollettini di Società e Deputazioni di storia locale


[Illustrazione di Angelo Ruta]
Siete interessati alla storia locale?
Ecco degli indici di riviste edite da Società storiche. Ve ne abbiamo selezionato alcuni disponibili in linea:


1 commento

Catalogo del fondo del Centro italo rumeno di studi storici


Ti interessa la storia della Romania? Da qualche giorno è disponibile sia in biblioteca, sia on line nel nostro sito il catalogo del Fondo del Centro italo rumeno di studi storici. Segretario generale del Centro è la professoressa Bianca Valota, docente di Storia dell’Europa orientale presso il nostro Dipartimento.
Fanno parte del fondo circa 3.500 volumi dedicati alla storia e alla cultura dei paesi dell’Est. Il fondo si articola in quattro sezioni: la sezione A è dedicata alle opere di consultazione, la sezione B alla storia dei paesi dell’Est, la sezione C, la più numerosa, alla storia e alla saggistica rumena, mentre la sezione D all’arte rumena. I 155 titoli di periodici del CIRSS sono stati invece trasferiti alla Biblioteca delle Facoltà di Giurisprudenza, Lettere e Filosofia per completare la ricca sezione di periodici di storia lì ospitati.

Ricordiamo inoltre che sono disponibili, sia in cartaceo che sul sito della biblioteca, i cataloghi di altri dei nostri fondi: il Fondo Bruno Caizzi, il Fondo CNR, il Fondo Ferraguti, il Fondo Scordamaglia e il Fondo Magnani Torelli.


Lascia un commento

23 aprile, giornata mondiale del libro


La data del 23 aprile, a partire dal 1996, è stata scelta dall’Unesco come Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d’Autore per la sensibilizzazione e la promozione della lettura e delle attività a essa legate.
La scelta di questo giorno è motivata dal fatto che proprio il 23 aprile ricorre la morte di tre grandi scrittori: William Shakespeare, Miguel de Cervantes e Garcilaso de la Vega. C’è un collegamento, inoltre, con la tradizione catalana legata ai festeggiamenti in questo stesso giorno per il patrono della regione San Giorgio, che consistono nel dono di una rosa in cambio di un libro ricevuto in regalo, specialmente tra innamorati.
Quest’anno la Commissione Nazionale Italiana dell’Unesco ha deciso di intitolare la giornata “Leggi il tuo pianeta”, nell’ambito delle iniziative per il 2008 Anno Internazionale del Pianeta Terra.
La Giornata non è però destinata a puntare il suo focus esclusivamente sul pianeta e sulle sue emergenze. Il 2008 è infatti l’anno del Pianeta Terra ma è anche, sempre per volontà delle Nazioni Unite l’Anno delle Lingue, che si intendono promuovere come elemento di espressione che tramanda culture diverse ma che può avvicinarle tra loro grazie al lavoro di confronto delle traduzioni. “Ogni libro è scritto, prodotto, scambiato, usato e apprezzato entro un determinato quadro linguistico. Scegliendone la lingua l’autore seleziona anche i lettori che dovranno essere in grado di comprenderlo. La traduzione permette di stabilire ponti linguistici che procureranno tanto nuovi libri che nuovi lettori” ha detto il Direttore Generale dell’UNESCO Koïchiro Matsuura nel suo recente messaggio in occasione della Giornata del Libro e del Diritto d’Autore.
Sono previste diverse e interessanti iniziative, sia in Italia, in particolare a Roma, che nel resto del mondo. Qui trovi gli eventi promossi in Lombardia.
In particolare, a Barcellona, città ricca di appuntamenti in questa occasione proprio per la ricorrenza di San Giorgio, quest’anno il tradizionale “Pregó de la lectura” sarà tenuto da Alessandro Baricco.


Lascia un commento

CIRDoMoC (Centre International de Recherche et de Documentation sur le Monachisme Celtique)


A chi è interessato alla storia del monachesimo celtico segnaliamo il sito del CIRDoMoC, il Centro Internazionale di Ricerca e Documentazione sul Monachesimo Celtico, fondato nel 1986 e ospitato nell’abbazia di Saint-Guénolé a Landévennec, piccolo comune della Bretagna. L’attività del Centro si esplica tramite l’organizzazione di giornate di studio annuali incentrate su vari aspetti del monachesimo celtico nell’alto Medioevo. Gli interventi esposti vengono poi raccolti in una serie di pubblicazioni che vanno sotto il nome di Britannia Monastica. Sul sito è possibile visualizzare gli indici del contenuto dei volumi.
Sono inoltre resi disponibili nel sito interessanti “Documenti di lavoro” riguardanti ad esempio l’abbazia che ospita il centro, la storia della Bretagna, i santi bretoni, e un cospicuo numero di link a siti internet di studi sul Medioevo e di altre abbazie europee.

Per saperne di più, leggi qui le voci wikipedia dedicate al Monachesimo e a San Colombano, uno dei capostipiti del monachesimo celtico.

Leggi in biblioteca come primo approccio all’argomento:

Istruzioni e regola dei monaci / San Colombano abate ; con introduzione di Annamaria Canopi e Giorgio Picasso. – Seregno : Abbazia San Benedetto, 1997. – 124 p., [4] c. di tav. : ill. ; 19 cm.
Collocazione: 10L. 04.E. 0336 /0017

Il monachesimo medievale / Gregorio Penco. – Seregno : Abbazia di San Benedetto, 2002. – 140 p. ; 19 cm.
Collocazione: 10L. 04.E. 0336 /0030

Il monachesimo nell’alto Medioevo e la formazione della civiltà occidentale : settimane di studio del Centro italiano di studi sull’alto Medioevo, 4. : 8-14 aprile 1956. – Spoleto : presso la sede del Centro, 1957. – 625 p., [6] c. di tav. : ill. ; 22 cm.
Collocazione: 10LB. COLL. 002.2 /0004

Le Opere / san Colombano ; introduzioni di Inos Biffi e Aldo Granata ; analisi e commento delle singole opere di Aldo Granata ; cartografia a cura di Costante Marabelli ; indici a cura di Antonio Tombolini. – Milano : Jaca book, 2001. – LXXXIII, 517 p. ; 24 cm. – Testo orig. a fronte.
Collocazione: 10L. 02.C. 0364 /0040/1

Regole monastiche d’Occidente / a cura di Enzo Bianchi ; traduzione e note di Cecilia Falchini ; fotografie di Gabriele Basilico. – Torino : G. Einaudi, [2001]. – XLVI, 602 p., [24] c. di tav. : ill. ; 22 cm. – In custodia.
Collocazione: 10L. 04.A. 0855


Lascia un commento

CELT (Corpus of Electronic Texts): testi e risorse per la storia dell’Irlanda


State facendo ricerche sulla storia irlandese? Vi segnaliamo un’interessante risorsa web: CELT è il database promosso dal Dipartimento di Storia dell’Università di Cork, in continuo accrescimento che contiene già quasi mille testi letterari, storici e artistici.
I testi resi disponibili costituiscono le fonti primarie di storia e studi irlandesi in quattro lingue (irlandese, inglese, francese e latino) e sono stati codificati con gli standard SGML e XML. Possono essere ricercati, visualizzati, salvati e stampati.
CELT è attuato in collaborazione con l’Università dell’Ulster di Coleraine, dove è stato digitalizzato e codificato il DIL (Dictionary of Old and Middle Irish), nell’ambito del progetto Linking Dictionaries and Text . Il fine del progetto è quello di creare rimandi tra i lemmi del DIL e le loro fonti nei testi di CELT.
Le modalità di ricerca comprendono un’interfaccia sperimentale che utilizza Google search e un motore di ricerca interno che permette di cercare una parola o una sua parte nei testi, con la possibilità di applicare alcuni filtri (ad esempio che tipo di parola, in quali tipi di testi o in quali parti del testo codificato cercare).
Non mancano i link ad altre risorse interessanti: Irish studies (bibliografie, periodici, biblioteche, manoscritti digitalizzati) e mappe storiche irlandesi.


Lascia un commento

Indice dei libri proibiti: lezione aperta a tutti


Giovedi 17 aprile 2008, nell’aula 3 in via S. Antonio, alle ore 10.30, nell’ambito del corso di Bibliografia della prof.ssa Lodovica Braida, la dott.ssa Elisa Rebellato della Biblioteca dell’Archiginnasio di Bologna terrà una lezione aperta a tutti dal titolo: Gli Indici dei libri proibiti come strumenti bibliografici.

Se vuoi saperne di più sull’Indice, leggi la voce corrispondente su Wikipedia e l’articolo “Gli indici dei libri proibiti” sul sito del corso in Storia della stampa e dell’editoria presso l’Università di Bologna.

Leggi in biblioteca sull’argomento:

La fabbrica dei divieti : gli indici dei libri proibiti da Clemente 8. a Benedetto 14. / Elisa Rebellato. – Milano : Sylvestre Bonnard, [2008]. – 394 p. ; 21 cm.
Collocazione: 10L. BIBL.C. 0227 /018

Indice dei libri proibiti / riveduto e pubblicato per ordine di Sua Santità Pio Papa 11. – Città del Vaticano : Tipografia Poliglotta, 1929. – 563 p. ; 20 cm.
Collocazione: 10L. 04.A. 0156

L’Indice dei libri proibiti : saggi e commenti / Giovanni Casati. – Milano ; Roma : Pro familia. – v. ; 22 cm.
1: Introduzione.
Collocazione: 10L. F.RIZZI.C. 0015 /1
2: Libri letterari.
Collocazione: 10L. F.RIZZI.C. 0015 /2
3: Breve commento di tutto l’indice.
Collocazione: 10L. F.RIZZI.C. 0015 /3

I libri proibiti : da Gutenberg all’Encyclopédie / Mario Infelise. – Roma [etc.] : GLF editori Laterza, 1999. – 153 p. ; 18 cm.
Collocazioni: 10L. BIBL.C. 0093
10L. 07.C. 134.018

Nascita dell’Indice : la censura ecclesiastica dal Rinascimento alla Controriforma / Vittorio Frajese. – Brescia : Morcelliana, 2006. – 452 p. ; 21 cm.
Collocazione: 10L. 04.F. 0527

Storia dell’Indice : il Vaticano e i libri proibiti / Hubert Wolf ; traduzione di Stefano Bacin. – Roma : Donzelli, [2006]. – VI, 278 p. : ill. ; 21 cm.
Collocazione: 10L. COLL. 0397 /0095


Lascia un commento

WomenWriters: European women writers in history


Il database WomenWriters, a cui collabora attivamente il progetto New approaches to European Women’s Writing (NEWW; funded by N.W.O. Netherlands Organisation for Scientific Research; 2007-2010), si propone di studiare la ricezione delle scritture femminili nell’Europa (pre-1900) considerando i luoghi delle autrici, le loro attività, in una parola, il contesto storico. Al momento, il database contiene soprattuto informazioni sulla ricezione di testi femminili in Olanda, mentre nel periodo iniziale del progetto (2001-2004) ci si è concentrati maggiormente su autrici francesi del 1700 e del 1800.
Si può fare una ricerca digitando il nome dell’Autore (dove per autore, non si intende solo l’autrice del testo che interessa, ma anche i traduttori o in generale, chi ha scritto su quel testo) o dell’opera o dell’autore che ha scritto sul testo.
Il sito del progetto contiene anche delle altre sezioni interessanti:
” Writing side” è incentrato sulle autrici e sul loro apporto nel campo letterario
“Reading side” si concentra invece sui lettori di queste opere
“Sources” presenta invece le fonti utilizzate nel database
Bibliography
“Conferences and other activities” dà notizia di dibattiti e di altre attività sul tema


Lascia un commento

L’eco-design nei Cortili dell’Università di Milano: Greenenergy


I cortili della nostra Università fanno da scenario alle eco-installazioni di designer di fama internazionale come Jacopo Foggini, Philippe Starck, Arik Levy, James Wines e Toshiyuki Kita. Organizzata dalla rivista Interni “Greenenergy” è uno degli eventi più attesi del FuoriSalone 2008.
Qui trovi il sito dedicato a Greenergy con le immagini delle installazioni, delle installazioni luci, delle installazioni esterne e dei designers.
Si tratta di opere realizzate con materiali di alcune delle aziende che partecipano a questa esposizione interamente dedicata ai progetti di bioedilizia, architettura ecologica e design ecosostenibile. Risparmio delle risorse ambientali, riuso, riconversione e salvaguardia del territorio sono le parole chiave dell’intera manifestazione.
Martedì 15 aprile il rettore Enrico Decleva porterà il suo saluto alla conferenza stampa di presentazione insieme a Maurizio Costa, vicepresidente della Mondadori, e all’assessore alla cultura del Comune di Milano, Vittorio Sgarbi.
L’evento verrà ufficialmente inaugurato e aperto al pubblico il 16 aprile alle ore 20.00.

Se siete interessati alla storia del design, guardate il sito Lezioni di design che riprende le puntate dell’omonimo programma e acclude immagini e descrizioni di oggetti di design, dei protagonisti del design italiano, dei links a siti interessanti e una ricca bibliografia.

Questa invece è un’ottima bibliografia sul Design. Bibliographie curata dalla Biblioteca Nazionale di Francia.

Leggi in biblioteca sull’argomento:

L’anima dell’industria : un secolo di disegno industriale nel Milanese / a cura di Anty Pansera. – Milano : Skira, ©1996. – 242 p. : ill. ; 29 cm.
10L. 03.EC. 0338

Dal Politecnico di Milano protagonisti e grandi progetti : cento anni di storia italiana nel campo dell’architettura, del design e dell’ingegneria / a cura di Sara Calabrò. – Milano : Associazione Laureati del Politecnico di Milano, c2003. – 32 p. : ill. ; 19×19 cm.
10L. 05.D. 337

Dall’architettura al design / a cura di Renato De Fusco. – Torino : UTET, ©1994. – XIV, 354 p. : ill. ; 28 cm.
10L. 03.B. 0675.3

Made in Italy : storia del design italiano / Renato De Fusco. – Roma ; Bari : GLF editori Laterza, 2007. – VIII, 330 p. : ill. ; 24 cm.
10L. 03.EG. 0433


Lascia un commento

Storia dell’automobile


[Alfa Romeo 1900]
Vi interessa la storia dell’automobile? Nel sito dell’AISA (Associazione italiana per la storia dell’automobile) sono scaricabili le “Conferenze AISA” pubblicate in fascicoli.
Ecco alcuni titoli:

Questo è invece il sito del Museo nazionale dell’automobile carlo Biscaretti di Ruffia.

Leggi in biblioteca sulla storia dell’industria automobilistica in Italia:

Le Alfa Romeo di Vittorio Jano / a cura di Angelo Tito Anselmi e Valerio Moretti ; con un saggio di Luigi Fusi, un intervento di Enzo Ferrari e l’ultima intervista di Vittorio Jano rilasciata a Griffith Borgeson. – Roma : Edizioni di Autocritica, [1982]. – 255 p. : ill. ; 26×26 cm .
10L. F.ED.AZ.B. 0027

Archivio storico Alfa Romeo / Alfa Romeo. – [S.l. : s.n.] (Torino : Stamperia artistica nazionale). – v. ; 27 cm.
10L. 03.EC. 0318

La capitale dell’automobile : imprenditori, cultura e società a Torino / a cura di Paride Rugafiori. – Venezia : Marsilio, 1999. – XVI, 262 p. ; 21 cm.
10L. 03.EC. 0447 /004

Capitale e mercato azionario : la Fiat dal 1899 al 1961 / Nicola De Ianni. – Napoli [etc.] : Edizioni scientifiche italiane, [1995]. – 142 p. ; 24 cm.
10L. 03.EC. 0224.002

Le capitali dell’auto nel mondo. – Torino : EDA, 1973. – 241 p. : ill. ; 23 cm. ((Articoli gia pubblicati su: Illustratofiat.
10L. F.ED.AZ.C. 0060

Le carte scoperte : documenti raccolti e ordinati per un archivio della Lancia / Progetto archivio storico FIAT. – Milano : F. Angeli, c1990. – 492 p., °22! c. di tav. : ill. ; 22 cm.
10L. 03.EC. 0155BS

Il caso Fiat : una strategia di riorganizzazione e di rilancio / Giuseppe Volpato. – [Torino] : ISEDI, 1996. – XX, 452 p. ; 24 cm.
10L. 03.EC. 0295

I cinquant’anni della Fiat : 1899-1949. – Milano : Mondadori, 1950. – 298 p., [18] c. di tav. : ill. ; 26 cm.
10L. F.ED.AZ.B. 0020

Dossier auto : l’industria automobilistica italiana verso le nuove sfide / IRES, Istituto ricerche economico-sociali del Piemonte. – Torino : Rosenberg & Sellier, 1988. – III, 276 p. ; 24 cm.
10L. 03.BA. 0294

The European automobile industry / James M. Laux. – New York : Twayne ; Toronto : Maxwell Macmillan, c1992. – IX, 292 p., [12] p. di tav. : ill., c. geogr. ; 22 cm.
10L. 03.BA. 0232

Fascismo, grande industria e sindacato : il caso di Torino, 1929-1935 / Giulio Sapelli. – Milano : Feltrinelli, 1975. – 260 p. ; 22 cm. ((Segue: Appendice statistica.
10L. 03.E. 0654

La Fiat negli anni settanta / Lucio Libertini. – Roma : Editori Riuniti, [1973]. – 292 p. ; 19 cm.
10L. 03.E. 0493

La Fiat nel mondo, il mondo della Fiat, 1930-1950 : il mercato mondiale dell’auto e i lavoratori dell’industria automobilistica nelle carte dell’archivio storico Fiat / a cura di Chiara Casalino e Valentina Fava ; presentazione di Paolo Cantarella ; prefazione di Franco Amatori. – Venezia : Marsilio, 2001. – XIV, 233 p. ; 21 cm.
10L. 03.EC. 0447 /005

Fiat. Punto e a capo : problemi e prospettive della fabbrica integrata da Termoli a Melfi / Mimmo Carrieri … [et al.]. – Roma : EDIESSE, [1993]. – 515 p. ; 20 cm.
10L. 03.EE. 0046

Giovanni Agnelli, primo industriale dell’automobile / Silvio Pozzani. – Milano : Nuova Mercurio, [1962!. - 198 p. : ill. ; 22 cm.
10L. 03.EC. 0341

La grande fabbrica : organizzazione industriale e modello americano alla Fiat dal Lingotto a Mirafiori / Duccio Bigazzi ; introduzione di Giuseppe Berta e Giandomenico Piluso. - Milano : Feltrinelli, 2000. - 288 p. : ill. ; 22 cm.
10L. 03.EC. 0457

Grandi motori : da Torino a Trieste culture industriali a confronto, 1966-1999 / Liliana Lanzardo. - Milano : F. Angeli, 2000. - 220 p. ; 24 cm.
10L. COLL. 0136 /0272

Innocenti : gli stabilimenti di Milano. - [Milano : s. n., dopo 1970]. – 1 v. : ill. ; 29 cm. (Testo in italiano, francese e inglese.
10L. F.ED.AZ.B. 0026

Lotte e organizzazioni di classe alla FIAT, 1948-1970 / Renzo Gianotti. – Bari : De Donato, [1970]. – 278 p. ; 18 cm.
10L. 03.EE. 0072

Mirafiori / Giuseppe Berta. – Bologna : Il mulino, [1998]. – 124 p., [2] c. di tav. : ill. ; 21 cm.
10L. 03.E. 0858 /005

Qui FIOM : le relazioni radio alla FIAT tra repressione padronale e ripresa del sindacato in fabbrica, 1955-1961 / a cura di Piero Frasca e Giulio Sapelli ; introduzione di Giulio Sapelli. – Bari : De Donato, [1978!. - 285 p. ; 21 cm.
10L. 03.EE. 0044

Il Portello : operai, tecnici e imprenditori all'Alfa Romeo 1906-1926 / Duccio Bigazzi. - Milano : F. Angeli, [1988]. – 662 p. : ill. ; 22 cm.
10L. COLL. 0152 /0002

Le relazioni industriali alla Fiat nei verbali delle Commissioni interne : *1944-1956. – Milano : Fabbri. – v. ; 23 cm. ((Il compl. del titolo appare sul front. come pretitolo.
10L. 03.EE. 0059 /1-2

Il salone dell’automobile : dal Valentino al Lingotto / Alberto Bersani, Augusto Costantino ; presentazione di Giovanni Agnelli. – Torino : D. Piazza, stampa 1984. – 167 p. : ill. ; 29 cm.
10L. F.ED.AZ.B. 0022

Le schedature Fiat : cronaca di un processo e altre cronache / Bianca Guidetti Serra ; prefazione di Stefano Rodotà. – Torino : Rosenberg & Sellier, 1984. – 160 p. ; 21 cm
10L. 05.1.B.1.A. 0370

Storia della Lancia : impresa, tecnologie, mercati, 1906-1969 / di Franco Amatori … [et al.]. – [Milano] : Fabbri, [1992]. – 479 p. : ill. ; 25 cm.
10L. 03.EC. 0175

Storia di una dinastia : gli Agnelli e la Fiat : cronache non autorizzate dei cento anni della più grande industria italiana / Angiolo Silvio Ori. – Roma : Editori riuniti, 1996. – 519 p. : ill. ; 22 cm.
10L. 03.EC. 0510

Storia sociale dell’automobile in Italia / Federico Paolini. – Roma : Carocci, 2007. – 153 p. ; 22 cm.
10L. 03.EI. 0058


Lascia un commento

Tutti al Teatro Franco Parenti per “Racconto italiano”


C’è un’interessante convenzione tra il nostro Ateneo e il Teatro Franco Parenti che permette a studenti e collaboratori dell’Università di partecipare alla rassegna “Racconto italiano” a prezzi agevolati (con la possibilità di partecipare ad ogni spettacolo con 5 euro) presso le sale rinnovate dello storico teatro milanese.

I temi di “Racconto Italiano” spaziano dall’economia alla filosofia, dalla letteratura al teatro, dalla politica al sociale fino al privato.
Precarietà, Manipolazione, Tempo, Identità, sono al centro del ciclo d’incontri filosofici durante i quali, i partecipanti seduti ai tavoli, animeranno il confronto stimolato da un conduttore.
Per “Spettacoli da attraversare”, al termine di ogni rappresentazione, studenti dell’ateneo che già collaborano col Teatro, raccoglieranno le emozioni e le impressioni dei partecipanti.
Il ciclo: “Scrittori da svelare – nodi di vita quotidiana” offre spazio ai giovani autori italiani ed occasioni d’incontro con romanzieri vicini alle tematiche giovanili.

Qui, trovi il programma e questo è il sito dedicato alla rassegna.
Per usufruire delle agevolazioni basterà inviare una e-mail con nome, cognome e spettacolo cui si intende partecipare all’indirizzo: promozione@teatrofrancoparenti.com e presentare il proprio tesserino universitario direttamente presso la biglietteria del teatro.


Lascia un commento

E dopo la laurea? Stage e borse di studio


[Illustrazione di Angelo Ruta]
E dopo la laurea? Per aiutarvi a superare le difficoltà che vi si presenteranno, vi segnaliamo alcuni progetti interessanti.
Per avere una panoramica più esaustiva delle diverse strade da percorrere, visita il sito del Centro per l’Orientamento della Statale di Milano (COSP) o recati di persona, secondo gli orari che trovi indicati.
Noi vi segnaliamo qualche “progetto” interessante:

Un’altra possibilità sono le borse di studio, eccone alcune per laureati in storia e in generale nelle materie umanistiche:

    Presso la nostra Università, 45 Borse di studio per attività di perfezionamento all’estero e 12 borse per soggiorni di studio nell’Asia meridionale e orientale, cofinanziate dall’Università degli studi di Milano e dalla Fondazione Cariplo. Qui, trovi tutte le informazioni.

    Nove borse di studio “Gaetano Cozzi”: borse di studio per tesi di laurea di secondo livello, di dottorato di ricerca e di scuola di specializzazione, discusse nelle Università italiane negli anni accademici 2005-2006, 2006-2007, 2007-2008, riguardanti i seguenti temi: il gioco e i giochi, attraverso i tempi, fino agli sport contemporanei.

    Premio Franca Pieroni Bortolotti: premia ricerche inedite, in lingua italiana, di storia delle donne, su un argomento relativo ad un periodo compreso fra l’Antichità e l’Età Contemporanea.
    Qui, trovi il bando e la domanda

    Premio Letterario “Galeazzo Di Tarsia”. Il sito del comune di Belmonte Calabro non è aggiornato, ma il tema di quest’anno è il seguente: “L’espansione araba in Italia nell’alto Medioevo…”. Per info. chiamare il Segretario coordinatore: Dr. Gabriele Turchi – viale B. Croce, 1 , fraz. Marina- 87033 Belmonte Calabro (CS), Tel.: 0982.47048

    Premi per tesi in storia contemporanea e storia economica promosse da Casa Oriani: premio Pier Paolo D’Attorre e Giorgio Porisini.

    Premio di studio Bernardo Cles (tesi sulla figura di Bernardo Cles)

    Premio Giorgio De Gregori 2008: intende promuovere lo studio e la ricerca nell’ambito della biblioteconomia e delle tematiche riguardanti le biblioteche.

    Concorso, per titoli, per il conferimento di n. 1 borsa di studio di € 6.635,94, riservata a laureati in Conservazione dei Beni Culturali o Archivistica e Biblioteconomia, per lo svolgimento di ricerche sul tema “Accesso alla Biblioteca Digitale: uno studio dell’utenza di area umanistica” finanziata dalla Fondazione Rinascimento Digitale, di cui è responsabile la Prof.ssa Anna Maria Tammaro (scade l’11/04/08 )

    Borsa di studio alla memoria di Pier Carlo Masini. L’Associazione Amici della Biblioteca Civica “Angelo Mai”, insieme alla Direzione della Civica Biblioteca “Angelo Mai” di Bergamo e alla Direzione della Biblioteca “Franco Serantini” di Pisa bandisce per l’anno 2008 una borsa di studio per un progetto di ricerca storico-critico che si riferisca a uno dei due temi:
    alla vita e all’attività di Pier Carlo Masini
    al movimento anarchico, ai movimenti radicali ed eretici tra Otto e Novecento in Italia

    Concorso “I giovani nella vita pubblica del Paese” del Comune di Viareggio. Possono concorrere tutti coloro che, negli ultimi cinque anni accademici (dal 2002-2003 al 2006-2007)abbiano conseguito una laurea discutendo una tesi sul tema “I giovani e la vita pubblica del Paese”.

    Cinque borse di studio a favore di studenti universitari di stato libero, capaci e meritevoli, residenti nella provincia di Varese, con preferenza per i residenti nel comune di Somma Lombardo erogate dalla Fondazione Visconti di San Vito

    Borsa di studio offerto dal Centro AltreItalie per il soggiorno annuale di un ricercatore/ricercatrice presso il Centro e due Premi per tesi di laurea e dottorato sul tema delle migrazioni italiane

    Borsa di studio utile per partecipare a Bruxelles ad un Master finalizzato alla conoscenza delle Istituzioni europee. La proposta è rivolta ai giovani laureandi la cui famiglia sia originaria delle province interessate nel progetto (Campobasso), residenti in Europa, che nell’ano 2008 facciano la loro tesi di laurea sul tema: “L’Europa nel XX° secolo – Conoscere il passato, vivere il presente per costruire il futuro”.

    Premio Giuditta Nanci. La borsa di studio intende promuovere riflessioni e ricerche sul giornalismo politico-parlamentare, la sua storia, i nuovi linguaggi e le nuove modalità di espressione, le dinamiche associative e sindacali. Possono concorrere gli autori di una ricerca, di uno studio, di tesi di laurea o di diploma sul giornalismo politico-parlamentare; sono ammessi anche lavori presentati a partire dal 10 gennaio 2007 come elaborato per l’esame di Stato presso l’Ordine dei giornalisti o come tesi ad una facoltà universitaria.

    Borse di studio offerte dal Ministero degli Affari Esteri utilizzabili per seguire corsi presso Università o Istituti superiori stranieri (statali o legalmente riconosciuti), per effettuare ricerche presso archivi, centri culturali, biblioteche, laboratori e per seguire corsi di lingua presso centri specializzati. Qui le informazioni e le domande da scaricare.

    Borse di studio del Rotary

    Borse di studio promosse dalla Fondazione Luigi Einaudi

    Premio di cultura per tesi di laurea “Aurelio Marcantoni” : “premio di cultura” destinato a studenti laureati che abbiano elaborato e discusso tesi di laurea, di qualsiasi natura, aventi per argomento aspetti politici, istituzionali, sociali, economici, culturali, artistici e religiosi della storia della città di Arezzo e del suo territorio

    Premio di studio, dell’importo di € 4.000,00 da assegnare ad un giovane laureato che presenti la miglior ricerca sul tema “Antropologia della musica e culture mediterranee”.


1 commento

“Quante storie nella storia”

In occasione della VII Settimana della didattica in archivio (16-23 aprile 2008) l’Archivio di Stato di Piacenza in collaborazione con Soprintendenza Archivistica per l’Emilia Romagna, ANAI dell’Emilia Romagna, Soprintendenza per i Beni Librari e Documentari della Regione Emilia-Romagna, Assessorato alla Cultura della Provincia di Bologna promuove la manifestazione “Quante storie nella storia” con la finalità di proporre un percorso formativo pluriennale, rivolto ad insegnanti e studenti, di comprensione del mondo dell’istruzione e in particolare della storia della propria scuola attraverso i documenti scolastici.
Mercoledì 16 aprile alle ore 17 si terrà l’incontro “Storie di scuola” in cui si illustrerà il progetto che mira alla realizzazione alla fine del 2009 di un convegno sulla scuola piacentina.
Sabato 19 aprile alle 10 verranno presentati i laboratori delle classi che si sono accreditate per il laboratorio «Lettera per lettera» rivolto alle scuole elementari e medie.
Per ulteriori informazioni visita il sito.
Vi segnaliamo che nell’Archivio di Stato di Piacenza è ospitato anche il Museo didattico e della didattica.
Il progetto di un piccolo museo nasce dalla volontà di rendere visibili materiali che, giunti in Archivio di Stato con il versamento di alcuni fondi documentari scolastici, possono contribuire ad illustrare diversi aspetti dell’attività didattica. Si tratta di materiale piuttosto eterogeneo, comprendente sussidi didattici veri e propri, come cartine geografiche, registratori, proiettori, vetrinette didattiche da laboratorio e altro materiale, spesso molto simili a quelli tuttora utilizzati nelle scuole, ma anche oggetti delle più varie tipologie provenienti da alcuni istituti professionali del territorio, come gli strumenti di lavoro usati in ambito agricolo o in ufficio.
A questo materiale si è aggiunto nel 2004, dono del pedagogista Daniele Novara all’Archivio di Stato, un interessante fondo bibliografico, costituito da circa 300 testi scolastici per le scuole elementari e le scuole medie inferiori e superiori, dai primi anni del Novecento fino all’ultimo Dopoguerra.
Tutto il materiale bibliografico (testi scolastici) è catalogato ed è possibile consultare il catalogo on line della biblioteca dell’Archivio di Stato alla voce Servizi al pubblico – > Biblioteca -> Opac . Per estrarre i titoli dei libri della sezione Museo occorre digitare la parola museo nel campo Segnatura.


1 commento

Convegno sui Longobardi: Fonti per la storia dei Longobardi in Italia


[Paolo Diacono. Miniatura del XI secolo. Biblioteca Laurenziana di Firenze]
L’11 e il 18 aprile l’Università degli Studi di Bergamo organizza due giornate di studio. La giornata dell’11 aprile sarà dedicata alle Fonti per la storia dei Longobardi in Italia, mentre il 18 aprile il seminario sarà sul tema: Divenire comune. Documentazione, società e coscienza cittadina a Bergamo nei secoli XI e XII.

Se invece vi interessa la Langobardia minor, ossia le regioni dell’Italia meridionale controllate dai Longobardi, un ottima presentazione con risorse (testi da scaricare e bibliografia) è il sito curato da Stefania Manni.

Leggi in biblioteca:

Atti del 6. Congresso internazionale di studi sull’alto Medioevo : [*Longobardi e Lombardia: aspetti di civiltà longobarda] : Milano, 21-25 ottobre 1978 / Centro italiano di studi sull’Alto Medioevo. – Spoleto : Centro di studi sull’alto Medioevo, 1980. – 2 v. (743 p. compless.) : ill. ; 25 cm.
10LB. COLL. 003 /0006/1-2

Codice diplomatico longobardo / a cura di Luigi Schiaparelli. – Torino : Bottega d’Erasmo, 1960-1966. – v. ; 26 cm. ((Ripr. dell’ed.: Roma : Tipografia del Senato, 1929-1933.
10L. PAL.A. 0163 /1-2

La cultura tradizionale dei longobardi : struttura tribale e resistenze pagane / Stefano Gasparri. – Spoleto : Centro italiano di studi sull’Alto Medioevo, 1983. – 186 p. ; 22 cm.
10LB. COLL. 007 /0006

Un curricolo di storia non urbana / Stefano Gasparri. – Firenze : La nuova Italia, 1982. – IX, 155 p. ; 21 cm.
10L. 01.B. 0330

Il ducato di Benevento sino alla caduta del regno longobardo : (contributo alla storia dell’Italia meridionale nel Medio Evo) / Ferdinando Hirsch ; traduzione di M. Schipa. – Torino etc. : L. Roux e C., 1890. – 112 p. ; 23 cm .
10L. E.P.2.B. 0266

I duchi longobardi / di Stefano Gasparri. – Roma : nella sede dell’Istituto, 1978. – 117 p. ; 25 cm
10L. COLL. 0173.1 /0109

L’età longobarda. – Milano : Giuffrè, 1966- . – v. ; 24 cm.
10L. F.MARTINI. 0760 /1-4

L’età longobarda a Pavia, a Benevento, in Puglia / A. P. Anthropos. – Fasano : Grafischena. – v. ; 24 cm.
10L. 02.C. 0321.1-.2

L’Italia centro-settentrionale in età longobarda : atti del Convegno : Ascoli Piceno, 6-7 ottobre 1995 / a cura di Lidia Paroli. – Firenze : All’insegna del Giglio, 1997. – 430 p., [8] c. di tav. : ill. ; 29 cm. ((In testa al front.: Ministero per i beni culturali e ambientali, Soprintendenza archeologica di Ostia; Comune di Ascoli Piceno, Assessorato alla cultura.
10L. 02.CD. 0085 /013

Italia longobarda / a cura di Gian Carlo Menis ; contributi di Volker Bierbrauer … [et al.]. – Venezia : Marsilio, 1991. – VII, 280 p. : ill. ; 30 cm
10L. 02.GA. 0088

Italia meridionale longobarda / Nicola Cilento. – Milano ; Napoli : R. Ricciardi, 1966. – VII, 263 p., 2 c. ripieg. ; 24 cm.
10L. 05.1.B.3. 0335

I Longobardi : storia e archeologia di un popolo / Neil Christie ; traduzione di Bruno Rombi. – Genova : ECIG, 1997. – 235 p. : ill. ; 21 cm.
10L. 02.C. 0394

I Longobardi dei ducati di Spoleto e Benevento : atti del 16. Congresso internazionale di studi sull’alto Medioevo : Spoleto, 20-23 ottobre 2002, Benevento, 24-27 ottobre 2002. – Spoleto : Fondazione Centro italiano di studi sull’alto Medioevo, 2003. – 2 v. ; 25 cm.
10LB. COLL. 003 /0016/1-2

Longobardi e Bizantini / Paolo Delogu, André Guillou, Gherardo Ortalli. – Torino : UTET, c1980. – XII, 450 p., [19] c. di tav. : ill. ; 25 cm.
10L. 01.C. 0192.01

I Longobardi e la guerra : da Alboino alla battaglia sulla Livenza (secc. 6.-8.). – Roma : Viella, 2004. – 191 p. : ill. ; 24 cm. ((Contiene gli atti del convegno Guerra e società nell’Italia longobarda, Motta di Livenza, 2001.
10L. 05.1.B.1.B. 0473

Longobardia e longobardi nell’Italia meridionale: le istituzioni ecclesiastiche : atti del 2. Convegno internazionale di studi promosso dal Centro di cultura dell’Università cattolica del Sacro Cuore, Benevento, 29-31 maggio 1992 / Autori vari ; a cura di Giancarlo Andenna e Giorgio Picasso. – Milano : Vita e pensiero, 1996. – XI, 404 p. ; 22 cm. ((Segue: Appendice.
10L. 02.C. 0429 /011

La Longobardia meridionale : 570-1077 / Il Ducato di Benevento, ?di F. Hirsch? ; Il principato di Salerno, ?di M. Schipa?. – Ristampa con introduzione e bibliografia a cura di Nicola Acocella. – Roma : Edizioni di storia e letteratura, 1968. – XXIV, 324 p. ; 25 cm (( Tit. orig. dell’opera di F. Hirsch: Das Herzogthum Benevent bis zum Untergang des langobardischen Reiches. – In testa al front.: F. Hirsch, M. Schipa.
10L. COLL. 0037 /0019

Magistra barbaritas : i barbari in Italia / Maria Giovanna Arcamone … [et al.] ; premessa di Giovanni Pugliese Carratelli. – Milano : Libri Scheiwiller, 1984. – 694 p. : in gran parte ill., facs., c. geogr. ; 29 cm.
10L. 02.GA. 0086.07

Paolo Diacono: uno scrittore fra tradizione longobarda e rinnovamento carolingio : atti del Convegno internazionale di studi, Cividale del Friuli, Udine, 6-9 maggio 1999 / a cura di Paolo Chiesa. – Udine : Forum, 2000. – 625 p. ; 24 cm.
10L. BIBL.A. 0043.009

Potere, istituzioni, chiese locali : aspetti e motivi del Mezzogiorno medioevale dai longobardi agli angioini / Bruno Ruggiero. – Bologna : [s. n.], 1977 (Bologna : Tamari). – VIII, 202 p. ; 21 cm. ((In testa al front.: Centro salentino di studi medioevali, Nardo
10L. 05.1.B.3. 0341

La principauté lombarde de Salerne, 9.-11. siècle : pouvoir et société en Italie lombarde méridionale / Huguette Taviani-Carozzi. – Roma : École française de Rome, 1991. – 2 v. : ill. ; 24 cm.
10L. COLL. 0321 /0152/1-2

Storia dei longobardi / Jörg Jarnut. – Torino : Einaudi, [1995]. – XI, 148 p. ; 19 cm. ((Trad. di Paola Guglielmotti.
10L. COLL. 0062 /0623

Le storie dei longobardi : dall’origine a Paolo Diacono / Stefano Maria Cingolani. – Roma : Viella, 1995. – 206 p. ; 24 cm.
10L. COLL. 0391 /0006

Visigoti e longobardi : atti del Seminario, Roma 28-29 aprile 1997 / a cura di Javier Arce e Paolo Delogu. – Firenze : All’insegna del giglio, 2001!. – 389 p. : ill. ; 24 cm. ((In testa al front: Consejo superior de investigaciones cíentificas, Escuela española de historia y arqueología en Roma; Università di Roma La Sapienza, Dipartimento di studi sulle società e le culture del Medioevo.
10L. 01.C. 0575


Lascia un commento

Calvinism Resources Database


Il Calvinism Resources Database fornisce l’acesso ad articoli, saggi e letture su Calvino e il Calvinismo dal XV secolo ad oggi.
Nel 1971 il Calvinism Resources Database (CaRD) divenne il “Calvin Bibliography” e coprì “bibliograficamente” gli anni 1960-1970. Era compilato da Joseph N. Tylenda, sacerdote gesuita, e pubblicato nel Calvin Theological Journal. Da quel momento il Calvin Theological Journal pubblica annualmente a novembre la rubrica “Calvin Bibliography”.
La bibliografia e il database in linea al momento sono mantenuti e aggiornati dal curatore dell’ H. Henry Meeter Center for Calvin Studies.
E’ possibile effettuare una ricerca “semplice” o “advanced”. In questa ultima modalità è possibile scorrere la lista dei soggetti e degli autori scegliendo l’apposita voce dal menù a tendina (Subj browse e Aut browse) e compilando il box (per fare una ricognizione, potete digitare anche una lettera dell’alfabeto).
Potete anche consultare la lista dei testi rari sull’argomento posseduti dal Meeter Center for Calvin Studies o scerrere la galleria di immagini di Calvino e di medaglie commemorative.


Lascia un commento

Una guida alle collezioni digitali delle biblioteche dell’ARL: Celebrating Research

cr-cover-560w-600h1.jpg
[Copertina di "Celebrating Research"]
Dal momento che diventa sempre più difficile orientarsi tra i numerosissimi progetti di digitalizzazione presenti in rete, può essere utile sfogliare a video le pagine di Celebrating Research, un compendio delle collezioni digitali delle biblioteche canadesi e statunitensi che aderiscono all’Association of Research Libraries (ARL).
Il testo, nato per celebrare il 75.mo anniversario della fondazione dell’ARL, non è una vera e propria “directory”, ma è una presentazione di collezioni “rare” e originali delle biblioteche dell’ARL.
Qui, trovi l’interessante lista delle collezioni censite.
Per fare un esempio, si va dalla Japanese American Evacuation and Internment Collections, Special Collections Division dell’Università di Washington all’Anne S. K. Brown Military Collection, collezione dedicata alla storia e all’iconografia militare con una particolare attenzione allo studio delle uniformi dell’esercito e della marina.
Non rimane che guardare la lista….


Lascia un commento

Index theologicus: un database per gli studi di teologia e critica testuale

santommaso.gif
[San Tommaso]
Per gli studiosi di storia medievale, ecco un’interessante risorsa.
L’Index theologicus dell’Universitätsbibliothek di Tubinga al momento indicizza più di 600 periodici, 1339 studi in onore, 1901 atti di congressi. L’aggiornamento è giornaliero.
La ricerca è possibile per soggetto, autore, titolo e fonte. Tutti questi campi sono navigabili: si può accedere infatti alle liste per soggetto, per autore, per titolo e per fonte.
E’ possibile inoltre interrogare il database per conoscere quello che è stato scritto sui diversi passi dell’Antico e Nuovo Testamento utilizzando infatti la modalità Expert Search e cliccando su Scripture references. Si aprono nella parte sinistra dello schermo due cartelle (Antico e Nuovo Testamento) dove cliccare sul libro su cui interessa fare la ricerca, mentre il numero del passo va scritto nella stringa di ricerca.
Informazioni accurate sulle ultime immissioni nel database sono raggiungibili nella sezione Current Awareness


Lascia un commento

Digitalizzazioni di testi neolatini: Corpus Automatum Multiplex Electorum Neolatinitatis Auctorum

histlogob.gif
Vi presentiamo due interessanti progetti di digitalizzazione (con immagini ad alta risoluzione) CAMENA (Corpus Automatum Multiplex Electorum Neolatinitatis Auctorum) e TERMINI (Structured Vocabulary of Early Modern Knowledge).
I due progetti del Deutsche Forschungsgemeinschaft hanno la finalità di “costruire” una biblioteca digitale di testi umanistici; sono stati infatti resi disponibili in linea testi del periodo compreso tra il 1500 e il 1770, in gran parte editi in Germania.

Al momento sono disponibili 4 collezioni:

POEMATA, una raccolta di testi poetici in latino composti da autori tedeschi(circa 60.000 pagine di antiche edizioni). Sono presenti le opere individuali di 100 poeti e in aggiunta, è presente una selezione di opere di Poetae minores, compresi nella voluminosa antologia “Delitiae Poetarum Germanorum’ (1612)

HISTORICA & POLITICA è una collezione di scritti storici e politici prodotti in Germania in latino della prima età moderna. Al momento comprende 98 opere scritte da 56 autori per un totale di 48.000 pagine digitalizzate.
Questi sono gli “argomenti” delle opere incluse:
storia universale, geografia, etnografia e genealogia (Becmann, Boehme, Chronicon Carionis, e nella sezione “Thesaurus eruditionis”: Avity, Becmann, Bertius,Clüver, Sanson,Spener)
storia costituzionale e teoria politica (Arnisaeus, Bodin, B. P. v. Chemnitz, Cocceji, Lupold von Bebenburg, Reinkingk)
diritto (Boeckler, Gundling)
fonti storiche; storia della chiesa, storia regionale, storia medievale (Aventinus, Bourgogne, Flacius, Freher, Rerum Germanicarum Scriptores ed. Freher/Struve)
storia contemporanea (Bisselius, Forstner, Jouvancy, Orlandini, Sacchini, Sleidanus, de Thou),
impero ottomano (Agricola, Bry, Busbecq, Crusius, Curione, Estienne, Georgijevic, Harsdörffer, Lonicer, Pantaleon, Sturm, Vaelckern)
economia politica (Bornitz)
galateo (Della Casa, Fritsch)
“manuali per il principe” (Bernegger, Clapmar, Colli, Heresbach, Weyhe)
orazioni politiche (Caselius, V. Fabricius)
uso ” politico” di Tacito(Ammirato/ Pflug, Forstner, Piccart)
loci communes (Ph. Camerarius)
manuali di storia (Bose, Cellarius, Matthiae, Reineck)
manuali di politica(Besold, Bornitz, Conring, Contzen, Werdenhagen).

THESAURUS EDITIONIS comprende dizionari e manuali editi nel periodo compreso tra il 1500 e il 1750 che servirono come opere di riferimento ai testi dell’epoca. Queste le sezioni in cui sono inclusi: “Vocabula & Nomina- Fabulae, Symbola, Adagia, Exempla – Vitae – De Studiis, Historia litteraria – Philosophia – Medicina – Theologia”.
Vi segnaliamo la presenza due importanti dizionari latini: Estienne/Gesner, Thesaurus linguae et eruditionis Romanae (1749) e DuCange, Glossarium ad scriptores mediae et infimae Latinitatis (1710).

CERA (= Corpus Epistolicum Recentioris Aevi) non è ancora on-line, ma si propone di offrire una selezione di lettere in latino scritte da autori tedeschi.

Il progetto TERMINI estrae termini (nomi comuni e nomi di persona) dalle opere incluse nel THESAURUS ERUDITIONIS (si possono selezionare) e fornisce il significato nel tentativo di fornire una sinossi dei termini del sistema di conoscenza dell’età moderna.


2 commenti

Le Alpi e la storia dal 1938 e il 1945

06_031.jpg
[Resa della guarnigione fascista. Pontechianale, Piemonte, 1945. Coll. Istoreto]
La “Memoria delle Alpi” è un progetto che nasce dall’intesa tra istituzioni territoriali e culturali delle regioni transfrontaliere di tre Paesi – Francia, Italia, Svizzera – che propongono di considerare le Alpi, dal Mar Ligure al Cantone Ticino, come un unico, vasto «museo diffuso» nel cuore dell’Europa.

Una frontiera «mobile», come è stata definita, permeabile ai passaggi di uomini e di idee, ma in grado di salvaguardare spazi di culture autoctone, indipendentemente dai confini politici e militari ridisegnati nel corso dei secoli.
Considerata in questo contesto assai ampio e in una dimensione di lungo periodo, la storia del periodo 1938 (emanazione delle leggi razziali in Italia) – 1945 (fine della II guerra mondiale) rende evidente quanto abbiano inciso la geografia stessa e la cultura delle regioni alpine in rapporto alle persecuzioni politiche e razziali, alle vicende belliche, ai movimenti di resistenza militare, politica e intellettuale.
La partecipazione al progetto di Paesi che in tali vicende ebbero ruoli diversissimi – di aggressore (l’Italia), aggredito (la Francia), neutrale, ma non senza un forte coinvolgimento per l’imponente richiesta d’asilo (la Svizzera) – consente un approccio comparativo di enorme portata, che metterà in luce differenti punti di vista storiografici e museografici, con grandi potenzialità di apertura concettuale e di scambio di esperienze.

Moltissime le risorse da guardare con attenzione. Ve ne citiamo solo alcune.
Nell’Area multimediale si può accedere alle gallerie fotografiche (immagini e foto, organizzate in gruppi, sui temi legati alla Cultura Materiale, alla Resistenza, alla Liberazione, alla Guerra Mondiale e altre occasioni celebrative o rievocative sulla memoria storica transfrontaliera), alla galleria audio (area dedicata alla presentazione di file audio in formato mp3 contenenti importanti testimonianze legate al tema della Memoria delle Alpi e della Resistenza) e all’area videodocumentari e videointerviste (area dedicata alla presentazione di filmati o documenti video sui temi della Cultura Materiale, della Resistenza e della Memoria delle Alpi).
La biblioteca virtuale permette l’accesso accesso a studi, ricerche, libri, riviste, documenti e altre pubblicazioni attinenti al tema della Memoria delle Alpi. Tra i molti progetti interessanti, vi segnaliamo: Donne nella deportazione piemontese (database consultabile in rete) e la bancadati del Partigianato Piemontese che raccoglie 91.847 nominativi tra partigiani combattenti, patrioti, e benemeriti piemontesi

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 822 follower